Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'steel'.

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Fixed gear
    • Discussioni generali
    • Gallery
    • Eventi
    • Video e foto
    • Bici rubate e sistemi di sicurezza
  • Reparto tecnico
    • Consigli tecnici
    • Telai homemade, artigianato ciclistico e DIY
    • Novelli e wannabe fixed
    • Glossario della fissa
    • Recensioni e test
  • Discipline
    • Pista, velocità e allenamento
    • CX e gravel
    • Hill bombing e salite in fissa
    • Ciclismo eroico
    • Commuting e cicloturismo
    • Tricks
    • Bike polo
  • Mercatino
    • Vendo
    • Cerco
    • Regalo
  • All around
    • Locals
    • Estero
  • Off topic
    • Caffetteria
    • Presentazioni
    • Aiuti e segnalazione bug

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


City


Interests


IG


Strava


Feedback Mercatino


Website URL


Skype

  1. come tanti di voi sanno ho avuto la fortuna di appassionarmi al ciclocross quando ancora non era così di moda... poi da cosa nasce cosa e alla domanda "ma perchè non uso sta bici anche d'estate su qualche percorso alpino della mia valdisusa?"... Ecco, non lo sapevo ma stavo facendo gravel prima che si diffondesse la parola stessa tra chiunque conoscesse com'è fatta una bici...era il 2013. altra mia malattia (e lo sapete) qualunque mia bici deve aver su campagnolo, non c'è un motivo, così come non c'è un motivo per cui in un pomeriggio di un qualunque martedì lavorativo si incontra qualcuno/a, ci si innamora e la vita cambia... ecco con campagnolo è così nemmeno da chiedere pareri tecnici, io lo voglio! E quei guasconi di Vicenza che fanno? tirano su il gruppo specifico per il gravel, al passo coi tempi, con talmente tante soluzioni (per me) nuove da farmi tremare i polsi.. ok, lo voglio! Unico sottilissimo problema, non avevo un telaio che supportasse questa gragniuola di soluzioni nuove (per lo meno perni passanti e dischi flat mount) sicchè, sai che sforzo, ho anche iniziato a metter su il progetto per un telaio che in ogni caso non poteva essere standar taglia S-M-L che mica siamo da Zara, mi serve un telaio non un paio di mutande! ho anche il tempo di metter giù un articoletto sul blog per far salire l'hype, casomai servisse... https://riky76omnium.wordpress.com/2021/02/23/la-mia-prossima-bici/ Trovo così le persone, prima dell'azienda, che fanno al caso mio... e dopo una non corta gestazione eccola qui, per voi ma soprattutto per me! Telaio: Cinelli Nemo gravel tig (misure custom, colorazione rainbow) gruppo: campagnolo ekar completo 13v con corona da 38 e pacco pignoni 9-42 (grazie per le dritte a @ma_co che di gravel ne sa a pacchi) ruote: fulcrum rapid red 5 (grazie al buon @el_luke che se le trovava lì in surplus e che ha scoperto che ora una gravel gli serve assolutamente ed ha già messo in pre allarme un certo @dario bice ....) gomme: panaracer gravel king sk da 38 che già avevo dalla zino ma che messe tubeless mi hanno svoltato la vita!! sella: brooks cambium C15 carved, dritta da maestro by @Vittodevemorire, na poltrona bro! pedali: crank brothers candy 7, come sempre irrinunciabili per me il resto è roba thomson e non poteva esser altrimenti Come va? straordinaria, ma davvero.
  2. riky76

    the blue bike

    visto che la record credo non uscirà più dagli anelli infuocati, questa è per i tuttigggiorni a milano, nata da una costola del @tibet, con un po' di aggiustamenti, più o meno c'è su questa roba: telaio champion acciaio 57x57 guarnitura sugino strada compact, 170mm 42t MC Miche primato pista da 107mm ISO ruota posteriore: mozzo surly, pignoni fissi 16 e 22t, cerchio basso profilo, gommona da 37!! ruota ant: mozzo miche cerchio rigida DP medio prof e gomma da 28 serie sterzo ofmega 1" filettata reggisella campagnolo record da 26mm pipa ITM da 95mm e riser classico del decathlon tagliato a 38cm pedali ofmega con gabbiette in plastica del decathlon sella brooks B77 (non comprata, appartiene alla mia famiglia da 30 anni...e infatti ha il lucchetto!!) catena KMC base base da 1/8" che ne dite?
  3. Come scritto un paio di settimane fa, sono venuto in possesso di questa Specialized Stumpjumper, che col tempo e con molta calma vorrei convertirla in qualcosa del genere (spessori a Parte XD). Essendo una vera e propria capra in materia, apro questa discussione sperando e bramando numerosi consigli e pareri da chi ne sa più di me. Monocorona davanti? Che ruote? Siti dove reperire materiale interessante? Ecco, cose, così... Baci, abbracci e ridateci @Uccio
  4. Ciao ragazzi, vorrei chiedere qualche consiglio per l'acquisto di un telaio moderno in acciaio. Dando un'occhiata online ho trovato qualcosa ma tutto con prezzi abbastanza alti. L'unica alternativa preconfezionata che ho trovato ad un prezzo sotto i 1000€ è il vigorelli road. Avete altri produttori da consigliare per stare sotto i 1000€ ed avere un telaio in acciaio di buona qualità? Per moderno intendo con: -serie sterzo da 1 1/8 o conica -battuta che accetti mozzi da 10/11 velocità. Grazie mille. :D
  5. Semplicemente bravo @Cecio! https://www.filomagazine.it/2021/03/frasca-frames-telai-biciclette-ferrara/
  6. Ecco la bici che mi accompagna nei miei spostamenti cittadini da un anno e mezzo, ha raggiunto ieri 2000 km e mi sembrava giusto aggiornare la presentazione, in quanto ha subito una notevole evoluzione. Ci ho fatto svariate alley, sterrati, pioggia, neve, ha persino resistito alla Gebroken Cirkel permettendomi di arrivare sesto assoluto e primo brakeless... telaio: legnano saldati da Emilio Bozzi, sverniciato e riempito di adesivi (elementi strutturali importanti ormai)forca: alpina in carbonio con stelo in acciaio da 1" (grazie @tatranky)serie sterzo: ritcheystem: bramati da 100mmpiega: 3T slreggisella: no brandsella: San Marco Revermovimento centrale: ofmegaguarnitura: campagnolo veloce (pedivella sinistra dure-ace)pedali: deca con straps vpruota anteriore: miche xpress (grazie @severinodigiovanni)ruota posteriore: mozzo no brand, cerchio nisi orocatena: taya pistanastro: boh, vinto alla criterium tremensrapporto: 53x18foto: p.s. si ho il copertone posteriore a terra, non avevo voglia di cambiare la camera d'aria prima di fare ste due foto
  7. È un po' che se ne parla con l'amico @FABIONE Visto il proliferare del marchio Surly, qui comincia il thread dedicato alle biciclette dell'azienda del Minnesota. Comincio a presentare la mia, già nota, credo. ;-) -Telaio Surly Straggler 60 -Reggisella, piega ed attacco Ritchey Classic -Ruote 29" cerchi Spank h200 con 32 raggi (sfinati) -Mozzi Shimano xt -Guarnitura Shimano 105 - 50/34 -pedali Ritchey micropedals -Deragliatori Shimano Tiagra 2x10 11-34 -Freni comandi Shimano Tiagra su Avid BB5 -Sella Brooks C17 carved ;-)
  8. mar_lad

    Faggin track

    Qui una nuova aggiunta al parco bici. Un bel Faggin. Telaio e forcella da 1" in acciaio. Era da tanto che non pedalavo un telaio con questo tipo di standard ed è sempre un sacco divertente. Ovviamente overlappo persino col ginocchio per quanto è tirato. Addirittura sembra un pelino pursuit. E' un telaio per il daily use eccetto le Reynolds montate solo per sembrare più fixieboy. Bando alle ciance vi sparo un po' di foto e una lista componenti. Telaio: Faggin Forcella: Faggin Mc: Gambagnolo Guarnitura: Gambagnolo corsa riadattata pista bdc144 Corona: Gibbiemme 49t strada bdc144 SS: Gambagnolo Record 1" Catena: Miche Pista Stem: ITM Eclipse Piega: Non ne ho idea, so solo che è ergo con del nastro di tela Ruote: Le solite Reynolds Assault convertite pista. Mozzo post Miche con pignone 15t Miche Pedali: Look Keo Carbon Reggisella: Ciclomale Sella: San Marco Concor x Cinelli Chrome -----------------------------------------------------------------------------------------------
  9. Ciao a tutti vi presento la mia nuova bici, è una tokyo fixed the dart. L' altro giorno mentre montavo il mio pompino( ) in versione invernale/ fuoristrada mi sono accorto che avevo in pratica tutti i pezzi per montare un altra bici, ho deciso quindi di comprare questo telaio che tenevo d occhio da un pò e farne la mia bici veloce. Spero vi piaccia e appena ci sarà un po di sole cercherò di fare 2 foto decenti.
  10. Enrique Martinez Heredia è stato un promettente ciclista professionista andaluso degli anni '80. Si è distinto in strada e anche in pista anche se non è stato un grande vincitore come altri suoi connazionali. A fine carriera nel 1984 ha, come molti suoi colleghi, continuato a lavorare nel mondo del ciclismo (sia dal punto di vista commerciale che dal punto di vista manageriale). La bicicletta che vi presento è proprio figlia della squadra pistard Club Iplacea, la numero 11 per l'esattezza, di Alcala de Henares (nord di Madrid). Il telaio mi è stato regalato da mio fratello, il quale l'ha comprato in un mercatino a Madrid a febbraio facendomi molto felice ma al tempo stesso cannando anche la taglia (è circa un 52,5x53.5) poichè l'ha preso senza nessuna cognizione di causa. Ma a caval donato.... Ricercando informazioni sulla rete e con la famiglia Heredia parrebbe che questo telaio sia stato commissionato assieme agli altri da Macario (ovvero lo ha saldato con buone probabilità Zullo che all'epoca saldava molte cose per la Spagna e per Macario). Chiedo venia @legnogrezzo se ho così poche informazioni, ma gli spagnoli...sono spagnoli. È il mio primo telaio pista in acciaio e spero l'ultimo di taglia sbagliata (ammicca a @indio), montato con componenti decenti e dove possibile di qualità italiana (grazie a @etoy e a @BobsHaero soprattutto). Mi porta a lavorare tutti i giorni, mi fa divertire anche se non è molto comodo per via della misura errata (dovrei avere un 55 almeno). Le foto le ho fatte io perchè la fotografa con cui dovevo farle è via per lavoro e torna a fine mese. Frame: Macario (Zullo) 52,5st 53,5tt - Tubi non pervenuti Fork/Headset: Tenax Synthema S4 1" a steli dritti - Cane Creek modello non pervenuto (entrambe prese dal grande @saragozzass) Crankset/Bottom Bracket: Miche Primato Pista Advanced JIS - JIS passo francese VelOrange L.113 (costa più di te) Pedals: Time Atac Alium XS Outdoor Drivetrain/Cog/Chainring/Chain: ISO M2 17t / M2 47t (custom by @psychonaut) / Miche Pista (si è lassa, la devo tirare appena trovo una mezza-maglia) Handlebars/Stem: Riser Decathlon / Aero modello non pervenuto (preso sempre dal grande @saragozzass) Saddle/Seatpost: Selle Italia CZ Gel Flow / Kalloy modello non pervenuto diam. 25.8 mm Front Wheel/Hub/Tire: DRC Classic 32h / Miche Primato Pista f.b. 32h / Continental GP 4Season 23 mm (grazie a Mastro @mitcher per le lezioni di raggiatura e per l'aiuto fondamentale nell'assemblarle) Rear Wheel/Hub/Tire: DRC Classic 32h / Novatec ISO 32h armed with Mark I / Continental GP 4Season 23 mm (grazie a Mastro @mitcher per le lezioni di raggiatura e per l'aiuto fondamentale nell'assemblarle) Ora le foto. Shottate 20 minuti fa nel Campus Universitario dove lavoro (qui sottosfondo degli Skiantos). Le ruote son merde perchè a me piange il fango. (semi-cit.) Sono consapevole della catena, piango a vederla io ma domani rimedio. Un ringraziamento speciale a @breso che giorno dopo giorno, ora dopo ora, mi è sempre stato virtualmente vicino in ogni fottuto step di montaggio. sOkAtE AoE!
  11. Hi Everyone, due to my obsession with italian steel frames, i decided to sign up here :) hope i will find some people who can give me some advices and i can share experiences with. i am from germany and i got 3 italian bikes so far. love all of them. here are just some short pictures of the italian steel bikes i own. hope i will find some ferri owners here as well :) regards
  12. Capita che se vai bello gasato alla prima (strepitosa) edizione del Bike Republic e magari ti porti appresso la tua bici da cx singlespeed e decidi di correre e vincere... beh complimenti! Oltre alla gloria ti portavi a casa un telaio fatto a manina dal grande Zino, telaista in torino di quelli che sanno fare le cose a modo. questa è la storia del mio amico Emanuele Barbaro che ha deciso per una bici da pista e Zino al solito lo ha assecondato alla grande. Questo è il risultato a mio avviso strepitoso. Non ha l'account qui sul forum quindi ha chiesto di fare a me ed io procedo. Per la cronaca il ragazzo ha gamba e sa portare a modo la bici, quindi dategli tempo e sarà un nuovo avversario da battere su strada/pista/criterium. PS: Ema (su instragram @sba_sapu è anche parecchio bravo a far foto quindi le foto son sue) COMPONENTI Tubazioni: Acciaio, Columbus Zona Cerchi: Ambrosio Sanremo Racing tubolare Mozzi: Miche Primato Pistard anodizzati Raggi: Sapim Nipples: Ergal Tubolari: Vittoria Guarnitura: Sram Omnium, 48 t. Movimento centrale: Sram Pignone: Regina vintage Catena: KMC Z1X Pista inox Serie sterzo: VP Reggisella e pipa: Cinelli Vai Piega: Cinelli Pista Sella: Prologo Zero Pas TRI 2015 Pedali: euxstar eps r. Peso totale, 7,2 kg
  13. fede

    Alman 18 xoco

    eccovi ancora Alman.... alman 18 xoco il telaio è stato fatto si misura, il resto era qua e là nelle scatole, proveniente da altre bici che ho dato via, messo su senza troppi studi e ragionamenti.... telaio acciaio ALMAN Columbus Zona Life Oversize e MAX guarnitura Miche Primato Advanced Pista mc Miche Primato INGLESE da 110 catena miche pista pignone miche stem deda kurt ss Integrata Token forcella alpina 2 ruote (campagnolo vento su mozzi custom miche) reggi sella richey sella tioga spider .......................per ora.......
  14. Nuovo pallino degli ultimi mesi: una mtb rigida, in acciaio, con ruote 650b belle ciccie (ma non fat). Nasce la voglia di affiancare alla frontina cattiva (all mountain con forca da 140mm) una mtb in acciaio. Per farne cosa? Per quei percorsi non troppo gravity che non necessitano di una forcella generosa, giri tranquilli, senza eccessivo dislivello ma che mi dia sempre un senso di sicurezza. E perchè no, anche partecipare a qualche gravel race...d'altronde con una mtb fai tutto quello che fai con una gravel, ma il contrario no ;) Punto all'acciaio per la comodità, alle ruote da 27.5+ (tra 2.6 e 2.8) per lo stesso motivo e perchè no, per un fattore estetico. La vorrei monocorona, perni passanti e dischi idraulici. Scandagliando il mercato del nuovo e dell'usato, in Italia e all'estero, si scopre che le possibilità non sono così tante e che molti modelli vendono venduti solo in USA e non importati in Italia. Mi è caduto l'occhio sulla Marin Pine Mountain che vedete in foto e di cui allego link https://www.bikester.it/marin-pine-mountain-mtb-hardtail-verde-a-878868.html?gclid=Cj0KCQiAurjgBRCqARIsAD09sg-GCEEqK2RfyrpTI-GT7PGavbEmQFhR3qxKHp_2sNzTX7SB__Z2LZMaAtoVEALw_wcB&_cid=21_1_-1_9_43_878868_{creative}_{ifpla:pla}&ef_id=Cj0KCQiAurjgBRCqARIsAD09sg-GCEEqK2RfyrpTI-GT7PGavbEmQFhR3qxKHp_2sNzTX7SB__Z2LZMaAtoVEALw_wcB:G:s Perchè bene o male ha tutte le caratteristiche che cerco. Prendendola dall'Inghilterra, con sconti come nuovo cliente di un sito, si riesce a portarla a casa a 900euro + spedizione. Esteticamente mi piace molto, sia per le geometrie, sia per le caratteristiche, sia per il colore. E' montata decentemente. Un po' pesantina (15kg). Volevo sapere cosa ne pensate e, se avete alternative relativamente facili da importare in Italia, proponete pure! Non mi dispiacerebbe guardare anche in casa Surly (in particolare la Krate Monkey), ma come prezzi siamo ben più alti e, per una bici dal puro utilizzo ludico/cazzeggio, mi sembrano eccessivi. Anche se sono bici che si prestano bene per viaggi in percorsi accidentati e bikepacking come se non ci fosse un domani.
  15. Ciao Ragazzi, finalmente dopo la pausa estiva è arrivata...... il dubbio è stato amletico, montare un telatio con forcellini da pista ma con predisposizione per freno e passaggi filo interno nell'orizzontale o mandare tutto indietro spettando chissa quanto........ MMMMMMMMMMMM ho aperto lo scatolone, messo al sole di fine agosto il telaio e qui è partito l'aMMMore con la M maiuscola. Il glitter colorato e l'adesiv con ologramma dedicato mi ha rapito il c.......... e niente, l'ho montato con quello che avevo e adesso si pedala.... Ecco la lista della spesa aggirnata al 01/09/2019 - telaio Cinelli Vigorelli steel black night taglia M - SS columbus di serie - collarino reggisella cinelli di serie -reggisella no brand Reggisella Enve 400 2Bolt 31.6mm Carbon -sella San Marco Zoncolan -catena kmc -guarnitura e MC OMNIUM con corona Factory 5 48 denti -pignone 17 denti miche acciaio - ruote ZIPP 404 full carbon per tubolari (o 505 non so di preciso con profilo 38/50) con tubolari Tufo S33 Pro 24" -pedali flat in resina su cuscinetti con strap Cinelli -stem RITCHEY Wcs 4 axis 90m -6 -rizer Easton in alu (non ricordo il modello) 680mm di larghezza riser Enve rise 9mm 72mm larghezza -manopole no brand manopole ESIgrip +con relativi tappi - tappi manopole Decathlon -frenino di ortesia Shimano Ultegra con pattini per carbonio in sughero Corima ,leva Promax peso 7,7 7,525 grammo piu grammo meno dovrebbe esserci tutto
  16. Ciao a tutti, vi presento la mia nuova bici saldatami da Ponc dopo che il telaio vecchio mi si è crepato (tranquilli verrà risaldato e adibito ad uso urbano). E' stata pensata come bici polivalente, adatta per essere usata come bici da corsa (vedi montaggio attuale), ma anche come gravel e bici da cicloturismo (cambiando le ruote e coperntoni), una all road insomma. Il telaio è in acciaio dedacciai con carro che dovrebbe ospitare tranquillamente copertoni fino a 40mm e anche delle 650b con copertoni cicci, la forca purtroppo non ha abbastanza tolleranza per delle 27,5 con copertoni da mtb. Passiamo ora alla lista dei componenti e ad una foto preview in attesa del set fotografico del buon @Vise: Telaio: Ponc 111X-008 Forcella: Deda CX Fullcarbon Serie Sterzo: Chris King InSet 7 Matte Jet Stem: Thomson X4 -10° 110mm matchy con il telaio Piega: Zipp Service Course SL 44cm Nastro: Zipp CX Reggisella: Thomson Elite Inline 27,2 Sella: San Marco Aspide Dynamic Comandi e Freni: Sram Red 22 HRD 2017 Flat Mount Cambio: Sram Red 22 2017 Short Cage Deragliatore: Sram Red 22 2017 Pacco Pignoni: Sram Force 22 11-28 Catena: Sram Red 22 Dischi: Sram Centerline X 160mm ant/ 140mm post Guarnitura: Rotor 3D+ Corone: Rotor Q Rings 50-34 Movimento Centrale: Rotor bsa30 steel Pedali: Time XC4 Ruote: Velosa 50mm Carbon Clinchers Copertoni: Schwalbe One V-Guard 28mm In versione Gravel/Road Plus: Ruote: Mason X Hunt 650b Adventuresport Disc Copertoni: WTB Horizon 650bx47 Qui in versione bikepaking per la Rando Imperator con i gatorskin da 32:
  17. Ciao a tutti, ho un moser ax evolution e mi sta balenando per la testa l'idea di provare a metterci una forcella in carbonio, (per ridurre un po' il peso) ! Qualcuno l'ha fatto? E' una cosa che ha senso? Cosa c'e' sul mercato di non troppo costoso? Grazie
  18. “Questo è il mio Paciucci.... ce ne sono altri come lui, ma questo è il mio” (semi-cit.) Nato da una collaborazione legal-telaistica (what???) ecco a voi l’ultimo telaio pista forgiato in nobile acciaio dalle sapienti e preziose mani&neuroni del noto telaista ital(azi)o-milanese Paolo Paciucci, aka @fraccazzo da Velle-track e consegnato all’indegno sottoscritto per il proprio sollazzo ciclistico. GENESI: In principio era il Verbo (vabbè, qui tagliamo…) … ...nel frattempo, appena di là dalle limacciose sponde del Naviglio grande… P.P.: “Allora, come lo vuoi il telaio?” Manco T. “Voglio il whishbone!!!” P.P: “Ottimo, e poi?” Manco T. “Voglio il wishbone!!” P.P. “Si questo mi è chiaro…ma le geometrie, l’overlap, le tolleranze… come lo desideri?” Manco T.: “Voglio il wishbone!!!” P.P.: (arretrando lentamente e rientrando silenziosamente in un buio anfratto del suo laboratorio): “OK, tranquillo…nessuno si farà del male...” Definiti così tutti i dettagli tecnici, il nostro Pasolini dei telai, egregiamente coadiuvato dal suo sodale toscolo-milanese @francescobianco (migrato appunto dalle verdi lande dantesche ai nebbiosi territori manzoniani per sciacquare i panni in lambro, seguendo il solco della più grande tradizione telaistica italiana dei vari cinelli, masi, etc etc ...) procedeva a cesellare, giuntare, brigare, fare, disfare, piatt, pentul e roba de precisiun, per ottenere da otto miseri e banalissimi tubi un esemplare unico e magnifico di “telaio per velocipede a ingranaggio fisso” che vado testè a presentarvi, unitamente ai componenti montati per un corretto utilizzo, quali: Il Manufatto: Paciucci aka “triumph of steel” – mod. Boa Sorte Forchetta anteriore: Alpina carbon Forchetta posteriore: “voglio il wishbone!!!” Cingoli: Mavic Ellipse su cerchi DRC (featuring @NAOS), ricoperti da un sottile strato di gomma continentale gran premio II All’attacco: Ratio Tacto da 110, in alu ricoperto da un sottile strato di carbonella Per la serie: sterzo!: Thecno (giuro non è un refuso, è scritto proprio così!) Piega ma non si spezza: 3T Ergo Sum Pro (lo sapevate?) Reggiterga: 3T Stylus alla carbonara (ideale per le penne...) Guarnigione: SRAM Omnium da 165, con diadema a 48 tits, abbinato a ‘o pinione da 15 miche Pedalibus calcantibus: Look Keo 2 Max (e non di più..) Scranno: San Marco Aspide Dynamic Catenaccio: Izumi Fate entrare gli struzzi…. cioè, volevo dire, si proceda all’esposizione dei dagherrotipi, con annessa breve intro-documentazione del work in progress Appena nato… (con la gentile partecipazione della... nebbia ;-) Tolleranze di casa Lo chiamavano Dinamometrico Ancora calda.. Primo giro al parghetto… Sient’ bello.. mi sun milanes ahh, la milano di una volta… E sentiamo, manco, che cosa te ne fai di una bici così? Volatili.. EPILOGO Che dire, come si può immaginare la bici è una bomba… per ora l’ho pedalata poco (a proposito, grazie giove pluvio... a buon rendere) per cui devo ancora capire l’assetto giusto, ma le sensazioni sono idilliache. RINGRAZIAMENTI Ovviamente il più grande, sentitissimo e doveroso grazie va al duo delle meraviglie, i Fabrica Boys, in primis Paolo, che ha creduto in me fin dall’inizio (… ma che minkia dici, travaglio?) e che ha sfoderato le sue doti e conoscenze per dare alla luce una vera e propria opera di artigianato d’eccellenza per poi affidarla a un vecchio e rimbambito minkione senza gambe come me ... bravo fesso ;-) Grazie anche a tutto il Tremens Team (voi sapete chi siete) per aver condiviso la trepiDante attesa Grazie a Naos, per aver fornito gli unici componenti non nuovi della bici Grazie a Chainreaction e agli sconti di gennaio Infine grazie a i’ Forum tutto, per le nozioni tecniche, i flames, il sollazzo procuratomi leggendo e scrivendo puttanate, la distrazione dal lavoro (che include questa presentazione), e via e via Ciao Mamma Ci si vede alle Tremens, merdaioli
  19. mar_lad

    Tomas pista

    Dopo non so quanto tempo, torno a presentare quello che sarà il mio mezzo per i prossimi 2/3 anni. A settembre mi trasferisco in quel di Modena per chiudere i due anni di magistrale, di conseguenza sapevo che sarebbe servito qualcosa per muovermi. L'ho trovato sul forum e attratto dalle geometrie l'ho preso al volo. Non conoscendo minimamente la storia che c'è dietro questo ferro, passo direttamente all'elenco delle componenti. Telaio e forcella: Tomas pista SS: Non ne ho idea Pipa: ITM Riser: Un generico flat bar Sella: San Marco Concor x Cinelli Team Reggisella: Decathlon Guarnitura: Gipiemme con corona Miche 46t Catena: Miche pista Pignone: Miche 17t Ruote: Miche Pistard Copertoni: Continental GP4000 s2 Pedali: CrankBrothers Eggbeater La qualità delle foto fa cagare, passatemele lo stesso. Qua con le gabbiette:
  20. Mat

    Vigorelli steel

    Nonostante la fissa sia morta ho deciso di comprarne un altra... A giugno avevo venduto il mio telaio vetta e dopo un paio di giorni avevo gia capito di aver fatto na cagata... dopo un paio di mesi tutti quei pezzi inutilizzati mi guardavano tristi tristi e cosi ho compato sto telaietto. Cinelli mi consigliava una S ma ho preso una XS e credo di avet fatto bene la S sarebbe stata troppo lunga per me. Frame: cinelli vigorelli steel Fork/Headset: columbus/columbus Crankset/Bottom Bracket: sram omnium Pedals: shimano m520 Handlebars/Stem: carbon/ kalloy uno Saddle/Seatpost: slr / in attesa di uno della misura giusta Brakes: shimano 105 Front Wheel/Hub/Tire: reynolds carbon/ continental gp 4000 da 25 Rear Wheel/Hub/Tire: reynolds carbon/ continental gp 4000 da 25 e ora due foto fatte a la cazzo In questi 10 giorni da quando è arrivata ho cercato di usarla il piú possibile e per ora mi ci sto trovando da dio, anche nella mia taglia da nano mi pare non ci sia overlap. il telaio è abbastanza pesante ma la forcella incredibilmente leggera, la serie sterzo si puo migliorare: la parte sotto va bene ma quella sopra è a sfere libere che potrebbe anche andare ma lo spessore conico in plastica non si puo proprio vedere. https://www.pedalroom.com/bike/cinelli-vigorelli-steel-38419#photo311160
  21. Lo so, le foto le ho fatte dalla parte sbagliata. Ma purtroppo ho solo queste. Con quelle nuove non sbaglierò Frame: Cinelli Vigorelli Steel (2018) Fork/Headset: Columbus Futura 1-1/8 - 1-1/2, tapered / Heaset FSA Crankset/Bottom Bracket: Rotor 3d24 Track / Rotor Track BB Pedals: Favero Assioma Chainring/Cog/Chain: Rotor 49t / Kappstein 15t / KMC K710SL Handlebars/Stem/Tape: Deda Superzero 42cm / Deda Superzero 100mm / Cinelli 3D Super Reflective Saddle/Seatpost: Prologo Dimension / Deda Zero100 Front and Rear Wheel/Hub/Tire: DT Swiss T1800 / Pirelli P Zero Velo Danno forcella: Per problemi con Cinelli, ho deciso di togliere le immagini.
  22. visto che ci sono metto delle foto in versione un po piu ufficiale dell'ultima bici costruita per la strada, - telaio su misura con serie tubi columbus spirit hss - gruppo sram red 22 - ruote eve 6,7 tubolari - manubrio cinelli ram2 mike giant - forcella columbus fel - reggisella cinelli neos 31,7 - sella prologo scratch cinelli - verniciatura telaio nero glitter / forca by dsc - peso 8 kg tondi tondi photo di Francesco Dolfo www.luomocolmartello.com
  23. Ho preso questa forcella sul forum. Uscita dall'imballaggio l'ho trovata con questo segno che a me sembra superficiale.. Secondo voi è utilizzabile? Pareri, consigli? Grazie.
  24. Credo di essere nella sezione giusta per presentare una bici non fissa Telaio: Colossi Rambler con tubi Columbus Zona Forcella: La sua originale SS: Chris King SV Mango Stem: Thomson elite x2 100mm Manubio: Zipp SL70 Nastro: Brooks Cambium cotton bianco Reggisella: Thomson Elite straight Sella: Brooks C13 Gruppo: Sram Force 22 con corona 50/34 e pignoni 11/28 Pedali: Time Atac XC2 Ruote: Mavic Aksium Copertoni: Continental 4season 700x25c. Accessori: Porta borraccia King cage L'acquisto della bici è stato molto graduale, ma avevo trovato un'offera assurda su interne per il frameset e da allora pian piano ho accumulato pezzi dai vari saldi sul web e sono arrivato a costruirla. Per quanto mi riguarda si guida benissimo e sebbene non la utilizzi tanto quanto l'altra, mi lascia senza parole ogni volta che ci esco. Sebbene in un primo momento pensavo di venderla, ora non riesco più a separarmene, qualcuno potrà capirmi, si crea quel legame che non ti permette più di liberartene e come l'altra è parte della famiglia. Sarà sciocco, ma le mie bici per me son questo!
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use. We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue. .