7 posts in this topic

Sinceramente non capisco chi lo critica, voglio dire correva come tutti gli altri in quel periodo, su una bici e dopato come un cavallo, quindi ad armi pari.

 

http://youtu.be/5Vq6ILziULk?t=2m2s

 

 

la chiusura di sto video dice tutto!

 

beh, mica tutti avevano a disposizione la consulenza dell'esimio dottor ferrari, a 25.000 $ in cash a "botta" (almeno stando a quel che si dice a un certo punto nel documentario, probabile che ai tempi d'oro fosse anche di più)

anche nel doping, come in ogni cosa, la differenza la fanno molto la disponibilità economica e il potere politico/mediatico che seguono a braccetto.. sicuramente le "armi pari" le ha avute all'inizio ma poi si può tranquillamente dire che ha "strafatto", in tutti i sensi.. ;-) grazie anche alla sua storia clinica personale, che non ha avuto remore a cavalcare a più non posso (e che probabilmente l'ha in qualche modo coperto per un bel pezzo...) certo è anche vero quello che si dice nel filmato: alla gente piacciono molto di più le favole farlocche che le banali verità. lui l'ha capito al volo e ci ha fatto una sfolgorante carriera, senza fare prigionieri e schiacciando tutti quelli che gli stavano intorno che non lo seguivano come agnellini..

rimane la domanda: senza tumore e senza il meglio del doping in circolazione all'epoca, avrebbe comunque raggiunto quel livello (anche considerando un doping ad "armi pari")? vojo dì, stiamo parlando di 7 tdf vinti di seguito, mica ciccioli e lambrusco!

Edited by manco_travaglio (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Sinceramente non capisco chi lo critica, voglio dire correva come tutti gli altri in quel periodo, su una bici e dopato come un cavallo, quindi ad armi pari.

 

http://youtu.be/5Vq6ILziULk?t=2m2s

 

 

la chiusura di sto video dice tutto!

 

beh, mica tutti avevano a disposizione la consulenza dell'esimio dottor ferrari, a 25.000 $ in cash a "botta" (almeno stando a quel che si dice a un certo punto nel documentario, probabile che ai tempi d'oro fosse anche di più)

anche nel doping, come in ogni cosa, la differenza la fanno molto la disponibilità economica e il potere politico/mediatico che seguono a braccetto.. sicuramente le "armi pari" le ha avute all'inizio ma poi si può tranquillamente dire che ha "strafatto", in tutti i sensi.. ;-) grazie anche alla sua storia clinica personale, che non ha avuto remore a cavalcare a più non posso (e che probabilmente l'ha in qualche modo coperto per un bel pezzo...) certo è anche vero quello che si dice nel filmato: alla gente piacciono molto di più le favole farlocche che le banali verità. lui l'ha capito al volo e ci ha fatto una sfolgorante carriera, senza fare prigionieri e schiacciando tutti quelli che gli stavano intorno che non lo seguivano come agnellini..

rimane la domanda: senza tumore e senza il meglio del doping in circolazione all'epoca, avrebbe comunque raggiunto quel livello (anche considerando un doping ad "armi pari")? vojo dì, stiamo parlando di 7 tdf vinti di seguito, mica ciccioli e lambrusco!

 

 

Secondo me alla fin fine sono le squadre che pagano, perchè non credo che prima del tumore avesse messo da parte fondi sufficenti! Poi voglio dire i 7 tour li ha vinti contro gente che credo si dopasse anch'essa a bomba, qui bhò penso che alla fin fine se li sia meritati, detto questo armstrong non mi è mai piaciuto quindi fottesega!

 

 

In ogni caso finchè non cominceranno a squalificare le squadre dei ciclisti dopati, perchè mi rifiuto di credere che chi ha un dopato in squadra sia ignaro di tutto, non cambierà mai nulla!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.