riky76

Genova, e c'è poco da ridere e ancor meno da polemizzare

21 posts in this topic

1 ora fa, riky76 ha scritto:

condivido con voi che mi conoscete quello che ho scritto in merito alla tragedia del crollo del viadotto Morandi a Genova,

buona lettura, spero di aver usato parole comprensibili da tutti

https://riky76omnium.wordpress.com/2018/08/23/il-dovere-di-scrivere-il-mio-pensiero-sul-crollo-del-pontemorandi-a-genova/

 

 

Mi è piaciuta, secondo te era ancora a ferri lisci?

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
17 minuti fa, FedericoZ ha scritto:

Mi è piaciuta, secondo te era ancora a ferri lisci?

forse sì, ma potrebbe anche esser che hanno usato entrambe per avere l'aderenza migliorata solo sulle parti in flessione quindi sull'impalcato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

non riesco a capire come mai dopo fatti del genere i giornali non possano pubblicare delle cose come queste, nel senso di analisi fatte da persone competenti che guardano alla situazione con lucidità. si finisce sempre a leggere cose dette a caso da qualcuno, per cui gente (tipo me) che dell'argomento non capisce un cazzo continua a non capirne un cazzo. complimenti e grazie

  • Like 5

Share this post


Link to post
Share on other sites
21 minuti fa, yacopo ha scritto:

non riesco a capire come mai dopo fatti del genere i giornali non possano pubblicare delle cose come queste, nel senso di analisi fatte da persone competenti che guardano alla situazione con lucidità. si finisce sempre a leggere cose dette a caso da qualcuno, per cui gente (tipo me) che dell'argomento non capisce un cazzo continua a non capirne un cazzo. complimenti e grazie

perchè purtroppo oramai come quasi tutto, anche la notizia è una merce, e per vendere la merce la devi rendere appetibile e vendibile.. quello che ho scritto non lo è: lungo da leggere, senza parti in rilievo, senza possibilità di estrapolare 3-4 frasi da metter sotto le foto del ponte crollato, quindi sarebbe stata cestinata da qualunque capo redattore di oggi... (sigh!)

  • Like 5

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 minuti fa, riky76 ha scritto:

perchè purtroppo oramai come quasi tutto, anche la notizia è una merce, e per vendere la merce la devi rendere appetibile e vendibile.. quello che ho scritto non lo è: lungo da leggere, senza parti in rilievo, senza possibilità di estrapolare 3-4 frasi da metter sotto le foto del ponte crollato, quindi sarebbe stata cestinata da qualunque capo redattore di oggi... (sigh!)

ma sarebbe stato un bellissimo intervento in qualche lezione di qualche facoltà...

magari i docenti spiegassero così!

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
In questo momento, archiCyclist ha scritto:

ma sarebbe stato un bellissimo intervento in qualche lezione di qualche facoltà...

magari i docenti spiegassero così!

non esageriamo... magari in qualche istituto tecnico dai :) non entro nel merito specifico delle leggi che governano ad es la precompressione o le risposte dinamiche delle strutture, l'ho scritto per la voglia di render divulgabile quello che spesso sembra astruso ma poi alla fin fine non lo è

Share this post


Link to post
Share on other sites

anche io aggiungo una quota di complimenti al tuo articolo, da essere comune senza nozioni di tecnica ed ingegneria ho fatto con gli amici numerose chiacchere e supposizioni come tutti i giornalisti e resto degli Italiani....sparando la mia su mille cose diverse.

Una cosa però la continuo a pensare:

MA CHI HA DATO IL PERMESSO a costruire un ponte in quel modo sopra quelle abitazioni??

mi vien da dire che si la giusta e ottima progettazione e costruzione, ma i più elementari permessi costruttivi?

sotto un greto di fiume e sopra delle abitazioni?

ho sentito Tozzi dire la sua....anche lui mi ha affascinato con i suoi "spiegoni"

grande @riky76

Edited by marcozcc (see edit history)
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bastava poco:
un 5 ing e un 2 esperti in trasporti per dare delle spiegazioni plausibili e invece no

 

@riky76 ma attualmente in Italia abbiamo qualche luminare sotto i 50anni?

Edited by FedericoZ (see edit history)
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho letto e posso solo farti i complimenti per la descrizione tecnica ed i commenti. Davvero 100 volte meglio di tutti gli esperti sentiti in tv. E ti garantisco che ne ho sentiti parecchi in questi giorni. Purtroppo questa tragedia mi ha molto colpito, anche se sono passato li' sopra una volta sola in questa vita.

Probabilmente quelli che commentano in tv, per un motivo o per un altro, come hai detto tu, non possono esprimere liberamente i propri pensieri, poi ci sono i giornalisti che amano solo la "parte sensazionalistica" della maggior parte dei fatti narrati. E anche questo l'hai già detto tu.

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fino ad aver letto il tuo articolo, io ero ancora indignato per l'affermazione, così come riportata dai giornalai italiani, del figlio di Morandi, che avrebbe più o meno detto che, ai tempi, col traffico di allora, il ponte era più che sicuro...

Ora non so cosa abbia effettivamente affermato; non mi sorprenderebbe se avesse detto tutt'altra cosa. Questo serve da ulteriore conferma, se ce ne fosse ancora bisogno, di come la cattiva informazione possa influenzare non solo le opinioni, ma anche le scelte della collettività...

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 23/8/2018 at 17:51 , marcozcc ha scritto:

anche io aggiungo una quota di complimenti al tuo articolo, da essere comune senza nozioni di tecnica ed ingegneria ho fatto con gli amici numerose chiacchere e supposizioni come tutti i giornalisti e resto degli Italiani....sparando la mia su mille cose diverse.

Una cosa però la continuo a pensare:

MA CHI HA DATO IL PERMESSO a costruire un ponte in quel modo sopra quelle abitazioni??

mi vien da dire che si la giusta e ottima progettazione e costruzione, ma i più elementari permessi costruttivi?

sotto un greto di fiume e sopra delle abitazioni?

ho sentito Tozzi dire la sua....anche lui mi ha affascinato con i suoi "spiegoni"

grande @riky76

credo (potrei sbagliarmi) che le case siano venute dopo il viadotto... 

che sotto ci sia il greto del fiume invece, beh quello è proprio lo scopo del ponte, passare oltre ad una vallata.

 

 

Il 23/8/2018 at 17:54 , FedericoZ ha scritto:

 

@riky76 ma attualmente in Italia abbiamo qualche luminare sotto i 50anni?

faccio molta fatica a trovarne uno... ok c'è Figalli per la matematica, ma sta da 10 anni all'estero e solo grazie alle universirà estere (austin ed ora zurigo) ha avuto modo di sviluppare le sue teorie

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie Riky indiscutibili le capacità espositive e narrative ma hai reso alla portata di tutti un argomento molto tecnico e difficilmente comprensibile. Grazie

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

lo sostengo da mò, parlassero e scrivessero solo persone competenti in materia,

articolo chiaro, analitico e che non "spara sentenze". Bravo. (da genovese, non posso che ringraziare, che di stronzate ne ho sentite/lette troppe e ne sono nauseato)

Edited by theswiss (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.