Sign in to follow this  
_teo

Milano-GHISALLO-Milano Sabato 4 / Domenica 5 Settembre

85 posts in this topic

io posso solo sabato, penso anche strike preferisca sabato come tempistiche, io lavoro fino alle 12 e poi schizzo su!

io pensavo di farla da asso verso brllagio e poi su dal ghisallo classico, ci si può beccare in cima e poi si scende tutti insieme!

Share this post


Link to post
Share on other sites

io ci sto pensando, 120km con salita per me non sono pochi al momento, magari mi faccio un altro giro brianzolo.

cmq consiglio domani viste le previsioni :)

da milano è una bella sfacchinata, io consiglio anche a chi ha la fissa di partire da erba, al massimo se volete allungare scendete al ritorno in bici!

Share this post


Link to post
Share on other sites

per come sono io la soffro piu a partire da li sotto che arrivare caldo ad erba ...

ovviamente cosciente dei quasi 17 km di salita me la faccio pianino da milano ad erba ...

Fra e stricke , vi torna male partire da eba anche a voi ???

Perdete troppo tempo , nel senso erba poi vai ad assso e sali e riscendi ad erba ???

Nessuno che parte da Milano allora ???

Share this post


Link to post
Share on other sites

io vorrei esserci (visto tuo sms teo) ma non so a che ora mi libero, sicuro dopo le 14 temo....

e mi rimane il problema dei rapporti però al limite dove mollo torno indietro..!..poi cmq Fra e gli altri fanno un giro completamente diverso alla fine...insomma solita organizzazione nostra pessima! ;D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alla fine dovrebbe essere cosi

Io parto da milano , prima devo passare da ciclistca per un frenino , perche mi manca l'attacco oversize =(

Si pensava di incontrarsi con angelo e strike ad Asso , poi ognuno su per la sua ...

Altrimenti partiamo per le 14 io e te bho , non so

Share this post


Link to post
Share on other sites

mamma che giro spetacolare ieri, patenza da Asso direzione valbrona e poi giù in picchiata verso il ramo del ramo di como che volge ad est...strike inizia a saggiare il cambio e la velocità in discesa...tocchiamo subito i 56 senza forzare...alla faccia di chi sosteneva che il colnago di angelo non frenava, al bivio sul lungo lago strike ci tira giù uno sgommatone!!!...a quel punto direzione nord verso bellagio gustandosi tutto il lungo lago già in penombra a quell'ora...la strada è uno spettacolo, asfalto non sempre perfetto ma panorama incantevole e pochissime macchine in giro...un odore di grigliata in prossimita di alcune spiaggette hanno messo a rischio la continuità della nostra azione ed avrebbero messo in crisi il migliore dei professionisti :-))) ...si procede bene e spediti...in prossimità di bellagio rallento un pochino per preparare strike a ciò che lo aspetterà :-)))hihihi...arrivando da questo lato prima di imboccare la salita cè una bella discesina che inganna i novelli di questo tracciato...subito alla rotonda si sale...ok io sono pronto la testa sta già pensando a non strafare queta volta e a dosare le energie...non ricordavo la strada salire così bruscamente...ingrano il rapporto più corto e tengo il ritmo (come le parole del mentore riky :-)) dopo 100-200 metri la prima avvisaglia che il colnago di angelo sta per mietere la sua prima vittima...mentre cerco di concentrarmi sul ritmo una voce da lontano strappa la mia attenzione ai pedali..."ooohhh io mi fermo"...è riky che accusa i rapporti da velocità del colnaghino...io ci provo "dai strike non mollare vai col tuo ritmo...dai che ce la fai"...nulla nessuna risposta...mi giro e vedo strike accasciato sul cofano di una macchina che cerca di estrarre la maggior quantità di ossigeno dall'aria...(ahahah come la conosco bene questa sensazione :-9)...io proseguo cercando di prendere una decisione, continuare o tornare indietro ad aspettarlo?!?!? dubbio amletico...questa volta volevo tentare di abbassare il tempo della prima volta senza mai accasciarmi sul guardrail...continuo a pedalare e penso "questa è la salita di strike ed io non ho la gamba di riky per poter tornare indietro agilmente a recuperare strike! Dai ci provo vado avanti, nel caso tornerò indietro a recuperarlo"...pian piano mi allontano mantenendo ritmo e pedalata...sarà il sole ma questa volta mi sembra che i pedali siano più duri...continuo e tengo duro, cerco di resistere...questa volta sò che prima o poi spianerà ma ogni volta che guardo avanti la strada sembra salire sempre di più 8-0...ce la faccio questa volta riesco a sfuggire alla gravità alzandomi sui pedali un pò più frequentemente...si và si và con la testa che alterna stati di demotivazione totale in cui si vorrebbe buttar via tutte le bici e vendere qualsiasi cosa abbia 2 ruote e richieda fatica per muoverla, a momenti in cui invece ti senti che in cima tutto passerà e ti sentirai il re! ...ok la prima senzione di salita più intensa è andata...la strada smorza un pò la pendenza e riesco anche a tirar giù due denti finchè la discesa a metà tragitto inizia...rapportone e via si scende prima degli ultimi tornanti! ...smollo un pò i polpacci e bevo un pò di acqua( ebbene si riky sono anche riuscito a bere stavolta :-p) vado via veloce focalizzando l'ultimo tratto all 8%...mi ricordavo che dopo il tratto in discesa inziavano subito i tornanti...cazzo la strada ricomincia a salire ed ho sbagliato rapporto per soli 100 metri che bastano a spezzarmi le gambe :-(...ecco che partono i tornanti...tutto giù e via nuovamente di ritmo...un occhio al cronometro mi demoralizza del tutto 33 minuti 8-0 non ce la farò mai a ad arrivare su sotto i 35...tengo duro...la testa continua con i suoi incessanti momenti di sconforto...non mi posso fermare...la gamba è ormai morta...ma come la volta scorsa quì non facevo tutta sta fatica (scoprirò solo dopo che l'altra volta avevo quel dente in più dietro che mi faceva salire un minimo più agile...tengo duro nonostante mi ricordassi un tornante in meno..ok ultima rampa dritta...zigzago un pochino perchè son veramente fermo...inizia a vedersi la madonna! ( non in cielo...) il santurario...riesco anche a fare pensieri morbosi mentre bestemmiando contro il sommo supremo penso che la madonna non si arrabbierà mica con me se non la tiro in ballo nelle mie imprecazioni :-) mancano 100 metri e guardado il cronometro mi accorgo che sono ancora sotto i 35 ma di pochissimo, aumento un pelo la frequenza...eccola la madonna del ghisallo, taglio la riga sulla strada che indica la fine della pendenza e mi rimangono giusto le energie per arrivare nel piazzale antistante il santuario e collassare nel prato!!! prendo fiato e fermo il cronmetro! 35.20! non era il mio obiettivo ma va bene lo stesso! ce l'ho fatta a migliorare la pessima performance della scorsa volta non fermandomi mai! :-D

ora i pensieri si rivolgono a strike...come starà andando...cazzo non so se posso farcela a tornar giù a controllare se è tutto ok...mi riprendo...tracanno una coca cola e attendo...arriva un gruppone di tedeschi con televisione al seguito 8-0 provo a chiedere in un inglese più che maccheronico se abbiano incrociato sulla salitù un povero cristiano con un vecchio colnago ma nulla non sanno niente...mi siedo e mi sparo una meritata sigaretta quando vedo spuntare strike dall'eterna salita! felice lo incito con urla come un cretino ma sò che per la sua prima volta a fatto l'impresa, come naos prima di lui , ad arrivare in cima con quei rapporti!

vi risparmio il report della discesa verso casa che se pur entusiasmante risulterebbe noiosa!

Share this post


Link to post
Share on other sites

bello leggere questi racconti, bello bello

però non è bello che manchi tu nel racconto! torna presto uomo che ci manchi in sella!

Share this post


Link to post
Share on other sites

riky menomale che non c'eri altrimenti mi avresti sputato in faccia! ho fatto una salita di merda ,ma mi son ripromesso di rifarla e spero di non deludervi .

franz invece mi ha umiliato già alla prima salita,era come vedere pantani quando scattava ,ed io senza un briciolo di energia per poter almeno sperare di stargli in scia,quella sensazione di impotenza non mi ha abbandonato per tutta la salita fino al ghisallo ,imprecando ad ogni pedalata questa passione per il ciclismo.

arrivati in cima però è davvero tutto cambiato ,ed ora non vedo l'ora di rifarla con il trio al completo(e con un'altra bici)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nessuno è salito in fissa da Erba allora?

teo ,oggi "da solo" è tornato un'ora fà ,non ho altre notizie però

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.