zannal

Smontare serie sterzo (sfere libere)

12 posts in this topic

Ciao,

dopo aver smontato, pulito, cambiato le sfere e reingrassato la serie sterzo in foto, mi sono accorto che la pista sotto (lato forcella) è rigata e lo sterzo non gira liscio.

 

Come faccio a smontarla?Intendo la parte in rosso.

La foto è stata fatta quando il telaio è uscito dopo anni da una cantina, adesso è completamente pulito e pronto per la lucidatura.

 

 

post-9368-0-17437100-1370518993.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bella domanda, io onestamente non l'ho mai capito come si fa a smontare quel maledetto anello senza usare la forza bruta (o senza ricorrere a pistole termiche e azoto liquido). La mia tecnica è solitamente una chiave a passo variabile incastrata (con la dovuta copertura in carta/gomma) tra corona e anello... e vai di martellata bruta. Però rischi davvero di rovinare la corona. Vediamo cosa ci dicono i guru.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un bel colpettino di mazzetta di gomma da una parte, poi dall'altra, WD-40, e via così.

 

Dovrebbe scendere abbastanza facilmente, aiutatevi con un pezzetto di legno (che non riga affatto).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se è ben inserito non penso che possa toglierlo battendolo da fuori (non è abbastanza sporgente).

Normalmente si toglie con un estrattore apposito inserendolo dall'alto e battendo finchè non esce.

L'estrattore è codesto (non far caso alla misura) e si può autocostruire segando un vecchio tubo di sterzo (o un altro tubo del diametro giusto) in 4 col seghetto.

Alternativamente puoi utilizzare un cacciavite a taglio, il più largo che puoi trovare, battendo il bordo interno della calotta

da dentro il tubo di sterzo. L'ideale è frapporre qualcosa (es. pezzo di cartone) per non battere sul ferro nudo (anche se non è un punto critico e/o a vista) e non battere sempre sul solito punto ma seguire il cerchio.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se è ben inserito non penso che possa toglierlo battendolo da fuori (non è abbastanza sporgente).

Normalmente si toglie con un estrattore apposito inserendolo dall'alto e battendo finchè non esce.

L'estrattore è codesto (non far caso alla misura) e si può autocostruire segando un vecchio tubo di sterzo (o un altro tubo del diametro giusto) in 4 col seghetto.

Alternativamente puoi utilizzare un cacciavite a taglio, il più largo che puoi trovare, battendo il bordo interno della calotta

da dentro il tubo di sterzo. L'ideale è frapporre qualcosa (es. pezzo di cartone) per non battere sul ferro nudo (anche se non è un punto critico e/o a vista) e non battere sempre sul solito punto ma seguire il cerchio.

Ma se non ho capito male deve togliere l'anello montato sulla forcella,non la calotta montata sul tubo sterzo!!!

Ha ragione Rockarollas!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ha tutta l'aria di non essere qualcosa di semplice da trovare come ricambio. É una vecchia serie sterzo integrata(semiintegrata?) nel telaio. Roba assolutamente non comune. Non credo che una classica serie sterzo filettata da un pollice possa funzionare.

Esperti parlate. So che avete letto, non siate timidi/sfaticati.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Pardon, dalla foto l'avevo presa per la calotta. Invece effettivamente pare essere una serie sterzo semi-integrata. Una roba certamente non comune. Per toglierla bisogna usare un cuneo di plastica dura (idealmente) oppure un cacciavite sottile (più facile ma da usare delicatamente) per staccarla dalla testa e poi se c'è abbastanza spazio (e direi di sì) fare leva con il collo del cacciavite interponendo qualcosa per non segnare la testa.

 

Purtroppo però non saprei se il ricambio può essere banale oppure un casino: dipende dal diametro delle sfere e dalla misura del cono.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ripeto, se non è incrostato dai tempi Punici, dovrebbe venire giù abbastanza facilmente con mazzetta, pezzo di legno, o un cuneo in plastica come consiglia @Resistance. Un po' da una parte, un po' dall'altra.

 

Soluzione brutale: cacciavite a testa piatta, ma è l'ultima cosa da tentare in caso di ostinazione del particolare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao,

considerando che la bici è degli anni 50, direi che i tempi di incrostamento ci sono tutti e le cantine/solai dove è stata conservata per 30 anni hanno fatto il resto.

 

Proverò come dite

Share this post


Link to post
Share on other sites

ho il problema contrario,

a me non si incastra la calotta nella forcella..che soluzione???

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.