Jump to content

Siligardi Prototipo anni 90


Jonsey
 Share

Recommended Posts

Un dettaglio importante è la parte posteriore del telaio con un carro estremamente stretto con battuta da circa 116mm che si congiunge a mezza altezza sul piantone curvo.

La ruota scorre stretta fra i foderi che vanno da nodo sella ai forcellini con un angolo molto acuto.

Lato catena libero con geometria più tipica delle MTB (tipo fiocco,kestrel o le endorphin), lato sinistro ampiamente “carenato”.

Supporto deragliatore giustamente artigianale :)

Login to view the image

Login to view the image

Login to view the image

Login to view the image

Login to view the image

Login to view the image

Login to view the image

  • Like 9
Link to comment
Share on other sites

Guarnitura artigianale ricavata dal pieno con pedivelle lunghissime da 200mm di interasse (contro le solite 170-175), larghe ma piuttosto sottili in spessore, piacevolmente pantografate.

La guarnella innesta sul movimento centrale più stretto dell’universo, ovviamente MC artigianale, montato su una strettissima scatola MC larga solo 45mm!

Login to view the image

Login to view the image

Login to view the image

Login to view the image

Edited by Jonsey (see edit history)
  • Like 7
Link to comment
Share on other sites

Ruote strepitose! Mozzo posteriore artigianale (come l’anteriore) strettissimo, largo solo 55mm, asimmetrico con flangia lato catena estremamente larga, diametro 150mm, immagino per ottenere la massima rigidità. La larghezza dell’insieme si intuisce osservando l’avanzo dello sgancio rapido che è un normale dura-ace non modificato.

Le ruote montano cerchi differenti, particolare il posteriore un ritchey fortemente asimmetrico con lato “largo” sul lato catena.

Login to view the image

Login to view the image

Login to view the image

Login to view the image

Login to view the image

Login to view the image

  • Like 8
Link to comment
Share on other sites

Sullo sterzo si vede il manubrio modificato con delle appendici montate sulle estremità di un normale manubrio 3ttt. Poi, sarà una stupidata ma, il nastro è eccezionale…in vera pelle, compatto ma confortevole e morbido nonostante gli anni…

Forcella in carbonio di cui non capisco la provenienza, non so se è artigianale o di serie. Ne sapete qualcosa?

Login to view the image

Login to view the image

Login to view the image

  • Like 7
Link to comment
Share on other sites

Musicalmente trovo adeguata l'intera discografia dei tool...allego l'ultimo disco che è un degno erede dei precedenti:

 

  • Like 5
Link to comment
Share on other sites

In rete, dopo una ricerca non molto approfondita, ho trovato questo link al blog bici special:

Se qualcuno ne sa mi piacerebbe avere info in più!

;)

Link to comment
Share on other sites

@BobsHaero , probabilmente ti intriga, in queste cose da feticista meccanico ci sguazzi

@Nekro , so che ti piacciono i tool

@geminiani , so che ti piacciono i telai particolari e le "cose strane" :)

BUONA DOMENICA! io vado a campari col bianco ciao!

  • Like 3
Link to comment
Share on other sites

3 minuti fa, LupinRS ha scritto:

Una bici veramente rara e particolare. @Jonsey ma dove le vai a scovare ste bombe?

Purtroppo non ne so niente a riguardo ma seguo con interesse.

trovata online in zona Modena, data l'artigianalità e la "sconosciutaggine" del marchio c'è una timida probabilità che il buon Siligardi producesse non troppo distante da li.

COMUNQUE

Mi piacerebbe vedere la bici che è diventata il simbolo del marchio...se è li mi viene da pensare che esiste, fisicamente dico, non solo come concept. Pedali diretto sul mozzo posteriore!

Poco tempo fa nella santissima discussione del bike-porn qualcuno ha postato una bici marcata colnago con geometrie simili. vado a cercare.

Edited by Jonsey (see edit history)
Link to comment
Share on other sites

magari l'mc è cosi stretto per recuperare lo spazio occupato dal sistema dei pedali che permette di regolare la lunghezza delle pedivelle. 

a vedere la particolarità geometrica penso sia stata concepita per le crono dove si curva poco

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Io avevo una sua guarnitura simile alla tua, l'ho venduta qua sul forum, dopo se trovo il link te lo posto. Alcune soluzioni, la guarnitura con l'attacco oversize dei pedali, mozzi e MC strettissimi, mi ricordano molto molto da vicino le bici di Boschetti, che era proprio di Marano sul Panaro, nel modenese, e si faceva produrre mozzi e componenti apposta da WR Compositi.

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use. We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue. .