lo-fi boi

se il trasporto pubblico fosse gratuito

81 posts in this topic

"se gli asini sapessero volare.... se se ..."

 

gli spunti sono interessanti ma già abbiamo "pagando " dei mezzi e delle condizioni degli stessi che fanno veramente ridere e schifo in alcuni casi ... forse un giorno ci evolveremo 

Share this post


Link to post
Share on other sites

paghiamo già troppe tasse e ci tagliano la salute e l'istruzione, ma quando mai ci daranno qualcosa gratis che funzioni ......... weeeee non so se si è capito ma siamo in Italia !!!!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

non ho letto l'articolo al momento, ma just to let you guys know, a melbourne la public transport victoria offre di muoversi gratuitamente nel CBD, ok siamo dall'altra parte del mondo ma siamo solo 10h avanti, non si parla di evoluzione o futuro, se ci si tiene alle cose si fanno e basta.. 

 

http://ptv.vic.gov.au/1-january-2015-fare-changes/

 

non voglio passare per il paladino di melbourne, ma voglio solo farvi capire che altrove succede..

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Purtroppo in questa Società certe "assurdità" sono inconcepibili per il popolo.

Ormai ci hanno educato/costretto/abituato ad avere le tasse e a pagare per tutto.

Vuoi una cosa ? Paghi. Vuoi un servizio fondamentale per la razza umana come poterti muovere e spostare? Paghi.

Pagare una strada dovrebbe essere una cosa assurda, e invece paghi pure quella.

La Sanità dovrebbe essere sempre gratuita, manco il tiket.

Addirittura si è tentato di privatizzare tutta L' Acqua (e ci sono quasi riusciti, vedi Nestle )  che è uno dei servizi basilari della razza umana. Le sorgenti non possono essere in mano a dei privati, la natura non si compra, eppure è cosi'.

Quello della metro e trasporti gratuiti è un idea che mi balena da anni , da quando ho scoperto la presa per culo che l' industria Petrolifera.

In una società (utopistica) del terzo millennio dell' Europa ricca , si potrebbe avere il reddito minimo di cittadinanza , una casa abitabile per tutti , lavorare non piu' di 5 ore al giorno visto che produciamo anche troppo e sprechiamo tantissimo... e tante altre cose.

Neanche i governi comunisti dell' America Latina ci sono riusciti ( vedi ad esempio Cuba )

Voi direte: "se come no e dove li prendiamo i soldi ?" Pensate solo a quanti soldi se ne vanno per le spese militari , o ancor di piu' a quanti trilioni di miliardi di soldi inventat/inesistenti/elettronicii girano tra Banche , Istituti di credito , Assicurazioni , e varie Lobby che sono poi le stesse che finanziano le guerre.

Non ce lo lascieranno mai fare e SOPRATTUTTO IL POPOLO NON LO VUOLE.

Siamo noi stessi a non volerlo. Gli esseri umani sono da sempre stati educati/costretti/abituati o ad essere schiavi o ad avere sempre qualcuno piu' povero di loro che li faccia sentire sul gradino piu' alto della società.

Per farla breve:

Tu , poveraccio , prendi la metro gratis . Io mi prendo il taxi, l'autista o il mezzo privato perchè me lo posso permettere.

Anzi no, Tu poveraccio sei uno schiavo, e quindi paghi e pagherai sempre perchè devi arricchire chi sta sopra di te.

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho letto un libro qualche anno fa di un gruppo di studi francese sulla possibilità e sostenibilità di rendere gratuito il trasporto pubblico. Interessante e molto ben argomentato, non appena lo ritrovo pubblico almeno il titolo.

Edited by Revo (see edit history)
1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se il trasporto pubblico fosse gratutito, vivremmo in una società regolata da un "regime" social-comunista, e come insegnavano a catechismo: " I comunisti mangiano i bambini", quindi ci saremmo già estinti!!!

4 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ah, il titolo è "Zéro euro, zéro fraude. Transports gratuits pour toutes et tous"

E' un pamphlet più che un libro, molto rapido. Purtroppo temo sia solo disponibile in francese e credo che ormai abbia qualche anno sulle spalle e non sia stato ristampato.

Contiene una serie di spunti validissimi e applicabili anche senza la necessità di un "regime comunista" per come viene comunemente inteso. Tant'è che alcune città europee e di altri paesi occidentali hanno già fatto proprio il modello.

Anzi, il trasporto gratuito diventa spesso un servizio aggiuntivo offerto da imprese che di comunistico hanno ben poco.

4 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ah, il titolo è "Zéro euro, zéro fraude. Transports gratuits pour toutes et tous"

E' un pamphlet più che un libro, molto rapido. Purtroppo temo sia solo disponibile in francese e credo che ormai abbia qualche anno sulle spalle e non sia stato ristampato.

Contiene una serie di spunti validissimi e applicabili anche senza la necessità di un "regime comunista" per come viene comunemente inteso. Tant'è che alcune città europee e di altri paesi occidentali hanno già fatto proprio il modello.

Anzi, il trasporto gratuito diventa spesso un servizio aggiuntivo offerto da imprese che di comunistico hanno ben poco.

La mia era una provocazione! Dicamo, che il trasporto pubblico gratutio, potrebbe esser reale in una socità progressita, che ne vede, e ne apprezza l' opportunità, piuttosto che fasciarsi la testa sui costi!

Edited by ginoilcontadino (see edit history)
1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Avevo colto Gino! Era solo per sgombrare il campo da questo tipo di  obiezioni mosse in maniera più seria.

Share this post


Link to post
Share on other sites

...fosse funzionale più che altro.

 

Se funziona bene = tutti felici di pagarlo.

 

Se non funziona bene = nessuno felice di pagarlo.

 

Se funziona bene ma nessuno lo paga = multe dai 500 euro in su.

 

Se funzione male ma nessuno lo paga = idem come sopra.

Share this post


Link to post
Share on other sites

il problema non è tanto il costo, il problema è l'efficienza e l'efficacia del tpl.

se non hai alternativa, anche se fosse gratis che fai?

perché ci muoviamo in bici al posto dell'auto? perché è più efficiente

l'obiettivo del trasporto pubblico non è spostare più persone possibili, è offrire il servizio migliore per garantire lo spostamento di più persone possibili nel modo più efficiente ed efficace.

L'obiettivo deve essere far viaggiare ANCHE chi potrebbe non usufruirne e non solo chi non ha altra alternativa

4 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Capiero

Seppur io concordi con la tua analisi, mi fa specie sentir parlare te (strenuo difensore dell'antifascismo) con accezione negativa nei confronti di un sistema voluto e organizzato da sindacati che non son certo figli del ventennio.

O forse, nuovamente, sbaglio ad interpretare il tuo semplice e schematico pensiero?

@Dane @Pablohoney

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.