Search the Community

Showing results for tags 'restauro'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Fixed gear
    • Discussioni generali
    • Gallery
    • Eventi
    • Video e foto
    • Bici rubate e sistemi di sicurezza
  • Reparto tecnico
    • Consigli tecnici
    • Telai homemade, artigianato ciclistico e DIY
    • Novelli e wannabe fixed
    • Glossario della fissa
    • Recensioni e test
  • Discipline
    • Pista, velocità e allenamento
    • CX e gravel
    • Hill bombing e salite in fissa
    • Ciclismo eroico
    • Commuting e cicloturismo
    • Tricks
    • Bike polo
  • All around
    • Locals
    • Estero
  • Mercatino
    • Vendo
    • Cerco
    • Regalo
  • Off topic
    • Caffetteria
    • Presentazioni
    • Aiuti e segnalazione bug

Calendars

  • Calendario eventi
  • Criterium
  • CX / Gravel

Found 78 results

  1. restauro easy

    Ciao a tutti, complice una brutta influenza ho guardato tutti i video su youtube...ma proprio tutti!!! mi ha molto colpito il video sotto che illustra un modo di restaurare un telaio già ben messo in maniera semplice...insomma, alla mia portata preso dall'entusiasmo - e della febbre - mi son letto tutti i commenti e ho tirato giù una lista della azioni e dei prodotti usati: lavaggio con acqua e sgrassante per rimuover sporco e grasso (prodotto: Evans Lift) passaggio di un rubbing compound per rimuovere graffi e ruggine superficiale (prodotto: T-Cut Color Restorer) pulizia della zone con ruggine residua con carta fine o lana di ferro applicazione di un convertitore per la ruggine sulle zone del punto 3 (prodotto: Hammerite Kurust) verniciatura delle zone del punto 4 (sopra il convertitore) con vernice smalto (prodotto: Airfix Enamel Paint) protezione della vernice delle zone del punto 5 con vernice trasparente per uso artistico (prodotto non dichiarato, ma ha il pregio di non ingiallire) vorrei sapere cosa ne pensate per un uso non professionale...inoltre, visto che molti dei prodotti usati non esistono sul mercato italiano (o costano uno sproposito) con cosa li sostituireste Grazie
  2. Telaio rugginoso e decisamente da restaurare. La calotta destra del movimento centrale non ne vuole sapere di uscire, quindi viene con voi. REGALO insieme anche la sua forcella, dentro la quale sta bella incastrata la pipa (segata e cannibalizzata). consegna a mano a padova o, con molta calma, anche ad Ancona (e forse Roma). non è un problema per me tenerlo qua a casa, quindi in caso di staffette lente, va bene lo stesso. Si accettano proposte di scambio e, come sempre, benvenuti sono pure i perditempo Cosa*: telaio mixte/coda di rondine (spero si chiami così, in caso modifico) Tipologia: passeggioMarca: decal Rampon Modello: Taglia / misura:Segni di usura o segni particolari *: molto usato Smembro: sì / noPrezzo*: 55 35 Costo e tipologia spedizione*: non spedisco Precedenza*: il primo che codaIn vendita su altri canali*: no
  3. Buonasera a tutti, sono un nuovo utente del forum e cerco consigli su come restaurare una negrini da corsa. L’ho acquistata in un mercatino dell'usato e non ho informazioni sulla bici. Manca l'impianto dei freni ed i deragliatori, anche le leve di entrambi. Vorrei sapere che marca montava ed i modelli. Inoltre devo sostituire le gomme, tubolari e non so che tipo prendere. Insomma, sono un inesperto con una bici che ha bisogno di tanta cura. Grazie anticipatamente a chi mi risponderá.
  4. Ciao ragazzi, forse c'è già una discussione di questo tipo.. Ho provato a cercare ma non ho trovato.. Nel caso mi scuso.. Dunque.. Il punto è, visto che la mia fissa unieuro fa cagare e perde pezzi, pensavo di cercare una vecchia bdc in acciaio a poco prezzo(dell'alluminio e del carbonio non mi fido, le vie dell'acciaio sono infinite), di restaurarla se necessario e di convertirla in fissa con eventuali procedure o con sostituzione mozzo, quello poi si fa. La mia prima domanda è : come mi comporto se ho un telaio stile corsa (solo stile), ma predisposto per cantilever? Li smeriglio male e rivernicio? Seconda domanda : se decido di prendere un usato da convertire, meglio andare su un datato o su un nuovo? Io sarei per il datato, in questo caso ci sono consigli su marche/anni/modelli e cose da evitare come la peste? Grazie a chiunque abbia voglia di illuminarmi!
  5. Vintage Bicycles book

    Bel libro, per appassionati di vecchia data e neofiti
  6. restauro Eddy Merckx

    Ciao ragazzi! Vorrei restaurare (verniciare) un Eddy Merckx pista con qualche colorazione/livrea tipica del tempo (anni 80), consigliate qualcuno in particolare qui in Veneto? Faggin e Vetta sanno farlo fatto bene e a un prezzo onesto? Preferisco spendere qualche euro in piú per farlo fatto bene. Per quanto riguarda le decals, stavo guardando Cyclomondo, consigliate qualche altro sito ? Grazie!
  7. Viner FCI '82

    Eccoci qua di nuovo, oramai è una valanga....una bici dietro l'altra! Vi presento la mi interpretazione di un Viner FCI Special course '82 acquistato da @giamez. Inizialmente mi ero ripromesso di montarlo con pezzi di pregio e completamente coerenti tra loro, poi un po' la fretta di vederlo finito un po' la mancanza di soldi alla fine questo è il risultato. TELAIO: Viner Pista taglia 52x52 circa (verniciatura homemade con colore fatto su mia specifica dal colorificio) SS: Gipiemme sprint; MC: Campagnolo Record; GUARNITURA: Gipiemme dual sprint 165mm @adamilcare, CORONA: Gipiemme pista doppio spessore 46t @Piter; PEDALI: VP componente, GABBIETTE: integrate PIPA: TTT record 85mm; MANUBRIO: Piega TTT record REGGISELLA: Economico da 26, devo trovare qualcosa di meglio! SELLA: Selle Italia Flite Titanium; CATENA: KMC; CERCHI: FIR EA60 copertoncino, RAGGI: 36 Alpina; MOZZI: Miche primato modello vecchio, PIGNONI: Miche 16t; Scatenate l'inferno!
  8. Preparazione e idendificazione Legnano

    Buongiorno! ho reperito due bici Legnano che non riesco ad identificare. Una volta identificate da voi massimi esperti, vi spiego i miei dubbi. Come potete vedere nessuna delle due è completa, volevo però sistemarne almeno una per correrci l'eroica quindi: qual è quella col telaio più di valore? (uno ha la classica chiusura Legnano sotto sella, l'altra no) se sostituissi il manubrio con una curva? la guarnitura è unica in entrambe ma dietro una ha 4 e l'altra 5 pignoni, nel caso potrei fare cambio ruote? parafanghi e fanale, andrebbero montati anche se bdc? cambierei i pedali e anche le guaine cavo per metterle rosse, ci sta? Che cosa è blasfemo di tutto ciò? Non vorrei fare errori e lasciarle il più originali possibile (anche 100%) senza acquistare selle brooks da 150 euro (nel senso che in generale non voglio spenderci una cifra in pezzi nuovi anche perchè la voglio tenere usurata) Grazie a chiunque interverrà e mi darà una mano! Lorenzo
  9. Ciao ragazzi, con la dovuta calma ho intenzione di lanciarmi nel restauro di una bici che credo sia una Cinelli Supercorsa ma prima di muovermi vorrei confrontarmi un po qui sul forum con voi altri. Io la dato sul 1956-57 per via delle congiunzioni di sterzo, dell'oleatore, del forcellino con la C aperta e dalla compatibilità col gruppo che c'è montato. Poi, in numero di serie sotto la scatola è 5684. Buona parte del gruppo è il vecchio gran-sport che mi corrisponde al periodo che ho indicato, a spanne mi torna tutto...e a vederlo direi proprio che è il suo originale mai stato sostituito (pipa e manubrio non sono i suoi e mi mancano sella e tubo sella. in più la ruota anteriore credo venga da una Bianchi CDM). Il telaio è sano, no botte e danni evidenti di alcun tipo, zero ruggine. è stato però riverniciato direi negli anni 70. DOMANDE: - La datazione è giusta? - Tra quali colori posso scegliere per riverniciare? devo fare cromature o vado di verniciata totale? Grafiche son cazzi? - Le pipe Cinelli erano ancora in ferro in quel periodo? è giusto montare quelle o posso andare su roba tipo Ambrosio in alluminio? - Tubo sella da 26,2...cosa trovo del suo periodo di indicato a questa bici? a me piacerebbe ficcargli il campagnolo record in ferro con la Brooks col carrello stretto però ciao... Allego alcuni dettagli utili:
  10. ciao a tutti questa bici dovrebbe essere del 93/94. l'ho comprata di recente ed a ora è semi-ristaurata. quello che so è questo: gruppo c.record del '93 (incompleto, sto cercando le pinze e pedali+gabbiette) telaio con giunzioni cinelli tubi columbus tsx ruote: mozzi campa cerchi ambrosio super èlite durex quello che vorrei sapere è: info sul telaista se possibile la piega originale sarebbe una ITM nera di cui non so nome e specifiche (la pipa montata non è la sua, aggiorno il post a preve con una foto della pipa originale che ho già) qualcuno sa qualcosa? vorrei sostituire i cerchi (mantenedo i mozzi) con qualcosa ad alto/medio profilo di maggior pregio, avete consigli?
  11. Buongiorno, in attesa di comprarmi la prima scatto fisso KHS flite 100, sto valutando di convertire una bici marzano a 3v, così come mi fu consigliato in un altro thread :) Che attrezzi mi servirebbero per smontare il pacco pignoni e la corona (foto allegate)? Consigli sul mozzo fisso ad montare? Il telaio vorrei ritoccarlo localmente, sono pochi i punti in cui c'è ruggine. Come posso procedere? Infine dovrò comprare una catena la bici; se prendo una shimano acera, al di là della lunghezza (che credo sia da accorciare), è compatibile? Altri suggerimenti o accortezze da seguire sono graditi. Grazie Pierluigi
  12. ciao a tutti, parliamo in questo topic di un problema che affligge tutti gli amanti delle ruote anni 90 ultra lucide (Shamal, Vento, Zonda, Cosmic, Aria e via discorrendo): I BOZZI. su come levare i segni ormai abbiamo parlato e riparlato intensamente in tutte le salse (carte vetrate di qualsiasi grana, ad acqua, olio, vinsanto ecc ecc), ma sul recupero delle botte nessuno ha mai fatto menzione. in questi anni ne ho visti parecchi (e gettato via altrettanti), ma mi sono detto BASTA, hanno anche loro diritto ad una nuova vita. qualcuno ha esperienze DIRETTE a riguardo? chiacchere teoriche astenersi prego, per sapere la teoria consultiamo i manuali tecnici. love
  13. Graziella 24 ignota

    iniCiao. non sono stato un gran amante della Graziella. Ha il suo fascino mitico per carità . E stato un progetto che ha messo in movimento mezza Italia negli anni 60. Un design furbo. Ma con un paio di difetti. Specialmente dovuti al portapacchi pesante e a sbalzo. Che fa flettere il tubone centrale. Tubone a banana costituito da due semitetai chiusi da uno sgancio che con l'aiuto di dio dovrebbe mantenere unite le due metà . Ne ho sistemate un certo numero negli anni... quando ero proprio cinno cinno piccolino... credo a 3/4 anni ne avevo una piccolina. Poi regalata a un cuginetto. bando alle storielle. inizio a sverniciare e sistemare. La rimozione del perno che unisce le due metà e valsa come 8 ore di palestra.... era lì da 40 anni ed e uscito pure curvo... le leve freni sono in lamiera stampata e piegata e poi saldata al manubrio.... senza possibilità di cambio cavi.... a meno che non li scassiniamo. fanculo cambio manubrio con questo in foto con leve freno più manutenzionabili ecco il telaio. Ignoto super ignoto. Se avete informazioni sul riconoscimento le accetto volentieri. tuboni acciaio triangolazione posteriore (non ha portapacchi aperto i 3tubi superiori portapacchi sono 3 lamiere stampate (furbata) attacco manubrio itm cerchi record alluminio. mozzi hero cromati. raggi acciaio. ruota libera china il colore originale pare arancione accesso a polvere. durissimo da togliere..... peggio di una cataforesi?? l'ho limato in 3 saldature fatte un po' alla veloce
  14. Ciao a tutti, sono nuovo, scrivo da Treviso provincia, ho passato i trenta e sono un poco abusivo. Nel senso che non sono un vero e proprio appassionato di ciclismo, meno ancora un ciclista. Ho pero' di recente riscoperto che andare a lavoro in bici mi piace e vorrei rimettere in sesto un paio di "vecchie" che ho a casa. Da un po leggo il forum per capire come procedere e mi sono fatto una mezza idea, vorrei pero' qualche consiglio piu' diretto, o indirizzamento, da chi ha piu' esperienza e competenza. La prima su cui vorrei lavorare sarebbe questa (non so se gli allegati cascano giusti) Premetto che non avrei intenzione di effettuare cambiamenti "tecnici", no scatto unico, lascerei tutto come sta, visto l'uso generico e le poche competenze. Vorrei pero' migliorare il lato estetico. Avrei pensato di levare copricatena, parafanghi, fanale e portapacchi posteriore, e eventualmente sostituire i copertoni (rossi). Ah gia, mettere una sella (rossa) (se avete consigli per una comoda e economica) Per il telaio avrei pensato a due possibilita', evitando il carrozziere per i costi. 1)grattare e ridipingere a pennello, un racing green. Pazienza ne ho e ho "studiato" procedimenti. Carta con grana fine e acqua, pagliuzza. Stucco spray, vernice e eventuale lucido. E' comunque l'opzione che mi convincerebbe meno per la durata e per l'incertezza del risultato. 2) pulire e lucidare l'attuale colore (pensavo con il sidol, ma se avete altri prodotti da consigliare sarei contento). Acquistare poi un ritocco di colore simile all'originale per i punti dove e' venuto via e cercare di ripristinare le imperfezioni (non mi sembrano grandi tutto sommato). Eventualmente dare poi sopra a tutto una passata con lucido o fissante spray. Sarebbe l'opzione che mi convince maggiormente, ma vorrei qualche considerazione piu' esperta da parte vostra. Nel secondo caso vorrei poi acquistare della pellicola da wrapping rossa opaca (http://www.ebay.it/itm/Pellicola-adesiva-ROSSO-OPACO-adesivo-cromo-car-wrapping-auto-moto-matt-red-/161995842652?var=&hash=item25b7b4645c:m:mWZvk-ny_re2O7-EiXE6kQw ) per coprire le scritta e creare delle righe di stacco sui tubi inferiori. Anche qui sarebbero gradite valutazioni di qualsiasi tipo Per finire non mi dispiacerebbe avere un portapacchi anteriore (posteriore non mi piace molto) ma la vedo dura volendo mantenere il fanale. Vero? Spero il post non sia troppo fuori tema, o che abbia proprio sbagliato forum :), ma ho letto molte informazioni interessanti sulle procedure di restauro e mi sono azzardato a chiedere qualche dritta di aiuto anche se il progetto e' relativamente semplice e non proprio per la trasformazione a scatto fisso
  15. Ciao! Vorrei restaurare 2 Legnano Roma Olimpiade una del 59, una del 67. Purtroppo sono entrambe da riverniciare e vorrei sapere chi è il boss dei pro dei riverniciatori Legnano. Vorrei affidare la verniciatura completa a qualcuno di veramente bravo. Conoscete qualcuno che ha la nomea del "migliore"? avete già fatto /fatto fare lavori del genere? GRAZIE! ;)
  16. |WIP| Pinarello Pista

    Iniziato ieri il recupero di una Pinarello pista comperata qualche giorno fa attraverso amico di amico, non più amico ora. Il telaio era così verniciato a bomboletta: tutto NERO. Avrei postato volentieri una foto dello stato originale sul forum ma la presenza profusa di adesivi e scritte fascio-italiche mi seccava abbastanza e mai sverniciatura è stata così rapida e piacevole. Ho preso delle decals chiaramente riprodotte così come il rosso Pinarello che ho fatto fare al colorificio basandomi su una Pinarello Montello di un caro signore che gira al mio paese. Tra qualche minuto inizio a dare il fondo. Grazie per l'attenzione.
  17. Ciao! ho ritirato a prezzo onesto questa Brooks B17. Non è vecchia ma non è stata curata nel tempo e il risultato è che è dura come il legno. Il problema più ostico è che le parti laterali si sono sollevate stile "assorbente lines con le ali" e si sono irrigidite. La sella la devo usare e gradirei non imbrattare le braghe di olio, cremine, grassi e intrugli vari...che userei anche, ma solo da sotto. una volta ammorbidita (a riuscirci) la legherei con dei nastri in cotone per cercare di far abbassare le ali e ridargli una forma, magari darei anche una tiratina alla vite in punta. Voi avete consigli? che fareste? avete esperienze? Selle dure le ho già trattate, ma non con col problema delle parti laterali sollevate. qui le foto per capirci. GRAZIE A TUTTI!
  18. partenza restauro

    Sto per iniziare il restauro della Bianchi che vedete in foto ( posterò i lavori pian piano) ma avrei la curiosità di capire di quale modello si tratta, l'anno dovrebbe essere fine anni 70 primi anni 80 Grazie a chi potrà aiutarmi
  19. restauro telaio patelli

    Ciao regaz, sto cercando di restaurare un telaio patelli, ma ho incontrato qualche problema in alcune parti. Scusate le infinite domande che vi sto ponendo, lo so che farei prima ad andare da un meccanico, ma se c'è qualcuno qui che può darmi una mano, sarei lieto di imparare qualcosa :) Il primo di tutti è che non riesco a levare la ghiera della serie sterzo che vedete in foto (quella più arrugginita, l'altra l'ho svitata). Non ha nessuna parte esagonale che si possa agganciare, ma è totalmente tondo. Gli unici agganci che posso immaginare sono due forellini, posti da un parte all'altra della ghiera. Mi serve uno strumento particolare? Pipa: non viene via. Non sembra bloccata, ma la vite interna gira a vuoto. Ho pensato di averla girata troppo e che l'expander fosse caduto all'interno del tubo, ma sembra semplicemente girare a vuoto e la pipa non ne vuole sapere di venir via. Il reggisella: Sembra abbia preso un po' di martellate in passato, ed è stranamente filettato. È una parte irrecuperabile, che posso estrarre brutalmente e sostituire oppure no? Grazie a tutti e scusate ancora l'ignoranza abissale! Ho scandagliato google in cerca di una soluzione, ma nisba.
  20. ciao ragazzi, ho un Rossin Slx che vorrei far restaurare idee confuse sulla colorazione e grafica da applicare. avete consigli? voglio qualcosa che gasa :-) Mi sto affidando a Verniciature Roncelli (Rubens) qualcuno qui ha esperienze dirette?
  21. Ciao a tutti, sto per restaurare una vecchia Graziella, ha parecchia ruggine e quindi vorrei riverniciare tutto. Ha decal maino, che vorrei conservare e riattaccare sul colore nuovo. Come posso staccarle senza rovinarle ? E riattaccarle ? Non credo la vinavil sia la colla più indicata ahahah
  22. Ciao a tutti, Era da tempo che cercavo una bici vintage e finalmente stamattina ho ritirato una Bianchi da corsa di metà anni 70 circa ( così almeno penso visto la decal "Campione del mondo 73-74).. Sinceramente non essendo esperto vorrei capire che modello che è…anche in base alle decals ( che sono tutte presenti) la verniciatura è in ottime condizioni a parte un punto di ruggine secondo me superficiale sulla congiunzione zona sella, pochi speli e nessuna botta. Lo stato delle decals lo definisco buono a parte la scritta Bianchi in quanto i cani predecessori hanno posizionato il porta borraccia sopra rovinandola. Il celeste è di buon tono… Tenere conto che le foto sono fatte con la bici ancora da lavare e sgrassare per bene. A livello di componentistica il funzionamento è corretto..ovviamente dovrò cambiare cavi guaine e pattini freno. I cuscinetti scorrono tutti perfettamente ma sicuramente smonteremo tutto e faremo una bella revisione. Inserisco un po di foto dettagliate in modo da capire se la componentistica è coerente con l'originalità della bici. Io nutro dubbi solo sul tappo della borraccia ( secondo me dovrebbe essere di tono celeste) e sul nastro manubrio che non saprei come dovrebbe essere, ma ripeto..ho bisogno dei pareri degli esperti. Oltre al modello vorrei capire, se possibile, l'anno di produzione . La matricola è AG52564 Riporto un po di informazioni dei componenti per aiutarvi nell'analisi: Cerchi NISI per tubolare basso profilo (modello non so) Mozzi flange basse con sganci marcati GNUTTI Manubrio 3T marchiato BIANCHI (IMHO fighissimo) Attacco manubrio 3T pantografato Serie sterzo (???) con fori per regolazione - Che marca è??? Reggisella punzonato SMT o MST ( comunque con il simbolo a triangolo con un muflone disegnato ahaha) Sella scamosciata ..Marca 3T o San Marco ???? Ferma guaina punzonati REG Freni Universal Extra con leve anonime Borraccia ALE Torino ( secondo me il tappo andrebbe celeste Portaborraccia anonimo (potrebbe essere ALE o REG) Pompa marca SILCA punzonata con logo Bianchi Guarnitura NERVAR SPORT Pedali anonimi con cinghiette ALE e puntapiedi ALPI Deragliatore posteriore Campagnolo Nuovo Record Deragliatore Anteriore Campagnolo non so il modello A voi tutti i pareri e consigli…. La bici la vorrei usare per giri blandi e al massimo per cicloturistiche non impegnative.. La mia idea era di effettuare un restauro conservativo mantenendo tutto originale (cambiando solamente pattini freno, guaine, palmer e nastro manubrio) oppure potrei valutare di mettere a nuovo alcuni componenti ( attacco manubrio, reggisella, sella, pedali, portaborracce) e far restaurare a nuovo il telaio…. Insomma darle un po di ringiovanimento in barba alla coevità… indeciso... a voi le foto:
  23. Ciao a tutti, finalmente sono riuscito a venire in possesso di una delle mie biciclette preferite, un'Atala Campione del Mondo 1982, penso che questa sia del 1986 (dato che sull'adesivo manca appunto il 1986 in cui ha vinto). So che non è una bici di gran valore, ma per me lo ha. Vorrei quindi sapere da chiunque ne abbia notizie sul modello in questione (che credo sia un CORSA GS), quali pezzi sono originali dell'epoca e quali no e quali parti potrei sostituire per migliorarla mantenendone l'originalità "migliorandone le prestazioni" vi allego le foto. Grazie a tutti
  24. Restauro F. Moser

    In occasione della Moserissima ho avuto la fortuna di restaurare una delle bici di F. Moser. Il figlio mi ha detto che negli anni 80 era la sua bici da crono (capisco perché il set pignoni è composto 12, 13, 14, 15, 16, 17 denti). La bici è un modello presente sul catalogo 81-83 (super leggera elaborata) con qualche personalizzazione. Prelevata la bici dal museo Ecco il risultato finale:
  25. bici bianchi quale sella

    ho deciso di restaurare una bianchi rekord 748 e ho scelto viste le disastrose condizioni di fare sabbiare il telaio e riverniciare a polvere da un carrozziere che restaura auto d'epoca . ho devciso di montarla tutta record e devo scegliere la sella.... nuova stile vintage oppure ne cerco una usata?