Jump to content

Trike carenato


 Share

Recommended Posts

Ciao a tutti!

Oggi ho avuto il piacere di incontrare @SimøneGRG (che ringrazio ancora per le ruote) a cui ho parlato di un progetto che da qualche tempo mi bazzica per la testa:

Vorrei realizzare un trike con due ruote anteriori carenato spendendo il meno possibile (tipo zero insomma).

Sono arrivato a ipotizzare che (grazie anche al fatto che abito "su un tavolo da biliardo") il trike possa avere due ruote anteriori con scatola sterzo da auto, tutte e tre le ruote da 28" (a meno che le due anteriori debbano stare nella carena), e una trasmissione con a metà strada tra pedivelle e ruota posteriore uno snodo in cui le corone collegate ai pedali trasmettono a un mozzo 10v collegato ad una corona con seconda catena che arriva alla ruota posteriore (1 velocità, perché no anche fissa)

Ho a disposizione: varie saldatrici, diverse discariche da cui rimediare i materiali e anche per i componenti di auto come la scatola sterzo ho buone disponibilità a costo zero, vi chiedo però consigli su:

1) Le due ruote anteriori le vorrei fare con i due cerchi per tubolare di Simone su mozzi ancora da stabilire, che diametro di asse occorre?

2) Meglio avere le ruote esterne per avere minore area frontale e più libertà di sterzo oppure interne ed evitare turbolenze con ruote e tiranti/leveraggi vari? (le ruote le copro con plastica tipo le lenticchie di bike polo)

3) per ottimizzarlo dovrei aumentare di molto la lunghezza, pensavo eventualmente di tagliare il tubo portante del telaio e saldare due piastre (più larghe del tubo, con fori per imbullonare) alle estremità del tubo tagliato così da poterlo dividere (sfruttando anche la catena con cambio anteriore facilmente rimovibile dal mozzo), ho la mente troppo confusa o c'è qualcosa di realizzabile?

PS come da consiglio di Simone invoco @fedep e allego qualche schizzo un po' pietoso ma giusto per fissare delle idee

Login to view the image

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

Il trike è indubbiamente il mezzo ciclistico più comodo che esiste e credo che, se ben realizzato, permetta prestazioni di tutto rispetto. Io è da un po' che ci penso; purtroppo, però, non è il mezzo ideale in città, soprattutto per l'ingombro...

Purtroppo non sono in grado di rispondere alle tue domande; una cosa soltanto: secondo me le ruote anteriori è meglio che siano piccole, per questioni di assetto e di migliore manovrabilità. Un mio conoscente si era autocostruito una reclinata con due ruote da 28": dopo pochissimo tempo aveva sostituito la ruota anteriore con una da 20", migliorando decisamente assetto e prestazioni...

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, nino# ha scritto:

Il trike è indubbiamente il mezzo ciclistico più comodo che esiste e credo che, se ben realizzato, permetta prestazioni di tutto rispetto. Io è da un po' che ci penso; purtroppo, però, non è il mezzo ideale in città, soprattutto per l'ingombro...

Purtroppo non sono in grado di rispondere alle tue domande; una cosa soltanto: secondo me le ruote anteriori è meglio che siano piccole, per questioni di assetto e di migliore manovrabilità. Un mio conoscente si era autocostruito una reclinata con due ruote da 28": dopo pochissimo tempo aveva sostituito la ruota anteriore con una da 20", migliorando decisamente assetto e prestazioni...

Concordo riguardo all'ingombro in città, fortunatamente ho vicino a casa (nemmeno 1km) il parco di Monza in cui poter girare tranquillamente (eventualmente anche con un solo freno posteriore), avevo letto anche della maggior stabilità delle 20" però credo di non andare sotto i 24" (se trovo delle coperture degne) però mi piacerebbe cercare soluzioni particolari per montare le 28 (ruote con convergenza e inclinazione non "in bolla") che in teoria su un trike permettono più margine rispetto ad una recumbent

 

1 ora fa, andrea90 ha scritto:

 

magari prova a scrivergli per info, hanno anche un campionato

Grazie mille già visto ma (purtroppo) usa mozzi appositi e sterzo da reclinata che mi costerebbero un occhio 😅

Link to comment
Share on other sites

io andrei di ruote esterne, in questo modo puoi rendere più semplice la carenatura e farla arrivare molto in basso, se le metti interne devi calcolare gli ingombri e ti viene sicuramente più grossa quindi quello che guadagneresti con minori turbolenze lo perderesti con una maggiore superficie contro cui l'aria si scontrerebbe.

poi non prendere quello che dico troppo sul serio che non sono studiato 

 

AH E METTICI UNA BELLA ALA DA TIME ATTACK IN CARBONIO 

Edited by Frost (see edit history)
  • Like 4
  • Haha 1
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Frost ha scritto:

io andrei di ruote esterne, in questo modo puoi rendere più semplice la carenatura e farla arrivare molto in basso, se le metti interne devi calcolare gli ingombri e ti viene sicuramente più grossa quindi quello che guadagneresti con minori turbolenze lo perderesti con una maggiore superficie contro cui l'aria si scontrerebbe.

poi non prendere quello che dico troppo sul serio che non sono studiato 

 

AH E METTICI UNA BELLA ALA DA TIME ATTACK IN CARBONIO 

Perfetto anch'io non ho competenze in materia (per ora) però la soluzione a ruote esterne mi pare più pratica, più che l'ala pensavo di fare una griglia anteriore con una sezione molto minore rispetto alla sezione dell'intera carena, in questo modo sarei refrigerato e studiando un minimo le uscite dell'aria posteriori dovrei andare ad "attenuare" le turbolenze posteriori (spero di non sparare una marea di cagate 😬) però anche l'alettone ci starebbe bene eheheheh

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Bel progetto , però piuttosto che una scatola sterzo da auto che pesano una follia per essere su una bici, proverei a vedere la soluzione dello sterzo dei kart, che hanno una scatola sterzo diretta e il mozzo anteriore è mono dado, magari trovi qualche telaio vecchio da tagliare e reciclare

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Il 19/7/2019 at 02:46 , Biagio00 ha scritto:

Ciao a tutti!

Oggi ho avuto il piacere di incontrare @SimøneGRG (che ringrazio ancora per le ruote) a cui ho parlato di un progetto che da qualche tempo mi bazzica per la testa:

Vorrei realizzare un trike con due ruote anteriori carenato spendendo il meno possibile (tipo zero insomma).

Sono arrivato a ipotizzare che (grazie anche al fatto che abito "su un tavolo da biliardo") il trike possa avere due ruote anteriori con scatola sterzo da auto, tutte e tre le ruote da 28" (a meno che le due anteriori debbano stare nella carena), e una trasmissione con a metà strada tra pedivelle e ruota posteriore uno snodo in cui le corone collegate ai pedali trasmettono a un mozzo 10v collegato ad una corona con seconda catena che arriva alla ruota posteriore (1 velocità, perché no anche fissa)

Ho a disposizione: varie saldatrici, diverse discariche da cui rimediare i materiali e anche per i componenti di auto come la scatola sterzo ho buone disponibilità a costo zero, vi chiedo però consigli su:

1) Le due ruote anteriori le vorrei fare con i due cerchi per tubolare di Simone su mozzi ancora da stabilire, che diametro di asse occorre?

2) Meglio avere le ruote esterne per avere minore area frontale e più libertà di sterzo oppure interne ed evitare turbolenze con ruote e tiranti/leveraggi vari? (le ruote le copro con plastica tipo le lenticchie di bike polo)

3) per ottimizzarlo dovrei aumentare di molto la lunghezza, pensavo eventualmente di tagliare il tubo portante del telaio e saldare due piastre (più larghe del tubo, con fori per imbullonare) alle estremità del tubo tagliato così da poterlo dividere (sfruttando anche la catena con cambio anteriore facilmente rimovibile dal mozzo), ho la mente troppo confusa o c'è qualcosa di realizzabile?

PS come da consiglio di Simone invoco @fedep e allego qualche schizzo un po' pietoso ma giusto per fissare delle idee

Login to view the image

pardon ho letto solo ora

ogni sfida è ben accetta, @SimøneGRG lo sa bene.

se hai bisogno di saldare e realizzarlo, here i am

  • Like 3
Link to comment
Share on other sites

  • 3 weeks later...
Il 29/7/2019 at 14:54 , fedep ha scritto:

pardon ho letto solo ora

ogni sfida è ben accetta, @SimøneGRG lo sa bene.

se hai bisogno di saldare e realizzarlo, here i am

Grazie mille! Ci sto già lavorando in Emilia e mi chiedevo se usando dei mozzi posteriori da bmx (15€ l'uno) con perno da 14 mm fosse possibile saldare i dischi (con qualche adattatore home made) sul filetto del pignone, l'idea era di spenderci niente ma avere anche i due freni anteriori non mi dispiacerebbe (mi dispiacerebbe però spenderci 70 euro di mozzi da mtb con perno 15mm e attacco freni)

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use. We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue. .