Search the Community

Showing results for tags 'umberto dei'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Fixed gear
    • Discussioni generali
    • Gallery
    • Eventi
    • Video e foto
    • Bici rubate e sistemi di sicurezza
  • Reparto tecnico
    • Consigli tecnici
    • Telai homemade, artigianato ciclistico e DIY
    • Novelli e wannabe fixed
    • Glossario della fissa
    • Recensioni e test
  • Discipline
    • Pista, velocità e allenamento
    • CX e gravel
    • Hill bombing e salite in fissa
    • Ciclismo eroico
    • Commuting e cicloturismo
    • Tricks
    • Bike polo
  • All around
    • Locals
    • Estero
  • Mercatino
    • Vendo
    • Cerco
    • Regalo
  • Off topic
    • Caffetteria
    • Presentazioni
    • Aiuti e segnalazione bug

Calendars

  • Calendario eventi
  • Criterium
  • CX / Gravel

Found 5 results

  1. Umberto Dei del 52

    Ciao Raga, sparatevi sta bomba del 1952.
  2. Ciao ragazzi, spero di non aver sbagliato sezione! Da tempo, forse troppo, ho un progettino di recupero di una Umberto Dei Imperiale lasciata in condizioni pietose. Premetto che la bici non era mia e quindi non avevo nessun legame affettivo, quindi essendo abbastanza messa male mi sono permesso di sconvolgerla! Il carter e i parafanghi erano (fortunatamente) andati! Quindi ho iniziato col smontarla e renderla il più possibilmente nuda! Smontandola mi accorgo che tutti i pezzi erano datati 1949 e 1950. Decido anche di darle un aspetto decisamente più moderno ma comunque mantenendo il giusto fascino vintage. La svernicio e la rimonto con copertoni crema per capire che colore potrebbe star meglio... Dopo un po' di prove e ripensamenti decido per questo: Un turchese chiarissimo, l'ho voluto più chiaro di proposito per non confonderlo con quello della Bianchi. Ora la rimonterò tutta bella in ordine. Non penso di metterci un pignone fisso. Con i freni a bacchetta suppongo che possa essere una bestemmia ciclistica e qui di rientrare nella vostra fantastica lista di "esempi da non imitare"!!! Davanti ho una guarnitura a chiavelle bellissima ma con soli 40 denti e dietro 18 Il rapporto è leggerissimo, non so se si possa rendere un po' più veloce cambiando solo l'ingranaggio posteriore? Consigli? Vi piace ? Vi fa cagarissimo? Ovviamente avrà una catena bianca da fighetta del centro...scusatemi! A volte mi sento un po tamarro!
  3. CicloItalia convertita ('68) - 'Enzina

    Vi presento la mia figliuola 'Enzina, nonchè mia prima fissa Telaio: CicloItalia gran turismo del 1968 con forcella annessa Cerchi: gipiemme pista bianchi 30 mm Guarnitura: prowheel messenger satinata Catena: miche pista Piega: anonima mod. Major Taylor Sella: bianchi comfort Pedali: anonimi con gabbiette cristophe e cinghietti artigianali mod. "na schifezza"
  4. Bella! Qualcuno sa dove posso trovare - o sa egli stesso - informazioni su bici Umberto Dei da corsa anni '50. Ho trovato un annuncio di una U.Dei da corsa del 1959 montata Campagnolo con cambio posteriore 3v (non cambio corsa). Se qualcuno ha foto, informazioni e possibili valutazioni monetarie sono benissimo accette! Grazie a tutti
  5. Victor (dal 1946)

    Un sabato mattina di maggio del 1946. Finisce la guerra, e il mio bisnonno si sveglia di buon umore, perchè è il suo compleanno. Ha imparato, al fronte nel 15-18, che spesso quel sorriso è un regalo già sufficiente per l'anniversario. Ma la guerra è finita, e lo stipendio è tornato. Bisogna festeggiare. E farlo in grande. Prende il treno, e se ne va a Milano. Biglietto di sola andata. I 30km del ritorno li fa in sella a una fiammante Umberto Dei Superleggera. Il suo regalo di compleanno. Quella bici che dopo di lui ha poi usato mio nonno, mio padre, mio zio, io stesso, e dopo un tentativo di furto che ha distrutto le ruote rendendola inutilizzabile, e con la fine del liceo(e dell'andare a scuola in bicicletta), è rimasta per anni in garage, a prendere polvere e ruggine. (Dio, quanta ruggine.70anni di ruggine.) Due mesi fa ho tirato fuori dal suo letargo questo pezzo di storia, e con (parecchio) olio di gomito l'ho fatta tornare a un sano splendore. Mi sono innamorato delle grafiche della umberto dei milano sanremo del 36, restaurata anche da biascagne..e ho deciso che con un po di pazienza ce la potevo fare, piuttosto che un monocolore (o l'originale bronzo)..così..direi che mi soddisfa alquanto come grafica. piano piano cambierò pezzi mettendoli meno anacronistici, ma un basso budget impone di pescare nella fine degli anni 80, non nella fine degli anni 40..quello che conta è che mi sta facendo divertire ancora una volta, e mi sta facendo appassionare a questo mondo. anche se mi ha già procurato un occhio nero in un bel ribaltone. Non siate troppo severi. per averla verniciata e assemblata in casa, alla prima esperienza, sono soddisfatto, e la presento. ha vissuto quasi 80 anni, ne ha altrettanti per tornare se stessa=) che ne pensate? Ringrazio con la presente tutti quelli che mi han aiutato, sul forum e non. =) (il verde e il rosso della grafica dal vivo sono molto piu..vivi! peccato che le foto non rendano totale giustizia..) (piega/pipa: 3ttt, guarnitura Chorus 52/19-in foto col 39/19 per imparare-, ruote no logo, sella der cazzo, pedali ofmega, freno universal e altri componenti originali) Ora è tornata ad essere un quasi nudo telaio, che aspetta un paio di ruote a contropedale e di esser rimontata con dei criteri piu consoni alla sua natura. (serie sterzo originale integrata)