cinas

SONO UN PO' PREOCCUPATO

42 posts in this topic

Ho pedalato per una settimana e ho fatto 700 km nella pianura padana (la settimana più calda del secolo, porcavacca, ancora un po' e morivo).

Cinque giorni fa mi sono trovato con il mignolo e metà dell'anulare destro intorpididto, per l pressione prolungata sul manubrio.

Non mi è ancora passato, cazzo.

Qualcuno ne sa qualcosa? esiste una specie di disturbo professionale del ciclista? guarirò? o avrò per sempre la sensazioni di avere il mignolo di un altro attaccato alla mano?

(di provare a ficcarmi il mignolo in culo me lo hanno già detto, ma non mi fido della medicina alternativa)

Edited by cinas (see edit history)
  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

stai diventando gay

sono i primi sintomi che si manifestano per chi percorre 700km a settimana

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Capita sulle lunghe distanze e capita anche che ci possa mettere un po' a passare.

Montavi una piega, vero? Per ridurlo/evitarlo puoi provare i cuscinetti in gel da mettere sotto al nastro manubrio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho pedalato per una settimana e ho fatto 700 km nella pianura padana(la settoama più calda del secolo, porcavacca, ancora un po' e morivo).

Cinque giorni fa mi sono trovato con il mignolo e metà dell'anulare destro intorpididto, per l pressione prolungata sul manubrio.

Non mi è ancora passato, cazzo.

Qualcuno ne sa qualcosa? esiste una specie di disturbo professionale del ciclista? guarirò? o avrò per sempre la sensazioni di avere il mignolo di un altro attaccato alla mano?

(di provare a ficcarmi il mignolo in culo me lo hanno già detto, ma non mi fido della medicina alternativa)

E' successo anche ad un mio amico, e in misura minore a me, durante un viaggio di qualche centinaio di km. All'inizio eravamo seriamente preoccupati (anche perchè abbiamo incrociato un altro cicloviaggiatore che ci ha confortato dicendo che suo fratello non si era più ripigliato da una cosa simile) ma ad entrambi è passato anche se ci è voluto un pezzo, dopo un mese c'era ancora qualche formicolio di tanto in tanto.

Dovrebbe trattarsi di compressione di un nervo, a quanto ho capito non c'è altro da fare che aspettare. Ad un altro mio amico che ha avuto una cosa simile alla mano (addormentandosi con la stessa sotto la testa, si è svegliato e non la muoveva più, situazione da panico totale) hanno fatto anche del cortisone e una cura d'urto di vitamine ed ora è tornato perfetto. Io un controllino andrei comunque a farmelo fare così ti togli il pensiero.

Per il futuro: calibra la bici in modo da non portare troppo il peso in avanti (quindi sella a bolla e posizione non troppo allungata) e magari una doppia nastratura così da rendere la presa più morbida. Anche il guantino con il palmo in gel aiuta.

Share this post


Link to post
Share on other sites

sembra che si tratti di compressione del nervo ulnare - ho messo "intorpidimento del mignolo" su gugol ed è uscito il mondo, ma io mi fido dippiù di voi animebelle di FF - dovuto a posizioni buffe.

In alternativa sclerosi multipla, ma io preferisco per ora concentrarmi sulla prima ipotesi. e stasera vado in palestra e vediamo come va.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho pedalato per una settimana e ho fatto 700 km nella pianura padana(la settoama più calda del secolo, porcavacca, ancora un po' e morivo).

Cinque giorni fa mi sono trovato con il mignolo e metà dell'anulare destro intorpididto, per l pressione prolungata sul manubrio.

Non mi è ancora passato, cazzo.

Qualcuno ne sa qualcosa? esiste una specie di disturbo professionale del ciclista? guarirò? o avrò per sempre la sensazioni di avere il mignolo di un altro attaccato alla mano?

(di provare a ficcarmi il mignolo in culo me lo hanno già detto, ma non mi fido della medicina alternativa)

tunnel carpale?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho pedalato per una settimana e ho fatto 700 km nella pianura padana(la settoama più calda del secolo, porcavacca, ancora un po' e morivo).

Cinque giorni fa mi sono trovato con il mignolo e metà dell'anulare destro intorpididto, per l pressione prolungata sul manubrio.

Non mi è ancora passato, cazzo.

Qualcuno ne sa qualcosa? esiste una specie di disturbo professionale del ciclista? guarirò? o avrò per sempre la sensazioni di avere il mignolo di un altro attaccato alla mano?

(di provare a ficcarmi il mignolo in culo me lo hanno già detto, ma non mi fido della medicina alternativa)

E' successo anche ad un mio amico, e in misura minore a me, durante un viaggio di qualche centinaio di km. All'inizio eravamo seriamente preoccupati (anche perchè abbiamo incrociato un altro cicloviaggiatore che ci ha confortato dicendo che suo fratello non si era più ripigliato da una cosa simile) ma ad entrambi è passato anche se ci è voluto un pezzo, dopo un mese c'era ancora qualche formicolio di tanto in tanto.

Dovrebbe trattarsi di compressione di un nervo, a quanto ho capito non c'è altro da fare che aspettare. Ad un altro mio amico che ha avuto una cosa simile alla mano (addormentandosi con la stessa sotto la testa, si è svegliato e non la muoveva più, situazione da panico totale) hanno fatto anche del cortisone e una cura d'urto di vitamine ed ora è tornato perfetto. Io un controllino andrei comunque a farmelo fare così ti togli il pensiero.

Per il futuro: calibra la bici in modo da non portare troppo il peso in avanti (quindi sella a bolla e posizione non troppo allungata) e magari una doppia nastratura così da rendere la presa più morbida. Anche il guantino con il palmo in gel aiuta.

ma la presa era morbidissima, credo che abbia contribuito anche il fatto che ho il polso ancora dolorante per una caduta di 5/6 settimane fa (un autobus mi ha sbattuto sulle rotaie, maledetto).

Share this post


Link to post
Share on other sites

stai diventando gay

sono i primi sintomi che si manifestano per chi percorre 700km a settimana

mah. devo dire che l'amico gay della mia amica - una specie di botolo grazzo (l'amico gay, non l'amica) - scopa come un pazzo.

potrei passare da etero a bisex e magari zoofilo, così scopo tutto quello che si muove.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

si, è proprio il nervo ulnare che è partito (in senso buono eh)... avviene per la prolungata pressione, in posizione di iperestensione, che il polso deve mantenere sul manubrio...

se è una semplice neuropatia, devi aspettare che il nervo si "disinfiammi" e tutto torna ok... l'importante è che tu non senta perdita di forza nelle ultime due dita...

Share this post


Link to post
Share on other sites

la bici ti sta corta?

forse sì. è un vecchio cancello mtb, effettivamente ogni tanto pedalavo con il culo mezzo fuori dalla sella.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Capita sulle lunghe distanze e capita anche che ci possa mettere un po' a passare.

Montavi una piega, vero? Per ridurlo/evitarlo puoi provare i cuscinetti in gel da mettere sotto al nastro manubrio.

no, no, avevo un manubrio da mtb. con cuscinetti in gommapiuma.

Share this post


Link to post
Share on other sites

si, è proprio il nervo ulnare che è partito (in senso buono eh)... avviene per la prolungata pressione, in posizione di iperestensione, che il polso deve mantenere sul manubrio...

se è una semplice neuropatia, devi aspettare che il nervo si "disinfiammi" e tutto torna ok... l'importante è che tu non senta perdita di forza nelle ultime due dita...

non mi pare. ho fatto esercizi di sollevamento borsa e funziona tutto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

si, è proprio il nervo ulnare che è partito (in senso buono eh)... avviene per la prolungata pressione, in posizione di iperestensione, che il polso deve mantenere sul manubrio...

se è una semplice neuropatia, devi aspettare che il nervo si "disinfiammi" e tutto torna ok... l'importante è che tu non senta perdita di forza nelle ultime due dita...

non mi pare. ho fatto esercizi di sollevamento borsa e funziona tutto.

allora tienilo sotto controllo e se proprio non passa fatti una visitina... puoi provare anche con un anti-infiammatorio locale (non antidolorifico), se proprio ti da fastidio, e vedere come si comporta

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.