Candidoshark

bonus mobilità...dove sarebbe poissibile trovare una bici in italia ??

30 posts in this topic

Salve, da circa un mese sto cercando di acquistare una bici con il bonus mobilità .....ma sembra impossibile .

sarei orientato verso una gravel taglia 54/56 con un costo entro i 1300 euro.....

se qualcuno potesse segnalarmi qualche negozio che magari possa avere qualche bici disponibile ...anche usata ....

grazie mille a chi volesse aiutarmi nella ricerca .

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sardi, fino a qualche tempo fa, aveva qualcosa. prova a sentire l'Alessandro.
Se no (sempre tu possa spostarti) anche Scout a Lainate aveva qualcosa, e se non erro a Busto Arsizio c'è Ghirardi cui stava arrivando qualche Zydeco l'ultima volta che ho sentito.
 

Ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

www.gravelforum.it is new www.fixedforum.it.

Se vai alla sezione CX e gravel forse trovi qualche info in più

Hai comunque provato su sportler? Hanno scott, cube, bergamont.

 

 

Sorry ho visto ora il budget, prova a vedere le cube.

 

Edited by lelegab (see edit history)
  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Prova a informarti se Canyon aderisce allo sconto dei voucher. Dal sito non si capisce a prima vista...

Mi sa che attualmente è l'unico posto dove trovare un buon assortimento di bici. Io con loro ho risolto (ma con l'acquisto preventivo ed il rimborso diretto).

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 ore fa, Candidoshark ha scritto:

Ho già chiaamtomla maggior parte dei negozi a Milano , Piacenza,  Bologna....e non hanno bici 

Il negozio fisico è facile che ti consenta di prenotare e pagare la bici usando il buono entro la data di scadenza. Io avevo chiesto a Rossignoli e mi avevano detto che non c'erano problemi.

Ovvio che se vuoi o hai bisogno della bici in tempi brevi non vale come alternativa..

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 ore fa, Candidoshark ha scritto:

Ho già chiaamtomla maggior parte dei negozi a Milano , Piacenza,  Bologna....e non hanno bici 

Benvenuto nel 2020!

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 20/11/2020 at 21:56 , Candidoshark ha scritto:

Devo acquistare entro il 2 dicembre....

"Devi"

"una gravel"

"col bonus mobilità"

EH GIÀ.

tenor.gif

 

  • Like 4
  • Thanks 1
  • Haha 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Cecio e a tutti quelli che non hanno capito nulla di cos'è sto bonus: i soldi del bonus mobilità e dei bonus per le ristrutturazioni sono fondi europei che vengono al 100% dalle aste verdi, cioè da quel meccanismo per cui i grandi inquinatori (ad esempio la fiat che ha pochissimi modelli elettrici a catalogo) devono comprare quote per finanziare iniziative cosiddette green. Il ragionamento è: "Se non sei capace di diventare green ti obbligo a finanziare qualcosa che vada a compensare". Questi soldi sono tantissimi e si possono usare SOLO ED ESCLUSIVAMENTE per pagare beni ecologici, bici e monopattini sia muscolari che elettrici, auto elettriche, caldaie a condensazione, serramenti pannelli solari ecc. Il punto è che sono tanti soldi che entrano nelle tasche di imprenditori di questi settori che perlomeno loro non avranno bisogno di aiuti e pagheranno tante tasse che rientreranno nella fiscalità generale e che si potranno usare per sanità e sostegni a chi purtroppo invece è in crisi. Se il bonus fosse stato erogato solo a chi ha voglia di andare al lavoro in bici sarebbe rimasto inutilizzato perchè indipendentemente dal virus gli Italiani hanno il culo pesante, la mossa è stata quella di spenderne il più possibile alla svelta per avere un cospiquo rientro di tasse alla svelta. 

Edited by Dens (see edit history)
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Dens ha scritto:

@Cecio e a tutti quelli che non hanno capito nulla di cos'è sto bonus: i soldi del bonus mobilità e dei bonus per le ristrutturazioni sono fondi europei che vengono al 100% dalle aste verdi, cioè da quel meccanismo per cui i grandi inquinatori (ad esempio la fiat che ha pochissimi modelli elettrici a catalogo) devono comprare quote per finanziare iniziative cosiddette green. Il ragionamento è: "Se non sei capace di diventare green ti obbligo a finanziare qualcosa che vada a compensare". Questi soldi sono tantissimi e si possono usare SOLO ED ESCLUSIVAMENTE per pagare beni ecologici, bici e monopattini sia muscolari che elettrici, auto elettriche, caldaie a condensazione, serramenti pannelli solari ecc. Il punto è che sono tanti soldi che entrano nelle tasche di imprenditori di questi settori che perlomeno loro non avranno bisogno di aiuti e pagheranno tante tasse che rientreranno nella fiscalità generale e che si potranno usare per sanità e sostegni a chi purtroppo invece è in crisi. Se il bonus fosse stato erogato solo a chi ha voglia di andare al lavoro in bici sarebbe rimasto inutilizzato perchè indipendentemente dal virus gli Italiani hanno il culo pesante, la mossa è stata quella di spenderne il più possibile alla svelta per avere un cospiquo rientro di tasse alla svelta. 

Penso che Cecio volesse mettere più in luce il fatto che tanta gente ha usufruito del bonus solo per prendere la seconda o la terza bicicletta (non di certo economica) solo per il puro gusto di avere il garage fornito, levando così la possibilità a chi ne aveva realmente bisogno (probabilmente erano la minoranza ma alcuni sono rimasti col cerino in mano).

 

Anche il fatto che alcuni lo abbiano preso solo per rivenderlo su subito/ebay non è stata una mossa molto nobile/green.

Purtroppo la modalità di accesso al bonus, chi prima arriva meglio alloggia, è stata gestita male.

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Dens ha scritto:

@Cecio e a tutti quelli che non hanno capito nulla di cos'è sto bonus: i soldi del bonus mobilità e dei bonus per le ristrutturazioni sono fondi europei che vengono al 100% dalle aste verdi, cioè da quel meccanismo per cui i grandi inquinatori (ad esempio la fiat che ha pochissimi modelli elettrici a catalogo) devono comprare quote per finanziare iniziative cosiddette green. Il ragionamento è: "Se non sei capace di diventare green ti obbligo a finanziare qualcosa che vada a compensare". Questi soldi sono tantissimi e si possono usare SOLO ED ESCLUSIVAMENTE per pagare beni ecologici, bici e monopattini sia muscolari che elettrici, auto elettriche, caldaie a condensazione, serramenti pannelli solari ecc. Il punto è che sono tanti soldi che entrano nelle tasche di imprenditori di questi settori che perlomeno loro non avranno bisogno di aiuti e pagheranno tante tasse che rientreranno nella fiscalità generale e che si potranno usare per sanità e sostegni a chi purtroppo invece è in crisi. Se il bonus fosse stato erogato solo a chi ha voglia di andare al lavoro in bici sarebbe rimasto inutilizzato perchè indipendentemente dal virus gli Italiani hanno il culo pesante, la mossa è stata quella di spenderne il più possibile alla svelta per avere un cospiquo rientro di tasse alla svelta. 

 

avessero voluto far davvero qualcosa di positivo per la comunità avrebbero comprato o noleggiato mezzi per il traporto pubblico a basso impatto ambientale e quindi usufruibili da tutti anche da anziani, portatori di handicap, bambini etc. etc, e quindi sopratutto da coloro che ne hanno realmente bisogno, riducendo l'inquinamento, riducendo l'affollamento sui mezzi e creando solo dei servizi per categorie deboli (come anziani e persone malate), evitando tutto il casino post-riapertura scuola, offrendo un servizio migliore li dove carente, come nelle piccole province dove esistono ancora mezzi alimentati a  carbon-cocke e bestemmie. 

Le aziende per il trasporto locale, avrebbero comunque fatturato e pagato le tasse, si sarebbe offerto un servizio migliore, riducendo il riavvicinamento sociale (come testimoniato dal comitato tecnico scientifico dopo la riapertura scuole). 

Il provvedimento sarebbe stato più democratico (investendo il 100% della comunità e non solo chi risiedeva nei comuni sopra i 50k abitanti), molto più impattante sulle emissioni (d'inverno voglio vedere quanti accompagnato i figli a scuola in bici oppure vanno ci vanno  lavoro) ed avrebbe inciso sulla diffusione del coronavirus, mantenendo comunque un rientro sul gettito fiscale. 

Non ci sarebbero stati i furbetti che rivendono su internet il bonus.

Le somme non usufruite, perchè tanti hanno usufruito del bonus in maniera parziale o non ne hanno usufruito, non ci sarebbero state e quindi non ci sarebbe stato l'immobilizzazione dei capitali. 

Queste forme di finanziamento tipo prebende medievali sono per me inutili, vanno potenziate le infrastrutture ed i mezzi pubblici (sopratutto per le categorie deboli), come costruire ciclabili, parcheggi per mezzi green, incentivare il turismo slow, sgravo fiscale per chi usa determinati mezzi.

 Solo allora le biciclette arriveranno e le persone considereranno le biciclette come vero mezzo di trasporto. 

Se non sei capace di essere green, ti obbligo a finanziare qualcosa che vada a compensare. Niente di più sbagliato, perchè puoi anche obbligarmi a comprarlo, ma se non lo uso, il denaro è stato usato male. Puoi mettere il blocco alle auto a combustione ed obbligarmi a comprarmi auto elettriche, ma se non ci sono punti di ricarica l'auto elettrica non la userò per fare determinati tipi di viaggi, oppure non l'acquisterò proprio se non ho un garage dove ricaricarla. 

Puoi obbligarmi a comprare la bici, ma non la userò se sarò costretto a parcheggiarla in modo barbaro sui marciapiedi, rallentando il traffico pedonale e creando barriere architettoniche per i portatori di handicap. 

Mio fratello è sulla sedia a rotelle da quando aveva 20 anni, causa incidente in moto, non sapete quante volte abbiamo avuto a che fare con incivili che parcheggiavano qualsiasi tipo di mezzo in modo barbaro, quante volte i mezzi pubblici non erano adibiti o non funzionanti ad accogliere questa tipologia di utenti, quante volte le infrastrutture era fatiscenti determinando il mancato usufrutto di servizi pagati anche con le tasse del lavoro di mio fratello su una sedia a rotelle. 

Basta prebende inutili, mio fratello su una sedia a rotelle non può andare in bici, ma ha bisogno di un'auto per muoversi, fino a qualche mese fa, gli incentivi per l'acquisto di auto per portatori di handicap era negato per le auto elettriche perchè la legge era obsoleta...

Prebende anche a chi non lavora per togliersi uno sfizio di dubbia utilità (il monopattino elettrico) e chi lavora e paga le tasse spesso ha meno diritti di chi si fa un culo come una capanna nonostante gli handicap fisici. 

Perdonate lo sfogo, ma di certe scelte ne ho piene le tasche. 

Edited by RandagioOfSteel (see edit history)
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now