Sturt

[recensione] Chrome Kursk Pro spd

106 posts in this topic

Opinioni date da un anno e mezzo di utilizzo giornaliero, piu di 5000km pedalati e direi una cinquantina camminati.


acquistate ai tempi con helix su Always Riding  in sconto a una 70-80 euro (aiutandomi con le loro referenze e tabelle per capire come si comportassero i numeri in rapporto a scarpe normali), il prezzo di referenza dovrebbe essere 114 euro su chrome europe.

 

Ho preso un 45 e normalmente porto un 45, quindi per quanto mi riguarda il rapporto è abbastanza giusto.
 

 

Provate con tacchette time e spd, entrambe leggermente toccano, piu le tacchette SPD ma secondo me non è nulla che renda impossibile o pericoloso l'utilizzo (banco di prova 8 mesi di 6 piani di scale svergole francesi con bici a spalle)

 

Appena comprate risultano ultra rigide e un po' scazza, i limiti di camminata sono all'incirca una mezz'oretta, poi bolle e autolesionismo sul tallone visto che la scarpa non flette praticamente nulla e quindi ti scartavetri.

 

dopo un mesetto iniziano a ammorbidirsi e diventano pian piano paradisiache.

 

il fatto che siano in cordura (che garantisce resistenza contro la breve pioggia e non certo i monsoni delle uscite invernali) permette di asciugarle abbastanza rapidamente con l'ausilio di phon e levando la soletta in gel e lacci. Cosa molto apprezzata quando rientri la sera e il giorno dopo devi uscire con le stesse scarpe.

 

 

 

Stato attuale: in tento di dare gli ultimi respiri, ovvero:

post-5885-0-35422600-1410183779.jpg

post-5885-0-90431900-1410183777.jpg

post-5885-0-44064300-1410183776.jpg

post-5885-0-93796400-1410183780.jpg

 

mega consumate a livello tallone e inserimento piede, 

qualche scucitura vicino alla zona lacci

la banda di rinforzo zigrinata in progressivo scollaggio

zona di rinforzo anteriore (la cupolotta sulle dita dei piedi) con fessure su entrambe le scarpe

ultimo e non meno importante , soletta strutturale divisa in due, cosa che le porta direttamente verso il fine vita. (NB anche per l'altro piede la soletta è fessurata fino a metà)

 

Lacci, cordura esterna e suola vulcanizzata in perfetto stato oltre allo sporco.

 

 

 

Riepilogo:

 

PRO

-durata

-confort pedalata

-confort camminata (non subito)

-asciugabilità rapida

 

Contro

-tacchettio

- sfregamento/contenimento tallone

 

Non valuto ne prezzo (visto la miriade di offerte in rete) ne l'aspetto estetico della scarpa, che cmq mi aggrada di piu delle concorrenti.

 

 

Le ricomprerei subito.

  • Like 8

Share this post


Link to post
Share on other sites

Minchia Sturt! Le hai mangiate!

Io le ho da un anno, usate quasi tutti i giorni in periodo universitario e sono ancora perfette!

@stez a parer mio sono freddine. Come avere ai piedi un paio di all star.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Belle rece.

A livello temperatura come sono, per un ipotetico utilizzo invernale?

 a parte questo in verno che è stato particolarmente mite e quindi non vale, lo scorso inverno con le temperature artiche torinesi con neve e cmq freddo sotto gli zero gradi, nessun problema. la punta essendo protetta non prende troppa aria e direi che è una cosa molto importante. Se ti fai uscite di ore sotto lo zero direi che a parte i miei complimenti, è necessario prendere dei salvascarpe o come si chiamano.

 

d'estate con temperature sopra i 35 gradi e qualche ora di utilizzo ci cuoci un pochino dentro essendo cmq nere e accumulando calore.

 

Un fattore che spesso non si valuta e che sopra ho dimenticato è il peso, uno o due etti in meno con la stessa resistenza/durata e sarebbero le scarpe della vita.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ottima rece e confermo tutto tranne la rigidità che dopo 1800 km circa è sempre quella. Mi fanno dannare

 

 

 

Belle rece.
A livello temperatura come sono, per un ipotetico utilizzo invernale?

Vai tranquillo, usate da gennaio a marzo con il piede che suda, perché abituato alla calza di lana invernale (sono molto freddoloso). Sono passato alla classica calza in spugna.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Belle rece.

A livello temperatura come sono, per un ipotetico utilizzo invernale?

 a parte questo in verno che è stato particolarmente mite e quindi non vale, lo scorso inverno con le temperature artiche torinesi con neve e cmq freddo sotto gli zero gradi, nessun problema. la punta essendo protetta non prende troppa aria e direi che è una cosa molto importante. Se ti fai uscite di ore sotto lo zero direi che a parte i miei complimenti, è necessario prendere dei salvascarpe o come si chiamano.

 

d'estate con temperature sopra i 35 gradi e qualche ora di utilizzo ci cuoci un pochino dentro essendo cmq nere e accumulando calore.

 

Un fattore che spesso non si valuta e che sopra ho dimenticato è il peso, uno o due etti in meno con la stessa resistenza/durata e sarebbero le scarpe della vita.

 

Pensavo di prenderle come scarpe per il commuting generale al posto delle solite old school, quindi usarle per un 15 km la mattina presto e idem la sera, per avere la possibilità di muovermi con un solo paio di scarpe, anzichè prendere delle scarpe da mtb per passare finalmente agli attacchi anche sulla fissa.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Minchia Sturt! Le hai mangiate!

Io le ho da un anno, usate quasi tutti i giorni in periodo universitario e sono ancora perfette!

@stez a parer mio sono freddine. Come avere ai piedi un paio di all star.

si letteralmente mangiate, forse slacciarle tutte le volte che le togli aiuterebbe, cmq anche una volta disintegrato il dietro non danno alcun fastidio, solo il fatto di non poter tirare pedalando per paura che la tacchetta ti rimanga incollata attaccata al pedale, scazza.

 

@saimonfvg io cmq dopo un mese notavo che non erano lo stesso stoccafisso di quando le avevo comprate, cmq si non diventano delle vans

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ottima rece e confermo tutto tranne la rigidità che dopo 1800 km circa è sempre quella. Mi fanno dannare

 

 

 

Belle rece.

A livello temperatura come sono, per un ipotetico utilizzo invernale?

Vai tranquillo, usate da gennaio a marzo con il piede che suda, perché abituato alla calza di lana invernale (sono molto freddoloso). Sono passato alla classica calza in spugna.

(tu però hai l'altro modello)

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Ottima rece e confermo tutto tranne la rigidità che dopo 1800 km circa è sempre quella. Mi fanno dannare

 

 

 

Belle rece.

A livello temperatura come sono, per un ipotetico utilizzo invernale?

Vai tranquillo, usate da gennaio a marzo con il piede che suda, perché abituato alla calza di lana invernale (sono molto freddoloso). Sono passato alla classica calza in spugna.

(tu però hai l'altro modello)

 

cosa cambia?

Share this post


Link to post
Share on other sites

io ho l'altro modello, le truk e anch'io sono molto soddisfatto.

 

usate tutti i giorni da circa 7 mesi e sembrano nuove;

quoto sul materiale, non sarà del tutto impermeabile, ma si asciuga subito;

suola rigida ma le trovo comode anche per camminarci.

 

non le ho ancora testate col freddo perché le ho prese a marzo, ma ho fatto una prova con i sovrascarpe in neoprene per le scarpe da bdc e ci entrano, quindi penso che in caso di freddo o pioggia intensa proverò a usarle così (così mi risparmio di prendere un paio di scarpe da mtb invernali...)

Share this post


Link to post
Share on other sites

cosa cambia?

 

Cambia che essendo due modelli differenti, siano un po' differenti tra loro.

E aggiungo un FORSE grande COSÌ

Share this post


Link to post
Share on other sites

STiamo parlando di scarpe con tacchete per uso cittadino definitive. Segnatevelo.

Le dzr sono brutte in confronto

 

sensazioni ed impressioni simili a @Sturt non son così drastico con le DZR ma alla distanza vince Chrome

Share this post


Link to post
Share on other sites

io ho l'altro modello, le truk e anch'io sono molto soddisfatto.

 

usate tutti i giorni da circa 7 mesi e sembrano nuove;

quoto sul materiale, non sarà del tutto impermeabile, ma si asciuga subito;

suola rigida ma le trovo comode anche per camminarci.

 

non le ho ancora testate col freddo perché le ho prese a marzo, ma ho fatto una prova con i sovrascarpe in neoprene per le scarpe da bdc e ci entrano, quindi penso che in caso di freddo o pioggia intensa proverò a usarle così (così mi risparmio di prendere un paio di scarpe da mtb invernali...)

 visto che hai le truk che sostanzialmente son uguali con meno lacci e senza rinforzo davanti, hai avuto problemi a riguardo, tipo overlappando o tutto in regola?

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

STiamo parlando di scarpe con tacchete per uso cittadino definitive. Segnatevelo.

Le dzr sono brutte in confronto

 

sensazioni ed impressioni simili a @Sturt non son così drastico con le DZR ma alla distanza vince Chrome

 

#MARCHETTE :D

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.