leomoto

avvicinamenti

21 posts in this topic

Ciao a tutti,ragazzi :)!. Leo,Roma.

Ho sempre visto la bici come fantastico mezzo di trasporto cittadino, ma "nulla" di più.

D'altra parte ho sempre amato e praticato sport diversi dall'impostazione aerobica del ciclismo più classico: gli sport di resistenza e di lunga durata non mi hanno mai preso.

Non ho mai avuto una fissa prima d'ora, e per quanto veda parecchi qui a Roma fixed mi tengo stretto la mia bella mtb da supermercato col cambio :D Insomma, la fissa non la considero la bici per muovermi in città. Invece mi piacerebbe avvicinarmici in maniera "sportiva",su pista,  soprattutto nell'ambito dello sprint e della potenza ( con giusto qualche criterium qua e là)

Arrivo alla domanda: posto che il naturale sbocco a tutto questo sarebbe l'approdo ad un velodromo ( il più vicino ho visto che è quello di forano- a proposito, qualcuno sa dirmi orari, prezzi ecc?) vorrei iniziare su strada a sgranchirmi un po' le gambe.

Consapevole che non è questione di pura forza, ma che a questa andrebbe unita anche tecnica(che non ho)  e che su strada inevitabilmente non potrei mai simulare una pista, che tipo di allenamenti su strada consigliereste per avvicinarmi al ciclismo su pista nell'ambito dello sprint? E con che rapporti iniziare?

Ps:partirei con una bici da corsa old style in acciaio convertita,ma questo è un'altra storia ( e un altro post :D )

 

 

Edited by leomoto (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Seguo con interesse, forse potrai trovare qualche risposta alle tue domande nella discussione sull'allenamento invernale del fissato

Share this post


Link to post
Share on other sites

sì, l'avevo già spulciata un po', ma lì da quel che ho capito si parla soprattutto di criterium, uno sforzo- come viene specificato - di max 60 minuti, certamente diverso dalla lunga resistenza ma poco accostabile d'altra parte alla forza esplosiva delle gare da sprint. Qui chiedo lumi soprattutto per questo secondo aspetto :) Grazie comunque :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Anzanello grazie per l'onore..... lo sprint e la velocita' e' quello che faccio io in modo piu specifico anche se sempre amatoriale....

una cosa che posso gia dirti e' comunque la , secondo me , necessita di un allenamento in palestra per la forza...poi il discorso diventa di mettere in pratica la potenza sviluppata in palestra....qui avrai bisogno di fare ad esempio partenze da fermo....acclerazioni magari lanciandoti da un cavalcavia con rapporto piuttosto agile... per la cadenza..poi lavori su resistenza all acido lattico....poi e' un po un insieme di cose..tenendo sempre presente che l inverno e' un po il periodo peggiore per il velocista...queste sono un po di spunti per darti un' idea...per i rapporti devi vedere un po tu..quanto pesi etc e se sei piu portato a spingere rapporti duri o agile a cadenze elevate

  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sottoscrivo quanto detto da @vladi in sforzi inferiori al minuto la componente di lavoro a secco in palestra è indispensabile. Aggiungo di iniziare il prima possibile a familiarizzare con la pista prendendola come un luogo dove migliorare la tecnica e non dove fare lavori specifici, almeno per il momento, quindi entra e gira più che puoi, da solo e in gruppo, in alto e in basso, veloce e piano (non troppo però senò cadi) e vedrai che migliorerai in fretta.

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

 Innanzitutto grazie mille, @vladi e @Brambo 88! Lavoro coi pesi già ne faccio, molti fondamentali, pochi complementari, poche ripetizioni e carichi vicini al massimale.

Ovviamente frequentare la pista sarebbe il naturale approdo, ma al momento ( e per i prossimi mesetti) non ne ho proprio la possibilità. Per questo chiedevo qualche schema di lavoro utile eseguibile anche in strada.

"Simulare" semplicemente alcune discipline su strada (quindi ripetizioni di km da fermo e 200m lanciati)? O ci sono protocolli di allenamento più specifici( accompagnando il tutto a un po' di sana sperimentazione personale)?

 

Per @vladi: ho scoperto la tua pagina fb. Innanzitutto complimenti :) Posso chiederti da che età hai iniziato?

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

 Innanzitutto grazie mille, @vladi e @Brambo 88! Lavoro coi pesi già ne faccio, molti fondamentali, pochi complementari, poche ripetizioni e carichi vicini al massimale.

Ovviamente frequentare la pista sarebbe il naturale approdo, ma al momento ( e per i prossimi mesetti) non ne ho proprio la possibilità. Per questo chiedevo qualche schema di lavoro utile eseguibile anche in strada.

"Simulare" semplicemente alcune discipline su strada (quindi ripetizioni di km da fermo e 200m lanciati)? O ci sono protocolli di allenamento più specifici( accompagnando il tutto a un po' di sana sperimentazione personale)?

 

Per @vladi: ho scoperto la tua pagina fb. Innanzitutto complimenti :) Posso chiederti da che età hai iniziato?

 

ciao iio ho iniziato due anni fa a 34 anni....mai fatto una corsa in bici ma tanta palestra....onestamente su strada io farei solo partenze da fermo e accelerazioni dai cavalcavia....poi anche un Po di dietro motore se puoi io non posso per esempio....per il km la vedo dura nel senso che ti ci vorrebbe un tratto di strada senza niente dive puoi andare a canna per un km....lo vedo difficoltoso perché l intensità non divrebbe mai calare a parte il normale cedimento dovuto all acido che io odio....quanto pesi? Che esercizi fai in pale....tipo squat con quanto lo fai? Solo per capire che rapporti consigliarti....ti ringrazio ma io sto imparando  mia volta aiutato da altri....etc :)

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

@leomoto su strada puoi fare le cose consigliate da vladi e poco altro anche perchè senza i rapporti non puoi fare molti lavori come gli interval training di forza o le regressioni di forza.

@vladi no ho appeso la bici a fine 2014 e adesso faccio solo qualche crit per divertimento.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 Innanzitutto grazie mille, @vladi e @Brambo 88! Lavoro coi pesi già ne faccio, molti fondamentali, pochi complementari, poche ripetizioni e carichi vicini al massimale.

Ovviamente frequentare la pista sarebbe il naturale approdo, ma al momento ( e per i prossimi mesetti) non ne ho proprio la possibilità. Per questo chiedevo qualche schema di lavoro utile eseguibile anche in strada.

"Simulare" semplicemente alcune discipline su strada (quindi ripetizioni di km da fermo e 200m lanciati)? O ci sono protocolli di allenamento più specifici( accompagnando il tutto a un po' di sana sperimentazione personale)?

 

Per @vladi: ho scoperto la tua pagina fb. Innanzitutto complimenti :) Posso chiederti da che età hai iniziato?

 

ciao iio ho iniziato due anni fa a 34 anni....mai fatto una corsa in bici ma tanta palestra....onestamente su strada io farei solo partenze da fermo e accelerazioni dai cavalcavia....poi anche un Po di dietro motore se puoi io non posso per esempio....per il km la vedo dura nel senso che ti ci vorrebbe un tratto di strada senza niente dive puoi andare a canna per un km....lo vedo difficoltoso perché l intensità non divrebbe mai calare a parte il normale cedimento dovuto all acido che io odio....quanto pesi? Che esercizi fai in pale....tipo squat con quanto lo fai? Solo per capire che rapporti consigliarti....ti ringrazio ma io sto imparando  mia volta aiutato da altri....etc :)

Sono 1,70 per 63 kg, conto di aumentare un po' di massa. I carichi sono ancora bassini, nel classico 5x5 faccio 70kg di squat, 50kg panca e 5x3 di stacco a 90kg. Per il rapporto pensavo di iniziare agile, un 48x18 (o 16?)e prendermi già da ora un pignone da 14 quando la gamba mi permetterà di spingere di più.

In relazione all'allenamento, qualche buon ciclocomputer che possa aiutare in questi esercizi?

Share this post


Link to post
Share on other sites

 Innanzitutto grazie mille, @vladi e @Brambo 88! Lavoro coi pesi già ne faccio, molti fondamentali, pochi complementari, poche ripetizioni e carichi vicini al massimale.

Ovviamente frequentare la pista sarebbe il naturale approdo, ma al momento ( e per i prossimi mesetti) non ne ho proprio la possibilità. Per questo chiedevo qualche schema di lavoro utile eseguibile anche in strada.

"Simulare" semplicemente alcune discipline su strada (quindi ripetizioni di km da fermo e 200m lanciati)? O ci sono protocolli di allenamento più specifici( accompagnando il tutto a un po' di sana sperimentazione personale)?

 

Per @vladi: ho scoperto la tua pagina fb. Innanzitutto complimenti :) Posso chiederti da che età hai iniziato?

 

ciao iio ho iniziato due anni fa a 34 anni....mai fatto una corsa in bici ma tanta palestra....onestamente su strada io farei solo partenze da fermo e accelerazioni dai cavalcavia....poi anche un Po di dietro motore se puoi io non posso per esempio....per il km la vedo dura nel senso che ti ci vorrebbe un tratto di strada senza niente dive puoi andare a canna per un km....lo vedo difficoltoso perché l intensità non divrebbe mai calare a parte il normale cedimento dovuto all acido che io odio....quanto pesi? Che esercizi fai in pale....tipo squat con quanto lo fai? Solo per capire che rapporti consigliarti....ti ringrazio ma io sto imparando  mia volta aiutato da altri....etc :)

Sono 1,70 per 63 kg, conto di aumentare un po' di massa. I carichi sono ancora bassini, nel classico 5x5 faccio 70kg di squat, 50kg panca e 5x3 di stacco a 90kg. Per il rapporto pensavo di iniziare agile, un 48x18 (o 16?)e prendermi già da ora un pignone da 14 quando la gamba mi permetterà di spingere di più.

In relazione all'allenamento, qualche buon ciclocomputer che possa aiutare in questi esercizi?

ma  ci sai andare gia col fisso giusto? per il periodo ok vai pure agile io non adrei oltre il 17 e lanciati dai cavalcavia fai attenzione mi raccomando...che non hai i feni e sei in mezzo al trafico purtroppo...poi per le partenze da fermo dovrai aumentare la durezza di sicuro...

 

poi ciclocomputer io non lo uso a parte i tempi e cademze quando sono sui rulli..controllo solo la velocita massima i pista

Share this post


Link to post
Share on other sites

fisse non ne ho mai avute, me ne voglio costruire adesso una partendo da un buon telaio in acciaio convertito. Comunque per il discorso freni, finché mi allenerò in strada quello davanti sarà sempre presente.

Se posso farti un'altra domanda, te usi gli strappi o i pedali a sgancio rapido? Ho visto video di molti corridori utilizzare gli strappi, come mai? Per cominciare vanno bene gli straps,e che scarpe mi consiglieresti? Grazie per la pazienza :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

i video che hai visto presumo siano di pistard che hanno gli sganci rapidi con in più i due laccetti per sicurezza. Parti con gli sganci rapidi che vanno bene, ti consiglio shimano che hanno tacchete più durevoli delle look e hanno il fulcro di ritazione al centro della tacchetta e non in punta. Per le scarpe scegli le più comode, fregatene della marca!

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

oddio la vedo dura informarti senza neppure sapere come si usa una "fissa"......

1)converti la tua bici

2)giraci un poco

3)nel mentre fai esercizi specifici in palestra

4)DEVI PROVARE LA PISTA!!

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.