Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'manubrio'.

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Fixed gear
    • Discussioni generali
    • Gallery
    • Eventi
    • Video e foto
    • Bici rubate e sistemi di sicurezza
  • Reparto tecnico
    • Consigli tecnici
    • Telai homemade, artigianato ciclistico e DIY
    • Novelli e wannabe fixed
    • Glossario della fissa
    • Recensioni e test
  • Discipline
    • Pista, velocità e allenamento
    • CX e gravel
    • Hill bombing e salite in fissa
    • Ciclismo eroico
    • Commuting e cicloturismo
    • Tricks
    • Bike polo
  • Mercatino
    • Vendo
    • Cerco
    • Regalo
  • All around
    • Locals
    • Estero
  • Off topic
    • Caffetteria
    • Presentazioni
    • Aiuti e segnalazione bug

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


City


Interests


IG


Strava


Feedback Mercatino


Website URL


Skype

  1. Cerco curva manubrio usata diametro attacco 31,8. Sia carbonio che semplicissimo alluminio.
  2. Ciao, sto cercando i seguenti componenti per un nuovo progetto: - Riser in carbonio diametro 25.4 (es. Easton MonkeyLite...) - Guarnitura pista nera + mc Non ho fretta e preferisco lo scambio a mano (Milano) Grazie 🙂
  3. Ciao a tutti Devo assemblare una bici da citta' e sono alla ricerca di 2 manettini da manubrio, un manubrio da MTB/citta' e delle leve freno per freni BDC Roba tipo questa insomma Comandi cambio 9 velocità DECATHLON | DECATHLON Comandi cambio 3 velocità DECATHLON | DECATHLON Grazie mille
  4. Buonasera a tutti! Piacere mi chiamo Mastro e sono nuovo del Forum! vengo da mtb e di fisse ne so poco o nulla. Avrei preso una cinelli Vigorelli montata come da foto, ma mi ci trovo male, cioè troppo “incaprettato” veramente tanto giù sul manubrio. Quello che me l’ha venduta ci andava in giro così, allora volevo vedere se era questione di abitudine o meno ma sempre meglio sentire una campana in più. Grazie mille a tutti per l’attenzione!
  5. Buongiorno a tutti, sto cercando un po' di cosine per completare il dolan la cosa più importante è la guarna, preferibilmente completa, con corona da 46/48, e un pignone da 17 (lunghezza pedivelle devo capirci un po' perché ho misurato il cavallo ma non so se serve anche la misura della bici?) Riser da più o meno 50cm e attacco manubrio preferibilmente bianco. in più mi servirebbero anche sella e tubo entrambi neri mandatemi foto di ciò che avete o comunque volete sbarazzarci che valuto grazie mille
  6. Ciao! Vendo piega strada 3ttt Gimondi pantografata Colnago. prezzo: 70€ spedisco con 9€ o ritiro a mano a Ferrara. 😊
  7. 2 pieghe 3ttt Gimondi 40c/c pipa 1A 100 Podium 40 c/c forge ahead 115 50€ entrambi +10€ spedizione L'uno 30€+spedizione
  8. Cosa*: Manubrio dritto nero Tipologia: fixed Marca: No brand Modello: manubrio dritto Taglia / misura: larghezza 50cm , diametro 25.4mm Stato*: NOS Segni di usura o segni particolari *: nessuno Smembro: - Prezzo*: 8€ Costo e tipologia spedizione*: pacco ordinario a 7 euro Precedenza* ritiro a mano su Milano In vendita su altri canali*: sì (subito.it)
  9. Ciao ragazzi cerco stem Thomson x2 argento da 10 gradi o 17 lunghezza 100mm Milano o spedizione Grazie
  10. CDT vendo manubrio Renthal Fatbar clamp 31.8mm rise 10mm lunghezza 720mm Condizioni pari al nuovo Prezzo 45€ spedizione 5€
  11. cerco manubrio dritto o riser in titanio .. attacco da 25,4mm Grazie
  12. Ciao, cdt vendo questo bellissimo attacco in condizioni eccellenti (9.5/10). Cosa: attacco manubrio Tipologia: bdc, pista, mtb, altro Marca: Thomson Modello: Elite x4 Taglia: clamp 31.8 / 80mm Stato: usato pochissimo Segni di usura o segni particolari: nessuno Smembro: - Prezzo: 50€ non trattabili Costo e tipologia spedizione: 10 Euro con SDA 48/72 H Precedenza: primo in coda In vendita su altri canali: facebook a prezzo maggiore
  13. Cerco un manubrietto tipo loop h-bar jeff jones o cinelli doppio trouble Tipo questo insomma Accetto consigli
  14. Ciao a tutti, cerco in Lombardia ( e Verbano / Novara / Piacenza) il manubrio riser con cestino / portapacchi integrato. colore che volete. Preferibilmente messo male ( per pagarlo poco). dimensione standard ( con cestino poco profondo). grazie in anticipo.
  15. Ciao raga Mi servirebbe un consiglio su un nastro manubrio che si avvicini il più possibile a quelli vintage anni 80' di colore bianco. Avevo optato per il Benotto celo-cinta ma al momento non riesco a trovarlo in quella colorazione. Grazie in anticipo
  16. Lotto 5 pieghe corsa: -Cyclo Man mod. Rover misura 40 -ITM Racing Super 330 Anatomica misura 44 -ICON misura 40 -ITM Super Training misura 43 -3ttt Paris Roubaix misura 42 Smembro: tendenzialmente no Prezzo: 50€ Costo e tipologia spedizione: 10€ con SDA Precedenza: ritiro a mano a Roma zona Pigneto In vendita su altri canali* subito/mercatini fb/ebay
  17. Eliamwzz

    Piega

    C'è una lista di pieghe per gravel? Io la Devo prendere e non so decidermi. Ragazzi fissati aiutatemi
  18. Sto allestendo una bici in acciaio con un gruppo shimano 10v. Visto che il telaio è dotato di sterzo da 1" starei cercando una piega compatta che possa entrare in una normale pipa (nello specifico una ITM Eclipyse). Ho valutato anche l'ipotesi di un adattatore 1-1/8 per montare un moderno stem+piega ma esteticamente non sono il massimo. Avete qualche consiglio da darmi?
  19. Ciao Ragazzi, mi sto apprestando al montaggio moderno di un telaio artigianale degli '80...e il problema è questo: serie sterzo e forcella cinelli da 1 pollicione, e ovviamente ristrettezze nella scelta del manubrio corsa...volevo montare fizik, e sono tutti da 31,8...quindi o adattatore(decathlon?) e stem(fizik) moderno oppure prodotto cinesissimo, ma costoso circa 30 euro, di pipa da 1 pollice ma attacco 31.8 (l'unica che esiste a quanto pare)?
  20. Vendo telaio corsa con forcella e pipa manubrio,tutto pantografato. Anno 85/86.tracce di ruggine ma senza botte o colpi. Misura 55 x 55 cc 100 euro a chi se lo viene a prendere o 120 spedito. Sella e reggisella in regal
  21. Ciao, io ho un Master del 96, tenuto molto bene, vorrei modificarlo ed utilizzarlo quotidianamente per andare in città. Voglio togliere il manubrio da corsa e mettergliene uno dritto. Qualcuno ha fatto una modifica di questo genere (immagino un miliardo di persone) ottenendo sia tecnicamente che esteticamente un ottimo risultato .
  22. Viste le 300mila discussioni sull’argomento ho deciso di raggruppare un po’ tutto al fine di fare una semplice guida, che possa essere un punto di riferimento nella regolazione base di una bici. Analizziamo: -misura cavallo -taglia telaio -Altezza sella -Avanzamento -Lunghezza pedivelle -Altezza/lunghezza attacco manubrio Introduzione: Siamo essere umani e come tali siamo tutti diversi. In ogni individuo: elasticità, lunghezza muscolare, flessibilità, ROM articolari…etc. cambiano e per questo anche la bici si deve adattare alle diverse situazioni/esigenze. La guida vuole spiegare in linea generale come trovare da soli la regolazione migliore possibile. E’ scontato che per avere la massima accuratezza e sicurezza sulle regolazioni fatte, il biomeccanico resta sempre la figura a cui fare affidamento. Misura cavallo: Come effettuare la misurazione: -Prendete una squadra da disegno e una matita; -Mettetevi scalzi e a piedi uniti, ben appoggiati con schiena e talloni ad una porta, con gambe ben stese; - tenendo un bordo appoggiato alla porta fate scorrere la squadra fra le cosce fino a toccare, con il bordo della squadra parallelo al terreno, l’ischio (osso presente ai lati dell’ano) - segnate il punto sulla porta e misurate partendo da terra. Taglia telaio: La taglia telaio va scelta proporzionalmente alle proprie misure antropometriche (cavallo, altezza totale, lunghezza tronco, lunghezza braccia). In questo caso la scelta ci viene molto semplificata da fatto che sul mercato sono presenti misure più o meno standard (di solito non più di 5-6 taglie per modello) e la sola misura del cavallo basta per effettuare una scelta più che adeguata. Di tabelle e sistemi per individuare il rapporto corretto ce ne sono infiniti, io vi propongo questi: 1)Cavallo Taglia C/C 72-75 da 47 a 48 76-78 da 49 a 50 79-81 da 51 a 52 82-84 da 53 a 54.5 85-86 da 54.5 a 56 87-88 da 57 a 58 89-90 da 58 a 59 91-92 da 60 a 60.5 93-95 da 61 a 62 2)Moltiplicare il proprio cavallo per 0,645(bici da corsa-pista) per 0,655 (bici sportiva/passeggio) Nel indecisione tenere presente che una taglia più piccola è solitamente un pò più “aggressiva” ma meno comoda, una taglia un po’ più grande il contrario. NB: La taglia (c/c) corrisponde alla misura in Cm dal centro del movimento centrale al centro del nodo sella (salvo diversa indicazione). Questi valori di sono da tenere in considerazioni per telai tradizionali*. Su telai con sloping (con tubo orizzontale inclinato) la misura va presa sul nodo sella "virtuale", ovvero punto di incrocio del tubo orizzontale virtuale ( linea parallela al terreno) e il tubo sella (vedi foto): ^ telaio con sloping PS:* Voglio ricordare a tutti che per telaio tradizionale si intende quello non slooping e con tubo orizzontale uguale al verticale. Su telai tradizionali ma con tubo orizzontale più lungo del verticale, per misurare la taglia è meglio tenere in considerazione la misura del tubo orizzontale e non quella del verticale. (Un caso a parte sono i telai fatti su misura, ma proprio per questa loro peculiarità penso sia inutile parlarne in questa guida.) Altezza sella: Questo è un’ argomento molto dibattuto in campo di biomeccanico, poiché unisce i 2 aspetti cruciali della pedalata: ergonomia ed efficacia. Anche in questo caso esistono tabelle prefissate con valori standard, ma visto che questa misura risente molto di più delle differenze che ci sono fra persona e persona, io le sconsiglio. Il metodo migliore e più preciso lo si ha con l’utilizzo di un goniometro. Potete scattarvi una foto o farvi aiutare da un amico, ma la procedura deve essere questa: -sedetevi correttamente sul sellino con il bacino il più parallelo possibile al terreno (le 2 natiche devono essere alla stessa altezza) vedi foto: -posizionate il pedale nel punto più basso (quando la pedivella è parallela al tubo verticale) -appoggiate il piede(con scarpa) sul pedale nella posizione in cui lo tenete normalmente (se le avete attaccate lo sgancio rapido o infilate le gabbiette) -la caviglia deve stare in posizione neutra (circa 100°-110°) comunque non in flessione e neppure in estensione -misurate l’angolo che si forma dietro al ginocchio fra le 2 ossa della gamba (femore e tibia) Quest’angolo dovrebbe essere compreso fra i 155°(gamba molto estesa) e i 138° (gamba abbastanza flessa) Il valore ottimale risulta essere 145°, ma molto dipende dalle pedivelle, abitudine, elasticità e sensazioni personali. Ultimamente molti biomeccanici sono d’accordo sul fatto che un angolo piuttosto ridotto (minore di 145°) sia più efficace e da come si è visto nell'ultimo giro sembra essere un opinione condivisa anche da molti Pro. Quindi è importante che anche noi cerchiamo di trovare un altezza sella che ci permetta di non stendere in maniera eccessiva la gamba! (le vostre ginocchia ringrazieranno) Avanzamento sella: La posizione di avanzamento/arretramento sella incide su 2 aspetti differenti della spinta: Tanto maggiore è l’avanzamento, tanto è più verticale la spinta sul pedale. Tanto è maggiore l’arretramento, tanto è più sfruttata la parte posteriore della pedalata (più rotondità nella spinta). Come potete ben immaginare il giusto sta nel mezzo. Ora non sto a fare lunghe divagazioni su quale delle due posizioni sia meglio e quale sia realmente la più efficace.. ma posso riassumere così: Una pedalata fatta da “dietro” (quindi con un buon arretramento) è più difficile, ma se eseguita bene premette di sfruttare meglio tutto il movimento. Una pedalata fatta dall’alto (molto verticale) trasmette molto meglio la potenza sul pedale, ma affatica di più la gamba nel tempo. Quindi per gare brevi e veloci (pista-crono) la seconda opzione è la più consigliata, ma in linea di massima l’arretramento corretto si trova così: -Prendere un filo a piombo -Salire sulla bici -Con le pedivelle parallele al terreno si fa partire il filo a piombo da sopra la rotula del ginocchio della gamba che sta più avanti (il filo deve passare sopra e davanti alla rotula). L'arretramento ottimale si ha quando il filo cade 2-3 centimetri davanti all'asse del pedale. NB: ogni volta che cambi la posizione della sella ricontrolla sempre che arretramento e altezza siano corretti. Infatti agendo sulla regolazione di uno dei due si modifica per forza anche l’altro! Lunghezza pedivelle: Questa misura, spesso sotto valutata, è invece importantissima. Oltre ad avere effetti su cadenza ed espressione della potenza, è ciò che ci determina l’arco di movimento delle ginocchia. Se da un lato sappiamo bene che le pedivelle lunghe (grazie ad una leva maggiore) avvantaggiano la spinta e le pedivelle corte avvantaggiano la cadenza (per il percorso minore che il piede deve percorrere), dall'altro possiamo non sapere che avere pedivelle troppo lunghe può far compiere alle nostre ginocchia movimenti e sforzi eccessivi. Quindi, nell'indecisione è meglio scegliere sempre l’opzione più corta! Anche qui troviamo i tabelle con valori consigliati, io vi propongo giusto i valori che sarebbe meglio non superare mai : Cavallo: Max.pedivelle: Pedivelle consigliate: 71-73 167.5 165 74-78 170 167.5 79-82 172,5 170 83-86 175 172.5 87-90 177,5 175 91-93 180 177.5 Lunghezza/ Altezza attacco manubrio. Per questo valore non esistono assolutamente tabelle o schemi. Tutto dipende dallo vostra flessibilità ed elasticità. Le uniche cose da dire sono: Posizione bassa: molto aerodinamica ma con molto carico sulle braccia e zona lombare. Se eccessiva si potrebbe creare un angolo troppo ridotto tra gamba e tronco, ostacolando la pedalata. Posizione “corta”: più aggressiva e reattiva, con meno carico su braccia. Se unita ad una posizione eccessivamente bassa si carica molto sulla zona lombare. Posizione "lunga": solitamente più confortevole su lunghe distanze, un po’ più di carico sulle braccia. Se eccessiva il carico sulle braccia e schiena aumenta. Posizione alta: meno aerodinamica, ma con alleggerimento del carico su braccia e schiena. Sta a voi trovare la posizione che, in base alle vostre esigenze, unisce meglio confort e prestazioni. FINE. ___________________________ Consigli e correzioni sono graditissimi. Se vi aggrada il post potrebbe essere messo in evidenza ;) Buone pedalate, Mik. PS: Io ho trattato solo questi argomenti, penso che siano i più importanti e i più basilari. Ma se avete bisogno di chiarimenti, o volete sapere altro, chiedete pure.
  23. salve.. ho un manubrio cinelli lola da 31.8 che vorrei montare sulla mia bici che però ha la serie sterzo filettata. esistono pipe con attacco da 31.8? è altrimenti possibile usare un attacco ahead(che ho già)? grazie mille
  24. Sulla della "mejio pi(p)a di sempre" propongo una discussione enciclopedica sui migliori manubrio da 26 (vintage e non) della storia. Che siano i più belli, i più leggeri o che semplicemente abbiano qualcosa di particolare, innovazione tecnica, materiali e simili. Corredate possibilmente i post con foto e caratteristiche tecniche. Inizio io. ITM super Italia PRO 225. Forse uno dei più leggeri di sempre in alluminio 7075 Peso nella misura 42 C/C 225g Specs Style: Drop Bar Width: 420mm Reach: 125mm Drop: 160mm Weight: 225g Diameter: 25.8mm (fits ISO 25.4mm or Italian 26.0mm) Material: Aluminum Made in Italy
  25. secondo Voi... è possibile ricavare un BullHorn tagliando i drop di una curva strada standard e montandola al contrario ? faccio una cazzata? grazie
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use. We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue. .