Search the Community

Showing results for tags 'bikeporn'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Fixed gear
    • Discussioni generali
    • Gallery
    • Eventi
    • Video e foto
    • Bici rubate e sistemi di sicurezza
  • Reparto tecnico
    • Consigli tecnici
    • Telai homemade, artigianato ciclistico e DIY
    • Novelli e wannabe fixed
    • Glossario della fissa
    • Recensioni e test
  • Discipline
    • Pista, velocità e allenamento
    • CX e gravel
    • Hill bombing e salite in fissa
    • Ciclismo eroico
    • Commuting e cicloturismo
    • Tricks
    • Bike polo
  • All around
    • Locals
    • Estero
  • Mercatino
    • Vendo
    • Cerco
    • Regalo
  • Off topic
    • Caffetteria
    • Presentazioni
    • Aiuti e segnalazione bug

Calendars

  • Calendario eventi
  • Criterium
  • CX / Gravel

Found 42 results

  1. Esco allo scoperto

    Come da oggetto, esco allo scoperto dopo un'iscrizione fatta secoli fa e un mesetto di lurkeraggio più o meno aggressivo.... Nicola, 40 anni, Brescia, commuter, interessato ai viaggi, partecipante all'ultima Border di @Fresh420 con la bici stalkerata da @GORI per tutta la giornata. Ora ho messo le Schwalbe Marathon da 1.50 e mi pare di volare... - e sto preparando un upgrade anni '80 che @taldeital lèvati (sarà attivo dopo il BAM ma il progetto è già in itinere). Buon weekend a todos.
  2. Paciucci Bauhaus

    Finalmente dopo più di due anni torno a presentare una bici in gallery... Era da tempo che nutrivo il desiderio di una seconda fissa da usare in città, per le alley e per tutto quello che non avevo in coraggio di fare con il mio Ponc. Trovare un telaio che mi piacesse tuttavia era difficile, avrei rivoluto un parallax in realtà, ma quello che alla fine ho preso e che sto per mostrarvi è decisamente su un altro livello. L'occasione, troppa ghiotta per lasciarsela scappare, si è presentata quando Stefano (aka @psychonaut) ha messo in vendita il suo Paciucci su misura, fortuna vuole che condividiamo le stesse misure. Come detto il telaio è stato saldato da Paolo Paciucci nel periodo di transizione tra Ferriveloci e Fabrica Cycle, si ispira molto al Ferriveloci Modello P ma qualche differenza ce l'ha: come il modello P è in acciaio e carbonio, tuttavia oltre ad avere il piantone questo presenta anche il wishbone in carbonio, inoltre i foderi bassi (colossali su questo modello) sono differenti. La colorazione è stata scelta da Stefano ed è ispirata (come recita il nume del telaio) alla Bauhaus. Per quanto riguarda gli angoli: 76° il piantone, 74,5° lo sterzo, leggermente (ma proprio leggermente) pursuit. Rake della forcella 35mm. Ho finito di montarlo lunedì e ci ho fatto giusto una 40ina di km in città e devo dire che mi ha stupito: lo sterzo è incredibilmente preciso e stabile, si sente che è più incazzato del ponc e da guidare in città è davvero divertente; anche il piantone bello impennato si fa sentire, ma i fodere e il tubo verticale in carbonio la rendono sorprendentemente comoda. Sicuramente in futuro le metterò dei pedali e un rapporto adeguati e proverò a farci qualche crit o qualche allenamente violento in velodromo, che per girare in città è sicuramente sprecata, ma la scimmia di usarla mi ha fatto propendere per questo montaggio iniziale. Ma passiamo ora alla lista componenti: Telaio: Paciucci Bauhaus Forcella: Columbus Pista Leggera Serie Sterzo: Cane Creek 40 Guarnitura: Shimano Dura Ace 7710 170mm Movimento Centrale: Shimano Dura Ace 7710 Corona: Aarn american flag b&w 49t Reggisella: Thomson Masterpiece Seatback 31,6 Stem: Thomson X2 120mm -17° Piega: 3T Ernova Team Stealth 42cm Nastro: Lizard Skins Pedali: MKS Sylvan Track Gabbiette e Straps: BLB Ruote: Axis 4.0 Copertoni: Gatorskin Post/ Michelin Pro4 Endurance Ant Pignone: Miche 17t Catena: Miche Sella: San Marco Aspide Carbon FX
  3. Vendo a malincuore, causa taglia errata bicicletta Legor Cicli, modello LWTUA taglia 54. E' la bici che ha ottenuto la menzione speciale sui test gravel 2018 di Granfondo Magazine (dove potete anche vedere il prezzo da nuovo del solo frameset). https://granfondo-cycling.com/best-gravel-bike/ Tipologia: Gravel/gravel plus, perfetta anche per uso ciclocross.Marca: Legor Modello: LWTUA 54 Dettagli tecnici: Montaggio top con: Manubrio ENVE larghezza 45 Pipa ENVE 100 mm Reggisella ENVE 27.2, attacco per rail ovali. Collarino Thomson Forcella Enve gravel, PP 100 x 12 Leve Dura ace Di2 con deragliatore XT Pinze freno XTR. Pastiglie freno J02A e catena Shimano nuove. Guarnitura Rotor con corona Sram 40t Portaborraccia King Cage Serie sterzo Chris King Movimento centrale T47 Chris King Ruote su richiesta Accetta ruote da 28 x 42mm e da 27.5 fino a 2,2 pollici Stato e segni di usura*: Usato, circa un anno di vitaAlcuni segni sulla vernice. Nulla che pregiudichi l'utilizzo o la stabilità del telaio. Segni di normale usura sui componenti. Freni spurgati, gruppo preciso e veloce come solo un Di2 può essere. Smembro: NoPrezzo*: 2900 -> ribassato a 2500 Costo e tipologia spedizione*: Spedizione a carico e sotto la responsabilità dell' acquirente. Precedenza*: Ritiro a mano e primo in coda. Dò la precedenza agli utenti del forum (in vendita a prezzo lievemente superiore fuori forum)
  4. Bella raga, momento classy but still desperate housewife. Devo prendere una combo saliera/pepiera, mi stuzzicavano quelle a tema mozzi e al momento ho trovato queste tre opzioni (disponibili in molti altri colori). CK 80$ più spedizioni e tasse, Leonardi 55€+ss, Tune 95€+ss. I Tune sono quelli che mi convincono di meno sia per il design (e poi con quei tre forellini ci metti ore a salare/pepare i piatti) sia per il prezzo.. Quali consigliate? Conoscete altri marchi e opzioni?
  5. che fine hanno fatto tutti i giovani di belle speranze che animavano il forum!??
  6. Ciao a tutti! Scrivo qui per cercare di dare una risposta ai miei soliti dubbi esistenziali inutili che però non mi fanno dormire la notte. Devo cambiare ruote alla bdc: ho già i mozzi, ma che cerchi monto? A gennaio ho trovato su ebay una rimanenza di magazzino di mozzi PMP in Polonia. L'occasione era troppo ghiotta e non potevo non prenderli. E come tutti i mozzi moderni hanno una foratura 20/24. La mia idea era di raggiarli sui nuovi cerchi Mavic Open Pro UST Exalith, solo che dopo una prima apparizione sul mercato l'anno scorso sono scomparsi senza un motivo e non si sa quando usciranno ufficialmente. Se poi devo aspettare che li facciano anche da 20 e 24 fori faccio prima a morire di vecchiaia. Ora, stavo valutando le alternative.. cosa mi resta? Siccome quello che cerco sono dei cerchi a basso profilo, possibilmente full black, leggeri e con forature da 20 e 24, il cerchio dovrebbe restringersi abbastanza.. Ho trovato i DRC KTC380, i Pacenti (che però pesano e costano un sacco).. Se DT Swiss vendesse i suoi Oxic come cerchi singoli ci avrei già fatto un pensiero, purtroppo però li vende solo come ruote complete. Consigli?
  7. E' giunta finalmente l'ora, dopo un anno e mezzo di uso sconsiderato come bici da commuting giù a Melbourne, di riportare questo ferro alle origini e di rimontarlo con cognizione di causa. Ebbene, questa bici la comprai con l'aiuto del leggendario @PELT, senza il quale tutto questo non sarebbe possibile, che mi ritirò la bici dal tizio e me la spedì nella terra dei canguri. Sapevo poco di Scapin all'epoca, la presi perchè il telaio mi piaceva da morire e ben presto capii il perchè. I tubi migliori dell'epoca, saldati dalle mani sapienti dei fratelli Barco (storici telaisti di Scapin) e montato con uno dei gruppi migliori di sempre nonchè forse il più bello in assoluto. Lista componenti: Telaio: Scapin KS Pro, anno 1996, tubi Columbus Nemo (che non c'entra proprio nulla con il Cinelli Nemo tig, fatto in Columbus Spirit) Gruppo: Shimano Dura-Ace 7700 9v, con reggisella e serie sterzo della serie 7410 Cockpit: pipa ITM Krystal Titanium con manubrio ITM Super Italia Pro 260 (un ringraziamento speciale a @modu) Ruote: Mavic Cosmos, con copertoncini Continental Grand Sport Extra da 25 Sella: beh, la unica ed inimitabile Flite Titanium.. Notare il tocco di classe del piccolo gear indicator accanto al comando destro, piccola chicca dell'epoca Per tutte le altre foto, potete trovarle sul mio profilo di Pedalroom https://www.pedalroom.com/bike/scapin-ks-pro-1996-34172
  8. Rossin pista nuove foto e descrizione

    Ho montato questo Rossin e siccome non ho mai postato un cazzo prendetelo come ringraziamento per tutte le utili info trovate in giro leggendo quasi sempre senza scrivere. E'montato campagnolo, tranne i mozzi gpm cronospecial; qualche pezzo non è coerente come anni ma mi era comodo per pedalare EDIT: Visto che c'era bel tempo come promesso nuove foto sotto. telaio rossin tubi spx,mc ss campagnolo credo pista comunque ss sfere libere da 5/32, guarnitura record pista 151, pedivelle 165 (le corone giganti le ho quasi tutte da 151), pedali campagnolo pista, gabbiette m laccetti della comunione in coordinato, corona record pista 55 pignone18, pipa cinelli 1a da 13 (fa cagare la riedizione ma mi serviva con diam. da 26) e piega ambrosio champion da 37cc. se ho dimenticato qualcosa lo aggiungo. ciaoo
  9. 3rensho purple rain

    Vai a novegro per stalloni italiani e ti ritrovi una geisha..devo dire che ne stavo cercando un'altro e il destino è stato buono(tra l'altro della mia taglia).ho evitato di mettere una kashimax per una più comoda turbo per evitare costose visite all'urologo.enjoy telaio:3rensho njs 55 cc ishiwata/3rensho ruote:suzue njs/araya rims njs guarnitura/mc:sugino njs ss:tange levin njs pipa/piega:nitto njs pedali:suntour njs reggisella/sella:campagnolo njs (una chicca),selle italia turbo
  10. Hola a todos! Apro questa discussione per una semplice consulenza tecnica meramente personale, ovvero vi chiedo qual è per voi la guarnitura strada moderna più porno in assoluto, tipo la Hollowgram, la THM Clavicula e compagnia bella. Fatevi sotto e se possibile postate foto!
  11. Top 3 gallery

    Si, non ho un cazzo da fare.... Ho pensato di aprire una discussione in cui ognuno dovrebbe mettere la propria top 3 delle bici presentate in galley Forse si potrebbe fare top 3 delle bici pista e top 3 delle convertite Per ognuna mettiamo semplicemente il link Sepofa? Smack smack kiss kiss
  12. Dolan Seta

    non sono bravo con le presentazioni quindi parto subito con la lista dei componenti: Telaio: dolan seta 56 Forcella: Alpina non forata Reggisella: Ritchey Wcs Wet Black 31,6 Sella: San Marco Aspide Open Wide Stem: Ritchey Wcs 4axis Manubio: Zipp SL 80 Nastro: Silva Guarnitura: M2 da 170 anodizzata Corona: M2 49t Pignone: Miche 17t Catena: Izumi Pedali: Look Ruota anteriore: Miche Pistard con GP4000 da 25' Ruota posteriore: Miche Pistard GP4000 da 25' Portachiavi: Phil adventure time vorrei ringraziare un po di persone per la pazienza @Nicholasenne @etoy @Giacomo
  13. premessa: dico solo ciaone. un mio amico è appena stato a Osaka - in Giappone - da Giracha aka Track Supermarket, e ha avuto l'onore di toccare con mano e linkarmi questa meraviglia. a quanto pare per il momento è solo uno one-off ideato per le criterium, se avete i soldi da spendere (2900 euro + spedizione + dogana) e avete un 54 di telaio è quello che fa per voi. altrimenti potete ordinarne uno tutto vostro lasciando un acconto di 1660 euro tutto il resto lo trovate qua http://tracksupermarket.com/frames/samson-blue-chrome-54-cm-illusion-criterium-track-frame.html
  14. Pogliaghi pista n•8080 chromo

    riportato in italia qualche tempo fa da un francese,ecco l'ultimo venuto in attesa delle decals presumibilmente saldato da sante tra il 67' e il 68' ed è uno dei telai più tirati che ho visto in quel periodo. telaio :Pogliaghi pista chromo 56 cc guarnitura:campagnolo record 151 bcd mc:campagnolo record pedali:campagnolo record da:campagnolo record ruote:mozzi Campy record su cerchi Nisi/tubolari Pirelli super sport pipa/piega:cinelli pista steel reggisella:campagnolo nr/sella cinelli unicanitor
  15. Le bici da gravel all'Eurobike

    tutte le altre in questa galleria: http://cyclingtips.com.au/2015/08/eurobike-gravel-grinders
  16. qualche tempo fa si è materializzata la possibilità di prendere forse la mia bici da pista in assoluto preferita,ho contattato alex su flickr e abbiamo concluso.fortunatamente doveva venire a roma da boston e quindi mi ha portato la bici a mano evitandomi cazzi vari come dogana ecc...è un telaio decisamente raro con una storia alle spalle,esteticamente per me è il top e prossimamente per la gioia di @matteozolt farò delle foto decenti.2 considerazioni sul montaggio...a parte tutto il gruppo crecord coevo e la sella turbo(perchè è quella che usavano e non la volare slx come in altri laser) si può discutere sul colore del nastro e i tubolari che purtroppo non avevo dei vittoria cs ma dei evo cs più recenti,per il resto è fedele all'originale.amen telaio:cinelli laser 28/28 nazionale olimpica russa guarnitura:campagnolo pista crecord,corona da 50 ruote:mozzi campagnolo sheriff star/cerchi ambrosio aero/tubolari vittoria pista cs evo pipa/piega: cinelli pista 2A-piega cinelli pista pedali:campagnolo crecord/gabbiette campagnolo/laccetti campagnolo reggisella/sella:campagnolo crecord aero/selle italia turbo
  17. FERRIVELOCI MODELLO P

    vi presento il primo modello P montato,poche chiacchiere e tanti fatti(italiani). ps. un grazie in ordine cronologico a brambilla,pogliaghi,camilotto e @fraccazzo
  18. CAMILOTTO EXPERT'S stayer N°75

    non c'è molto da dire se non che questo è uno dei pochi che camilotto(tra quelli anche della nazionale italiana che ha saldato) ed era in cinelli prima che venisse ritirata da un signore,una bomba nucleare di cui sono fiero possessore. telaio: camilotto stayer n°75 guarnitura:campagnolo record pista pedali:campagnolo record pista/gabbiette campagnolo/cinghietti binda-cinelli pipa/piega:3ttt regolabile fazzolettata-3ttt competizione ruote:cerchi in legno su mozzi campagnolo pista reggisella:campagnolo record sella:san marco concor confort ss:campagnolo nuovo record strada mc:campagnolo record pista per concludere questa è la foto del catalogo del 1984 ed è la stessa bici. ps.un ringraziamento a @fraccazzo per la dritta...ora manca solo lo strada per chiudere il cerchio!;)
  19. Ciao a tutti, era da un pò che volevo aprire questa discussione, l'aver letto una domanda nel mercatino mi ha invogliato a farlo. Spero di riuscire a fare un pò di chiarezza nei vari modelli di pedali che la Gipiemme a sfornato tra gli anni 70 e 80. Mi sono sbattutto non poco tra cataloghi e ricerche quindi mi pare giusto condividere quello che ne ho tratto. Partiamo dagli anni 70 (le immagini si dovrebbero riferire al catalogo immediatamente precedente a quello del 78' 79') la GPM aveva due linee Special e Dual Sprint come indicato nel catalogo: L' unica guarnitura da pista era della linea Special: Per i pedali pista il discorso cambia, erano prodotti in entrambe le linee: Special: Dual Sprint (all'epoca erano i pedali da pista economici della GPM, forse per questo decisamente più rari da trovare ora): Fino all'82 non ci sono grandi cambiamenti, nel catalogo del 79' non campaiono più i Dual Sprint ma non ci giurerei che non fossero più in produzione. Il particolare su cui porre attenzione, sono le scritte ( GIPIEMME sopra e Made in Italy sotto) che compaiono dalla parte del "dentino", uguali per entrambi i modelli. Metto l'immagine solo dei dual sprint che tanto serve solo per rendere l'idea e li ho proprio qui: Per i primi anni 70 non ho immagini nè cataloghi su cui appoggiarmi ma credo che le cose non differissero molto, c'erano entrambe le linee che producevano sia pista che strada, l'unica differenza ma questa è solo una mia deduzione è che al posto della scritta "made in italy" c'era solo "italy" mi pare che nel mercatino ce n'è un paio così!;) Veniamo ai primi anni 80, sembra che la linea cronospecial abbia sostituito quella Special infatti nei cataloghi 82' e 84' non ce n'è traccia. Per quanto riguarda i pedali, almeno nella versione classica non avvengono cambiamenti rilevanti: Pedali GPM Cronospecial, catalogo dell82: Nonostante il cataloghi parli di cronospecial per i singoli componenti, credo che comunque l'intero gruppo pista fosse chiamato "Special" infatti questa è l'immagine del gruppo tratta dal catalogo del 84: Negli stessi anni vennero prodotti questi, indicati sia per strada che per pista: Ci sono immagini belle belle nel mercatino!;) Comunque l'unica differenza è che dalla parte del dentino sparisce la scritta "GIPIEMME", sostituita da quella "SPECIAL" in altri cataloghi è evidente ma sono in pdf, comunque facilmente consutabili dal sito della gipiemme. Questa è l'immagine dei miei per intendersi: Fino alla fine degli anni 80 non mi pare avvengono grossi stravolgimi, cambiano giusto le sigle e le linee, poi sicuramente qualcosa a livello di materiali per guadagnare mezzo grammo. Segnalo il link del catalogo dell'88 che merita: http://www.gipiemme.com/images/file/download/Catalogo%20GPM%201988.pdf Spero d'aver fatto cosa gratida..intendiamoci non è niente di speciale, ho giusto paragonato i cataloghi e confrontato un pò di ricerche nel web, ho voluto solo raggruppare un pò il tutto. Se poi ho scritto qualche bischerata fatelo pure notare senza problemi!!
  20. Bene, io e l'esimio Dott. @legnogrezzo abbiamo convenuto che fosse giusto aprire una discussione su Mr. Stelio Belletti e i suoi telai. Non scrivo nulla sulla storia del telaista e dei telai per lasciare che il thread si sviluppi ricco di aneddoti e storie croccanti. Comincio con qualcosa di noto, poi più avanti si passa all'amateur :)
  21. CAMILOTTO EXPERT'S PISTA N°50

    finita di montare oggi è una delle bici più incredibili che avuto in mano,di una leggerezza e rifinita in maniera incredibile...mario camilotto è stato allievo di pogliaghi ed è il suo erede a tutti gli effetti,ed è il maestro di ferriveloci,un'artigiano incredibile che ha pochi eguali che ha fatto a suo nome pochissime bici. telaio:camilotto expert's pista n°50 ruote:campagnolo sheriff pista-cerchi mosca 80 guarnitura:campagnolo super record pista non fluted 165 mc:campagnolo pista pedali:campagnolo super record pista serie sterzo:campagnolo pista piega/pipa: cinelli pista-cinelli 1A reggisella/sella:campagnolo nuovo super record fluted panto camilotto-sella turbo special un grazie a @fraccazzo per avermelo segnalato a suo tempo, e vorrei che ci dicesse qualcosa in più su questo grande telaista visto che è il suo maestro;)
  22. 3RENSHO CYCLONE 1970

    come anticipato nei giorni scorsi presento una bici che volevo da tempo e ho avuto la fortuna di trovare e prendere senza pensarci troppo,è un modello decisamente raro e non ho trovato riscontri da nessuna parte,da qui nascono anche le difficoltà nel suo montaggio...essendo un telaio pre njs e quindi BIA recuperare pezzi inerenti all'anno era un'impresa impossibile quindi ho optato per mettere dei pezzi NJS primi 80 e direi che fa cmq la sua porca figura,konno ne sapeva e il telaio è di una leggerezza e pulizia magnifiche. telaio:3rensho cyclone ruote:mozzi shiamano NJS HB7520 36 fori-cerchi araya world champion NJS-tubolari soyo guarnitura:suntour superbe NJS pedali:suntour superbe njs-fermapiedi MKS njs-laccetti kashimax MC:hatta R9400 njs serie sterzo:hatta swan super deluxe njs pipa: nitto jaguar njs piega: nitto b123 njs reggisella: nitto jaguar SP72 njs sella: kashimax seven gold
  23. come anticipato in precedenza ecco la sorella del SC presentato qualche giorno fa,rispetto a quell'altra questa ha una chicca non da poco come la serie sterzo cinelli completa.enjoy telaio:cinelli super corsa UVI N°29 ruote:mozzi FB pista,cerchi nisi guarnitura:campagnolo record pista 151 MC:campagnolo record pista serie sterzo:cinelli piega/pipa:cinelli pista N°14-cinelli pista pedali:cinelli record pista reggisella:campagnolo sella:brooks B17
  24. come anticipato vi presento una delle due cinelli supercorsa che hanno corso nel velodromo olimpico di roma e ritrovate in un ferrivecchi di ciampino,riportate al loro splendore come meritano.questa poi ha una particolarità del tubo sella svasato e non dritto come di solito si vedono nei SC. telaio:cinelli super corsa guarnitura:campagnolo record pista ruote:mozzi fratelli brivio pista-cerchi nisi MC:campagnolo record pista pipa/stem:cinelli pista-cinelli pista 14 reggisella:campagnolo pedali:campagnolo record pista sella:brooks b17 un ringrazimento a @Stefano865 per il ritrovamento e al mio compare @gianfe per il supporto
  25. stayer sante coppola

    probabilmente è la prima che viene messa una bici del genere in gallery,il telaista per me è abbastanza sconosciuto(i romani mi potranno dire qualcosa in più) ma dal punto di vista del pregio è assolutamente di alto livello come saldature/pantografie/geometrie ecc. telaio:sante coppola 28/24 guarnitura:galli pista 165 su corona campagnolo da 65 ruote:mozzi campagnolo record pista/cerchi nisi MC.campagnolo record pista pedali:campagnolo record pista/gabbiette ale SS:campagnolo record pista pipa/piega:cinelli pista regolabile-cinelli pista N°14 reggisella:campagnolo NR sella:san marco concor supercorsa confort