Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'acciaio'.

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Fixed gear
    • Discussioni generali
    • Gallery
    • Eventi
    • Video e foto
    • Bici rubate e sistemi di sicurezza
  • Reparto tecnico
    • Consigli tecnici
    • Telai homemade, artigianato ciclistico e DIY
    • Novelli e wannabe fixed
    • Glossario della fissa
    • Recensioni e test
  • Discipline
    • Pista, velocità e allenamento
    • CX e gravel
    • Hill bombing e salite in fissa
    • Ciclismo eroico
    • Commuting e cicloturismo
    • Tricks
    • Bike polo
  • Mercatino
    • Vendo
    • Cerco
    • Regalo
  • All around
    • Locals
    • Estero
  • Off topic
    • Caffetteria
    • Presentazioni
    • Aiuti e segnalazione bug

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


City


Interests


IG


Strava


Feedback Mercatino


Website URL


Skype

  1. ...presa per cannibalizzarla, smontata, lubrificata, riassemblata, utilizzata come sostituta temporanea della vecchia bianchi... ma grazie al cielo non mi ci sono affezionato, ho deciso di sfoltire le bici, a me è piccola, alla morosa è grande... se va a qualcuno del forum son più che contento Telaio in acciaio misto saldobrasato e congiunzioni, con carro e forcella cromati; Frame: Atala modello sconosciuto... 51 cm orizzontale c/c Fork/Headset: Atala cromata tipo unicrown / Campagnolo Crankset/Bottom Bracket: Shimano Sora 39/52 / Shimano Sora perno quadro / catena con perni alleggeriti Derailleurs/Shifters: Shimano Sora rear/ shimano 105 der.centr a saldare / Shimano Sora 2x8 Handlebars/Stem: ITM Italmanubri tipo ergonomica / Tranz X alluminio con frontalino apribile Saddle/Seatpost: Selle Italia / no brand Alluminio nero 27,2x350 o Selcof silver Brakes: Shimano Sora Front Wheel/Hub/Tire: Fir Apollo 30 con mozzi su cuscinetti Rear Wheel/Hub/Tire: Fir Apollo 30 con mozzi su cuscinetti 175€ NB: in vendita senza borsa, senza garmin, senza pedali e con un reggisella nero in alluminio solo consegna a mano in zona miranese o piombino dese... Per qualsiasi info chiedete pure 😉
  2. Telaio in acciaio da corsa Benotto. Misure 52x52 Completo di serie sterzo e mov centrale No botte o crepe. Posso spedire, non passo da casa di nessuno per caso..... Prezzo 60 euro
  3. telaio in acciaio 51x52,5 centro centro presenta alcuni segni in cui è saltata la vernice, no ruggine, dritto e senza bozzi €30 + eventuali €10 di spedizione ciao
  4. Vendo telaio da corsa anni 60 circa. Marca Velox Sport. Acciaio, completo di serie sterzo e mov. Centrale. No botte o crepe o danni. Misure 53 orizz x 54 verticale. Posso spedire Visibile a Modena Prezzo 50 E
  5. la maledizione prosegue, per un motivo o per l'altro le mie bici non possono durare più di un anno... dopo una serie variopinta di mezzi (l'ultimo è questo http://www.fixedforum.it/forum/topic/59381-virgole-di-creatività/#comment-985296) da fine dicembre pedalo felicemente un telaio PONC modello 111P. Versatile e veramente prestante è già stato maltrattato come si deve: al momento ha già 6500 km e 40000m d+, ci ho corso la Lodi-Lecco-Lodi qualche rando e una decina di criterium. TELAIO: PONC 111P tubazioni columbus zona saldato a TIG su mie specifiche misure, forca strada conica full carbon RUOTE: MICHE pistard 2015 GOMME: vredestein fortezza tricomp MC + GUARNITURA: sram omnium 48t 165mm PEDALI: look keo 2max REGGISELLA : DEDA RSx 02 ATTACCO MANUBRIO: deda 35 110mm PIEGA: deda 35 42mm SELLA: selle italia SL flow CATENA: miche pista questo è il setup criterium quando invece giro in strada monto RUOTE: post CHINA e anteriore shimano 105 PINZA FRENO: campagnolo mirage LEVA FRENO: promax nel montaggio crit sulla bilancia fa 8 kg secchi edit: dopo anni che volevo fare il tamarro ho finalmente un telaio con lo slope negativo!
  6. Dopo essermi presentato lo scorso anno... Dopo aver presentato la prima pedalata in fissa... Vi presento la mia creazione, che ho chiamato l'Eretica. Come si usa, ecco la lista: Telaio acciaio, taglia 58 LSDB, si dice Columbus SS Tange Pipa 3TTT Piega 3TTT Gimondi Leve freno tipo randonneur Weinmann Freni Campagnolo Veloce Movimento centrale non identificato Guarnitura BLB Pista Vera 46T 165mm 1/8 Pedali MKS Sylvan track Straps Power Grips Catena Miche 1/8 Pignone ignoto 17T 1/8 Ruote medio profilo con piste frenanti (CN) Mozzi Men Join, flip flop pista/strada al posteriore (CN) Reggi sella alluminio 27,2 x 300 Sellino Selle Royal corsa anni 80 (con coprisella in pelle) Coperture 700x28 Michelin Protek+ Manca ancora qualche dettaglio: straps Power Grips (in arrivo), il campanello E le ultime rifiniture: il nastro sul manubrio, regolare la lunghezza delle guaine freni E per finire, due fotine due... Più altre due...
  7. Vendo sta bella COPPOLA a 120€😅 questa bella biciclettina misura 54 pantografata Coppola , forcellini Columbus,sverniciata e riverniciata da me . gruppetto Suntor tutto bello ripulito manopole Oury, sella di sto bel verde e pedali flat neri nelle foto monta un manubrio da passeggio ma ho anche un riser se vi piace consegna a mano su Bologna o ci si mette d’accordo
  8. Ciao a tutti Ho appena messo on line la beta di un sito che prova a raccogliere e mettere ordine nelle bio degli artigiani costruttori di bici dell'Emilia Romagna. frameteller.it Sono storie vere di vita vissuta, ricche di umanità, bellissime, alcune magari già note come Messori e Marastoni, altre come Ortelli, Patelli, Martini (il verniciatore), Dosi e Rauler molto meno conosciute. Dal punto di vista più tecnico potete trovare diverse informazioni che credo interessanti come i brevetti di Luciano Patelli per la bici con cavi e freni invisibili, l'idea del marchio Rauler e le congiunzioni arabescate fatte a mano, la collaborazione a tre dei fratelli Patelli, la storia di aziende come F.T. Bologna e Omas, le prime congiunzioni senza saldatura di Malaguti e altro ancora... Per le bio ho avuto la fortuna di incontrare molti di loro di persona o almeno al telefono, negli altri casi ho fatto ricerche nelle camere di commercio, ho radanato tra libri e riviste e ho intervistato persone che hanno lavorato o vissuto direttamente con i protagonisti. Sicuro ci saranno delle imprecisioni e delle mancanze, daltronde sono botteghe nate anche 80 anni fa ed essere completi e precisi è difiicile. L'attribuzione delle invenzioni non è operazione meno complicata, nella grande maggioranza dei casi gli artigiani non hanno mai brevettato nulla, quindi ho lavorato incrociando le varie testimonianze per avere dei riscontri credibili. Trovate anche un elenco degli artigiani dell'Emilia-Romagna, ovviamente lungi dall'essere completo e mai lo potrà essere. Bon, spero che vi piacerà, se avete commenti, maledizioni, consigli o informazioni utili potete scrivetemi a [email protected] Buon viaggio. Manuel
  9. La Voladora è il nome che i parmigiani danno alla Parma (torrente che attraversa la città e cui ci riferiamo sempre al femminile) nei giorni di piena. La portata aumenta sovente quasi fino all'esondazione: la gente del posto accetta con rassegnata benevolenza la chiusura dei ponti e l'allagamento di qualche cantina (quando va bene), e in queste occasioni l'acqua limacciosa scorre così veloce, nel letto tracimante, che appunto sembra volare. É un po' di tempo che dovevo presentare il mio telaio pista montato, ieri l'ho ripristinato perché era senza rotelle. Il Vetta ha pianto molto a proposito, e come quando si deve lasciare la moglie per l'amante io non sono molto felice, complice qualche faccenda domestica che non riesco a sistemare. È ancora lontana dalla perfezione, soprattutto dal punto di vista meccanico, penso di poter migliorare la pedalata. Gli attacchi non sono riuscita a metterli perché il filetto della pedivella dx è rovinato, ma li preferirei perché, dopo averne superato la fobia, mi sembra che rendano la bici molto più reattiva. Comunque provare le fisse alle 2 del pomeriggio d'estate è perfetto, le strade sono deserte e diventano tue, ma per non smentirmi sono riuscita comunque a fare qualche cazzata. COMPONENTI TELAIO Acciaio pista sconosciuto e passato dalle mani di molti, se qualcuno ne riconoscesse la fattura con certezza sarei felicissima di dargli un padre e una storia. Pensiamo risalga agli anni '60 grossomodo. ANTERIORE mozzo Dura-ace e cerchio Ambrosio POSTERIORE mozzo ISO Dt Swiss e cerchio H+Sons Tb14 GUARNITURA Gipiemme Special 165 CORONA campagnolo 48T REGGISELLA point SELLA Flite PIPA 3TTT 80 RISER XLC
  10. Vendo telaio da corsa in acciaio Atala. Mis. 57x57 cc Completo di serie sterzo e mov centrale. Il telaio ha i suoi segni ed usure ma non ha botte e non ci sono punti di ruggine profonda. Prezzo 40 euro
  11. Come da titolo. Nuova, mai usata. Cannotto 23cm. Per serie sterzo filettata. posso spedire. 30€
  12. beh, vero che sapete quasi tutto e che vi ho raccontato vita morte e miracoli del suddetto telaio e relativa bici... ma ora diciamo che è arrivata la verniciatura (perchè sì) e un montaggio che reputo definitivo per almeno tutta la prossima stagione. Da pedalare è divertentissima e mi dà un botto di confidenza avendo gli stessi angoli del ferriveloci (74°-74°). Le giornate passate con lu mesciu son state favolose e spero di portargliela a vedere finita telaio: Carlo Carlà pista 55x55 tubi dedacciai zero forca: Carlo Carlà strada testa piatta 1" ss: chris king 2 nuts dal buon @GOFRENGOGO stem: thomson X2 110mm 10° RedHookCrit edition, @Cecio ricorda come cazzo gongolavo... manubrio: FSA K-force new ergo 42c-c reggisella: thomson elite inline 27.2mm (era sulla Zino) sella: san marco zoncolan fx carbon (era sul moser) pedali: look keo max 2 MC: miche team pista ITA da 107mm guarnitura: Miche primato pista 1a generazione 165mm corona: Mquadro per Primordial Soul 47T ( @etoy @psychonaut grazie a voi) catena: izumi track stantard ruote: mozzi mack su Hplus 32 fori, thanks @dariota gomme: challenge elite 25mm (anteriore) - gatorskin da 28mm (posteriore)
  13. Ciao a tutti! Ormai è più di un anno che seguo il forum e, finalmente, ho deciso di presentare la mia bici! Questa è la mia seconda bici, la prima, acquistata qui sul forum, era un Cinelli Bootleg Mystic Rats con cui mi trovavo molto bene, ma, man mano che mi informavo e leggevo il forum, mi appassionavo sempre di più all' acciaio e quindi, tramite anche il consiglio di un amico, ho deciso di acquistare questo telaio. Il ragazzo che me l'ha venduto mi ha detto che è un Grandis dei primi anni '80, il restauro è stato fatto da lui che ha chiesto direttamente a Grandis quali erano le colorazioni originali durante quel periodo. Il telaio ha sempre e solo girato in pista, io gli ho fatto fare i primi km in strada! Che dire, mi trovo davvero bene e sono davvero soddisfatto, l' unica cosa che ho in progetto di cambiare per adesso è la guarnitura; purtroppo ho dovuto mettere questa per motivi di budget davvero ridottissimo, appena ho un minimo di soldi la cambio, per adesso la voglia di pedalare era tanta quindi abbiam deciso di montare questa; dico abbiamo perché la bici è stata montata interamente dal mio amico (@Fonz995 non mi ti tagga!) mentre io ero in vacanza, non vedevo l' ora di tornare per vederla e provarla! La bici la pedalo non da molto, ma son sicuro mi darà davvero tante soddisfazioni! Lista componenti: - Telaio: Grandis primi anni '80 - Ruote: Campagnolo Atlanta con mozzi Miche primato - Serie sterzo: Miche - Sella: Selle Italia - Catena: Miche - Pipa e Riser: non so - Pedali: MKS Track
  14. Ciao ragazzi, vorrei chiedere qualche consiglio per l'acquisto di un telaio moderno in acciaio. Dando un'occhiata online ho trovato qualcosa ma tutto con prezzi abbastanza alti. L'unica alternativa preconfezionata che ho trovato ad un prezzo sotto i 1000€ è il vigorelli road. Avete altri produttori da consigliare per stare sotto i 1000€ ed avere un telaio in acciaio di buona qualità? Per moderno intendo con: -serie sterzo da 1 1/8 o conica -battuta che accetti mozzi da 10/11 velocità. Grazie mille. :D
  15. Vendo telaio da corsa marca Ghiaroni. Acciaio, misure 55x55 cc Forcellini Campagnolo. Serie sterzo Ghiaroni. Mov centrale a chiavelle ofmega. Posso spedire
  16. Ero nel mezzo di Piazza del Ferrarese che cambiavo una camera d'aria esplosa sui sampietrini del centro storico dopo l'ape con il panzerotto assieme ad alcuni amici. Tra le varie mille mila facce che passavano d'innanzi a noi, ne troviamo una conosciuta. Era Gabriele, che dopo 'na mezzoretta di chiacchiere, si passa a discutere di un probabile set di Columbus Max da saldare a tempo perso per fare lo scarico del lavandino per la cucina nuova.... no bugia, una bella mina. Al che mi dice di passare un giorno in officina per parlarne meglio. Insomma, gli porto i tubi, gli piacciono, tranne il verticale. Entrambi eravamo propensi ad un tubo più massiccio in grado di alloggiare un reggisella da 31.6. Si decide il tubo sterzo, i porcellini e poi corro a casa a buttare giù un progetto veloce. Insomma, meteoropatico come sono, decisi di cambiare idea e di far saldare una bici da corsa. Nuovo progetto, nuove geometrie, e cazzi e mazzi... Per confermare di nuovo ciò che ho detto prima, torno sulle mie orme e decido per un progetto definitivo. Da lì a qualche tempo sarebbe nata una nuova fissa. I tempi, andati un po' a rilento per via delle consegne varie tra forcella, tubo sterzo e verticale, mi hanno fatto definire, nel progetto, ogni minimo dettaglio. Tutto perchè ho 22 anni, ma la mia schiena ne dimostra 20 in più. Insomma, arrivato il tutto, il telaio nel giro di una settimana era già saldato. Un altro mese per decidere per bene la livrea, far arrivare i colori e avere a disposizione il forno. Nel frattempo, mi sono dato alla pazza gioia in una specie di shopping terapeutico degno dei migliori gay passivi. E qui è quello che è stato partorito dalla mia testa e dalle mani del buon @marinaio Foto fatte da @dematto Tutto rigorosamente montato secondo le mode del momento. Telaio: ArditoCicli Forcella: Columbus Fel 1" 1/2 Serie Sterzo: Cane Creek 40 Stem: Thomson Elite X2 120 Piega: FSA Vero Compact Reggisella: Thomson Elite Seatback 31.6 Sella: San Marco Zoncolan Carbon FX Open Guarnitura: Shimano Dura Ace FC-7710 Corona: M² x Primordial Souls 47t / Shimano Dura Ace track 49t MC: Shimano Dura Ace BB-7710 Pedali: Crank Brothers Eggbeater Ruote: Reynolds Assault 46mm
  17. Cosa*: telaio corsa (ruote NON incluse) Tipologia: corsa Marca: Pasi Taglia / misura: 53X51 centro/centro (orizzontale x verticale) Dettagli tecnici: Telaio in acciaio a congiunzioni larghezza carro posteriore 120mm (come telai pista) movimento centrale Campagnolo a perno quadro (113mm) Ideale per allestire una convertita Stato*: usato Prezzo*: 40 Costo e tipologia spedizione*: €15 con corriere Precedenza*: ritiro a mano su Milano In vendita su altri canali*: sì, su subito
  18. Cda Vismara 61 vert.x58.5 or. C/C Gruppo gpm dual sprint Freni modolo,leve saccon,sella italia turbo Cerchi mavic gp4 Pipa e piega cinelli 400€ Ritiro a mano Genova o mandate corriere Grazie
  19. Era da parecchio che ce l'avevo in testa e si sa, quando hai quella vocina alla fine non riesci a zittirla mai del tutto... Fatto sta che dopo quella notte di dicembre di due anni fa, in cui conoscevo tal Riccardone (per gli amici) l'idea di avere un telaio classico su misura da strada, concepito però in modo moderno, per pedalarci realmente in tutte le condizioni meteo e per tutte le ore che la mia schiena ancora riesce a reggere.. ecco che diventava un'esigenza improrogabile. E allora chi meglio sapeva interpretare le mie esigenze se non il ragazzone che, passatemi la anzianata, ho visto letteralmente crescere sia tra le pagine di questo spazio web sia nel duro mondo del telaismo, dalla caverna alla curva parabolica del Vigorelli (e non aggiungo altro perchè chi sa ... sa!). Già dalle prime chiacchierate sapevo di esser nelle giuste mani, perchè le domande a me rivolte non erano "che angoli vuoi" o "quanto lungo facciamo il carro" ma bensì cose del tipo "cosa chi dovrai fare" e "quanto ti piace osare in discesa" (parecchio) e ancora "che ruote pensi di montarci"... quindi sì, @Tombi non è un saldatore, ma un telaista. ed eccola qui, fatta davvero con cura, pensata tubo per tubo (infatti non sono di un unica serie ma ognuno è specifico per la sua posizione, anche se è tutta roba con il marchio della colombella...), montata con tutti i componenti che già avevo sul Moser (che mi è sempre stato di due taglie più grande...) e che qui stanno assieme in modo davvero perfetto. A proposito di star assieme, proprio le congiunzioni (mc compreso) sono a marchio proprio di Rich su menzionato, il quale è ben felice di vedere che l'arte di far le cose bene a mano non sta andando persa. Una bici per tutti i giorni, per giri lunghi e con cui non aver paura di attraversare la città farcita di pavè e binari... e, spero, una bici anche per viaggiare.
  20. Cerco o almeno ci provo telaio e forcella in acciaio da ciclocross, italiano chiaramente, anni '80 quindi con forcellini orizzontali, nessun attacco per il deragliatore anteriore, nessun supporto manettini a saldare. In buone/ottime condizioni, no roba da riverniciare, no roba con botte o segni di caduta. Misura 53x53 (sarebbe 53,5x53,5 ma va bene anche la mezza misura o la misura in meno). Possibilmente in Piemonte per eventuale ritiro a mano. Grazie a tutti.
  21. Mi hanno rubato l’Alman001, l’abbiamo cercata in lungo e largo, ho perso le speranze, mi sono deciso a commissionare la 015, e appena finita ho ritrovato la 001… posso di diritto definirmi orgogliosamente il primo collezionista di Alman al mondo J Per la mia prima avevo scelto tubi a sezione e diametro tradizionali e di conseguenza pianificato con il telaista soluzioni tecniche “classiche” (scasso “alla rigi”, forca in acciaio da 1” con rake 25, etc…) per questa invece mi sono stati proposti tubi con sezione e diametro più innovativo e di conseguenza una linea e delle soluzioni più moderne. Sono quindi lieto di presentarVi JEANNIE NITRO: Misure: 53,5x53,5 / anno: 2014 Tubi: Columbus Megatubes Zona / acciaio Forcella: Alpina / carbon & alu / rake30 Ruote: Factory5 pista Pignone: Miche /16t Guarnitura: Suntour Superbe Pro NJS Corona: Factory5 / 49t Movimento Centrale: Campagnolo Catena: Miche Pista Serie sterzo: Token / integrata Manubrio e Stem: vari Pedali: Shimano Spd e Flattoni vari CREDITS: - Un ringraziamento particolare ovviamente va ad @Aldo per la competenza, la passione e la fantasia con cui lavora - zio @Pier siempre! - MonkeyCycles e BananaBikes sono virili, sexi e montano belle bici. - @Teo Mat (che mi ha tirato dietro l’alpina). - @Sga x il servizo fotografico. - Un abbraccio ai Gatti Randagi che infestano Bologna. We are da best, fuckin’slow da rest!!! XD 2 0 1 4 : 2 0 1 8 :
  22. Bella raga, sono quasi due anni che questa bella bici mi accompagna e credo sia giunto il momento di presentarvela. telaio: paciucci modello p ruote: mozzi mack cerchi no brand carbo che mi ha dato paolo guarnitura: campagnolo pista m.c.: campagnolo pista reggisella, manubrio, stem: zipp service course serie sterzo: cane creek sella: san marco regale è una bomba. In giro per alley e eventi vari probabilmente l'avete vista con delle basso profilo (cerchi ambrosio su mozzi campi) e con una sella italia turbo (quella sella è un divano per il mio culo). Il riser lo ha visto solo una volta per fare hill bombing, altrimenti sempre piega.
  23. Rieccoci dopo quasi un anno fermo Vi presento una delle bici che ho sempre desiderato, il maledetto telaio artigianale. Provando e riprovando vecchi ferri da pista mi sono reso conto dell'elevata spesa e dello scarso adattamento alle miei richieste, un lontano ottobre 2016 decisi di acquistare da Francesco Bianco un set tubi max incompleto, con il passaparola sono giunto fino a Bari dove @mar_lad ha avuto la grandissima idea di darmi una mano con la bozza telaio, geo e angolazioni. Sulla carta sembrava proprio ciò che volevo, un po' vecchiotto ed un po' moderno. Con qualche mese di attesa Gabriele Ardito mi invia ciò che ha fatto. Bene, eccolo qua nudo e crudo ancora in attesa di una buona idea per verniciarlo: telaio ardito pista mod.2017 mix columbus max e life forcella alpina wing pista set ruote zipp 202 con tubolari tufo 700x20 e posteriore chub hub track guarnitura campagnolo record 165 X 50T anodizzata nero opaco mc campagnolo pista in carbonio catena miche pista pignoni miche 15 e 17 canotto thomson 27,2 arretrato sella fizik arione cx Padali e gabbiette mks track doppia cinghia stem easton em90 in magnesio riser easton monkey Carbon serie sterzo 1 1/8 fsa Perdonate la mia scarsa qualità nella fotografia. Ah già, buona pasqua.
  24. CDT CERCO TELAIO DA CORSA IN ACCIAIO META ANNI 80 PER ESSERE PRECISISSIMI 85.86 MC PASSO ITALIANO
  25. ciao a tutti!! mi chiedevo se qui ci fosse qualcuno che ha montato un telaio da corsa in acciaio con un gruppo e componenti moderni? se si, avete qualche consiglio, com'è nel guidarla e se ne vale davvero la pena? grazie mille in anticipooo
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use. We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue. .