Jump to content

il "ripara-biciclette-delle-nonne"


andrygroove
 Share

Recommended Posts

odio quei cavolo di "ripara-biciclette-delle-nonne" che quando gli chiedi se hanno dei pezzi vecchi da venderti ti rispondono che non è intelligente montare un pezzo usato/datato perchè potrebbe durare poco...ma vaffa! lo so! rispondimi solo che se lo vendi a me non ci guadagni abbastanza come quando lo monti su una bici da riparare! :(

pardon per lo sfogo ma il signor commerciante faceva pure il saccente....."e cos'è un mozzo fisso?" ........cretino il tuo negozio/laboratorio ha l'eta della bici quando ancora si chiamava velocipede...!! :( :(

Link to comment
Share on other sites

non è intelligente montare un pezzo usato/datato perchè potrebbe durare poco...ma vaffa! lo so!

se un pezzo ha passato i 20 anni può farne sereno altri 20...

Comunque è un classico, fanno cosi per risparmiare tempo e guadagnar di piu.Che ci vuoi fare?

Link to comment
Share on other sites

non è intelligente montare un pezzo usato/datato perchè potrebbe durare poco...ma vaffa! lo so!

se un pezzo ha passato i 20 anni può farne sereno altri 20...

Comunque è un classico, fanno cosi per risparmiare tempo e guadagnar di piu.Che ci vuoi fare?

Concordo con il negoziante, perchè ripararlo.... compra un ricambio nuovo che fai girare l'economia e nn sono le ruote.......cmq di negozianti antipatici ce ne sono per caso è zona ripamonti corvetto il negozio?

Link to comment
Share on other sites

io di tutte le passioni che ho avuto, in cui ho avuto a che fare con persone piu anziane di me ( di parecchio )

devo dire che i ciclisti sono veramente i peggiori.

Non ho mai avuto una esperienza positiva girando nei vecchi negozi.

Da quello a cui ho comprato diverse volte le gabbiette che ogni volta che vado mi spara un prezzo piu alto, da quello che tutto figo mi porta giu nel suo laboratorio e mi mostra spavaldo una pipa cinelli dicendomi che questa non è roba per me, a quello che ti dice di aspettare un attimo, tu aspetti mezz'ora e poi lui ti manda in culo.

mah

Link to comment
Share on other sites

io di tutte le passioni che ho avuto, in cui ho avuto a che fare con persone piu anziane di me ( di parecchio )

devo dire che i ciclisti sono veramente i peggiori.

Non ho mai avuto una esperienza positiva girando nei vecchi negozi.

Da quello a cui ho comprato diverse volte le gabbiette che ogni volta che vado mi spara un prezzo piu alto, da quello che tutto figo mi porta giu nel suo laboratorio e mi mostra spavaldo una pipa cinelli dicendomi che questa non è roba per me, a quello che ti dice di aspettare un attimo, tu aspetti mezz'ora e poi lui ti manda in culo.

mah

ma in che negozio vai scusa?

Link to comment
Share on other sites

cmq di negozianti antipatici ce ne sono per caso è zona ripamonti corvetto il negozio?

torino, piossasco "Abramo"

Link to comment
Share on other sites

ma in che negozio vai scusa?

a firenze dove compro le gabbiette è DUE RUOTE.

quello della pipa cinelli è un negozio qui a milano vicino a piazzale loreto che vende anche delle belle fisse.

quello che mi ha fatto aspettare mezz'ora per poi mandarmi in culo era quello dietro al giardino delle colonne a milano che adesso a chiuso.

ma ho avuto anche altre brutte esperienze.

Link to comment
Share on other sites

A me un meccanico veramente ANZIANO ha spiegato con esattezza le ragioni di questa scelta. In pratica (come ha brevemente accennato Cimetta), sostituire per esempio un MC in cartuccia sigillata, costa poco e richiede poco tempo. Considerata l'esigenza del cliente medio, il meccanico in questione non se la sente di metter mano a lavori più complessi (smontaggio-ingrassaggio, eventuali rettifiche, ri-montaggio) che comporterebbero un importo "mal digerito" dal cliente. Natuaralmente questo stesso meccanico ammette che il nuovo concetto di lavoro

è pessimo e di scarsa qualità, ma "obtorto collo" si adatta a quanto richiesto oggi.

Devo dire che mentre mi spiegava queste ragioni, si prodigava anche nel cercare pezzi datati per farmene omaggio :-)

Link to comment
Share on other sites

ma in che negozio vai scusa?

a firenze dove compro le gabbiette è DUE RUOTE.

quello della pipa cinelli è un negozio qui a milano vicino a piazzale loreto che vende anche delle belle fisse.

quello che mi ha fatto aspettare mezz'ora per poi mandarmi in culo era quello dietro al giardino delle colonne a milano che adesso a chiuso.

ma ho avuto anche altre brutte esperienze.

Ho capito chi è, in viale abruzzi nn ci vado da anni , antipatico come poco l'ultima volta mi voleva rifilare dei pattini per MTB ad un prezzo tale che dovevo aprire un mutuo, e 12 anni fa gli ho comprato una bella MTB, e tra un po mi fanculizzava perchè nn avevo preso il top di gamma che costava il doppio.....

Link to comment
Share on other sites

be infatti se uno che ha un negozio ed è pure antipatico, sinceramente nn si merita i miei soldi....ce ne sono di persone disponibili, il mio meccanico mi ha insegnato a raggiare una ruota...

Link to comment
Share on other sites

si l'ho visto anche io, infatti è un ottima cosa........e mi sono stupito, ma poi mi sono detto l'avrà fatto perchè si era rotto a prestare la pompa che spesso te la fregano......

Link to comment
Share on other sites

ogni tanto vado da un meccanico qui a Cervia che negli anni 80/90 riparava e preparava bici da corsa (ora fa semplici riparazioni e vende pe lo piu bici da passeggio) ma in casa ha materiale vintage da vendere, sempre se ha tempo di star li a cercarlo, non avete idea del casino che ha in negozio( pile di ruote alte un metro e mezzo ecc...ecc...ecc...)

va beh morale della favola:

mi fa sempre usare tutti gli attrezzi quando ho bisogno,

mi ha regalato una coppia di pedali gipiemme da corsa,

una coppia di gabbiette nuove ancora imbustate,

mi ha venduto una guarnitura campagnolo super record strada (anni 80)con relative corone a 20 euro e una coppia di campagnolo vento da strada praticamente nuove senza nemmeno i segni dei freni a un prezzo che non vi dico.

oltretutto mi ha parlato di come si riduca un telaio da pista utilizzato da un professionista dopo una 6 giorni ,

diceva di aver visto telai storti come banane, quindi di stare attenti a comprare telai da pista usati senza averli ben controllati.

Senza parlare di tutte le ruote e guarniture che ha detto di aver buttato via negli anni che nessuno voleva e che ora vengono vendute a centinaia di euro

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use. We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue. .