Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'riser'.

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Fixed gear
    • Discussioni generali
    • Gallery
    • Eventi
    • Video e foto
    • Bici rubate e sistemi di sicurezza
  • Reparto tecnico
    • Consigli tecnici
    • Telai homemade, artigianato ciclistico e DIY
    • Novelli e wannabe fixed
    • Glossario della fissa
    • Recensioni e test
  • Discipline
    • Pista, velocità e allenamento
    • CX e gravel
    • Hill bombing e salite in fissa
    • Ciclismo eroico
    • Commuting e cicloturismo
    • Tricks
    • Bike polo
  • Mercatino
    • Vendo
    • Cerco
    • Regalo
  • All around
    • Locals
    • Estero
  • Off topic
    • Caffetteria
    • Presentazioni
    • Aiuti e segnalazione bug

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


City


Interests


IG


Strava


Feedback Mercatino


Website URL


Skype

  1. CDT vendo manubrio Renthal Fatbar clamp 31.8mm rise 10mm lunghezza 720mm Condizioni pari al nuovo Prezzo 45€ spedizione 5€
  2. Cerco un manubrietto tipo loop h-bar jeff jones o cinelli doppio trouble Tipo questo insomma Accetto consigli
  3. Ciao raga cerco: NITTO B260AA in silver NITTO NJ PRO AA JAGUAR Attacco sempre silver da 100mm grazie
  4. È giunta l'ora di presentarvi il mio cavallo All-Black Telaio: acciaio+forcella no brand(samar) Ruote : bho ereditate dalla bdc acquistata già assemblata alla (Metro) Mozzi ant 36fori post Flip/Flop ora solo Fisso 17d [upload]GPM Fixed A 40 black edition post Flip/Flop solo Fisso da 17 a breve 14 Guarnitura no brand 46d 165[upload][sturmey Archer Pista 48d 170] Straps + pedali (Lordgun)[upload][Pedali corsa con gabbiette Christophe ] Sella: Montegrappa con foro Manubrio Riser Flatbar tagliato a 39cm manopole decathlon Questa è la versione con riser Flatbar Appena avrò foto decenti posto la versione con bull Lola e con piega corsa 1986 http://img.tapatalk.com/d/14/08/19/4yguvagu.jpg [upload] del 11/10/2014 da samsung [email protected] con Tapatalk
  5. Cosa*: manubrio riser Tipologia: pista / corsa / ss / altro Taglia / misura:25.4 e/o 26 Stato*:usatoSegni di usura o segni particolari *: no Smembro: sìPrezzo*: 3 euro i due un po curvi 5 euro i due dritti Costo e tipologia spedizione*: da concordare Precedenza*: primo in coda / ritiro a manoIn vendita su altri canali*: no
  6. Cdt: Pipa: 1”, 90-100mm, silver, tenuta bene, possibilmente Nitto/3t/Cinelli Riser, circa 50cm, possibilmente con un po’ di backsweep. Se ci sono anche due manopole nere tanto meglio ✅ croccante ✅ 🚫 no brand/cose rovinate🚫 Ovviamente preferirei prendere tutto possibilmente della stessa marca e dalla stessa persona, ma proponete pure che non si sa mai. Il tutto mi serve spedito o consegnato a Modena
  7. Cosa*: riser con manopole, attacco manubrio, reggisella, sella Tipologia: pista / corsa / ss / altro Marca: cinelli Modello: base Taglia / misura: riserone lungo 70 cm oversize Stem 110mm oversize Reggisella 27.2 Dettagli tecnici: Stato*: tenuto beneSegni di usura o segni particolari *: no Smembro: sì Prezzo*: 60 tutto. Costo e tipologia spedizione*: da Co cordare Precedenza*: primo in coda / ritiro a manoIn vendita su altri canali*:/ no
  8. Ebbene sì, ci sono cascato, mi son fatto un Mielec. La storia è piuttosto travagliata, vi risparmierò i dettagli, ma alla fine alcune cose mi han fatto decidere di ordinare un modello simile a un altro che avevo visto su LFGSS, con misure e geometrie consigliate da Robert. Robert non è proprio un fenomeno riguardo la relazione con il pubblico, mi han fatto parecchio dannare le sue risposte a monosillabi che arrivavano sempre dopo qualche giorno. Sembrava che gli facessi un torto, ogni volta che gli scrivevo mi sentivo in colpa. Alla fine, dopo essersi dimenticato di dirmi che aveva spedito il pacco, è arrivato. Scarto l'imballaggio e trovo il telaio di un colore che non volevo. Probabilmente ci siamo intesi male, ma in quel momento stranamente ero felice lo stesso perché le geometrie del telaio mi piacevano e limature e congiunzioni erano rifinite meglio di quanto mi aspettassi. Ho lasciato il telaio ad un sabbiatore, che dopo un po' me l'ha restituito dicendo che non aveva nemmeno provato perché era verniciato troppo bene a polvere per sabbiarlo. Cambio sabbiatore che me lo sabbia in dieci minuti dicendo che non aveva mai visto una vernice venir via così in fretta. (Tuttora non so spiegarmi molto bene ) Poi ho cartato il telaio fino alla noia e adesso lo proteggo con trasparente bicomponente e preghierine. Intanto nei due mesi di attesa avevo fatto i miei conti e in un modo o nell'altro (una pazzia dopo l'altra) ero riuscito a trovare tutti i componenti a prezzi più o meno convenienti, permettendomi qualche spesa in più sulle ruote. Il telaio è ottimo, in strada si guida molto bene, è leggero e reattivo. Gli angoli del tubo sterzo non son tiratissimi (74°), ma permettono ampiamente lo slalom sui viali bolognesi senza rischio di incasinarsi con l'overlap, che davvero non avviene per due o tre millimetri. Ecco i componenti: Frame: Mielec, custom tubes, smooth welds 53x53 (57c-t), 1697g Fork: Nervesa Cicli Track Headset: Ritchey Comp V2 Crankset: Miche Advanced Pista Bottom Bracket: Miche Primato Pedals: Shimano M540 Cog: FixKin 17t ISO FixKin 16t ISO Chainring: Miche Advanced Pista 49t c3c in acciayo Chain: KMC HL710 Izumi Track Chain Handlebars: Decathlon Riser 420mm Stem: Cinelli Pista 100mm 3T Arx Pro 90mm Saddle: Selle Italia Qbik Flow Fizik Arione CX Kium Seatpost: Cinelli Vai 3T Palladio Pro Front Wheel: Mavic CXP12 su FixKin 36H raggiata in seconda con raggi Alpina, con copertoncini Vittoria Zaffiro Michelin Pro Race 4 Rear Wheel: Mavic CXP12 su FixKin ISO/Pista 36H raggiata in terza con raggi Alpina, con copertoncini Vittoria Zaffiro Lucine: LifeLine USB Led, devastanti. Qualche foto più recente: Com'era prima:
  9. Babbo Natale quest'anno è passato in anticipo… Premessa: • La verniciatura non è originale; • I pezzi con cui è montata sono incoerenti. Se avete da obiettare su questi due punti non prendetevi la briga di commentare perché il colore resterà quello e i pezzi pure, salvo eventuali ricche donazioni sulla mia Postepay. Detto questo… Vi presento la bici che andrà a sostituire l'arrogante da palo. Arriva da un velodromo situato in Trentino Alto Adige e grazie al buon @Xero è giunto nelle mie mani. Dopo approfondite indagini e prese per il culo da parte di alcuni di voi, è venuto alla luce che questo telaio è un Vicini in tubi Columbus SL. "Ma allora se è un Vicini che cazzo c'hai messo a fare le decals Moser?" Le decals Moser sono lì perché prima di essere spedito, il telaio è stato ripulito nel negozio Moser di Trento, sempre dal buon Xero, il quale ha detto "Ti metto gli adesivi come si faceva una volta quando allestivamo le bici con il marchio del negozio". Con mia grande sorpresa ho trovato le decals GIALLE (OMMIODDIO SONO BELLISSIME!!)! Prima della lista dei componenti desidero ringraziare ancora una volta Xero, che si è subito una rottura di palle giornaliera da parte mia non indifferente, ringrazio @Gian1993 per avermi dato guarnitura e movimento centrale, @ste.ferrara per le ruote e la pipa (limortacci…), @taldeital per la pipa di riserva. Ovviamente ringrazio Babbo Natale, sennò col cazzo che cambiavo bici! SE sei arrivato a leggere fin qui, hai vinto un bacio da parte di @stefanino Passiamo alle cose serie: Telaio e forcella: Vicini Pista by Confente for Moser Bike Trento "I Puffi" limited edition; Serie sterzo: Gipiemme pista; Movimento centrale: Gipiemme pista; Reggisella: anonimo; Sella: Selle Italia X1 (è sempre quella); Ruota anteriore: Araya basso profilo su Miche Primato anni 90, con copertoncino Vittoria Zaffiro da 23"; Ruota posteriore: Araya basso profilo su Miche Primato anni 90 con pignone Miche da 16 denti e copertoncino Vittoria Zaffiro da 23"; Guarnitura: Miche Primato con corona da 47 denti; Pedali: Ritchey SPD da MTB sverniciati; Catena: Sunrace economica avanzata da un'alleycat Pipa: Montreal - grazie Jaco; Riser: Bernardi; Manopole: Oury.
  10. Ho già preso accordi per vendere questo telaio, anzi, è già stato pagato. Ma mi ha dato tante soddisfazioni e tanti sorrisi, nell'annetto che l'ho usato come "bici da tutti i giorni", che non mi sembrava giusto lasciarlo senza dargli gli onori della gallery. Anche perchè se Chas di MashSF si mette, alla RHC, a fargli foto col suo iphone, e non le fa a mille altre bici molto più fighe di questa, e ti dice "dude this bike is sick, you got it all", beh, lasciarla andare senza pubblicarla era un torto sbagliatissimo. Bando alle ciance: il telar è un battaglin crono 28-26 di fine 90, in alluminio Oria 7020 (non ne ho visti molti in alluminio con ancora il 26 davanti, per altro), su cui correva un certo non meglio identificato Toniolo. e sticazzi, mi direte. lo dico pure io. Pur odiando abbastanza i riser, "se non ha un riser non è un crono", quindi l'ho messo. sono un modaiolo del cazzo, che volete che vi dica. Montaggio ghetto ma non troppo, che finirà sul prossimo telaio appena preso da @Mork e che sta per esser spedito (grazie enry_mega_drop) ai krocodil per una rinfrescata doverosa -no, non ha la livrea origiale attualmente-. ma questo è un'altro capitolo. Lista componenti: Frame: Battaglin crono alluminio oria Fork: Losa da stayer in columbus air, presa dal buon @indio direttamente nella LosaOfficina Crankset: Dura Ace 7402 Chainring: Dura Ace 55t Front Wheel: Fir Apollo Rear Wheel: Cxp qualcosa su shimano XT, pignone M2 19t Chain: Miche Pista Handlebar: Decathlon Riser, 52cm Stem: "Best porn satan stem" (itm dual modificato) SS: Dura Ace 7402 / Campy Mirage -a seconda del vento che tira- il resto è a cazzo giusto per girare comodo. che dire, è una bomba di bici. La lascio solo per una ancora più bomba. Mi hanno imposto un numero massimo di bici in casa, che ci devo fare. =P
  11. Dopo aver passato un po’ di tempo pur se novellino a girare con la mía fissa con un manubrio “crono low ride” delle Deda, prima di essere costretto a levarmi 2 costole e operarmi alla schiena come da consiglio qui sul forum, solo provando posso trovare con che tipo di manubrio posso stare comodo. ho gia provato una piega ed è quasi peggio. credo di puntare su un riser o flat... ho comprato questo in foto “Funn Flat Out” per provare. E subito smontato che appena uscito ho tirato un pugno su uno specchietto di una macchina perché è esageratamente largo, cioè a momenti non passo per le porte di casa. adesso volendo fare ulteriori prove tagliandolo e ci sono dei i segni.... ma devo rispettare che è consigliato non tagliarlo oltre, o sti cazzi, lo faccio anche di 20 centimetri se mi rigira? So che ci stanno mille discussioni riguardo a scelte di riser o flatbar. ma mi consigliate di finí a tagliuzzare questo? o lascio perdere, me lo tengo così e mi consigliate un buon riser che non sia un astronave?
  12. Ciao, ho acquistato qui sul forum un riser in carbonio Race Face (spero). Premetto che sul riser, in corrispondenza dello stem, è indicato il punto nel quale dovrebbe essere rinforzato da un'anima interna in metallo, e che sulla carta nasce come riser da mtb. L'ho montato e stretto bene ma non esageratamente, mi pareva. Dopo un paio di uscite dedicate in gran parte a strade bianche e simili, dopo un paio di cadute ridicole ma non certo disastrose, ieri penso bene di mettere la piega per un'uscita interamente su strada, un giro per i colli intorno a casa. Premesso che ho vissuto fino ad oggi senza riser e ora non posso più farne a meno, mannaggia a voi, quando l'ho tolto ho scoperto che era crepato. La "pancia", cioè la parte dritta sotto lo stem, per intenderci quella che quando sei in bici non vedi mai, presenta una rottura longitudinale per quasi tutta la sua lunghezza. In pausa magari metto una foto ma faccio subito la domanda diretta: visto che comunque questo scherzetto qualcosina è costato, se lo uso finché non mi rimane in mano su uno sterrato nel mezzo del niente (tipo al Sabba) sono una demente amante dei rischi inutili? Riformulo: è da buttare o si può fare qualcosa? Inoltre mi sento un po' in colpa perché nonostante l'attenzione con cui l'ho stretto (mezzo giro per volta per ogni vite dello stem) ho paura di aver fatto io il grosso del danno. Devo dire però che la mia piega in carbonio sembra essere dotata di una solidità diversa. Comunque se qualcuno può consigliarmi su come non ripetere certi errori sarei infinitamente grata. Grazie in anticipo.
  13. Dopo più di un anno di aspetativa, flame chilometrici, telefonate a Simone, è fnalmente ora di presentare il mio primo vero telaio made by Tombino. Le foto sono quello che sono, sembravano mooolto meglio sul display minuscolo della Nikon, ma ok. Per le foto in corso d'opera e la saldatura step by step vi rimando al thread qui linkato: Frame // fork: D'Urbino pista [Falck tubing // 55 x 55 // 75° x 74°] Headset: Campagnolo C-Record Stem // bar // grips: 3ttt mod. 3 // Decathlon // Decathlon Bottom bracket // cranks // pedals: Campagnolo C-Record track // Campagnolo C-Record track 165 x 51 // Shimano SPD Front wheel: Specialized trispoke // Ruben Rear wheel: Campagnolo Sheriff track // Trek Matrix // Schwlbe Durano S Seatpost // saddle: (???) // Selle Italia Flite Titanium Chain: KMC 1/8 Ringrazio @Hennio, @guido e @cornelius per gli adesivi, @t'omby per il telaio e la forcella, @Ponza per la ruota anteriore. [FEATURED ON HIPSTERSLED]
  14. Alura, sono passato dalla classica piega compact ad un riser, ho mantenuto la stessa lunghezza di stem di 100 mm che avevo con la piega, con il riser però l'avantreno mi sembra troppo leggero, lo stem è già abbassato al massimo e parallelo al terreno. Metto uno stem lungone tipo 130 mm in modo da aumentare l'avanzamento della presa al mozzo o prendo un riser più largo (al momento da 540) ?
  15. Ciao a tutti! Ormai si trovano a prezzo stracciati riser in carbonio nei vari e-shop cinesi (aliexpress, banggood, Etc. Etc..) con attacco da 25.4mm. Qualcuno ha avuto brutte esperienze per quanto riguarda la sicurezza montando questo componente comprato da uno dei suddetti negozi o simili? Che alternative ci sono cercando magari nell’usato tra prodotti di marchi conosciuti? Io conosco solo i riser della Easton in carbonio.. grazie!!
  16. Ragazzi chiedo ai più esperti un consiglio, devo montare il riser sul mio dedazero ma è così necessaria la dinamometrica per serrare le viti? Gracias
  17. sotto con il secondo quesito, come ve la cavate con i manubri? io ho scelto bull perchè mi ha accompagnato sull'Izoard alla grande, ma ultimamente con una piega compact mi sto trovando bene sia in salita che in discesa... voi?
  18. Qualcuno magari l'avrà già fatto, vorrei mettere un riser sul cx. Ho fatto qualche uscita, ci tengo a specificare che NON faccio ciclocross puro, in genere percorsi su sterrato/ghiaione e qualche salita, ma comunque mai giri lunghissimi. Della piega quindi non me ne faccio nulla e con un riser mi divertirei di più. Ho una bici con un gruppo un po' misto: Comandi e deragliatore post: microshift arsis 10v deragliatore ant: campagnolo ignoto Posso cambiare solamente i comandi ( con dei shimano deore o xt) O devo mettere un gruppo completo da mtb? qui delle foto della situazione attuale
  19. Ragazzi un consiglio, uso abitualmente una piega con drop 80 e attacco da 90mm e montando il riser mi trovo alto e non mi ci trovo granché. dite che un attacco più lungo gioverebbe? e di quanto? 100 o 110?
  20. scusate l'ignoranza ma comprando un riser che vantaggi posso avere? In salita e in discesa come ci si trova?
  21. Buonasera! Qualche tempo fa usavo un manubrio di bassa qualità di tipo pursuit e dopo un po che gironzolavo per la città avvertivo sempre dolori abbastanza fastidiosi alle mani. Inizialmente giravo con il grip montato sulle corna già preinstallato, poi ho sostituito il grip con un bar tape. Il problema però persisteva... Dopo qualche mese, ho sostituito quel manubrio con una piega compact, anche per cambiare un po. Il dolore alle mani in parte si è attenuato, il problema è che con la compact non mi ci trovo proprio... Giro in città e la piega bassa la uso poco, poi la trovo molto scomoda; per vedere meglio la strada, quando sto in presa bassa, faccio più fatica ad alzare la testa e io che sono abbastanza giovane sento che dopo neanche due minuti devo tornare alla presa normale perché comincia a farmi male la schiena. Trovo scomoda anche la presa alta, se devo dirla tutta, perché ho troppo poco spazio per poggiare le mani, (credo sia perché il reach è ridotto) e la trovo scomoda anche per salite, skid e stand over. QUINDI: cosa mi conviene acquistare? Io volevo provare un bullhorn dritto abbastanza largo (ho letto che molti di voi consigliano il Deda Crononero), oppure un buon pursuit, e ho anche il pallino del riser (in particolare il Cinelli Pepper non tagliato), però non so se è abbastanza efficace nelle salite, skid e stand over (aerodinamicità a parte). Giro a Roma che, come ben sapete, è abbastanza ricca di salite, discese e buche!, quindi questo aspetto mi preme maggiormente.
  22. Visto che sono appiedato causa incontro ravvicinato del terzo tipo con lunotto posteriore di una macchina.... presento la mia prima bici nuova e finalmente montata completamente da me con risoluzione di magagne che come da tradizione ogni Breda che si rispetti ha. Vengo ovviamente da una convertita che ho presentato qualche mese fa e altrettanto ovviamente il passaggio successivo era il Breda. Battuta posteriore 126, pendini bassi dritti e serie sterzo che mi ha visto lanciare anatemi per il montaggio a parte la bici mi piace e si guida che è un piacere. Il passaggio da acciaio ad alluminio è stato molto piacevole. Guida molto più precisa e reattiva e skiddare è molto più semplice. Telaio: Breda v2 tg.56 tubi strada RAL 6026 Forca: Columbus Tusk Straight (almeno credo) rake 35 Serie sterzo: Semi integrata Vp Ruote: Posteriore Novatec Iso D811-SB Bobaxle MkII + Ambrosio Evolution (pista frenante nastrata) Anteriore Novatec NT751-SB + Ambrosio Evolution (pista frenante nastrata) Pignone: Ergal 17t Fixkin Catena: KMC Z1X Inox che pesa 1kg solo lei Movimento Centrale: Miche Primato 110 Guarnitura: Miche Primato Advanced 48d Pedali: Shimano M520 Reggiculo: BrandX Inline Collarino: Selcof CNC Sella: Selle Italia Q-bik Stem (riser): Planet-X Superlight Team 3D 100mm Riser: FSA Comet tagliato a 52cm Manopole: Decathlon cicciotte Stem (piega): ITM alcor80 90mm Piega: FSA Vero Compact 440mm Nastro: MvTek bello morbido e gripposo Coperture: Schwalbe Lugano da 25. Foto fatte con telefono Nei prossimi metto qualche altra foto. Ah.. Venivo da qua sotto
  23. Ciao a tutti, ho appena sostituito la pipa e la piega Cinelli criterium con una ITM eclipse (120mm) + riser (economico) sempre ITM e ho notato subito che quest'ultimo flette notevolmente. Domanda: tutto ciò è normale? E' solo perchè sto usando un riser demmerda o c'è qualcos'altro che mi sfugge?
  24. Ciao, la bici è sempre quella convertita presentata nella Gallery. Vorrei però sostituire la piega con un riser in quanto almeno per ora (sono agli inizi) la trovo un po scomoda nell'utilizzo in città in mezzo al traffico. Che tipologia di riser potrei montare? largo, stretto, strettissimo??? Cambio anche la pipa? Thanks!!
  25. Ciao a tutti ragazzi. Sto mettendo su la mia prima fissa e mi manca lo stem che ho lasciato per ultimo non sapendo che misura e angolo scegliere. La bici montabun telaio breda 52 e io sono alto 1.70 con 80 di cavallo. Che misura e angolo di stem devo ordinare per stare comodo con il riser rockrider? Grazie in anticipo :D
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use. We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue. .