canaglia

Perchè skiddare?

79 posts in this topic

Leggendo qua e la e parlando con un pò di "fissati" mi sono fatto l'idea che si sia ormai consolidata la credenza popolare (perchè di credenza popolare trattasi!!) che per ottenere la massima efficacia in frenata "bisogna skiddare".

Mah?!?

O ho capito/interpretato male io i vari post/articoli/discorsi (e quindi nessuno sostiene che per frenare al meglio si debba skiddare...e a sto punto chiudete pure il mio post -:) ) o c'è qualcosa che non va...altrimenti non si sarebbero dannati ad inventare l'ABS!

Forse l'argomento è già stato sviscerato (ho cercato ma non ho trovato nulla) se così fosse chiedo venia per aver aperto un doppione!

A.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

No, hai capito male: ci sono post dove è stato sviscerato l'argomento e skiddare non è il metodo più veloce per frenare, su questo siamo quasi tutti d'accordo (credo).

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

perchè scrivere certe volte?

Spiega meglio quello che intendi dire... se hai tempo e voglia, altrimenti hai ragione tu: perchè scrivere?

;-)

A

  • Like 8

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora: lo skid è sicuramente necessario (anzi, obbligatorio) se devi bloccarti il più velocemente possibile, anche se talvolta (in my humble opionion) non è comunque sufficente.

Lo skid diventa superfluo nel caso tu voglia soltanto rallentare, perchè a quel punto puoi evitarlo e semplicemente fare forza sui pedali; tuttavia c'è da dire che questo, nella mia esperienza, si tende a fare solo con i rapporti "lunghi", perchè skiddare viene meno spontaneo, mentre con un rapporto più corto (46/17, ad esempio) fare forza sui pedali per rallentare praticamente ti porta a andare in skid, a maggior ragione se sei abituato al rapporto più lungo.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora: lo skid è sicuramente necessario (anzi, obbligatorio) se devi bloccarti il più velocemente possibile...

...è proprio questo che non capisco.

Nel momento in cui la ruota si blocca e, di conseguenza, inizia a slittare, non è vero che rallenta più velocemente di quanto non lo faccia non slittando, anzi!

;-)

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora: lo skid è sicuramente necessario (anzi, obbligatorio) se devi bloccarti il più velocemente possibile...

...è proprio questo che non capisco.

Nel momento in cui la ruota si blocca e, di conseguenza, inizia a slittare, non è vero che rallenta più velocemente di quanto non lo faccia non slittando, anzi!

;-)

Il problema è che il mio cervello, (non so il vostro) non funziona alla velocità che funziona un ABS, quindi se voglio fermarmi il prima possibile faccio tutto quello che posso, non sto tanto li a pensare skid o meno. Lo so che una frenata tipo abs sarebbe meglio, ma se ti si pianta davanti una macchina che cazzo fai? Mi è già capitato 2 volte e skiddata o meno la portiera l'ho presa lo stesso. Quindi la cosa migliore, come lessi in un'intervista a un duro della pista italiano, è girare con 4 occhi aperti e calcolare tutto in anticipo. poi se hai le gambe con l'abs è solo meglio, ma skiddare è sicuramente più divertente.

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora: lo skid è sicuramente necessario (anzi, obbligatorio) se devi bloccarti il più velocemente possibile...

...è proprio questo che non capisco.

Nel momento in cui la ruota si blocca e, di conseguenza, inizia a slittare, non è vero che rallenta più velocemente di quanto non lo faccia non slittando, anzi!

;-)

Perdonami: ma hai mai provato? Sei convinto di quello che dici? Ricordati che mentre stai premendo e tirando nei pedali per rallentare, senza skiddare, continui a pedalare, quindi la bici obbligatoriamente continua a muoversi, anche se progressivamente più piano, fino a fermarsi perchè riesci a mettere un piede a terra. Quando skiddi, tu blocchi i pedali e conseguentemente la ruota posteriore, quindi a parte una breve sgommata, ostacolata tra l'altro dal tipo di asfalto, la bicicletta si ferma certamente prima. E' evidente, te lo assicuro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

io ti dico che su discese belle toste (e a Trieste ne abbiamo tante) non esiste rallentare solo con la forza sui pedali perché vieni sbalzato via, quindi o skiddi (e spesso non basta comunque) o usi gambe + freno

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il problema è che il mio cervello, (non so il vostro) non funziona alla velocità che funziona un ABS, quindi se voglio fermarmi il prima possibile faccio tutto quello che posso, non sto tanto li a pensare skid o meno. Lo so che una frenata tipo abs sarebbe meglio, ma se ti si pianta davanti una macchina che cazzo fai? Mi è già capitato 2 volte e skiddata o meno la portiera l'ho presa lo stesso. Quindi la cosa migliore, come lessi in un'intervista a un duro della pista italiano, è girare con 4 occhi aperti e calcolare tutto in anticipo. poi se hai le gambe con l'abs è solo meglio, ma skiddare è sicuramente più divertente.

Questo è il problema per cui ho scritto che nemmeno lo skid talvolta è sufficente, perchè impone un certo spazio, che può essere limitato maggiormente dal freno. Tuttavia, spesso nemmeno il freno è utile, purtroppo..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ricordati che mentre stai premendo e tirando nei pedali per rallentare, senza skiddare, continui a pedalare, quindi la bici obbligatoriamente continua a muoversi, anche se progressivamente più piano, fino a fermarsi perchè riesci a mettere un piede a terra. Quando skiddi, tu blocchi i pedali e conseguentemente la ruota posteriore, quindi a parte una breve sgommata, ostacolata tra l'altro dal tipo di asfalto, la bicicletta si ferma certamente prima. E' evidente, te lo assicuro.

E' proprio questo quello che contesto io.

Hai solo la sensazione di fermarti prima, proprio come quando con la macchina "inchiodi", in realtà succede proprio l'opposto, è una legge fisica. Una volta superato l'attrito statico o volvente (che è quello che c'è durante la frenata senza inchiodare, cioè con rotolamento)entra in gioco l'attrito radente (due oggetti che strusciano uno sull'altro, la skiddata). Il secondo è sempre minore del primo quindi hai meno forza frenante.

Ad ulteriore riprova di questo c'è l'esempio dell'alta velocità o della discesa: è più facile skiddare che rallentare senza inchiodare (nel secondo caso ci vogliono dei quadricipiti della madonna!)

Il fatto poi che sia più divertente è un'altra storia :-)

;-)

Edited by canaglia (see edit history)
  • Like 4
  • Downvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quoto in tutto e per tutto Canaglia, skiddare non è decisamente il metodo migliore fisicamente parlando...però ho notato che se skiddi e riesci a girare parecchio la ruota posteriore aiuta veramente parecchio. Più fai uno skid 'inclinato' prima ti fermi...io cmq giro con il freno anteriore :D sono un cheater

Share this post


Link to post
Share on other sites

Canaglia hai ragione al 100% fisicamente parlando.

Fisicamente parlando perchè se è chiaro che la frenata migliore è quella di rallentare è anche vero che è migliore solo e solamente se riesci a rallentare quel tanto prima di skiddare, altrimenti probabilmente migliore non lo è.

Esempio: se diamo alla skiddata il valore 0, per avere maggior forza frenante dovresti riuscire a rallentare i pedali fino a valore 0.1,ovvero portarli ad una velocità molto vicina allo skid ma non uguale, ma dovresti avere un misuratore preciso nel quadricipite, la maggior parte dell volte riesci ad arrivare ad un valore di 3 o 2 (mi sono fatto un trip non fateci caso)e a questo punto la skiddata ti da maggior forza frenante( dipende tutto dal tipo di fodo e se bagnato o asciutto).

Questo per dire che fisicamente è giusto quello che dici ma non avendo un rallentatore elettronico, realmente non è sempre così.

Insulti ben accetti!!

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Signori, non è così difficile.

La frenata più efficace fisicamente parlando è quella in cui la ruota continua a rotolare sull'asfalto.

Tecnicamente di dice che l'atrito volvente (rallentare, abs) è maggiore dell'atrito radente (sgommata).

A parità di condizioni lo skid, in cui la ruota scivola, è meno efficace. Anche perchè per ottenerlo si sposta il peso sulla ruota anteriore, quella che non stiamo usando per frenare.

Nella pratica di tutti i giorni è un altra storia.

Se sai dove devi fermarti, quando e perchè (uno stop ad esempio) rallentare di gamba è comunque più efficace.

Ma soprattutto se sei lanciato è un meccanismo faticoso da mettere in atto e ci vuole un attimo per predisporlo mentalmente.

Lo skid è fondamentale in quanto diventa risposta automatica immediata in caso di emergenza.

Per quanto sia meno efficace, uno skid è più veloce da realizzare sia a livello mentale che muscolare.

Quando una ostacolo si piazza sulla tua traiettoria non pensi "adesso devo r a l l e n t a r eeeeeee BAM!"

ma skiddi, senza nemmeno passare al livello cosciente del pensiero (poi BAM! ci può essere lo stesso).

Poi lo skid+sculata è anche più efficace.

Skiddare in giro a cazzo serve solo a bruciare copertoni. Ivi comprese le discese.

Edited by Nephasto (see edit history)
  • Like 7

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.