Jump to content

Scelta piega


stez
 Share

Recommended Posts

Ciao a tutti,

vorrei acquistare una piega, ma non avendo assolutamente background ciclistico, non saprei davvero da dove iniziare per scegliere (si, sono uno di quelli che prima di acquistare un qualsiasi prodotto deve diventare esperto mondiale della categoria).

Punti fermi sono:

1. Deve essere oversize, perchè sono povero e non posso cambiare attacco.

2. Non deve costare poco, perchè sono comunque povero; è mia opinione che chi spende bene spende meno, ma è anche vero che spendere tanto per un oggetto del quale non sarei in grado di apprezzare vantaggi e particolarità è inutile.

Per il resto non so nulla, tipologie, vantaggi e svantaggi di ognuna, utilizzi.

Illuminatemi, come sempre.

Link to comment
Share on other sites

mah...guarda, tutto sommato è uno dei componenti dive ti puoi permettere di lasciarti andare.

Valuta peso, ergonomia e rigidezza.

Quanto alla rigidezza fatico a credere che metterai in crisi una piega. Insomma, non è detto che se spendi poco hai un prodotto pessimo. Capisco un mozzo, un cambio, qualcosa di più complesso, ma la piega vai tranquillo.

Link to comment
Share on other sites

di piege oversize non se ne trovano tantissime...

diciamo quelle che si trovano più facilmente sono le cinelli e deda...e li` siamo sui 50 euro(nuovo in negozio)

Link to comment
Share on other sites

Sto usando un Deda Crono Low Rider sul mio Mash, e nonostante fossi scettico sui bullhorn, credo sia un ottimo compromesso fra qualità, comfort e peso, uno dei migliori che mi sia capitato fra le mani. (nuovo in negozio lo trovi sui 40 euro, niente di eccessivo insomma). Consigliato anche se poi dipende dal tipo di bici e dalle componenti su cui lo vuoi montare.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Sto usando un Deda Crono Low Rider sul mio Mash, e nonostante fossi scettico sui bullhorn, credo sia un ottimo compromesso fra qualità, comfort e peso, uno dei migliori che mi sia capitato fra le mani. (nuovo in negozio lo trovi sui 40 euro, niente di eccessivo insomma). Consigliato anche se poi dipende dal tipo di bici e dalle componenti su cui lo vuoi montare.

Un bull ce l'ho già, una merdina eh, però ultimamente mi sono accorto che preferisco "stare giù" piuttosto che "stare disteso", non so se mi sono spiegato!

Link to comment
Share on other sites

mah...guarda, tutto sommato è uno dei componenti dive ti puoi permettere di lasciarti andare.

Valuta peso, ergonomia e rigidezza.

Quanto alla rigidezza fatico a credere che metterai in crisi una piega. Insomma, non è detto che se spendi poco hai un prodotto pessimo. Capisco un mozzo, un cambio, qualcosa di più complesso, ma la piega vai tranquillo.

La rigidezza mi fa una pippa, non sono chris hoy e non vado manco veloce, solo che piega pista, piega corsa, piega compatta, io non ci capisco una mazza!

Solo che mi sto accorgendo che farmi 50 km con il riser è un po' uno sbatti!

Link to comment
Share on other sites

mah...guarda, tutto sommato è uno dei componenti dive ti puoi permettere di lasciarti andare.

Valuta peso, ergonomia e rigidezza.

Quanto alla rigidezza fatico a credere che metterai in crisi una piega. Insomma, non è detto che se spendi poco hai un prodotto pessimo. Capisco un mozzo, un cambio, qualcosa di più complesso, ma la piega vai tranquillo.

La rigidezza mi fa una pippa, non sono chris hoy e non vado manco veloce, solo che piega pista, piega corsa, piega compatta, io non ci capisco una mazza!

Solo che mi sto accorgendo che farmi 50 km con il riser è un po' uno sbatti!

mah, se devi fare il figo prendo la piega pista. Se vuoi una cosa funzionale piega da strada. La compatta ha un drop più ridotto. Ma si usa in caso di fuorisella molto accentuati.

Link to comment
Share on other sites

Sto usando un Deda Crono Low Rider sul mio Mash, e nonostante fossi scettico sui bullhorn, credo sia un ottimo compromesso fra qualità, comfort e peso, uno dei migliori che mi sia capitato fra le mani. (nuovo in negozio lo trovi sui 40 euro, niente di eccessivo insomma). Consigliato anche se poi dipende dal tipo di bici e dalle componenti su cui lo vuoi montare.

poi in realtà a guardarmela è piuttosto fica!

però io ho lo stem da 31,8 di bloccaggio, sarà pur un millimetro ma non so se riesco a stringerlo per bene!

Link to comment
Share on other sites

mah...guarda, tutto sommato è uno dei componenti dive ti puoi permettere di lasciarti andare.

Valuta peso, ergonomia e rigidezza.

Quanto alla rigidezza fatico a credere che metterai in crisi una piega. Insomma, non è detto che se spendi poco hai un prodotto pessimo. Capisco un mozzo, un cambio, qualcosa di più complesso, ma la piega vai tranquillo.

La rigidezza mi fa una pippa, non sono chris hoy e non vado manco veloce, solo che piega pista, piega corsa, piega compatta, io non ci capisco una mazza!

Solo che mi sto accorgendo che farmi 50 km con il riser è un po' uno sbatti!

mah, se devi fare il figo prendo la piega pista. Se vuoi una cosa funzionale piega da strada. La compatta ha un drop più ridotto. Ma si usa in caso di fuorisella molto accentuati.

Ignoranza regna, il drop è la distanza tra la presa superiore e la presa inferiore?

La piega pista l'avevo già scartata semplicemente perchè uso la bici in città, è pure una convertita...un po' di coerenza!

Link to comment
Share on other sites

Sto usando un Deda Crono Low Rider sul mio Mash, e nonostante fossi scettico sui bullhorn, credo sia un ottimo compromesso fra qualità, comfort e peso, uno dei migliori che mi sia capitato fra le mani. (nuovo in negozio lo trovi sui 40 euro, niente di eccessivo insomma). Consigliato anche se poi dipende dal tipo di bici e dalle componenti su cui lo vuoi montare.

poi in realtà a guardarmela è piuttosto fica!

però io ho lo stem da 31,8 di bloccaggio, sarà pur un millimetro ma non so se riesco a stringerlo per bene!

Non saprei, ma secondo me si riesce, alla peggio con uno spessorino. E' una piega abbastanza versatile nel senso che puoi tenerti sulla parte alta (comodissima) e volendo sulle estremità ribassate, se ti piace "stare giù" senza spaccarti la schiena è ottima. Non è neanche eccessivamente lunga, in foto non rende. Ma che mezzo hai?

Link to comment
Share on other sites

mah...guarda, tutto sommato è uno dei componenti dive ti puoi permettere di lasciarti andare.

Valuta peso, ergonomia e rigidezza.

Quanto alla rigidezza fatico a credere che metterai in crisi una piega. Insomma, non è detto che se spendi poco hai un prodotto pessimo. Capisco un mozzo, un cambio, qualcosa di più complesso, ma la piega vai tranquillo.

La rigidezza mi fa una pippa, non sono chris hoy e non vado manco veloce, solo che piega pista, piega corsa, piega compatta, io non ci capisco una mazza!

Solo che mi sto accorgendo che farmi 50 km con il riser è un po' uno sbatti!

mah, se devi fare il figo prendo la piega pista. Se vuoi una cosa funzionale piega da strada. La compatta ha un drop più ridotto. Ma si usa in caso di fuorisella molto accentuati.

Ignoranza regna, il drop è la distanza tra la presa superiore e la presa inferiore?

La piega pista l'avevo già scartata semplicemente perchè uso la bici in città, è pure una convertita...un po' di coerenza!

si vabbè, coerenza a parte la piega da pista è bella se la devi impugnare per come va impugnata e se ti devi portare molto avanti senza la rottura dell'interferenza dei polsi con la piega stessa. Il drop è quello che hai detto, distanza basso-alto. Magari ti trovi benissimo anche con la compact, alcuni non digeriscono stare troppo giù

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Sto usando un Deda Crono Low Rider sul mio Mash, e nonostante fossi scettico sui bullhorn, credo sia un ottimo compromesso fra qualità, comfort e peso, uno dei migliori che mi sia capitato fra le mani. (nuovo in negozio lo trovi sui 40 euro, niente di eccessivo insomma). Consigliato anche se poi dipende dal tipo di bici e dalle componenti su cui lo vuoi montare.

poi in realtà a guardarmela è piuttosto fica!

però io ho lo stem da 31,8 di bloccaggio, sarà pur un millimetro ma non so se riesco a stringerlo per bene!

Non saprei, ma secondo me si riesce, alla peggio con uno spessorino. E' una piega abbastanza versatile nel senso che puoi tenerti sulla parte alta (comodissima) e volendo sulle estremità ribassate, se ti piace "stare giù" senza spaccarti la schiena è ottima. Non è neanche eccessivamente lunga, in foto non rende. Ma che mezzo hai?

A breve foto, è una conversione di una cinelli da corsa in alluminio, tubi oversize e con carro in carbonio, forca sempre corsa, con un minimo di rake e sempre in carbonio.

Link to comment
Share on other sites

mah...guarda, tutto sommato è uno dei componenti dive ti puoi permettere di lasciarti andare.

Valuta peso, ergonomia e rigidezza.

Quanto alla rigidezza fatico a credere che metterai in crisi una piega. Insomma, non è detto che se spendi poco hai un prodotto pessimo. Capisco un mozzo, un cambio, qualcosa di più complesso, ma la piega vai tranquillo.

La rigidezza mi fa una pippa, non sono chris hoy e non vado manco veloce, solo che piega pista, piega corsa, piega compatta, io non ci capisco una mazza!

Solo che mi sto accorgendo che farmi 50 km con il riser è un po' uno sbatti!

mah, se devi fare il figo prendo la piega pista. Se vuoi una cosa funzionale piega da strada. La compatta ha un drop più ridotto. Ma si usa in caso di fuorisella molto accentuati.

Ignoranza regna, il drop è la distanza tra la presa superiore e la presa inferiore?

La piega pista l'avevo già scartata semplicemente perchè uso la bici in città, è pure una convertita...un po' di coerenza!

si vabbè, coerenza a parte la piega da pista è bella se la devi impugnare per come va impugnata e se ti devi portare molto avanti senza la rottura dell'interferenza dei polsi con la piega stessa. Il drop è quello che hai detto, distanza basso-alto. Magari ti trovi benissimo anche con la compact, alcuni non digeriscono stare troppo giù

non sputarmi eh, ma qualcosa del genere per provare che ne pensi? (mi affido a te/voi in quanto competenze)

Sarebbe un'alternativa a qualche botta di culo sul mercatino?

http://www.decathlon.it/manubrio-corsa-oversize-318-id_8171433.html

Link to comment
Share on other sites

mah...guarda, tutto sommato è uno dei componenti dive ti puoi permettere di lasciarti andare.

Valuta peso, ergonomia e rigidezza.

Quanto alla rigidezza fatico a credere che metterai in crisi una piega. Insomma, non è detto che se spendi poco hai un prodotto pessimo. Capisco un mozzo, un cambio, qualcosa di più complesso, ma la piega vai tranquillo.

La rigidezza mi fa una pippa, non sono chris hoy e non vado manco veloce, solo che piega pista, piega corsa, piega compatta, io non ci capisco una mazza!

Solo che mi sto accorgendo che farmi 50 km con il riser è un po' uno sbatti!

mah, se devi fare il figo prendo la piega pista. Se vuoi una cosa funzionale piega da strada. La compatta ha un drop più ridotto. Ma si usa in caso di fuorisella molto accentuati.

Ignoranza regna, il drop è la distanza tra la presa superiore e la presa inferiore?

La piega pista l'avevo già scartata semplicemente perchè uso la bici in città, è pure una convertita...un po' di coerenza!

si vabbè, coerenza a parte la piega da pista è bella se la devi impugnare per come va impugnata e se ti devi portare molto avanti senza la rottura dell'interferenza dei polsi con la piega stessa. Il drop è quello che hai detto, distanza basso-alto. Magari ti trovi benissimo anche con la compact, alcuni non digeriscono stare troppo giù

non sputarmi eh, ma qualcosa del genere per provare che ne pensi? (mi affido a te/voi in quanto competenze)

Sarebbe un'alternativa a qualche botta di culo sul mercatino?

io ti consiglio quanto meno di cercare su bdc forum, qua non troverai nulla. Poi decidi secondo il tuo budget. Magari con 20 euro prendi qualcosa tecnicamente superiore.

Link to comment
Share on other sites

mah...guarda, tutto sommato è uno dei componenti dive ti puoi permettere di lasciarti andare.

Valuta peso, ergonomia e rigidezza.

Quanto alla rigidezza fatico a credere che metterai in crisi una piega. Insomma, non è detto che se spendi poco hai un prodotto pessimo. Capisco un mozzo, un cambio, qualcosa di più complesso, ma la piega vai tranquillo.

La rigidezza mi fa una pippa, non sono chris hoy e non vado manco veloce, solo che piega pista, piega corsa, piega compatta, io non ci capisco una mazza!

Solo che mi sto accorgendo che farmi 50 km con il riser è un po' uno sbatti!

mah, se devi fare il figo prendo la piega pista. Se vuoi una cosa funzionale piega da strada. La compatta ha un drop più ridotto. Ma si usa in caso di fuorisella molto accentuati.

Ignoranza regna, il drop è la distanza tra la presa superiore e la presa inferiore?

La piega pista l'avevo già scartata semplicemente perchè uso la bici in città, è pure una convertita...un po' di coerenza!

si vabbè, coerenza a parte la piega da pista è bella se la devi impugnare per come va impugnata e se ti devi portare molto avanti senza la rottura dell'interferenza dei polsi con la piega stessa. Il drop è quello che hai detto, distanza basso-alto. Magari ti trovi benissimo anche con la compact, alcuni non digeriscono stare troppo giù

non sputarmi eh, ma qualcosa del genere per provare che ne pensi? (mi affido a te/voi in quanto competenze)

Sarebbe un'alternativa a qualche botta di culo sul mercatino?

io ti consiglio quanto meno di cercare su bdc forum, qua non troverai nulla. Poi decidi secondo il tuo budget. Magari con 20 euro prendi qualcosa tecnicamente superiore.

Esattamente come supponevo...

beh, grazie per la solita pazienza!

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use. We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue. .