Search the Community

Showing results for tags 'viaggi'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Fixed gear
    • Discussioni generali
    • Gallery
    • Eventi
    • Video e foto
    • Bici rubate e sistemi di sicurezza
  • Reparto tecnico
    • Consigli tecnici
    • Telai homemade, artigianato ciclistico e DIY
    • Novelli e wannabe fixed
    • Glossario della fissa
    • Recensioni e test
  • Discipline
    • Pista, velocità e allenamento
    • CX e gravel
    • Hill bombing e salite in fissa
    • Ciclismo eroico
    • Commuting e cicloturismo
    • Tricks
    • Bike polo
  • All around
    • Locals
    • Estero
  • Mercatino
    • Vendo
    • Cerco
    • Regalo
  • Off topic
    • Caffetteria
    • Presentazioni
    • Aiuti e segnalazione bug

Calendars

  • Calendario eventi
  • Criterium
  • CX / Gravel

Found 17 results

  1. CERCO MTB o bici da viaggio

    Ciao cerco MTB o altra bici "capiente" per progettino di bici da viaggio (borse + tenda per qualche giorno). Cerco bici completa ma anche partire da un buon telaio potrebbe andare bene. Fascia di prezzo medio-bassa: il progetto é per una bici da battaglia heavy duty con cui fare un giretto amatoriale. Ho in mente una bici con telaio solido che possa ospitare portapacchi (borse posteriori per lo più), ruote 28 ma valuto anche 26. Taglia medio-alta, sui telaio da corsa sto su 57-59, valuto comunque anche modelli più bassi con canotto lungo. Grazie!
  2. Road to Nordkapp

    Buongiorno a tutti, volevo condividere con voi la mia personalissimi esperienza sulle due ruote verso Caponord, non avendo molto tempo a disposizione, siamo partiti da Bodo, risalendo le Lofoten fino alla tanto attesa meta, poi ridiscesi fino ad Alta per tornare a casa... spero sia di ispirazione per tanti viaggiatori! Saluti!
  3. apro questo thread per radunare in un colpo solo tutte le esperienze e recensioni sulla borsa da turismo con il maggior (spero) rapporto qualità/prezzo dato che costa tipo un quinto delle Apidura. la borsa KTM! cito qui in ordine sparso che la usa o vorrebbe prenderla @andrygroove @Xero @mpagha29 @Fuser @Revo
  4. Buongiorno! [DISCLAIMER: ci sono alte possibilità che i miei messaggi in questa discussione contengano incredibili sproloqui e foto di qualità imbarazzante, proseguite nella lettura a vostro rischio e pericolo, assumendovi tutte le responsabilità del caso] Essendomi da poco trasferito nella penisola iberica, più precisamente a Huelva (o "la Biella del sud della Spagna", come mi piace definirla), ho pensato che potrei radunare in questa discussione-rubrica aperiodica una serie di foto, divagazioni e considerazioni su quello che vedrò pedalando nel corso di questi mesi foraggiati dall'Unione Europea. Sì, magari suona un po' autocelebrativo, però la volontà è anche quella di far buttare un occhio su una parte di Spagna diversa da quella a cui si è normalmente portati a pensare quando si sente nominare questa monarchia cattolica. Sto parecchio lontano dalle conosciutissime Barcellona, Madrid e isole dello sballo, mentre disto giusto cento chilometri da Siviglia e potenzialmente da Cadice, anche se una cronica mancanza di infrastrutture e un enorme parco nazionale (che presto visiterò) mi obbligano a percorrere circa il doppio della distanza per raggiungere la meta dei surfisti. Insomma, vivo in una zona dell'Andalusia non troppo interessata dal turismo, se non da quello interno, che però ha una serie di posti (spotz) interessanti che cercherò di raggiungere con giri più o meno lunghi e qualche pernottamento randagio in giro. Viaggerò accompagnato dalla mia Olmo in versione fissa e talvolta da alcuni amici Erasmici, meno adusi all'utilizzo del velocipede, che però sto deviando gradualmente. Non si tratterà sempre né di medie inarrivabili né di distanze incredibili, sicuramente gente qui dentro copre chilometraggi maggiori allenandosi, ma qui si tratta di rifocillarsi di spirito (deviazione fricchettona) più che di consolidare i miei eternamente assenti quadricipiti. E passiamo ai fatti: dopo la prima scampagnata di una quarantina di chilometri in compagnia verso la costa atlantica e ritorno, ieri mi sono fatto il vuoto intorno proponendo una sgambata fino al Santuario de Nuestra Señora del Rocío, o la San Giovanni Rotondo spagnola, per mantenere sempre dei punti di riferimento culturali. Trattasi di un paesino che sembra stato strappato al FarWest, con strade in terra battuta, edifici bianchi e cavalli e calessi un po' ovunque, situato al limitare del Parque de Doñana, a quindici chilometri dalla costa e a sessantacinque chilometri da Huelva. A inizio estate si celebra una enorme processione con circa un milione di fedeli sudati che affollano le strade polverose del piccolo pueblito; mi è sembrato pertanto opportuno recarmi ai piedi della Vergine in un periodo religiosamente calmo dell'anno. All'andata sono uscito da Huelva attraversando la mostruosa zona lunare della raffineria, costeggiando virtualmente l'Oceano, tra pini marittimi e eucalipti, sulla tranquilla e sabbiosa A494 che attraversa Mazagón e Matalascañas. I paesi che si trovano lungo la strada, due appunto, e a venti chilometri l'uno dall'altro, sono rinomati per le spiagge e per aver dato i natali a dei miei amici, per cui l'enorme rettilineo che conduce ad una curva di novanta gradi verso l'interno è stato dominato essenzialmente dal profumo di eucalipto e dal sole a perpendicolo. Viro verso l'interno costeggiando il Parco di Doñana e all'improvviso dalla prateria emerge questa visione: Circumnavigo l'acquitrino antistante il santuario, coi cavalli al pascolo e le canne mosse dal vento (elemento che mi avrebbe dovuto far riflettere sulla scelta della strada per il ritorno), fino ad arrivare alla piazza centrale, in cui scatto un'immancabile foto di rito per rendere omaggio al mio fedele telaio ligure (e altre che vi risparmio) Il paese è pervaso dal profumo di carne grigliata e pesce fritto, per cui do una rapida occhiata alle taverne prima di appartarmi per mangiare banane e cereali Risolte le questioni turistico-burocratiche, è giunto il momento di pensare al rientro: posso affrontare la pianeggiante strada dell'andata, con un rassicurante vento a favore per almeno i primi quindici chilometri, o addentrarmi nell'interno, verso un minimo dislivello e con un vento contrario almeno all'inizio, anche se su un percorso di otto chilometri più corto rispetto alla prima parte. Senza dubbio decido di lanciarmi verso le colline con vigne, ulivi e paesini bianchi abbarbicati sui dolci declivi andalusi, e imbocco la A483 verso nord, lasciandomi alle spalle il paese di Zorro. Il vento si rivela un compagno di viaggio per circa quaranta dei cinquantotto chilometri del ritorno, obbligandomi a mantenere i quindici all'ora anche in discesa e parandomisi proprio dinnanzi quando ad Almonte svolto ad ovest sulla A484. Ciononostante passo Almonte, Rociana del Condado e Bonares canticchiando, e giungo a San Juan del Puerto, ormai ad una decina di chilometri da Huelva, all'imbrunire. Poi il vento cessa e gli ultimi chilometri sulla risicata e buia A5000 sono solo una sonora galoppata verso un'abbondante cena tra amici. A presto! Dati tecnici: Rapporto: 39-14 Km: 123 Dislivello: 358mt Media: circa 22km/h, nonostante i 28 all'andata Strava (che fa fine e non impegna)
  5. Salve a tutti, apro questa discussione perché per quest'estate sto organizzando un viaggio in Africa. Devo raggiungere Bissau, capitale dell'omonima Guinea, ma visti i prezzi dei biglietti e la mia irriducibile voglia di cacciarmi nei guai, atterrerò a Dakar e ho intenzione di coprire la distanza che separa le due capitali in bici. Avrei bisogno di un po' di informazioni, di qualsiasi tipo anche se soprattutto i consigli sul pernottamento sarebbero graditissimi, da chi ci fosse già stato o ne sia semplicemente in possesso per altri motivi. Ho già viaggiato in Senegal, anche se non pedalando, e sono abbastanza tranquillo per il tratto guineano, che mi condurrà dalla mia dolce consorte, ma sono abbastanza a secco di ragguagli sulla Gambia, tranne qualche consiglio sugli orari dei traghetti e in cui passare la frontiera. Ho già fatto la stessa richiesta nella discussione sul cicloturismo, ma se possibile mi piacerebbe tenere questa separata per darle un po' più visibilità. Bacini e grazie in anticipo.
  6. Aloa, avrei bisogno di sapere se qualcuno di voi usa un xt sulla propria cx e con quale cassetta/ruote lo usa, in oltre mi interesserebbe sapere con quali leve lo ha accoppiato e se funziona bene e correttamente In previsione di viaggi lunghi avrei bisogno di un po' di riscontri :) grazie a tutti
  7. Francigena in bici

    Oggi tornando dal mio solito giretto festivo, mentre ero dalle parti di San Miniato, mi son sentito chiamare: Hei !! hai un minuto? Erano tre ciclisti in MTB carichi di borse. Stiamo andando a Roma per la Francigena e ti chiederemo delle informazioni. Affamati come non mai e stanchi. Dovevano arrivare a San Gimignano ma non ce l' avrebbero fatta. Venite a casa mia, ci sono 15 km, mettete le bici in garage e si mangia insieme. Uno di loro ha voluto cucinare. Due ore in compagnia a chiaccherare di viaggi e pellegrinaggi. Uno di loro era stato a Santiago di Compostela come me. Tre divorziati alla ricerca di un attimo di pace nella vita. Un destino comune. Li ho poi accompagnati per un tratto e messi in strada per la loro meta. Il ciclismo accomuna.... M
  8. Mozambico e Sudafrica

    Buongiorno a tutti. L'ho fatto di nuovo, ho acquistato un biglietto aereo che mi porterà dall'altra parte del mondo senza avere ben chiaro dove andrò a finire. Mi ritrovo quindi qui a tentare di elemosinare consigli con largo anticipo (cosa per me inusuale). Quello che so è che arriverò a Johannesburg, Sudafrica, a fine luglio e da lì mi sposterò a Maputo, Mozambico, dove rimarrò per tutto agosto. Questi sono i punti fissi, insieme al fatto che ho intenzione di spostarmi in bicicletta. Il resto è buio. Mi farebbe quindi piacere se qualche viaggiatore o viaggiatrice/sciamannato o sciamannata/mochilero o mochilera del forum in possesso di informazioni cruciali per la mia sopravvivenza sul Tropico del Capricorno fosse così gentile da socializzarle. Si accettano consigli, suggerimenti, dissuasioni, proposte di luoghi imperdibili e inarrivabili e anche improperi. Ringraziandovi anticipatemente vi porgo i miei più distinti saluti, sentitamente vostro, Revo.
  9. Consigli Balcanici

    Ciao amici, mi rivolgo a voi sapendo che siete tutti vissuti viaggiatori. Sto programmando per questestate un viaggio (treni-autobus-aerei) con queste tappe: -Belgrado-Sarajevo-Mostar-Split Cerco consigli generici su chicche nascoste, accorgimenti per gli spostamenti, dove dormire. dove mangiare eccetera eccetera! Ovviamente low cost! Grazie!
  10. Tuscany trail

    Qualcuno pensa di farla ? http://www.bikepacking.it/tuscany_trail.php
  11. Bunyan Velo

    http://www.blessthisstuff.com/stuff/culture/read/bunyan-velo/?utm_source=feedburner&utm_medium=twitter&utm_campaign=Feed%3A+blessthisstuff%2FEGlC+%28Bless+This+Stuff%29
  12. fromparistolondon

    Questo 27 Luglio alle 6.00 am da porta Garibaldi a Milano partirà un TGV con a bordo sei ragazzi amanti della bicicletta. Questi scenderanno a Parigi alle 2 pm circa e cercheranno di arrivare fino a Londra. Questa era la trama del viaggio che si era prefigurata in quella sera tra birra, pizza e risate a casa dello Sbraso. Ad un certo punto, lo Sbraso, anima e collante di questo gruppo MilanEmiliano inizia a parlare di scatto fisso. I componenti del gruppo venivano da modi differenti di usare la biciletta: chi andava già in scatto fisso e si allenava, chi la usava come semplice mezzo di trasporto e chi addirittura lo scatto fisso non aveva nemmeno idea di come si usasse (e secondo me di cosa fosse!). Nonostante la prima diffidenza di una consistente parte del gruppo (me), si optò per lo scatto fisso. L'idea era ancora allo stato embrionale ma Sbraso già si mise a cercare contatti ed eventuali simpatizzanti che prendessero a cuore la causa dando una mano agli impavidi eroi ad assemblare una bicicletta a prezzi ragionevoli, ad avere un apparel fashion per le foto e i video, qualche pezzo di ricambio e, non per ultimo, borse da viaggio e bombe energetiche. Ed ecco che ad un certo punto iniziarono ad arrivare le risposte di Pedaljungle, Arch, Southfresh, Wolvh, Biciclista, Dodici e Madness Tattoo (PC). Le risposte di questi, disposti ognuno a suo modo a dare il suo contributo all' 'impresa' rese tutto più reale; da un'idea lanciata in una fredda notte invernale da sei elementi di sobrietà e preparazione tecnica alquanto discutibile (ci siamo chiamati GUERRILLA BIKE!) si stava prefigurando una vera figata. Decise quindi le date definitive si è confermato tutto e si è iniziato a lavorare veramente per la costruzione delle tappe del viaggio e sopratutto della Bici! PEDALJUNGLE, senza saper ne leggere ne scrivere, ci ha sfornato 6 bei ferri: 5 acciaio e un alluminio con geometrie, colorazione e scritte custom appositamente per l'impresa! Lo stesso PedalJungle, non sentendosi ancora realizzato da magnate di bontà e gentilezza ci ha fatto accedere alla componentistica a prezzi amici in modo da avere le bici pronte abbastanza tempo prima per prenderci la mano. Ed eccoci, tra poco si parte!!! In questi giorni imparo a fare delle fotografie e posteremo le biciclette, le borse, il tragitto e tutto ciò che siete curiosi di sapere!! Se avete domande o suggerimenti..sennò che scrivevo tutta sta roba a fare?? Potete seguirci anche su: http://fromparistolondonfixed.tumblr.com/ GuerrillaBike
  13. MILANO FATTI SCOPRIRE...

    ebbene si... nonostante tra torino e milano ci sono 150 km, 1 ora e mezza di treno o tra le 5 e le 6 ore di pedalata, devo ammettere che a milano ci sono stato veramente poco e la conosco molto poco, le volte che ci sono stato è sempre durato poco (varie gite scolastiche che ti portano ti fanno vedere una mostra e alle 4 siamo tutti di nuovo a casa, o da piccino con i genitori).... ...ma! domani, se non succede nulla, dovrei essere tutto il giorno a milano, dovrei arrivare per le 9 e tornare col treno delle 11, quindi, non avendo nulla da fare tutto il giorno (tranne il periodo della manifestazione al pomeriggio) chiedo a voi qualche bel posto da visitare a milano, qualche luogo sconosciuto ma che ne vale la pena di vedere... non mi interessa più di tanto fare il giro dei negozi (di bici e non) vorrei proprio vivermi milano un giorno per quel che davvero è... consigli?? grazie Andrea! ah dimenticavo...sarò in bici, ergo non ho problemi per gli spostamenti per andare da un lato all'altro della city,,,,
  14. INTERRAIL le vostre esperienze

    Ciao a tutti. Qualcuno di voi ha mai viaggiato con interrail? Vi pongo il quesito perchè ho questa idea da un po' di anni e vorrei realizzarla quest'estate visto che finalmente ho qualche soldo da parte. L'idea era fare un viaggio misto treno-bici e raggiungere la Finlandia cercando di fare la maggior parte del viaggio in bici in Finlandia e raggiungere il nord ( Polonia o Germania ) in treno. E' solo un abbozzo di idea per quello vi chiedo di raccontarmi le vostre esperienze in modo da avere degli elementi per far prendere forma al progetto. Perciò raccontate liberamente tutto, dall'esperienza in treno a quella in bici a quella a piedi. Grazie
  15. Che pazzo! http://hoboitalia.bl...velocipede.html
  16. Fixed in viaggio

    Nel blog che seguo parlano di Marco Libretti, il ragazzo che ha percorso New York - Toronto in Fissa. http://hoboitalia.blogspot.it/2012/10/fixed-in-viaggio.html
  17. Progetto estivo Milano

    Ciao,ho visto non ricordo dove che dei ragazzi di milano avevano in progetto di partire a luglio per raggiungere la puglia in fissa. qualcuno sa qualcosa, se c'è un blog dove aggiornano le tappe ecc?