Jump to content

Sella cuoio e pioggia


andrea81
 Share

Recommended Posts

Ieri esco a fare un giretto in bici, a metà strada comincia a piovere, mi faccio gli ultimi 40km sotto la pioggia. Prima volta che la sella in cuoio prende tanta acqua. Gli ultimi 20 sono praticamente seduto sul telaio della sella. Il cuoio si smolla e perde forma. La sella é una lepper, anche dignitosa, bella a vedersi e un piccolo investimento a comprarsi.

Ma é normale che succeda questo? Come si può evitare? Ora sembra asciutta ma cmq non é tornata come prima... Posso tirare un po' il dado di regolazione ma non é nemmeno più simmetrica!

Sent from my GT-I9000 using Tapatalk

Link to comment
Share on other sites

L'argomento mi interessa perché sto bramando anch'io l'acquisto di una sella in pelle per la bici da turismo.

Purtroppo ho zero esperienza in materia, ma cercando nell'interspazio ho trovato

(con soluzione) , molto simile alla tua.

In più Sheldon Brown e altri consigliano di legare i due "flaps" laterali tra loro (attraverso i fori, nel caso in cui siano forati, o stringendo la sella con camere d'aria) per far fronte all'allargamento laterale della sella. Se però la sella è "imbarcata" ti conviene provare il metodo del tizio di cui sopra.

Tranne che in casi disperati, tutti sconsigliano di usare il registro ché potrebbe rovinare una sella nuova, ma magari altra gente con più esperienza qui ti saprà indicare metodi migliori.

Curiosità, la sella era oliata?

Link to comment
Share on other sites

io avevo preso una brooks, ingrassata per bene, anche sotto e comprato un coprisella brooks appunto per evitarle di prendere troppa acqua...

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

io avevo preso una brooks, ingrassata per bene, anche sotto e comprato un coprisella brooks appunto per evitarle di prendere troppa acqua...

Quoto

Il grasso è necessario (anche per il sole!) ma non risolve il problema acquazzone, in questo caso il coprisella è d'obbligo.

Link to comment
Share on other sites

Temo che smonterò la sella in cuoio, la terrò per i mezzi da andarci a prendere il caffè, per la bici che deve macinare i km torno al moderno, mi spiace un sacco perchè era proprio bella.

Posso anche oliarla e metterci la copertina e qualunque altra cosa, ma non è possibile avere una sella che può smollarsi sotto al culo se si mette a piovere, mi mette una certa ansia pensare di poter tornare seduto sul telaio.

Link to comment
Share on other sites

Ma l'hai ricondizionata o hai intenzione di ricondizionarla in qualche modo?

Comunque credo che il fatto di oliarla sia fuori discussione; purtroppo da questo punto di vista le selle in cuoio son meno "indipendenti" di quelle in materiale plastico, patiscono le carenze d'affetto :)

Link to comment
Share on other sites

Io ne ho ricondizionata una, e ho dato anche il grasso sotto. La bici che la monta sta all'esterno, la copro sempre, c'ho preso acqua andando in giro ma la bici ha i parafanghi quindi non prende acqua sotto.

Per ora non s'è smollata, l'ho usata durante l'inverno senza problemi.

Link to comment
Share on other sites

Sicuramente cerco di "ricondizionarla", magari le do un'altra chance però non mi fido di farci la milano torino, preferisco farmela con una sella nuova, pur sapendo che anche questa opzione mi farà soffrire :-(

Link to comment
Share on other sites

Due note conclusive: secondo il negoziante che mi ha venduto la sella, ricordo Lepper, questa ha un trattamento per cui non sarebbe necessario ungerla. Mi ha cazziato per non aver stretto adeguatamente il registro, cosa che secondo lui l'avrebbe meglio preservata. Comunque, riscontrando un danneggiamento del telaio in metallo ha detto che verrà riparata in garanzia.

In conclusione: sella in cuoio continuo ad essere deluso, però sono molto soddisfatto della Lepper che si è ripresa la mia sella per una riparazione in garanzia (buon cuore del negoziante che io nemmeno gliel'ho chiesto, non pensavo fosse possibile).

Link to comment
Share on other sites

Due note conclusive: secondo il negoziante che mi ha venduto la sella, ricordo Lepper, questa ha un trattamento per cui non sarebbe necessario ungerla. Mi ha cazziato per non aver stretto adeguatamente il registro, cosa che secondo lui l'avrebbe meglio preservata. Comunque, riscontrando un danneggiamento del telaio in metallo ha detto che verrà riparata in garanzia.

In conclusione: sella in cuoio continuo ad essere deluso, però sono molto soddisfatto della Lepper che si è ripresa la mia sella per una riparazione in garanzia (buon cuore del negoziante che io nemmeno gliel'ho chiesto, non pensavo fosse possibile).

ciao , dovresti usare del grasso , e metterelo sottto sella , per far si che non si rovini

Link to comment
Share on other sites

Lepper dichiara che le sue selle non hanno bisogno di grasso, l'ho letto anch'io.

Io comunque continuo ad utilizzare le Brooks e mi è capitato di prendere l'acqua. Anzi, quando ho fatto il viaggio quest'autunno ho preso acqua per due giorni di seguito e non è successo nulla... L'unico inconveniente con le selle di cuoio, che hanno concia vegetale, è di indurirsi quando prendono acqua, non di smollarsi.

Montare una sella nuova prima di un giro lungo è puro masochismo.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Hai ragione per il giro lungo, però quella di cuoio non posso usarla dato che l' hanno presa per ripararla... Farò un giro selle dalla mtb alla fissa...

Sent from my GT-I9000 using Tapatalk

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use. We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue. .