lo zio

Raggi che si allentano

22 posts in this topic

Ragassuoli aiutatemi non capisco il perche ma una volta a settimana ho sempre qualche raggio da tirare ma non che il cerchio si storga o ovalizza proprio giro i niples a mano e poi li tiro con la chiave che sio ora di cambiare raggi e nipples? Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi sa che sono tirati poco tutti oppure ce ne è qualcuno troppo tirato.

2 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ragassuoli aiutatemi non capisco il perche ma una volta a settimana ho sempre qualche raggio da tirare ma non che il cerchio si storga o ovalizza proprio giro i niples a mano e poi li tiro con la chiave che sio ora di cambiare raggi e nipples?

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

come è raggiata la ruota? su che cerchio?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Davanti e radiale e dietro e incrociati i 2 in 2 i cerchi sono una crosta era per iniziare io pensavo di raggiarla con raggi e niples seri una volta che il lavoro biene fatto per bene penso che il problema sparisca Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Davanti e radiale e dietro e incrociati i 2 in 2 i cerchi sono una crosta era per iniziare io pensavo di raggiarla con raggi e niples seri una volta che il lavoro biene fatto per bene penso che il problema sparisca

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

te lo chiedo perché a me capita sulle anteriori radiali, ma essendo stati raggiate a regola d'arte credo sia più un fatto di eccesso di rigidità che viene compensato appunto svitando i nippli.

p.s. questo con il telaio in alluminio con quello in acciaio non succedeva

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Davanti e radiale e dietro e incrociati i 2 in 2 i cerchi sono una crosta era per iniziare io pensavo di raggiarla con raggi e niples seri una volta che il lavoro biene fatto per bene penso che il problema sparisca

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

te lo chiedo perché a me capita sulle anteriori radiali, ma essendo stati raggiate a regola d'arte credo sia più un fatto di eccesso di rigidità che viene compensato appunto svitando i nippli.

p.s. questo con il telaio in alluminio con quello in acciaio non succedeva

 

mmmm eccesso di rigidità! ecco perchè ho il posteriore sempre malmesso! lo dicevo a quel telaista che 360 mm erano troppo pochi!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Prova a fare il metodo "accordatore".

 

Prendi una ruota simile se ce l'hai a disposizione e senti se i raggi nella ruota della quale lamenti lo svitamento nippli "suonano" più o meno in maniera simile.

 

Non avendo a disposizione un tensiometro, l'indicatore di una raggiatura ben tesa è l'orecchio (e che i raggi suonino più o meno tutti uguali).

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh posso sempre usare il diapason del contrabbasso:):) mi sa che un gg di questi vado da qualcuno e mi faccio cambiare raggi e nippli essendo cinesata potrebbe migliorare notevolmente pke cera scritto made in italy ma non mi fido molto:) Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh posso sempre usare il diapason del contrabbasso:):) mi sa che un gg di questi vado da qualcuno e mi faccio cambiare raggi e nippli essendo cinesata potrebbe migliorare notevolmente pke cera scritto made in italy ma non mi fido molto:)

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

pensa anche a cambiare tipo di raggiatura, se fai strade dissestate fattele raggiare tutte e due in terza

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh posso sempre usare il diapason del contrabbasso:):) mi sa che un gg di questi vado da qualcuno e mi faccio cambiare raggi e nippli essendo cinesata potrebbe migliorare notevolmente pke cera scritto made in italy ma non mi fido molto:)

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Prova a fare come dice @Rockarollas

La principale ragione per cui si smollano i raggi sono raggi molli o comunque disparità di tensione fra i raggi.

Se non hai un riferimento cerca in rete "tensioning spokes by pitch" trovi una pagina con una bella tabella che ti da che nota cercare sui raggi di tot spessore. È una tensione media e quindi dovrebbe andare bene anche per una raggiatura radiale.

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dato che ci siamo vi chiedo che raggiatura mi conviene fare io vado in città e trovo asfalto di caca pave e porfidi cosa mi consigliate?? Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dato che ci siamo vi chiedo che raggiatura mi conviene fare io vado in città e trovo asfalto di caca pave e porfidi cosa mi consigliate??

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

32 raggi in terza

36 raggi in quarta

 

sia anteriore che posteriore.

2 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Comunque il metodo ad orecchio, è un po una cazzata, in quanto ti dice (ammesso di aver un buonissimo orecchio) se i raggi han la stessa tensione, ma non che sia la buona tensione. Una volta ho provato con una ruota raggiata da me (e di ruote ne ho raggiate abbastanza) perfettamente funzionante, con i raggi a mio parere alla stessa tensione grazie al metodo ad orecchio...poi ho testato la stessa ruota con un tensiometro della DT...a parte le notevoli differenze di tensione che a orecchio non percepivo, i raggi eran tutti troppo tesi.

Se poi ci si mette a far paragoni acustici con altre ruote è ancora peggio. Troppi fattori che influenzano. Chi ci dice che i raggi della seconda ruota siano alla giusta tensione? Che siano dello stesso acciaio e non zincati? La lunghezza del nipplo influisce sulla vibrazione del raggio quindi del suono, il diametro, la raggiatura e l'usura. Un millimetro di differenza nella flangia del mozzo o nel cercho hanno una grossa influenza.

Comunque, in mancanza di altri mezzi...come si dice in lodigiano, "pitòst che nient, l'è méi pitòst!"

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

ciao ,

posso dirti che quando il raggio é ben teso non si molla

usa nei nipples in acciaio, quelli in alluminio non tengono, monta bene la ruota ,centrala e campanala

e vai

 

Prova a fare il metodo "accordatore".

 

Prendi una ruota simile se ce l'hai a disposizione e senti se i raggi nella ruota della quale lamenti lo svitamento nippli "suonano" più o meno in maniera simile.

 

Non avendo a disposizione un tensiometro, l'indicatore di una raggiatura ben tesa è l'orecchio (e che i raggi suonino più o meno tutti uguali).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Comunque il metodo ad orecchio, è un po una cazzata, in quanto ti dice (ammesso di aver un buonissimo orecchio) se i raggi han la stessa tensione, ma non che sia la buona tensione. Una volta ho provato con una ruota raggiata da me (e di ruote ne ho raggiate abbastanza) perfettamente funzionante, con i raggi a mio parere alla stessa tensione grazie al metodo ad orecchio...poi ho testato la stessa ruota con un tensiometro della DT...a parte le notevoli differenze di tensione che a orecchio non percepivo, i raggi eran tutti troppo tesi.

Se poi ci si mette a far paragoni acustici con altre ruote è ancora peggio. Troppi fattori che influenzano. Chi ci dice che i raggi della seconda ruota siano alla giusta tensione? Che siano dello stesso acciaio e non zincati? La lunghezza del nipplo influisce sulla vibrazione del raggio quindi del suono, il diametro, la raggiatura e l'usura. Un millimetro di differenza nella flangia del mozzo o nel cercho hanno una grossa influenza.

Comunque, in mancanza di altri mezzi...come si dice in lodigiano, "pitòst che nient, l'è méi pitòst!"

 

Hai ragione ma i fattori che influenzano il pitch (nota percepita) del raggio sono soltanto due: la lunghezza del raggio e il fatto che sia a singolo o doppio spessore. E' chiaro che, a parità di nota prodotta dal raggio, un raggio più lungo sara' più teso di uno più corto, e di questo bisogna tener conto. Il raggio a doppio spessore e' considerato più corto di uno a spessore continuo perche le parti più spesse in cima e in fondo non contribuiscono alla lunghezza effettiva.

 

In sostanza bisognerebbe usare come paragone una ruota che abbia i raggi di lunghezza simile e con schema di spessore simile (monospessore o doppio spessore..).

 

Avendo io un tensiometro abbastanza semplice ma abbastanza preciso (il park tools da 60 euro) ho provato a misurare i risultati delle indicazioni di questa tabella e ho notato che le indicazioni sono abbastanza "esatte" facendo ottenere una tensione che e' un pochino sotto la tensione raccomandata dal costruttore per un paio di cerchi che ho raggiato.

 

L'uso dell' orecchio e' molto utile unito al tensiometro: una volta tirato un po di raggi alla tensione richiesta (usando il tensiometro) li suono e, usando il pitch come riferimento, posso controllare la tensione degli altri raggi senza dover tirare fuori il tensiometro, molto veloce,

2 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.