Matthew9

Elezioni politiche 2018: chi votate? (se andate a votare)

186 posts in this topic

Facciamo finta che un immigrato irregolare commetta un reato per cui nel suo paese vige la pena di morte (e non c'è bisogno di fare chissà che cosa: in alcuni paesi è prevista la pena di morte anche per i comportamenti sessuali non convenzionali; in Cina ti uccidono anche per evasione fiscale, contrabbando...). Che facciamo?

Share this post


Link to post
Share on other sites
47 minuti fa, Jake the Snake Roberts ha scritto:

Se tu da turista commetti un reato in un altro Stato mica ti rimandano a casa. Anche perché magari commetti un reato punibile col carcere nello stato estero ma in Italia potrebbe anche non esser punibile totalmente. 

Solitamente se commetti un reato no, se sei recidivo si, vieni allontanato come persona "sgradita".

 

Da noi in Italia si chiama divieto di dimora o foglio di via. Tantissima gente è sottoposta a simili provvedimenti solo che i controlli e l'applicazione del foglio di via vengono poco applicati/controllati per quieto vivere.

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 minuti fa, nino# ha scritto:

Facciamo finta che un immigrato irregolare commetta un reato per cui nel suo paese vige la pena di morte (e non c'è bisogno di fare chissà che cosa: in alcuni paesi è prevista la pena di morte anche per i comportamenti sessuali non convenzionali; in Cina ti uccidono anche per evasione fiscale, contrabbando...). Che facciamo?

Scusa la cattiveria/cinismo :ma ti obbliga qualcuno a delinquere? (Rubare/ammazzare/evadere le tasse)

Se hai un comportamento fuori legge devi considerare che ne potrai pagare le conseguenze, anche salate. 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
22 minuti fa, nino# ha scritto:

Facciamo finta che un immigrato irregolare commetta un reato per cui nel suo paese vige la pena di morte (e non c'è bisogno di fare chissà che cosa: in alcuni paesi è prevista la pena di morte anche per i comportamenti sessuali non convenzionali; in Cina ti uccidono anche per evasione fiscale, contrabbando...). Che facciamo?

Quella cosa chiamata estradizione non la consideriamo?

Io la vedo così, se ho un permesso di soggiorno per motivo di studio, vacanza, lavoro e commetto un reato penale, mi posso aspettare che lo stato che mi sta dando ospitalità decida di revocare quell'ospitalità e buttarmi fuori, poi saranno cazzacci miei se nella mia nazione gli stupratori vengono impalati in pubblica piazza, se arrivo dalla cina sicuramente sarò al corrente delle conseguenze di uno stupro commesso appunto in cina.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

E qui sorge la differenza: un italiano che commette un reato anche grave, come l'evasione dell'IVA (che altro non è che appropriazione indebita), lo condoniamo o, comunque, la fa franca; un immigrato, invece, ci rimette magari la vita.

Il problema fondamentale è che non si dà lo stesso peso alla vita di persone considerate "diverse" ed in questo anche i media hanno le loro belle responsabilità; succede, ad esempio, quando all'estero viene commesso un attentato o avviene un incidente: i media subito vanno a verificare se ci siano morti italiani, come se gli altri non contassero.

Ci sono morti di serie A, di serie B, di serie Z... Se muoiono 100 persone in Europa per un attentato terroristico, se ne parla per anni; se muoiono 2.000.000 di persone in Sudan, anche a causa dell'ingerenza occidentale (se consideriamo il comportamento dello stato canaglia per eccellenza, leggasi USA, che ha voltato le spalle ai Sudanesi a causa dell'appoggio dato a Saddam Hussein, mentre nel contempo riforniva di armi i contendenti...), molti non lo vengono nemmeno a sapere; ed a saperlo qualcuno magari direbbe: "Meglio: due milioni di negri föra di ball".

Il mio potrebbe sembrare un intervento fuori tema, ma, secondo me, anche questa considerazione orbita nello stesso clima che si creato nel nostro paese e per cui queste forze politiche hanno una forte responsabilità...

  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites
33 minuti fa, nino# ha scritto:

E qui sorge la differenza: un italiano che commette un reato anche grave, come l'evasione dell'IVA (che altro non è che appropriazione indebita), lo condoniamo o, comunque, la fa franca; un immigrato, invece, ci rimette magari la vita.

Il problema fondamentale è che non si dà lo stesso peso alla vita di persone considerate "diverse" ed in questo anche i media hanno le loro belle responsabilità; succede, ad esempio, quando all'estero viene commesso un attentato o avviene un incidente: i media subito vanno a verificare se ci siano morti italiani, come se gli altri non contassero.

Ci sono morti di serie A, di serie B, di serie Z... Se muoiono 100 persone in Europa per un attentato terroristico, se ne parla per anni; se muoiono 2.000.000 di persone in Sudan, anche a causa dell'ingerenza occidentale (se consideriamo il comportamento dello stato canaglia per eccellenza, leggasi USA, che ha voltato le spalle ai Sudanesi a causa dell'appoggio dato a Saddam Hussein, mentre nel contempo riforniva di armi i contendenti...), molti non lo vengono nemmeno a sapere; ed a saperlo qualcuno magari direbbe: "Meglio: due milioni di negri föra di ball".

Il mio potrebbe sembrare un intervento fuori tema, ma, secondo me, anche questa considerazione orbita nello stesso clima che si creato nel nostro paese e per cui queste forze politiche hanno una forte responsabilità...

quando qualcuno la fa franca è sempre comunque sbagliato!

se le leggi di altre nazioni sono più severe, più applicate, più marziali di quelle italiane, non è colpa del governo nostro, dai.

Io presumo, che in caso di attentati, tutti i media delle varie nazioni dicano che sono morte 100 persone di cui 10 della propria nazione, non cerchiamo sempre il male dappertutto.

sul resto sono abbastanza d'accordo^^'

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tutto giusto Dens.

Aggiungo che un altro grosso problema e' identificare correttamente da dove viene e chi e' realmente un "migrante".

Noi giriamo con carta identita' ovunque, passaporto alcuni pure, cellulare con millemila profili su millemila social.

Purtroppo molti migranti arrivano che, oltre al drawback sulle spalle in termini psicoanalitici (trauma post-guerre, viaggio, violenze, deprivazione etc), manco sanno chi sono.

La mia famiglia in Italia ospita 3 ragazzi migranti di cui 1 minore, 2 per motivi economici e 1 per motivi di salute: ecco, al primo che ha regolare lavoro per prendere il suo passaporto del paese di origine (e' venuto su una cazzo di barca) ci ha messo circa 18 mesi. Per una carta d'identita' altri 12 mesi. E aveva alle spalle una famiglia (strampalata come la mia) italiana.

I tempi burocratici sono da rivedere, perche' spesso capita che se non seguiti e indirizzati, alcuni di loro possano delinquere ed entrare nel circolo della malavita/associazioni criminali.

L'amico ultra' di Salvini ha pure precedenti di spaccio di droga ed estorsione, oltre alle atrocita' fatte a quel povero cristo che ha menato.

Edited by Alb (see edit history)
  • Like 6

Share this post


Link to post
Share on other sites

Giusto i miei ultimi 2 cents:

Non sono daccordo ne con la politica di Salvini ne tantomeno sull'operato di alcune, non tutte, ONG.

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 minuti fa, Alb ha scritto:

Giusto i miei ultimi 2 cents:

Non sono daccordo ne con la politica di Salvini ne tantomeno sull'operato di alcune, non tutte, ONG.

Mi domando come si possa essere d'accordo con la politica di Salvini, basta avere gli occhi per capire che non sta facendo nulla tranne scrivere su facebook e quel poco che sta facendo lo sta facendo male.

- "Porti chiusi": intanto non sono chiusi, non esiste un decreto semplicemente esiste un buco amministrativo, le autorità portuali non hanno istruzioni da dare alle navi delle ONG e non glie le danno, ma Salvini non ha firmato un bel niente, ha solo eretto una cortina fumogena e non si sa bene cosa fare, Toninelli che ha autorità sui porti si sta concentrando e non sta dando istruzioni. Inoltre gli sbarchi comunque continuano perchè abbiamo fermato 2 o 3 navi delle ONG ma nel frattempo nell'ultimo trimestre del 2018 ci sono stati oltre 900 "sbarchi fantasma", semplicemente chi non affonda arriva, sbarca di notte e al mattino la Guardia Costiera trova la barca abbandonata. Questo vuol dire che c'è in giro gente disperata e noi non sappiamo chi sono, quanti sono e nessuno gli fa nemmeno un minimo screening sanitario. Inoltre gli scafisti spariscono, pigliano un aereo, tornano in Tunisia o Egitto e da li ripartono con il giro. La fonte è come al solito Salvini stesso dato che è il  Ministero dell'Interno a parlare di questi 900 "sbarchi fantasma". Questa situazione è di gran lunga peggiore della precedente dove perlomeno potevamo contarli, tentare di indirizzarli e curarli o isolarli se erano ammalati. Inoltre qualche scafista lo beccavamo e ne abbiamo un po' nelle Patrie Galere.

- Decreto(in)Sicurezza: si continuano a finanziare le mega strutture mafiose dove vengono ammassati centinaia se non migliaia di immigrati "in attesa di giudizio" e si tagliano i fondi a quelle piccole che invece davano maggiori possibilità di controllo e integrazione e si tagliano per primi i fondi destinati ad insegnamento della lingua e controlli sanitari. In pratica la mafia delle mega coop che fanno i soldi sulla pelle dei disperati continua indisturbata a fare affari (più indisturbata di prima perchè non hanno tra i piedi medici infermieri e assistenti sociali)  e i pochi che tentavano di portare via un po' di merda perdono il posto!  Aggiungiamoci che se un migrante è in Italia è in Italia non è che se lo lasci per strada sparisce, non si dissolvono solo perche Salvini fa il bullo stanno qui e stanno per strada e ce ne saranno sempre di più per strada, se questa è sicurezza... e ancora una volta a pensar male... 

  • Like 7

Share this post


Link to post
Share on other sites

La politica di salvini è un ossimoro. Giusto?

L'unico sistema per cercare di arginare gli sbarchi è stringere accordi con le nazioni da cui partono le barche (più facili a dirsi che a farsi) e pattugliare le coste in modo costante. Anche qui a parole è facile ma poi metterla in pratica non credo sia così semplice.

Quello dei migranti è un problema da risolvere, anche fossero tutti tracciati, seguiti, curati, che prospettive gli puoi dare? non puoi mica tenerli in una struttura a vita a spese della collettività. Un migrante censito, sano, onesto, che parli italiano, che prospettive ha di costruirsi una vita qui? Uno magari si, dodici magari si, ma 5000 dove cazzo li metti? Va bene accogliere, ma poi cosa gli proponi, perchè se non ha niente da proporre avrai tanti migranti sani, censiti, con una buona conoscenza dell'italiano, che si troveranno in ogni caso costretti a spacciare o vendere borse in spiaggia per raccattare qualche soldo....

Share this post


Link to post
Share on other sites

per aggiungere qualcosa di utile al topic e alla questione migranti, chi volesse sapere di piu' per come accogliere un minore diversi comuni in Italia hanno progetti come quello di Modena a cui partecipa la mia famiglia.

 

https://www.comune.modena.it/welfare/immigrati/progetti-e-interventi/progetto-welchome-accoglienza-in-famiglia-di-minori-stranieri-non-accompagnati-e-minori-richiedenti-asilo

 

 

Edited by Alb (see edit history)
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mimmo Lucano ha dato una delle possibili risposte a queste perplessità, ma, a quanto pare, non è piaciuta ed in primis al sig. ministro dell'interno...

Sì, magari il suo operato non sarà stato del tutto cristallino, ma a me il suo arresto sa di operazione politica. Guarda caso, l'arresto è stato operato dalla GdF, un corpo abbastanza tenuto in considerazione da questo esecutivo... La cosa più eclatante è la nomina di un generale della GdF a capo dell'Agenzia delle Entrate. Nomina tecnica, direte voi; ma chi è del settore sa bene che la GdF è solo un braccio esecutivo della macchina fiscale. E poi..., un militare in un posto chiave... mmhhh! A me un militare suonerebbe male anche a ministro della difesa...!

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 minuti fa, Pablohoney ha scritto:

oddio, avevamo La Russa, suonava male pure lui.... ;-DDDDD

La Russa suona male a prescindere! :-D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.