Sign in to follow this  
Guidolol

Lezyne Zecto Drive

10 posts in this topic

P1050992.thumb.jpg.d6f5dd540556d8a8a6493

Un anno fa ho comprato una luce anteriore per la bici, dopo nove mesi fa ho comprato anche la posteriore. Sto parlando delle Lezyne Zecto Drive e ora mi accingo a parlarvene.

In generale:

Sono delle luci ricaricabili via usb, quindi non hanno un'autonomia di decine e decine di ore, ma la ricarica è semplice e discretamente veloce. Hanno tre led per ciascuna e sono fatte da plastica (corpo e "vetro"), gomma (bloccaggio alla bici e rivestimento) e alluminio (anello esterno). Sul corpo è presente una clip per agganciarle a qualunque cosa abbia un anello o un asola oppure al cinturino di gomma in dotazione. Entrambe hanno diversi programmi di funzionamento selezionabili grazie ad un tasto, lo stesso che comanda l'accensione e lo spegnimento. Dal lato opposto rispetto al tasto c'è la presa usb, ben isolata dall'umidità grazie ad un tappino di gomma. A quanto dice la confezione riescono a sopravvivere a cadute da altezza di un metro e resistono all'acqua. Il che non significa che siano impermeabili, comunque io con pioggia e temporali le uso e le ho usate tranquillamente per periodi di anche tre quarti d'ora senza lamentare umidità sotto al vetro, malfunzionamenti o altro.

Luminosità, programmi e autonomia:

Sono luci che rientrano nella categoria di quelle per essere visti e non di quelle per vedere. L'anteriore dichiara 120 lumen, ma solo in una modalità chiamata daylight in cui si hanno due flash molto ravvicinati e una pausa di un secondo, due flash e un secondo ecc. Di fatto impensabile da usare di notte, ma più probabilmente utile in caso di strade molto trafficate per un po' di visibilità in più durante il giorno. O anche come seconda luce durante la notte ecco. Altrimenti i lumen sono 60 o meno a seconda del programma. Per la posteriore sono 20 in daylight oppure 10 o meno. Ciononostante mi è capitato di ritrovarmi sui colli di bologna immerso nel buio più totale e devo dire che per fare salite ai 10 all'ora e discese ai 25 su asfalto va più che bene. Ho anche provato a prestare le luci ad altri per rendermi conto di quanto siano evidenti e devo dire che sono decisamente più visibili rispetto alla media, almeno qui a Bologna.

I programmi variano dal costante a bassa luminosità al costante ad alta luminosità passando per tre diversi tipi di flash. Io uso da entrambe le parti la modalità che tiene costante il led superiore e fa alternare i due inferiori, stile passaggio a livello per capirsi. In questo modo l'autonomia è soddisfacente su entrambe, nell'ordine delle 3 ore circa. Dividendo le tre ore in tragitti di circa mezzora va a finire che le carico circa una volta a settimana. Che vuol dire tutto e niente, ma non cronometrando le uscite fatico a dare stime più precise sull'autonomia.

Indicatore di carica e visibilità laterale:

Su due lati hanno un indicatore della carica rimasta, in sostanza si tratta di quattro led di colore diverso (rosso, arancione, verde, blu). Quando è completamente carica sono accesi tutti e al diminuire si spengono uno ad uno partendo dal blu, facilmente intuibile. Quando proprio sei agli sgoccioli il led rosso lampeggia e a prescindere dal programma in uso la lampada si limita ad un'emissione costante a bassa luminosità. Insomma fa di tutto per non farti arrivare a casa completamente al buio.

P1050998.thumb.jpg.aa5ea3e94104b0138cc1d

Dall'indicatore di carica residua filtra della luce che garantisce un po' di visibilità laterale. Ahimè si parla di poco, ma è già qualcosa. Prima al posteriore avevo una fibreflare ed era decisamente un'altra cosa, la visibilità laterale era al pari di quella per dritto.

Aggancio alla bici:

L'anteriore la aggancio ad un manubrio da mtb sui 25-26 mm di diametro, sicuramente riesce ad abbracciare qualcosa di più grande tipo un manubrio nastrato, ma probabilmente un manubrio oversize sarebbe troppo largo.

La posteriore la attacco ad un reggisella da 27,2 mm e l'anello di gomma è al massimo, dubito che si riesca ad attaccare a reggisella oversize. Chiaramente la parte posteriore della luce è fatta in modo che attaccandola ad un reggisella il raggio di luce punti verso chi abbiamo dietro e non verso terra.

Ricarica:

I tempi di ricarica sono di circa un paio d'ore attaccandole alla presa usb del computer tramite un cavetto dato in dotazione. Difficilmente altri cavi andranno bene perché pur essendo dei microusb sono più lunghi degli altri per compensare lo spazio perso nell'impermeabilizzazione della porta. Io su 4 caricabbetrie da cellulare ne ho trovato solo uno compatibile in lunghezza. Preferisco attaccarle al pc, quindi non so di quanto sia il vantaggio nell'usare un caricabatterie da telefono, ma credo che qualcosa ci sia.

P1050985.thumb.jpg.e01559fabaeaba2e2d4ac

P1050984.thumb.jpg.a920cd9e87b3651208563

 

Per finire una breve lista di pro e contro.

PRO:

-Buona luminosità e programmi ben visibili

-Buona, ma non eccelsa autonomia

-Facili da montare e smontare

-Resistenti agli urti

-Resistenti all'acqua

-Visibilità laterale

-Sorgente non puntiforme

CONTRO:

-Inadatte a pezzi oversize

-Cavo standard, ma "particolare"

-Visibilità laterale non ottima

Dallo sbilanciamento verso i pro si nota come io sia tutto sommato soddisfatto.

Tutto questo bendidio al prezzo di 29€ l'anno scorso l'anteriore e 26€ la posteriore tre mesi fa.

  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

accipigna, ho preso l'anteriore un mese fa e volevo fare io la recensione a tempo debito. 

Io mi ci trovo benissimo e la uso come luce principale, per la campagna dove abito è sempre buio pesto e vedo le nutrie ancora prima che pensino di caricarmi: questo è un ottimo punto a loro favore.

Per quanto riguarda il caricabatteria io ho uso quelli standard samsung e nokia, e non ho avuto problemi.

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

accipigna, ho preso l'anteriore un mese fa e volevo fare io la recensione a tempo debito. 

Io mi ci trovo benissimo e la uso come luce principale, per la campagna dove abito è sempre buio pesto e vedo le nutrie ancora prima che pensino di caricarmi: questo è un ottimo punto a loro favore.

Per quanto riguarda il caricabatteria io ho uso quelli standard samsung e nokia, e non ho avuto problemi.

Ed effettivamente il caricabatterie che ha funzionato era samsung! Gli altri non arrivavano fino in fondo, non mi ricordo se per il connettore troppo corto o per la parte plastica troppo ingombrante..

Share this post


Link to post
Share on other sites

accipigna, ho preso l'anteriore un mese fa e volevo fare io la recensione a tempo debito. 

Io mi ci trovo benissimo e la uso come luce principale, per la campagna dove abito è sempre buio pesto e vedo le nutrie ancora prima che pensino di caricarmi: questo è un ottimo punto a loro favore.

Per quanto riguarda il caricabatteria io ho uso quelli standard samsung e nokia, e non ho avuto problemi.

Ed effettivamente il caricabatterie che ha funzionato era samsung! Gli altri non arrivavano fino in fondo, non mi ricordo se per il connettore troppo corto o per la parte plastica troppo ingombrante..

può essere che il carica batterie nokia sia un pelo più grande, ma a me va bene lo steso.. comunque secondo me qualcosina l'hanno cambiata nel tempo, perché il mio anello di fissaggio del vetro che copre la luce è nero, mentre il tuo vedo che è argentato.. può essere che abbiano cambiato anche la copertura per l'attacco del carica batteria

Share this post


Link to post
Share on other sites

Aggiornamento: stavo scendendo delle scale di corsa con la posteriore in mano. Mi è scivolata e in pratica l'ho lanciata per terra con un po' di forza da un'altezza di circa un metro e mezzo più quattro gradini.
Non si è deformata né distrutta, funziona ancora in tutte le modalità, ma ha bisogno di una pressione un po' maggiore sul tasto per comandarla.
Ottimo direi!

Edited by Guidolol (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Aggiornamento: dopo due anni e mezzo abbondanti l'elastico dell'anteriore esibisce una crepa. Non si è ancora rotto, ma temo che sia inevitabile ormai. Devo informarmi su rivenditori nella zona e sperare che il ricambio costi poco. Vi dirò appena trovo.

IMG_20170621_204706462.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 21/6/2017 at 20:51 , Guidolol ha scritto:

Aggiornamento: dopo due anni e mezzo abbondanti l'elastico dell'anteriore esibisce una crepa. Non si è ancora rotto, ma temo che sia inevitabile ormai. Devo informarmi su rivenditori nella zona e sperare che il ricambio costi poco. Vi dirò appena trovo.

 

Qui lo trovi a 3.49€ un furto per un pezzo di plastichina, ma almeno così puoi continuare ad utilizzare la tua luce per "almeno" altri due anni!

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
35 minutes ago, KrudoIntegrale said:

Qui lo trovi a 3.49€ un furto per un pezzo di plastichina, ma almeno così puoi continuare ad utilizzare la tua luce per "almeno" altri due anni!

Grazie! Per ora sto avendo gli incubi di notte, proprio oggi ho sognato di prendere la luce dallo zaino e trovare l'elastico rotto. Devo mettermi alla ricerca sul serio, spererei di ordinarlo da un negozio fisico per evitare le spese di spedizione. Internet sarà l'ultima spiaggia, speriamo bene..

Share this post


Link to post
Share on other sites

La batteria della posteriore è sempre durata meno dell'anteriore. Mi ha sempre dato fastidio perché se si spegne mentre pedalo non riesco a rendermene conto.

A dicembre dell'anno scorso ho fatto degli esperimenti.
Ho smontato la posteriore per vedere che batteria ci fosse dentro: una lipo 803030 da 650 mAh.
L'ho fatta scaricare completamente e l'ho fatta ricaricare completamente per stimare quanta carica ci fosse effettivamente a disposizione.
vecchia.thumb.jpg.547c438c40a5b874d32beb4e355042b8.jpg

Dopo 2 ore e 17 minuti ha smesso di caricare ed ha ricevuto 555 mAh.

A dicembre di quest'anno ho deciso cambiare la batteria. Ne ho comprata una un po' più grande dalla Cina: una lipo 903030 da 900 mAh. In teoria sarebbe 1 millimetro più alta di quella originale (903030 indica le dimensioni: 9mm x 30mm x 30mm) e avevo pensato di fare una basetta di alluminio o di plastica per farcela stare comodamente. In realtà mi sono accorto che la differenza è minima e son riuscito a farcela stare senza troppi accrocchi.
Ho rifatto il solito test e ho avuto dei risultati un po' sorprendenti.
nuova.thumb.jpg.6d94c0550de69ace3b519d3fb57ca9c0.jpg

In pratica ci ha messo 3 ore e 36, ma ha ricevuto 1130 mAh contro i 900 nominali.
Per ora la nuova batteria si comporta meglio rispetto alla vecchia. Per ricevere 555 mAh ci mette 52 minuti di meno rispetto alla vecchia. In 2 ore e 17 minuti riceve 327 mAh in più rispetto alla vecchia.

Per cercare di preservare la vita della nuova batteria cercherò di non caricarla e scaricarla completamente. In ogni caso, per ora, non si scarica "mai". Al punto che, impaziente di fare questi test, l'ho dovuta tenere accesa in casa un'oretta per scaricarla del tutto.

Finisco dicendo che non sono un grande esperto di batterie e che i miei metodi (e i miei strumenti) non sono i più raffinati, ma non credo di avere scritto stronzate troppo grosse.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.