SimoMeña

commuting ed allenamento

5 posts in this topic

Ciao ragazzi, apro questa discussione per domandarvi secondo voi quanto l'uso quotidiano, costante ed intensivo della bicicletta in ambito urbano può essere una buona forma di allenamento in generale.

 

So che la domanda può risultare banale, perché so già da me che l'esercizio quotidiano è essenziale per una buona forma fisica e per la saluta. Ma la mia domanda è un pelo più mirata, voglio dire per una prestazione intensiva (es. criterium, cicloturismo, granfondo e vattela a pesca) può essere un buon componente della preparazione? contando che comunque l'utilizzo urbano è ricco di ogni forma di sforzo (lunghe percorrenze, curve, riprese rapide etc) e se svolto per una 40/50ina di kilometri al giorno può anche risultare più impegnativo di quanto si creda.

 

Insomma, infine molti pro del mondo delle crit arrivano dal bike messengering e le skils sappiam tutti quali sono.

 

Detto questo, fuoco alle polveri; non sono entrato nel dettaglio, ma se qualcuno vorrà delucidarmi con qualche parere e nozione, esplicherò bene la situazione. 

Edited by SimoMeña (see edit history)
1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo me fanno comunque bene, ma per la funzionalità a livello di allenamento dipende a che ritmo li fai...Se fai commuting a 20km/h è un conto, se lo fai a 33-35 km/h di media è un altro, perchè quando sei in gara poi i ritmi sono diversi.
 

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo me fanno comunque bene, ma per la funzionalità a livello di allenamento dipende a che ritmo li fai...Se fai commuting a 20km/h è un conto, se lo fai a 33-35 km/h di media è un altro, perchè quando sei in gara poi i ritmi sono diversi.

 

secondo me dipende molto anche dall'obiettivo ai cui punti....

 

Nel senso magari certe cose le puoi esercitare in citta' (tipo ripetute e cose del genere)

 

ma se punti al fiato/dimagrimento lo trovo abbastanza inutile. Non sono un esperto, ma leggendo articoli sulla corsa, da quello che ho capito, prima di passare i 45 min di corsa non inizi a bruciare un granche'... ma piuttosto a levare qualche liquido (che poi reintegri in fretta), Tutto cio' perche il nostro sistema è un "sistema antico" ed è ancora abituato a quando mangiavi sopo la caccia e bevevi ogni tanto alla pozzanghera...

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Secondo me fanno comunque bene, ma per la funzionalità a livello di allenamento dipende a che ritmo li fai...Se fai commuting a 20km/h è un conto, se lo fai a 33-35 km/h di media è un altro, perchè quando sei in gara poi i ritmi sono diversi.

 

secondo me dipende molto anche dall'obiettivo ai cui punti....

 

Nel senso magari certe cose le puoi esercitare in citta' (tipo ripetute e cose del genere)

 

ma se punti al fiato/dimagrimento lo trovo abbastanza inutile. Non sono un esperto, ma leggendo articoli sulla corsa, da quello che ho capito, prima di passare i 45 min di corsa non inizi a bruciare un granche'... ma piuttosto a levare qualche liquido (che poi reintegri in fretta), Tutto cio' perche il nostro sistema è un "sistema antico" ed è ancora abituato a quando mangiavi sopo la caccia e bevevi ogni tanto alla pozzanghera...

 

Con la corsa consumi e anche tanto, il problema è che se non vai costantemente sottosoglia (praticamente poco più che una camminata veloce) e per un tempo lungo, consumi tutto tranne che i grassi.

con la bici invece proporzionalmente alla corsa non consumi un cavolo a livello calorico (circa un quarto della corsa)

Però non credo che lui sia interessato al dimagrimento, ma al fiato e alle gare, e per questo non so quanto il commuting possa far bene (certamente male non fa)

Parlo così da ignorante, semplicemente basandomi sul fatto che se faccio 40 km in giro per commissioni, poi la sera sto bene, se invece faccio 40km di giro spingendo, quando torno a casa sono affaticato e lo sento nelle gambe

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Con la corsa consumi e anche tanto, il problema è che se non vai costantemente sottosoglia (praticamente poco più che una camminata veloce) e per un tempo lungo, consumi tutto tranne che i grassi.

con la bici invece proporzionalmente alla corsa non consumi un cavolo a livello calorico (circa un quarto della corsa)

Però non credo che lui sia interessato al dimagrimento, ma al fiato e alle gare, e per questo non so quanto il commuting possa far bene (certamente male non fa)

Parlo così da ignorante, semplicemente basandomi sul fatto che se faccio 40 km in giro per commissioni, poi la sera sto bene, se invece faccio 40km di giro spingendo, quando torno a casa sono affaticato e lo sento nelle gambe

 

 

ecco, l'hai spiegato un po meglio, appunto non fara' male, ma credo sia difficile integrare il tutto...

 

 

Poi un altro discorso che sarebbe da trattare sarebbe lo stretching e riscaldamento all'inizio e il defaticamento alla fine...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.