Jump to content

FRONT RACK [Rossin Cargo]


 Share

Recommended Posts

allora:

 

ecco come ho realizzato passo passo (a mio modo) il front rack per il Rossin ()

 

partito da un portapacchi posteriore per passeggione, ho dovuto segare e adattare un paio di snodi, e saldarne altri per rendere un blocco unico con l'unico perno mobile il fissaggio al foro del freno

 

 

dopo questo lavoro, ho dovuto ridurre i perni di appoggio a uno solo e creare un modo per poterlo agganciare alla forca che non dipendesse dal mozzo (voglio poterlo mettere sul Sannino Crono o su Rossin) senza fare mille passaggi, e dal ferramenta ho trovato quelle fascette gommate perfette. Poi ho adattato delle piastrine di acciaio. La vite che si innesta nel foro del freno è saldata a una linguetta mobile, e il controdado è lo stesso del freno (Miche in questo caso)

 

 

(arriva la parte 2°..)

  • Like 7
Link to comment
Share on other sites

a Berlino ho trovato quello che cercavo: una cassa di birra (ci sono ovunque li, ma non le danno neanche pagando. Dato che ho deciso che sarei tornato a casa comunque con una di quelle, l'unica via era prenderla e scappare, e qui vi racconta l'aneddoto @BostonG )

 

Il casino è che all'interno sono piene di scomparti per poter contenere le bottiglie, quindi con pazienza e un buon cutter, ho tagliato tutto lasciando solo i bordi esterni. Per il fondo, ho preso una tavola di abete da 14mm di spessore, tagliata a misura e innestata nel bordo inferiore. Chiaramente prima passata con 4 mani di impregnante per legno, in caso di pioggia. Ho riempito l'intercapedine con silicone per irrigidire la storia, e ci ho buttato poi dentro una ventina di viti ai bordi (viti testa svasata, 2x30mm con ranelle) per fissare il tutto. A quel punto, con 2 piastre da ferramente e 6 viti testa esagonale da 6x50mm con relativi dadi autobloccanti, ho fissato il tutto.

 

  • Like 9
Link to comment
Share on other sites

a Berlino ho trovato quello che cercavo: una cassa di birra (ci sono ovunque li, ma non le danno neanche pagando. Dato che ho deciso che sarei tornato a casa comunque con una di quelle, l'unica via era prenderla e scappare, e qui vi racconta l'aneddoto @BostonG )

 

Il casino è che all'interno sono piene di scomparti per poter contenere le bottiglie, quindi con pazienza e un buon cutter, ho tagliato tutto lasciando solo i bordi esterni. Per il fondo, ho preso una tavola di abete da 14mm di spessore, tagliata a misura e innestata nel bordo inferiore. Chiaramente prima passata con 4 mani di impregnante per legno, in caso di pioggia. Ho riempito l'intercapedine con silicone per irrigidire la storia, e ci ho buttato poi dentro una ventina di viti ai bordi (viti testa svasata, 2x30mm con ranelle) per fissare il tutto. A quel punto, con 2 piastre da ferramente e 6 viti testa esagonale da 6x50mm con relativi dadi autobloccanti, ho fissato il tutto.

 

attachicon.giffoto 1.JPG

attachicon.giffoto 2.JPG

attachicon.giffoto 3.JPG

attachicon.giffoto 4.JPG

attachicon.giffoto 5.JPG

ovviamente c'è un'allusione sessuale, voglio sperare

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

 

a Berlino ho trovato quello che cercavo: una cassa di birra (ci sono ovunque li, ma non le danno neanche pagando. Dato che ho deciso che sarei tornato a casa comunque con una di quelle, l'unica via era prenderla e scappare, e qui vi racconta l'aneddoto @BostonG )

 

Il casino è che all'interno sono piene di scomparti per poter contenere le bottiglie, quindi con pazienza e un buon cutter, ho tagliato tutto lasciando solo i bordi esterni. Per il fondo, ho preso una tavola di abete da 14mm di spessore, tagliata a misura e innestata nel bordo inferiore. Chiaramente prima passata con 4 mani di impregnante per legno, in caso di pioggia. Ho riempito l'intercapedine con silicone per irrigidire la storia, e ci ho buttato poi dentro una ventina di viti ai bordi (viti testa svasata, 2x30mm con ranelle) per fissare il tutto. A quel punto, con 2 piastre da ferramente e 6 viti testa esagonale da 6x50mm con relativi dadi autobloccanti, ho fissato il tutto.

 

attachicon.giffoto 1.JPG

attachicon.giffoto 2.JPG

attachicon.giffoto 3.JPG

attachicon.giffoto 4.JPG

attachicon.giffoto 5.JPG

ovviamente c'è un'allusione sessuale, voglio sperare

 

 

ovviamente.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Che sia figo lo sai.

L'unica cosa è che il giunto alla forca mi sa di devastante per il fodero stesso. Basterebbe una saldata di un tubo tagliato longitudinalmente per aumentare il contatto tra il giunto(la parte anteriore sotto il dado che blocca il tutto al fodero, tra il dado e il punto dove si attacca il rack in basso) e il fodero. 

è li che si crea il momento maggiore e in basso sforza e punta quando carichi/prendi buche/la forcella si flette elasticamente.

Ho visto cosa è successo al telaio monoscocca d'acciaio della mia vespa (il classico scudo anteriore delle vespe vecchie, la mia è un'ET3 del 1981) dopo tempo (ok, 20anni, ma parliamo di na roba fatta apposta per le vespe, con un disco tampone di 5-6cm di diametro) con un front rack apposito, è stato bozzato dall'omologo di questo che hai fatto..
 

Sarebbe l'unico appunto che mi sentirei di fare, per il resto è perfetto.
 

Link to comment
Share on other sites

ecco appunto, perchè non hai preferito l'aggancio al perno del mozzo?

l'hai spiegato ma mica l'ho capito :P

 

perchè devo poterlo usare sul Rossin (mozzo con perno filettato classico da 10 o 11 mm non ricordo) e il Tecno del Sannino che è a sgancio rapido. Così mi attacco diretto allo stelo della forca e via, meno menate

Link to comment
Share on other sites

Che sia figo lo sai.

L'unica cosa è che il giunto alla forca mi sa di devastante per il fodero stesso. Basterebbe una saldata di un tubo tagliato longitudinalmente per aumentare il contatto tra il giunto(la parte anteriore sotto il dado che blocca il tutto al fodero, tra il dado e il punto dove si attacca il rack in basso) e il fodero. 

è li che si crea il momento maggiore e in basso sforza e punta quando carichi/prendi buche/la forcella si flette elasticamente.

Ho visto cosa è successo al telaio monoscocca d'acciaio della mia vespa (il classico scudo anteriore delle vespe vecchie, la mia è un'ET3 del 1981) dopo tempo (ok, 20anni, ma parliamo di na roba fatta apposta per le vespe, con un disco tampone di 5-6cm di diametro) con un front rack apposito, è stato bozzato dall'omologo di questo che hai fatto..

 

Sarebbe l'unico appunto che mi sentirei di fare, per il resto è perfetto.

 

 

bravo ingegnere aerospaziale, dammi due dritte! sai che io le cose tendo a farle alla brutto dio, e un parere da uno come te mi serve :)

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

Che sia figo lo sai.

L'unica cosa è che il giunto alla forca mi sa di devastante per il fodero stesso. Basterebbe una saldata di un tubo tagliato longitudinalmente per aumentare il contatto tra il giunto(la parte anteriore sotto il dado che blocca il tutto al fodero, tra il dado e il punto dove si attacca il rack in basso) e il fodero. 

è li che si crea il momento maggiore e in basso sforza e punta quando carichi/prendi buche/la forcella si flette elasticamente.

Ho visto cosa è successo al telaio monoscocca d'acciaio della mia vespa (il classico scudo anteriore delle vespe vecchie, la mia è un'ET3 del 1981) dopo tempo (ok, 20anni, ma parliamo di na roba fatta apposta per le vespe, con un disco tampone di 5-6cm di diametro) con un front rack apposito, è stato bozzato dall'omologo di questo che hai fatto..

 

Sarebbe l'unico appunto che mi sentirei di fare, per il resto è perfetto.

 

Per cortesia parla italiano, non ingegnerese!

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

 

Che sia figo lo sai.

L'unica cosa è che il giunto alla forca mi sa di devastante per il fodero stesso. Basterebbe una saldata di un tubo tagliato longitudinalmente per aumentare il contatto tra il giunto(la parte anteriore sotto il dado che blocca il tutto al fodero, tra il dado e il punto dove si attacca il rack in basso) e il fodero. 

è li che si crea il momento maggiore e in basso sforza e punta quando carichi/prendi buche/la forcella si flette elasticamente.

Ho visto cosa è successo al telaio monoscocca d'acciaio della mia vespa (il classico scudo anteriore delle vespe vecchie, la mia è un'ET3 del 1981) dopo tempo (ok, 20anni, ma parliamo di na roba fatta apposta per le vespe, con un disco tampone di 5-6cm di diametro) con un front rack apposito, è stato bozzato dall'omologo di questo che hai fatto..

 

Sarebbe l'unico appunto che mi sentirei di fare, per il resto è perfetto.

 

 

bravo ingegnere aerospaziale, dammi due dritte! sai che io le cose tendo a farle alla brutto dio, e un parere da uno come te mi serve :)

 

prendi un tubo del gas da 3/8" che dovrebbe andar bene, lo tagli a metà, e ne saldi qualche cm (5,6,quanto vuoi)al cazzillo che ti sei fatto(quello con 2 buchi, uno al clamp forcella l'altro per il rack), verso il basso in modo che vada sulla forca a spingere. un po di camera d'aria incollata dentro e angoli ben smussati, e vai con dio.

Se si bozza il fodero, almeno si bozza per carichi -statici o peggio dinamici- o tempi d'utilizzo molto maggiori.

Se vuoi fare il figo vero, al posto della camera d'aria metti della gomma dura ma spessa qualche cm. fa da ammortizzatore per le piccole sconnessioni a alte frequenze. ceh le buche le pigli ma l'asfalto non perfetto e nuovo tipo quello drenante autostradale lo diventa seta

non andarci in autostrada. è per dire.

Link to comment
Share on other sites

 

Che sia figo lo sai.

L'unica cosa è che il giunto alla forca mi sa di devastante per il fodero stesso. Basterebbe una saldata di un tubo tagliato longitudinalmente per aumentare il contatto tra il giunto(la parte anteriore sotto il dado che blocca il tutto al fodero, tra il dado e il punto dove si attacca il rack in basso) e il fodero. 

è li che si crea il momento maggiore e in basso sforza e punta quando carichi/prendi buche/la forcella si flette elasticamente.

Ho visto cosa è successo al telaio monoscocca d'acciaio della mia vespa (il classico scudo anteriore delle vespe vecchie, la mia è un'ET3 del 1981) dopo tempo (ok, 20anni, ma parliamo di na roba fatta apposta per le vespe, con un disco tampone di 5-6cm di diametro) con un front rack apposito, è stato bozzato dall'omologo di questo che hai fatto..

 

Sarebbe l'unico appunto che mi sentirei di fare, per il resto è perfetto.

 

Per cortesia parla italiano, non ingegnerese!

 

Gufo Sempre Top

Allora: te ciapet un tubo e te'l tachi giò sul laur che te ghet par sciepal no, ca'l sa boza se ti suguti ciapà i buchi cun quel giunto li. Parchè l'è piscinin e al fa da curtel su la forca. alura te meti li un laur ca'l smorza tus cos, come un tubu dal triotavi.

Capit?

  • Like 4
Link to comment
Share on other sites

Gufo Sempre Top

Allora: te ciapet un tubo e te'l tachi giò sul laur che te ghet par sciepal no, ca'l sa boza se ti suguti ciapà i buchi cun quel giunto li. Parchè l'è piscinin e al fa da curtel su la forca. alura te meti li un laur ca'l smorza tus cos, come un tubu dal triotavi.

Capit?

 

♥️ 

Anche se in realtà avevo detto italiano :)

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use. We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue. .