Leaderboard


Popular Content

Showing most liked content since 12/22/20 in all areas

  1. 36 points
    Con appena un po’ di Lag dall’acquisto vi presento la bici che ho da più tempo. Arrivata a dicembre 2000, dopo essermi fatto ciulare la mia prima mtb da cross country al porto di Genova (meriterebbe un piccolo racconto a parte pure quella), questa bella Klein mi ha accompagnato attorno agli anni 2000 in un paio di stagioni cross-country in cui, più del risultato e delle gare, mi sono goduto le uscite in bici con un grande amico di vita e di team. Anni spensierati. MA Attorno al 2003 mi rompo le scatole delle gare, gli allenamenti, il pasta party, la squadra, l’ambiente cross country e tutto ciò che circonda i campi fettucciati; mi rompo di tutto TRANNE dell’andare in bici, girovagare nei boschi, sgommare giù dai monti, salire sulle alpi, ammirare panorami, finire nei rovi e giocare con gli scoiattoli. ve la presento ‘mo, montata com’è attualmente perché mi va, e perché è ancora in perenne aggiornamento dal 2000 Klein attitude comp ’99 Telaio: alluminio gradient taglia nano. tubi oversize di indiscutibile bellezza 1,4kg in taglia m (sciccheria) Deragliatore: Shimano xt 3x Cambio: Shimano xtr reverse action 9v Catena: hg xt qualcosa 9v (alla frutta) Cassetta: hg xt 9v Ruote: hub Shimano xt centerlock x cerchi Mavic 717 pista frenante x raggi alpina gomme Saguaro Freni: corpo Shimano xtr parallelogramma x leve Cane Creek direct curve Forca: Fox f80 rlt collarino & guarnitura Bontrager con corone Shimano reggisella & sella Scott attacco da 80cm Specialized con ghiera interna regolabile in 4 posizioni manubrio 72cm movimento centrale a perno quadro, mai stato sostituito, sempre solo smontato, ingrassato e rimontato 20anni e tanto, tanto fango! siamo attorno agli anni in cui Gary Klein viene assorbito da Trek, fortunatamente in questo telaio c’è ancora tutta la mano e il genio del buon saldatore d’alluminio più placido, visionario e capace di quei tempi. i tubi tondi e grossi del triangolo principale si raccordano ad un carro posteriore davvero impressionante, i tubi alti del carro posteriore sono tondi, quelli bassi partono tondi per diventare squadrati in zona mc. tutto con linee estremamente sobrie. Tutte le saldature sono lisciate a creare un effetto di pulizia. passaggio cavi interno, nel top tube è alloggiato il passaggio del cavo freno posteriore che esce appena prima del tubo sella, nell’obliquo quelli di deragliatore/cambio che fuoriescono appena prima dell’mc. sterzo. a differenza del classico dei classici, quel massiccissimo tubo sterzo tipico di klein che integrava le calotte ss, la mia ha le calotte esterne, quindi il tubo sterzo è si cicciotto nella parte centrale, ma si rastrema alle estremità per arrivare alla dimensione delle calotte della ss. sia la attitude comp che la attitude race (montaggio più top) in quegli anni erano prodotte così questa bici nonostante sia oramai inefficace su qualsiasi campo di gara per ovvi motivi di tecnologia è in grado di regalare ancora ottime sensazioni in un ambito meno corsaiolo. telaio & forche: il cuore è indubbiamente il telaio, risulta estremamente preciso e solido ma molto leggero, non concede assolutamente errori va guidato di forza se sbagli cadi, nel veloce il carro posteriore scalcia un botto e trasmette ogni singola pietruzza ma non flette un cazzo, nel tecnico è una lama. dopo tantissime forcelle passate la sotto, posso felicemente affermare che questa fox sia l’unica in grado di allinearsi alla rigidità e compattezza del telaio. usciva stock con una manitou sx che ho bruciato in meno di 8 mesi (quella che aveva quel simpatico sistema per la lubrificazione interna “microlub?)----passaggio a rock shox judi xc a elastomeri....brrrr——poi ad una manitou mars carbon durata meno di un anno——finalmente arriva una sid team aria aria dualair dall’indubbio buon funzionamento ma decisamente troppo flessuosa (steli da 28?)——esplodo la camera negativa dopo 5 anni di onoratissimo servizio—- arriva una Rock Shox duke da 80 ad aria semplice ma più rigida———poi, infine, da meno di 2 anni, questa fox che nonostante sia un filo spugnosa nel funzionamento, ha riequilibrato la rigidità della bici, facendomi apprezzare davvero ‘sto “ferro” gruppi e ruote: arrivata a casa con una “bella” coppia di bontrager, posteriore incrocio i terza, radiale all’anteriore con mozzi e cerchi bontrager, sono passato dopo un paio di anni ai primi crossmax quelli con adesivi cromati, ma li trovavo troppo leggerini, sempre da ritoccare nel tiraggio raggi; dopo qualche anno sono arrivate queste assemblate, mozzi xt centerlock, su raggi alpina e cerchio mavic717 di cui non posso che parlare bene. cassette 9v hg manco le conto, ora gira con un xt 9v, ho da parte un xtr ma vorrei tenerla da parte x qualche progetto pazzo. nasceva montata con un mix Shimano; cambio xt con deragliatore lx, comandi cambio/freni vbrake lx e corpi freno avid sl. dopo tre anni ho messo su lo sram esp 9.0sl con i suoi pallosissimi gripshift dell’epoca che erano una tortura, comandi troppo grossi e mini manopoline che si muovevano scorrendo sul manubrio….appena ne ho avuto abbastanza :.) ho acchittato questa accoppiata mai rimpianta Shimano xtr9v reverse action e deragliatore xt con pullpush Shimano xt. freni: sarò io che sono un rompicazzo ma gli unici vbrake che mi piacciono sono quelli a parallelogramma, lei arrivava con dei pessimi avid (qualcosa) e leve shimano lx, cambiati con i primi xt (quelli sottili) a parallelogramma e leve xt, sono giunto alla conclusione e all’attuale montaggio corpo Shimano xtr e leve Cane Creek (in alternativa ho anche le leve xtr ;) pedali: solo ed esclusivamente Time, di tutte le forme e colori. non esiste altro di quei tempi. colorazione: che c’è da dire? 20 anni di botte e io non sono mia stato il re della pulizia eppure è ancora bellissima e lucente. cangiante e strepitosa. le foto non le renderanno mai giustizia insomma questo è un post d’amore, una dichiarazione, per una bici che mi segue come un bassotto a pelo duro dall’alba dei tempi :)
  2. 34 points
    come da tradizione: vaffanculo 2020 auguri.
  3. 32 points
    Ciao a tutti, oggi vi presento l'ultima arrivata (di cui ammetto mi sono profondamente innamorato). Gianni Motta pursuit realizzata con tubazioni Columbus Air. Più unica che rara insomma. Bellissima colorazione Mondrian con lenticolari dedicate. Tutta in condizioni originali. Montata Campagnolo Super Record Pista nella versione no-fluted. In grazie a @Battibecco @Cecio @pippo 82 per l'aiuto nel reperire i pezzi per completarla o/e per il supporto dato.
  4. 29 points
    We raga, come state? Spero tutto bene! Visto che ormai pedaliamo fisso in quattro gatty e la gallery é ormai tenuta viva solo dai magici UP ho deciso di presentare il mio ferro in alluminio. Il telaio l'ho preso qui sul forum, durante la scorsa quarantena (quella di marzo 2020), all'inizio lo utilizzavo solo per hillbombing e cose così, mo ci faccio pure 50km per andare al lavoro. Ultimamente lo pedalo spesso, volo sull'asfalto senza sentire un nulla sotto al culo, é mega leggero e reattivo, quindi mi ci trovo una favola; oltretutto a me i telai con slooping positivo molto accentuato mi piacciono un casino, quindi bona. Non c'ho più un cazzo da dire a parte che presto saranno in arrivo nuove rotelle belle rigide e leggere. Lista dei components: Telaio: Avanti Pista Pro taglia M con misure da S (46x53 c-c tipo) Forcella: Alman da 1" 1/8 in acciaio Columbus MAX Serie Sterzo: FSA semi integrata Movimento Centrale: Miche Primato BSA Pedivelle: Miche Primato 165mm Corona: Token 46 denti Catena: D.I.D pista Mozzo Anteriore: Shimano Deore anni '90 Cerchio Anteriore: H+ Son TB14 Copertoncino Anteriore: Continental Gatorskin 700x25 Mozzo Posteriore: Shimano Deore a disco convertito con kit Velosolo Cerchio Posteriore: H+ Son TB14 Copertoncino Posteriore: Continental Gatorskin 700x25 Sella: Selle Italia SLR 135gr Reggisella: Thomson Elite 31.6mm Attacco: Thomson X4 80mm Manubrio: Flatbar Ritchey 660mm Manopole: Odyssey Pignone: Velosolo Cromo 17 Denti Pedali: Shimano M525 Ringrazio tantissimo @andrea90 per il telaio e le forcelle e @Geràr per la guarnitura, senza di voi tutto questo non sarebbe stato possibile. Non rompete le palle per altre foto perché ne ho fatte parecchie ma fanno schifo, quindi accontentatevi.
  5. 29 points
    Telaio: Harry Hall / Columbus MaxForcella: Harry Hall / Columbus MaxMc: Sugino MB-608 Super CeramicGuarnitura: Sugino Direct Drive 2 165mmCorona: Dura Ace 7600 50tSS: Chris KingCatena: IzumiStem: SimWorks Gettin' HungryPiega: Nitto M106 NAS 42cm + Brooks leather tapeRuote: Velocity Aileron / Phil Wood high flange / Continental GP5000 25c con pignone 17t MichePedali: Look Keo CarbonReggisella: SimWorks BeatnikSella: Italia Flite titanium
  6. 28 points
    Ciao a tutti! Dopo aver pedalato per 3/4 anni un Breda probabilmente storto, era giunta l'ora di cambiare telaio. telaio provienente da quel disgraziato di @Pleffas Lista componenti: -telaio: Panasonic njs 53x53 -guarnitura: Dura-ace 7710 njs -corona: Dura-ace 49t njs -Mc: Dura-ace 7710 (?) -SS: Dura-ace 7300 Ax njs (massacrata esternamente) -Reggisella: brand x 27.0 -sella: Zoncolan fx carbon pipa: 3t brutta piega: Deda piega 42cc/ nastro fizik tmpo --Ruote: post:Ambrosio excursion/ xt iso/ velosolo 17t ant:Ambrosio excursion/miche Telaio bozzato sul tubo orizzontale non poco, ma la bici è una lama, so che gli strap non ci azzeccano nulla ma ho solo quelli... seguranno più foto.
  7. 21 points
    Hey friends, since i am not only into italian fixed gear bikes, but also italian roadbikes i wanted to show you my additional collection of in my opionion one of the most beautiful bikes ever made. my first roadbike is a colnago master with a full croce d'aune groupset, including the 1st gen Deltas. I love this bike and ride it almost everyday. never lets me down. a real workhorse. Many years later the oval cx got my attention. and i was looking for years for a frame that i could affort. Last year i found it and build it with a 50th anniversary group. I ride this bike as well, but to be honest only when it is good weather :D And the latest member of the family is this c40. My first carbon frame ever. usually i only ride steel, but this turns out to be a lot of fun as well. Build it up with modern parts, sorry for that, but i wanted this stealth black look for this frame.
  8. 20 points
    Ciao a tutti! Volevo condividere con voi il mio nuovo progetto nato qualche mese fa :) Avendo del tempo da ammazzare durante il secondo lockdown ho cominciato a produrre per me qualche borsa da bici che potesse tornarmi utile per uscite un po' più lunghe... Il risultato mi è sembrato buono e ho deciso di continuare a provare a realizzare altre borse. Così è nato MEMPO...un po' dalla voglia di fare, dall'attitudine a far andare le mani e creare delle cose belle, durature e utili. instagram.com/mempo.it www.mempo.it facebook.com/mempo.it
  9. 16 points
    complimenti, io per il 2° lockdown ho recuperato una ps2 con volantiera e mi sono alcolizzato giocandoci!
  10. 14 points
    Dopo 1 anno presento il mio caad12! -telaio caad12 tg. 50 -Gruppo shimano 105 11v -guarnitura hollowgram sl 50/34 -ruote hollowgram carbon -reggisella cannondale c2 carbon -sellla aspide fx carbon -thomson x2 100mm -piega cannondale c2 peso: 7.77kg Bene bici perfetta ma da un paio di mesi mi gira per la testa di cambiare ruote...
  11. 12 points
    Una volta nei pollai si trovavano bici o interi velodromi ... oggi giorno le cose sono diverse! Apro un 3d dedicato per chi ha un orto o un piccolo allevamento per scambiarci idee e soluzioni. Personalmente ho la fortuna di avere un orto abbastanza grande e un piccolo pollaio dove al momento ho 6 galline che non mangio ma che mi regalano buonissime uova fresche. A breve dovrò sostituire la loro casetta con una più grande e metterò il progetto con tutte le varie fasi di realizzazione magari può tornare utile a qualcuno.
  12. 12 points
    ci siamo! ecco le ultimissime novitá per voi amanti dell’off road e dei suv a due ruote. i commenti sono un capolavoro. https://bikepacking.com/news/introducing-2021-mtbgb/
  13. 11 points
    non ne bastava 1 sul forum... ma bella davvero, decisamente meglio dell'Leader Per offese e consigli.... - telaio che in tanti conoscete e gia un ragazzo ne ha uno dovrebbe essere un Viner - serie sterzo che ha la scritta consumata e so troppo ignorante per sapere cosa sia. - pipetta Viner regalata che era da buttare è lucidata a mano con la scritta Viner verniciata con lo smalto per unghie rubato a mia nipote. - ruote Mavic sup con mozzo iso prese qui sul mercatino, hanno il valvolino lunghissimo, ma quando scoppierà la camera d'aria le cambierò. - pignone 16t Fixkin - guarnitura campagnolo 48t (48-16 so fa cagare ma questo avevo) purtroppo anche questo lucidato a mano che non era più buono. - sella concor - pedali miche per gabbiette con straps ritagliate e ficcate di forza
  14. 11 points
    La faccio non la faccio... Si dai trovo un biciclo per 40 denari (sin troppi) e via tolgo circa 3 kg e mi faccio una monstercross single speed. Rapporto 39/18 ma avendo disfatto 2 vecchi pacchi per ricavare i distanziali ne ho diverse opzioni. Linea catena perfetta e si sente subito è burro. Ho investito 2 soldi sui freni archetti canti del deca nuovi e nuovi pattini e leve (trp). Telaio Atala up os blu petrolio misura L Ruote originali del mezzo cerchi nisi mozzi shimano exige 36 raggi Guarnitura Campagnolo centaur 10v Movimento shimano 122mm perno quadro Attacco 3ttt originale del mezzo Reggisella no name 26,2 mm Piega Cinelli criterium Nastro Decathlon quello bello Copertoni asiatici da 10 euro cad Compreso il mezzo ho speso 160 euro esclusa la sella.
  15. 10 points
    La bici pesa poco meno di 12kg così com'è, si pedala alla grande e in discesa con un po' di manico fa divertire. La vendo esclusivamente perchè ho troppe bici e sto smaltendo un po' di materiale che non riesco a giustificare. Cosa*: bici completa Tipologia: MtbMarca: On one Modello: Scandal Taglia / misura: XL, 21" Dettagli tecnici: -Telaio On one Scandal taglia XL, leggerissimo; forcellini orizzontali, quindi montabile anche single speed -Reggisella 27,2 arretrato (ne ho pure uno inline volendo) -Ruote con mozzi shimano 525/Xt su cerchi DT r460 (anteriore nuovo di pacca) e raggi DT Champion -Gomme Michelin 29x2,1 (anteriore nuova, posteriore ne ha ancora un pochino ma tra un po' andrà cambiata) -Attacco manubrio da 80mm inclinazione positiva, manubrio largo 70 e qualcosa cm con manopole Seal BMX nuove -Sella WTB Volt da 142, molto comoda -Forcella Surly in acciaio -Trasmissione 1x9 con guarnitura Sram X1 (top di gamma per Sram Alluminio) e cassetta sunrace 11-42 9v; manettino e deragliatore Shimano Zee/Slx. Catena, cassetta e deragliatore sono nuovi di pacca -Pedali non inclusi, ma posso metterci un paio di Shimano 520 SPD -Freni Shimano Deore con dischi ice tech 180-160 e pastiglie appena rodate Stato*: usataSegni di usura o segni particolari *: Nelle foto è soltanto sporca e impolverata, il che la dice lunga su quanto sia stata usata. Ci sono dei graffi sparsi e qualche struscio di cavi, ma con una bella ripulita torna splendente! Smembro: preferirei davvero di noPrezzo*: 420 blaze it Costo e tipologia spedizione*: si può fare sia con le poste che con corriere, ci si accorda; ovviamente preferirei il ritiro a mano Precedenza*: precedenza ritiro a mano, poi primo in codaIn vendita su altri canali*: sì, subito e forum color cacca
  16. 9 points
  17. 9 points
    Se @Aria fosse stata un maschietto che chiedeva al forum dove trovare un telaio fatto su misura per al massimo 200 euri, dicendo poi che avrebbe addirittura risparmiato ancor di più sulla componentistica, l'avremmo preso a zappate sui denti. O no? Ma si sa, noi siam gentiluomini.
  18. 9 points
    Ovviamente si può fare come dice @white-scorpion, è solo una rondella di sicurezza per gli idioti che non sanno quando la SS è da regolare (e impedisce un veloce svitamento della calotta superiore). Certo, meccanicamente sarebbe meglio averla, ma non è la parte più indispensabile di una bici. Pure i cazzilli di sicurezza che si mettono sui perni delle pastiglie dei freni a disco si chiamano “di sicurezza”, ma non ho mai visto nessuno morire perché non li aveva. Raga, qua si va in fissa, brakeless, con le all star convertite a spd e i riser da 800 e ci facciamo le pippe sulle rondelle di sicurezza? A sto punto fresa via 2mm dal tubo sterzo...😅
  19. 9 points
    Tu sei sicuramente quello che di fronte ad un bel paio di tette si sofferma a dire che una è più piccola, lo so. Scherzo, ma mi sembrava una suntour...
  20. 8 points
    Introduzione facoltativa [togliere questa riga] Cosa*: telaio + forcella + ruote singlespeed + freni cantilever galli d'epoca + pedivella + pipa rauler Tipologia: ciclocrossMarca: Rauler Modello: Taglia / misura: 55 Dettagli tecnici: Stato*: usatoSegni di usura o segni particolari *: buono stato è stato riverniciato dal precedente proprietario Smembro: noPrezzo*: 200 + spese spedizione da concordare Precedenza*: ritiro a mano, primo in codaIn vendita su altri canali*: no Altre foto in privato
  21. 7 points
    Buonasera a tutti E con piacere che vi presento la mia seconda realizzazione. La bici l'ho realizzata per la mia ragazza e apparteneva al suo babbo che a detta sua dovrebbe trattarsi di un telaio dei primi anni 70 e chiamarsi Montreal. Il telaio si presentava in buone condizioni generali, quindi ho deciso di non mutilare le parti superflue ma di fare un restauro conservativo, pulendo e lucidando con cura la vernice originale, guarnitura e attacco manubrio. I cerchioni erano in pessime condizioni, ho quindi costruito dei mozzi ricavati dal pieno entrambi 32h, anteriore con un design a "raggiera" e posteriore flip-flop (iso-filetto) Elenco componenti Attacco manubrio 3ttt lucidato a specchio Manubrio riser in carbonio con nastratura rossa (nastratura ancora da montare) Serie sterzo bottecchia Sella rossa aliexpress Tubo sella aliexpress tornito a 26.6 Doppio freno (cosi la donna si sente più sicura) Guaine rosse Coperture Michelin sport 23c Guarnitura omega lucidata a specchio Pedali flat con asse in titanio Mozzo ant CNC con cuscinetti ceramici raggato radiale Mozzo post CNC flip-flop raggiato in terza Cerchi chrina lucidati Raggi sapim 2.0 Ruota libera trialtech 18t Pignoni da 15t a 18t lucidati Catena kmc
  22. 7 points
  23. 7 points
    Ciao a tutti, chiedo il vostro aiuto perché ormai da un po' di tempo a questa parte ho cominciato ad interessarmi ed appassionarmi alle bici degli anni 60, poco più vecchiette di quelle anni 70 ed 80 delle quali oramai il mercato è pieno... non voglio dire che non siano dei bei pezzi, ma volevo cambiare. Dopo questa introduzione da tema di seconda media parliamo del mezzo, allora ho acquistato di recente questa Serena 56x56 riverniciata e montata nel seguente modo: - piega 3ttt e attacco manubrio 3ttt special; - leve e freni Universal mod. 61; - serie sterzo campagnolo (non sono riuscito al modello preciso); - manettini campagnolo a fascetta (record in teoria); - guarnitura Campagnolo Record (bdc 144 - STRADA 170); - pedali Campagnolo Record in acciaio; - deragliatore anteriore Campagnolo Record gambetta lunga; - deragliatore posteriore Campagnolo Record; - ruote con mozzi Campagnolo Record flangia bassa e cerchi Nisi; - reggisella Campagnolo Record 27.0; - sella Brooks (non sono pratico e non so nemmeno il modello). cercando sull'Internet ho trovato a questo link una bici con vernice originale, che le assomiglia veramente molto, sia come costruzione che aspetto: https://www.registrostoricocicli.com/rsc/registro-altre-marche/serena-001/ Poiché vorrei maggiori informazioni a riguardo di questa bici, volevo chiedere a chi fosse più esperto di me come risalire al fatto che si tratti di una Serena (congiunzioni od altro), e se dovrebbe avere lo stemmino in metallo al posto di una decalcomania sullo sterzo come quella del link sopra. Inoltre per renderla coerente con l'epoca volevo sapere i componenti fossero giusti ed in caso valutare di sostituire alcuni pezzi, come ad esempio le ruote forse troppo recenti. Spero di non avervi annoiato:)
  24. 7 points
    You're right, bought it from LFGSS. I contacted an US framebuilder Porter Cycles after seeing that he already made similar seatpost clamps in the past, and he was pretty excited to create a new one for me. I sent him the measurements and photos and he made an even better one that the previous clamp, and this time made of stainless steel and not aluminum. He made a post about it: https://www.instagram.com/p/CDeUbxklSf9/?igshid=aphgfk0c0u3w
  25. 7 points
    Cinelli The Machine 1992 Telaio: Cinelli Columbus Max Or Forcella: Cinelli Serie sterzo: Gary Fisher Super Light Attacco manubrio: Cinelli Manubrio: Cinelli Fortek Carbon Manopole: Cinelli Cerchio Anteriore: Mavic M231 Cerchio Posteriore: Mavic M231 Gomma Anteriore: Panaracer Smoke 2.1 Gomma Posteriore: Panaracer Smoke 2.1 Mozzi: Shimano XTR HB-M900 Bloccaggi rapidi: Shimano XTR HB-M900 Cassetta: Shimano XTR CS-M900 Guarnitura: Shimano XTR FC-M900 Pedali: Shimano Deore XT PD-M735 Puntapiedi: ? Cinghietti: Gary Fisher Movimento centrale: Shimano XTR BB-UN90 Deragliatore anteriore: Shimano XTR FD-M900 Cambio posteriore: Shimano XTR RD-M900 Catena: Shimano HG-90 Freni: Shimano XTR BR-M900 Leve freno/cambio: Shimano XTR ST-M900 STI Reggisella: Cinelli Sella: Selle Italia Flite Titanium Portaborraccia: Elite Ciussi Black Altro: Ciclocomputer Cat Eye Altre foto: Inverno https://flic.kr/s/aHsmTrzrCf Estate https://flic.kr/s/aHsmTrJmRP
  26. 7 points
    Forse il più bel cannondale che abbia mai visto, ma non lo uso e ho finito lo spazio. Sigh. Modello: caad4 r4000 Taglia / misura: 54 Dettagli tecnici: montata quasi interamente Shimano Dura-Ace 7400 8v (mozzi FRM, serie sterzo Tange e reggisella btwin). Fornisco forcella Slice originale. Pedivelle da 172,5mm. Attacco manubrio Thomson X4, 0°, 110mm. Reggisella e sella btwin, nuovi. Pacco pignoni e catena con circa 1000km. Mozzi FRM in carbonio e alluminio, su cuscinetti, cerchi Mavic MA40. Nastro manubrio e copertoni da cambiare. Non ci sono i pedali. Stato: usatoSegni di usura o segni particolari: leggere fioriture di vernice sotto ai passacavi, ma niente di grave. La guarnitura è stata trasformata in tripla dal precedente proprietario, appassionato di salita. Le leve che monta ora permettono di usare solo le due corone più esterne. Smembro: noPrezzo: 500€, un bonus bici, dai... Costo e tipologia spedizione: 20, paccocelere 3 Precedenza: preferita la consegna a mano ma posso spostarmi con l'auto fino ad un massimo di 50km, altrimenti spedisco.In vendita su altri canali: sì su marketplace di facebook a 600€, link non appena si rendono conto che non sto vendendo un dildo ma una bici. Altre foto qui. PS: usate bene le buste delle nonne.
  27. 7 points
    Ma può condividere anche chi non ha un lavoro ma intanto si è portato avanti? Comunque, commuting o meno, la bici fatta per combattere il maltempo c'è.
  28. 7 points
    Volevo condividere con voi questo Piccolo upgrade dopo svariati mesi di attesa Mozzo Formula DC81 PP15 pignone iso 17 e asse disegnato da me e mio cognato e un grazie va anche a lui @BobsHaero per alcune info
  29. 7 points
    chiedo venia a chiunque si sia pesantemente offeso, la meccanica di solito non è un opinione. la rondella di sicurezza ha apposta un dente per evitarela rotazione e quindi che la coppia di serraggio applicata al controdado vada ad "avvitare" la calotta forzando sulle sfere e sulle piste. al pari del sistema cono+controdado in un mozzo a sfere se la regolazione viene fatta con 2 chiavi si può mandare a pacco il controdado serrando il tutto alla coppia desiderata. anche i sassi sanno che potendo metterla è meglio perchè mi evito un sacco di sbattimenti, ma dire che senza si muore perchè "di sicurezza" è una cagata pazzesca [cit.] PS: i miei mozzi c-record '80 non hanno alcuna rondella prima del controdado...andrò a lamentarmi dal sig. campagnolo che ha cercato di ammazzare prma mio zio che li comprati e poi me...
  30. 7 points
  31. 6 points
    Cavoli che lavorone sui mozzi. Esteticamente particolari/ricercati con una finitura quasi a merletto, non so se la rigidità del pezzo possa esser però compromessa.
  32. 6 points
    Monta la catena e i pedali e vai a fare due skid, su, da bravo.
  33. 6 points
  34. 6 points
    Oramai si è trasformato in un viet cong: tutto osserva e ogni tanto fa un' incursione inaspettata spiazzando tutti. Noi possiamo vantarci di averci dialogato un tempo, come il capitano Willard con il colonnello Kurtz ;-)
  35. 6 points
    per quel che vale, mi espongo: coda se smembri solo telaio forca e chris king
  36. 6 points
    Per par condicio metto anche la "bestia" moderna!
  37. 6 points
  38. 6 points
  39. 6 points
    Vecchi. Quando leggo i tuoi post mi sento come Fantozzi che prova a mangiare il cheeseburger (link) e aggiungo che non leggevo così tanti termini estranei al mio vocabolario da quando @KiraYosumaky non racconta più della sua carriera universitaria.
  40. 6 points
    Più che altro non le avrebbe risposto un cazzo di nessuno
  41. 6 points
    aggiornamento di questa estate a breve upgrade ruote e gomme
  42. 6 points
    Colgo l'occasione per augurare a tutt, di passare una buona fine di anno e festeggiare serenamente l'arrivo di un più piacevole anno nuovo. (compratemi la Olmo, sacchə di merda!) ❤️
  43. 6 points
    Io avevo trovato anche l'articolo che la spiega bene: https://www.lafieldguide.com/archive/first-look-2021-mtbgb?fbclid=IwAR0-qcHJE8VstJYrVQwoL-1uNq02YijpU-PRSyYl5fJ8vwbgSFJlPNIdPX0 (come se vantarmene servisse ) Eddai, fattela 'na risata: tutti 'sti graveleur de stocazzo che non sanno andare in bici né stringere una vite hnno rotto il cazzo!
  44. 5 points
    Figo @TheNathan!! Io dalla scorsa estate ho un giardino qui in città (se si googla Berlin Kleinengarten si capisce cosa intendo) e sto proprio in questi giorni pensando a cosa piantare. Ho 2 ciliegi, un melo, un pero e un bel po' di posto per piantare verdure (ca. 25/30mq). Ma te parti dal seme o piantina piccola? Di mio ho lavorato 4 anni come giardiniere e ho un minimo di idea riguardo a malattie e trattamenti, stallatici e terricci acidi. Potare mi viene bene ma "coltivare" è qualcosa di nuovo... Cioè, c'è sempre stato l'orto in famiglia, ma oltre ad abbeverare quando era vacanza... insomma hai capito... Allego fotina con minori
  45. 5 points
    È VERO!!! SONO ENTRAMBE ARANCIONI!!
  46. 5 points
  47. 5 points
    Ecco l'ultima arrivata . Colnago Arabesque 30 th Gruppo campagnolo 8 velocità Durante le feste ho effettuato un restaurato conservativo del telaio, le decal erano sbagliate, quindi le ho cambiate . L'ho rimontata con quello che aveva e che mi era rimasto in casa. Numerazione sotto il 300 , quindi immagino sia una prima serie del 1984.
  48. 5 points
    MONTATA SEMPRE UGUALE E SEMPRE FURIOSA!!!
  49. 5 points
    ma quello è @Cecio con il suo laser bombolettato? bella comunque! grazie per gli auguri, anche a te e famiglia.
  50. 5 points
    Ma stiamo parlando di meccanica o di dogmi religiosi? La soluzione giusta è cercare una serie sterzo con meno stack, come già consigliato, cioè che abbia le calotte di minor spessore in sostanza. Ma saltare la rondella non è un problema, devi solo assicurarti di tenere ferma la calotta serrando il controdado, una volta serrato tutto non dovrebbero esserci movimenti. fonte: ho un conto aperto con le serie sterzo filettate.
This leaderboard is set to Rome/GMT+01:00