Search the Community

Showing results for tags 'telaista'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Fixed gear
    • Discussioni generali
    • Gallery
    • Eventi
    • Video e foto
    • Bici rubate e sistemi di sicurezza
  • Reparto tecnico
    • Consigli tecnici
    • Telai homemade, artigianato ciclistico e DIY
    • Novelli e wannabe fixed
    • Glossario della fissa
    • Recensioni e test
  • Discipline
    • Pista, velocità e allenamento
    • CX e gravel
    • Hill bombing e salite in fissa
    • Ciclismo eroico
    • Commuting e cicloturismo
    • Tricks
    • Bike polo
  • All around
    • Locals
    • Estero
  • Mercatino
    • Vendo
    • Cerco
    • Regalo
  • Off topic
    • Caffetteria
    • Presentazioni
    • Aiuti e segnalazione bug

Calendars

  • Calendario eventi
  • Criterium
  • CX / Gravel

Found 37 results

  1. 29/09/2018 MANIFATTURE APERTE-FABRICA CYCLES

    Buongiorno a tutti! In occasione di MILANO BIKE CITY, che prenderà vita dal 15 al 30 di Settembre, abbiamo aderito all'iniziativa MANIFATTURE APERTE. il giorno 29 Settembre apriremo il nostro laboratorio per l'occasione. Lo scopo della visita è far riscoprire agli interessati un mestiere praticamente scomparso; il telaista di biciclette in acciaio. Mostrare come oggi sia possibile unire nuove tecnologie ed approcci attuali alla tradizione artigiana italiana nel settore cicli. Durante la visita verranno mostrati i prodotti finiti, in fase di costruzione e spiegato il processo costruttivo di un telaio di bicicletta su misura. Tramite il sito sarà possibile prenotare gratuitamente un posto per la visita all'orario da voi scelto : https://www.manifattura.milano.it/adesioni/biciclette-misura-ci-pensa-telaista/ I posti sono limitati e stanno esaurendo in fretta, se siete dunque interessati vi consigliamo di prenotare in fretta. Il nostro laboratorio si trova in : VIA CARLO TORRE 7, 20143 MILANO Ricordiamo comunque che il nostro laboratorio è sempre aperto a tutti tutto l'anno, ma durante questa occasione sarà possibile scoprire di più sul nostro lavoro. Speriamo di vedervi in tanti ! A presto FRANCESCO & PAOLO
  2. che fine hanno fatto tutti i giovani di belle speranze che animavano il forum!??
  3. Cerco forcellini anteriori e posteriori strada campagnolo; qualcuno ha qualcosa? Poi cerco vario materiale da telaista, tubi, saldatrici, banchi ecc... qualsiasi cosa abbiate o se conoscete qualcuno che conosce qualcuno ditemi pure!
  4. Nonno volevo un telaio

    Premetto che: non sono un novellino e ho già una fissa che uso per allenarmi, ma questo mi sembrava il thread più adatto. Volevo farmi una singlespeed da città, qualcosa di carino ma di non troppo costoso. Ho puntato sulla KHS Flite 100 che è proprio una bomba, ma usate ne ho trovate due di numero e tutte sopra i 300 euro. Stessa cosa per i Cinelli Gazzetta, usate tutte sopra i 400 euro. Vendere i pezzacci che sono montati su queste bici sarebbe uno sbattimento e non ci guadagnerei nemmeno molto, andrebbe a finire che, se riuscissi a vendere tutti i pezzi per miracolo, pagherei comunque il telaio circa 250 euro a mio avviso. Premesso questo allora mi sono detto che forse forse per 250 euro riesco a farmi fare il telaio da qualche telaista, almeno è quasi su misura e decido io come farmelo fare. Consigli da chi andare? Abito a Cinisello Balsamo. Il telaio sarebbe circa come un Cinelli Gazzetta, forcellini orizzontali con i rinforzi (tipo il Mash) saldato a tig preferibilmente, come tubi andrebbero bene anche dei pezzi di cancello, deve essere una bici da città, robusta. Per esempio ho già chiesto ai ragazzi di MB Crew di Lambrate e mi parlavano di 250 euro per un telaio economico, però ecco vedendo le foto sembrano abbastanza carini ma ben lontani dalla mia descrizione. Suggerimenti? (Ah se avete un KHS Flite 100 o un Cinelli Gazzetta a buon prezzo ci faccio comunque su un pensiero)
  5. Tom Ritchey è un preso bene

    E salda telai con le Crocs.
  6. Ciao a tutti ragazzi, ho acquistato giusto ieri questa biciletta da corsa vintage. Telaio in acciaio, miosura 60, marchiato CRIPPA MONZA. Qualcuno sa darmi info aggiuntive su questo telaista? Su internet si trova meno di zero... La bici è montata con cambio campagnolo patent, deragliatori ant e post campagnolo anche loro, cerchi NISI TORO con mozzi campagnolo, e forcellini anteriori e posteriori campagnolo. Grazie a tutti
  7. Ci provo....

    Ciao a tutti, provo anche io a far parte di questo forum, mi chiamo Daniele e sono di Santa Croce sull'Arno, ho un negozio di bici, sia vendita che assistenza. Svolgo, e soprattutto ho svolto il lavoro di telaista, quasi venti anni da Daccordi, poi ho rilevato il negozio del grandissimo Giovanni Pellegrini, e ho cominciato a svolgere l'attività da solo, adesso produco quasi tutti i telai in acciaio per Formigli, sia a congiunzioni che non. Ciao
  8. CIAO A TUTTI! qualche settimana fa ho preso questa bici. le foto su subito non erano molto chiare, il telaio era curioso, intravedevo una forcella tipo Stelbel con altri particolari bizzarri...prezzo accettabile e l'ho presa un po a scatola chiusa. La bici è bella, ben fatta e ben tenuta (e mi piace un casino). L'idea è di darle una sistemata come si deve! Il marchio Tumiatti però mi sfugge, non lo conosco e fatico a reperire informazioni, qualcuno lo conosce? C'è un legame con Stelbel? Di che anno sarà il telaio? è montato in modo coerente come se fosse di metà anni 60, ci scappa giusto il manubrio che è più recente...e i pedali vabè...il resto mi sembra più o meno coevo. se non fosse montato così il telaio lo avrei datato anni 70 però, prima metà o giù di li... Pian piano lo tiro assieme ma prima di partire vorrei recuperare le info corrette, almeno per dare coerenza ai pezzi che ci monterò! GRAZIE MILLE A TUTTI E BUON FINE SETTIMANA! ;)
  9. Buonasera a tutti, Pomeriggio in chat con @mar_lad e @Woodstock stavamo discutendo sui vari tubi sterzo e siamo arrivati a un tasto dolente per tutti: IL MITOLOGICO TUBO STERZO DA 44MM ora sono qui a chiedere agli esperti del forum cosa ne pensate e quali sono i suoi pro e contro... Magari il tutto cercando di dare una risposta a questi quesiti (che penso siano quelli chiave) -a livello tecnico che migliorie porta in confronto al 1-1/8? E al conico? -é davvero pratico come sembra? -esteticamente vi piace come soluzione? In molti pensano che sia una trovata dei telaisti per evitare gli sbattimenti di saldare un tubo conico... Io non ci credo percio mi prendo la briga di taggare telaisti e non per scoprire la veritá sul mito del 44mm @indio @marinaio @Aldo @fraccazzo @Pablohoney @Leonida @revanche @NicoKosch @Ferro biciclette @Choppah @T'omby PS. PREMETTO CHE SIAMO SU FIXEDFORUM QUINDI SAREBBE BELLO SCOPRIRE L'USO DI QUESTO TUBO SALDATO SU TELAI PISTA O CMQ DI USO STRADALE E NON MTB SALUTI E BACI A TUTTI CHE IL FLAME ABBIA INIZIO
  10. Ciao a tutti, vorrei sapere, se esistono dei telaisti sardi. Precisamente volevo regalare un telaio ad un mio amico sardo quindi mi vorrei informare. Ovviamente sto parlando di acciaio tradizionale! Ciao e grazie in anticipo.
  11. Telaista a Lucca

    Brevemente, ma di telaisti a Lucca ce ne sono?
  12. NB: Apro questa discussione prima di tornare in fabbrica a farmi raccontare la loro storia perché magari hanno meglio da fare Vorrei sapere di più sulla storia di questo marchio, MAZA, e dell'azienda che c'è dietro, la Emmezeta di San Damaso (MO). Dalle poche informazioni che ho trovato su internet ho capito che i signori Mattioli e Zanasi hanno iniziato insieme a Paletti (purtroppo recentemente deceduto) come PMZ: salvo poi separarsene (dopo quanto? per quale motivo?) e mettersi in proprio come Maza. Oltre a produrre bici con il loro marchio hanno lavorato negli anni soprattutto come terzisti per molti e importanti marchi italiani (i primi che mi vengono in mente sono Colnago e Somec e i piccoli modenesi Leoni e Boschetti ad esempio) e continuano tutt'oggi a lavorare anche per squadre nuove come B2B e in passato iride. Comunque più di una bombetta l'hanno prodotta a nome Maza questa dovrebbe averla cicli Berlinetta insieme a questa Quello che so si ferma più o meno qui, quindi chi sa parli, sembra un storia che vale la pena di essere raccontata! taggo chi spero possa saperne di più: @il_ponz @robben @matteozolt @Cecio @Ron331991 Qui alcune altre loro bici trovate su internet di @geeno qua sul forum Grazie!
  13. Capisco esattamente come ti senti, chiedendomi di mettere il tuo nome al posto del marchio della bicicletta. Capisco quanto sia importante per te questo progetto, quest’idea. Un’idea di bicicletta unica. Individuale. Tua. Sono un telaista, ti ascolto, voglio aiutarti a realizzare il tuo sogno. Sono un telaista che sa che la bicicletta perfetta non esiste, esiste la bicicletta perfetta per una persona. Su misura. So che la bicicletta che ne deriva e’ solo tua. Scelta da te, spesso assemblata da te, usando componenti scelti da te. L’uso che ne fai, montandolo in un modo o in un altro, la rende unica. Se posso uscire dal mondo delle biciclette per un esempio: Il linguaggio, usa elementi finiti per un’infinita’ di combinazioni possibili. Il telaio che costruisco io e’ un componente. Una parola. Della tua bicicletta, pensata e resa viva da te e per te, a partire da elementi prodotti da altri. La tua frase La specifica irrepetibile unicita’ di scelte, e la tua interpretazione d’uso ogni volta che monti in sella sono la tua bicicletta, perche’ e’ chi sei, sei te. Il tuo racconto. Sarei onorato di apportare una parola a questo tuo racconto, ti chiedo solo di lasciarmela dire. Cordialmente ti saluto. http://revanchebikeco.wordpress.com/2014/10/01/caro-cliente-una-lettera-dal-tuo-telaista/
  14. Bene, io e l'esimio Dott. @legnogrezzo abbiamo convenuto che fosse giusto aprire una discussione su Mr. Stelio Belletti e i suoi telai. Non scrivo nulla sulla storia del telaista e dei telai per lasciare che il thread si sviluppi ricco di aneddoti e storie croccanti. Comincio con qualcosa di noto, poi più avanti si passa all'amateur :)
  15. Vanni LOSA: thread dedicato

    Sull'esempio degli altri apro questa discussione su un altro fra i più noti telaisti dello stivale: Vanni Losa. Spero che @indio ci sappia raccontare qualche cosa di più. Io ho avuto per un brevissimo periodo la possibilità di andare a fotografare l'officina e fare qualche chiacchiera con Giulio, possibilità purtroppo sfumata.
  16. Ciao a tutti, sto cercando notizie su un Costruttore di nome Perondi, aveva un officina vicino al Vigorelli, parliamo degli anni dal '30 al '43. Era un artigiano molto bravo e aveva sviluppato anche qualche brevetto tra cui uno per una pedivella eccentrica e un cambio intorno al 1938, nel '43 due bombe rasero al suolo l'officina. Nel caso qualcuno avesse anche minime info saranno molto benvenute. grazie Manuel
  17. Uno stupendo documento storico sull' artigiano telaista Ferrarese Bruno Fantini, la sua velocità d' esecuzione era impressionante, il finale è da lacrima. Buona visione
  18. CIAO A TUTTI! Apro la discussione per presentare questa bici,secondo me molto bella, che ho da poco finito di sistemare. La posto perché è interessante e perché vorrei avere qualche parere su chi può averla costruita. Secondo me è roba anni 60 rimaneggiata in "primi anni 70 style". vernice e passacavo rifatti. Io l'ho "restaurata" e montata primissimi anni 70,come se fosse del 1971. Un ragazzo del forum mi ha detto che in effetti Rebellato saldava anche...e quando ci dava era pure bravo. Comunque,notevole forcella e ottimo set di giunzioni,gruppo top dell'epoca con scampagnolata nuovo record e univ.68 ;-) Mi sono permesso di montare pedali NGS perché secondo me vanno benissimo e pesano la metà dei record. Altra chicca è la trasmissione: Rocchetto con minima da 13 denti e guarnitura con PRIMARIA DA 56 DENTI e secondaria da 45!! 200 km/h garantiti. (il cablaggio cavo cambio ora l'ho sistemato nel montarla di fretta m'è scappato...) tutte le foto e i dettagli qui: https://www.flickr.com/photos/[email protected]/sets/ Sperando di aver aperto nel posto giusto ringrazio e saluto tutti!
  19. Vedo che parecchi qui si cimentano in diy e la cosa mi fa molto piacere, si impara tanto facendo. Qui ho tantissimi tubi, congiunzioni e forcellini, qualcuno sarebbe interessato a un kit completo per un telaio?pensavo singlespeed/fixed perche' e' un telaio piu' semplice. Sarebbero tutti i tubi, forcellini, congiunzioni, scatola (italiana perche' ne ho tante) movimento,un reggitubo.Le operazioni di maschiatura e fresatura dovrebbero essere fatte da un negozio ben attrezzato. Che ne pensate?
  20. Gilardi

    Che mi sapete dire di Gilardi come telaista indipendente, qiondi oltre al fatto che ha saldato i SC per un periodo?
  21. Credo che la samsung stia valorizzando gli antichi mestieri di artigianati attraverso questo progetto MAESTROS ACADEMY. Sto smenettando proprio ora e cercando di capirci qualcosa, soprattutto quando ho visto che tra gli artigiani in questione c'è lui. Vi rimando al sito. Ho visto un paio di lezioni e a mio modesto parere sono molto interessanti. http://www.maestrosacademy.it/Giovanni-Pelizzoli
  22. ciao fanciulli su consiglio dei ragazzi della ciclofficina popolare ho portato un paio di telai e tre forcelle in acciaio a far raddrizzare.. prima di rimontarli voglio esser sicuro che siano dritti come fusi ed evitare di piegare sempre a destra o sinistra quando vado senza mani. in breve: li ho portati a san damaso da emmezeta ( maza ) vi chiedo: avete del feedback da darmi su maza ( finora tutti me ne han parlato bene ) conoscete altri dalle nostre parti che raddrizzino telai e forcelle? av ringrazi ps. @Docthomas ecco perche' non vedi la convertita rossa ;) e' dal dottore!
  23. telaista a milano

    ciao ragazzi, qualcuno conosce un bravo telaista in provincia di milano oppure a monza ????