stez

La prima volta in pista.

72 posts in this topic

Venerdì.

Il buon @tatranky mi raccoglie sotto casa alle 16:30, buonumore dilagante, siamo ancora ignari di quello che ci aspetta. Svicoliamo nel traffico della circonvallazione per raccattare sulla strada @dariota, @RudeRider ed infine @severinodigiovanni, nessuno ha comprato il braulio, ne sentiremo la necessità, ma ora va bene così.

La BreBeMi sembra fatta apposta per noi, A35 direzione Silent Hill accoglie una solitaria 206 e ci accompagna a destinazione. @tatranky inizia a mostrare alcune delle sue skill da driver, ci perdiamo un paio di volte a Montichiari e anche dentro il parcheggio del velodromo.

Autocertificando la nostra perfetta forma fisica ci avviamo a scegliere le bici: "tanto lo sapevo che avremmo fatto i tamarri con le bici in carbonio" (ndr. io avevo un macigno in carbonio da 9kg con le extra+).

Superiamo l'imbarazzo di fare le scale con le tacchette da corsa e ci troviamo nel parterre: pista semivuota, si sentono solo sei ruote scorrere con regolarità attorno a noi,le paraboliche sono davvero ripide.

Il mio inizio non è dei migliori, un paio di giri per prendere confidenza col rapporto e con il parquet, mi alzo sui pedali e vado subito a vuoto. Controghiera svitata e pignone che scivola.

Mi toccano ancora le scale, andata e ritorno, ma poi riparto più convinto di prima.

Striscia azzurra, striscia rossa, si inizia a menare. Intanto si è formato un bel trenino, assaporo la scia, lo scorrere delle ruote e l'adrenalina di scatti, sorpassi e curve.

Giriamo tutti per tutto il tempo disponibile, andando sempre più in alto, a surfare le transenne e poi scendere in picchiata.

E ti ritrovi lì, pedalando  in tondo senza accorgertene, senza mollare un istante, per non cedere nemmeno un centimetro alla gravità , sentendo la magia del posto direttamente attraverso le ruote.

Alle dieci finisce la festa, ci fermiamo a bordo pista e allora accade l'inimmaginabile: @RudeRider tenta un front-flip da fermo, l'esito non è dei migliori. Nessuno ha visto in diretta la dinamica (scopriremo poi che si è sganciato un pedale mentre frenava), le cose sicure sono poche, Teo si stava divertendo, gli fa male la faccia e non si ricorda nulla, cosa che ci ricorderà più volte, con cadenza pressochè istantanea.

Siamo solo a metà serat"a. Non siamo familiari (qualcuno dirà "potevi farti male tu Ste che almeno non eri minorenne") e quindi abbandoniamo Teo in Pronto soccorso, a farsi mettere punti e infondere un po' di sane radiazioni nel corpo. Un kebab lurido con morettoni da 66 accompagna gli ultimi istanti di attesa, arrivato il padre di Rude è il momento di far rotta verso casa. Chiacchierando di bici che non potremo mai permetterci ci addentriamo in un banco di nebbia, la parte responsabile del gruppo si addormenta, ma noi proseguiamo imperterriti. Gli sporadici lampioni disegnano la sagoma di un @tatranky/autista in posa da 70' col cappello, la sua domanda riecheggia nell'auto silenziosa: "ragazzi, per Torino va bene no?" - "........".

L'Emilia Romagna ci accoglie a braccia aperte e sirene spiegate, colpevoli di essere gli unici folli in questa landa desolata siamo vittime dei controlli di routine. Il centinaio di km aggiuntivo avrà il merito di farci arrivare a Milano da Sud, sarò il primo ad andare a letto!

Sono le 4 quando rientriamo, la mattina successiva avrei lavorato, ma è bello così.

Scappiamo di casa un'altra volta.

 

 

Grazie a @joetarna :)

e il cazzo di un metro dov'e???

2 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il mio primo trauma cranico

#comenacatapulta

 

La foto dell'avatar l'hai scattata dopo la visita al ps?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grande @stez.

 

Hai descritto parte delle sensazioni che ho provato la prima (e al momento unica volta) al velodromo di Silla.

Quella sensazione di essere fuori posto, fuori momento, con un ferro da stiro sotto al culo ma dannatamente felice.

 

 

@RudeRider direi di correggere la denuncia all'automobilista sclerotico con qualche nuovo particolare medico/sanitario.

P.s. ma trauma cranico con il casco pure?

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Alb Grazie! :)
Rude è caduto di faccia precisa, avrebbe avuto bisogno del casco integrale!

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Alb Grazie! :)

Rude è caduto di faccia precisa, avrebbe avuto bisogno del casco integrale!

 

ho cercato su gugol front flip e ho immaginato come diavolo si può f... e poi mi sono detto... aveva solo 17 anni.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.