lelefix

Trasmissione silenziosa: componenti o "rodaggio"?

11 posts in this topic

Partendo dal presupposto che ogni parametro sia corretto (linea catena, tensione, lubrificazione), qualcuno riesce realmente a ottenere una trasmissione che non emetta il minimo fruscio? So che la questione può apparire stupida, e soprattutto inutile, però spesso confronto il "suono" emesso dalla mia fissa col silenzio assoluto della mia DEI del 1938 (conservata). Da ciò la domanda del titolo: la tramissione silenziosa deriva da componenti particolarmente curati (una volta moltissimi pezzi venivano addirittura rettificati manualmente) o semplicemente di un adattamento totale tra le varie parti che si è creato nel corso di tanti anni?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Senza soffermarsi sul fatto che la scorrevolezza e relativa silenziosità di una Dei degli anni d'oro era, ed è tuttora, leggendaria.....direi che tutta la trasmissione di quella bici avrà sopra un bel dito di grasso, che aiuta ad eliminare attriti e rumori di rotolamento! Dito di grasso che una bici senza carter chiuso non può permettersi (a meno di non potersi cambiare i pantaloni tre o quattro volte al giorno, o apprezzare i "tribali" di morchia sui polpacci).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eccellente Jan. La lubrificazione della Dei è realmente spettacolare (mozzi e MC con ingrassatore, per non parlare del carter a bagno d'olio). Però, come hai brevemente accennato, la scorrevolezza di una Dei del tempo è leggendaria, e credo che ciò dipenda anche dalla qualità e accuratezza nella costruzione dei componenti e relative modifiche artigianali. Da questo assunto vorrei lanciare una piccola provocazione: come mai moltissime aziende o presunte tali, si lanciano nella produzione di "porcheria" o cinesate e quasi nessuno (ad eccezione

di Pegoretti e pochi altri) propone un prodotto artigianale serio, che vale realmente il prezzo richiesto?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo me sei fuori di linea catena :-P

Mi sa che hai ragione :-P

Share this post


Link to post
Share on other sites

il rumore c'è sempre, anche se hai una linea di catena perfetta, fa però differenza se è sano o insano.

Se la linea di catena è ragionevolmente dritta il rumore è sano... sbattitene, tanto non farà mai casino più di tanto.

Tieni presente che se la bici è in alluminio, allora tende a risuonare di più, quindi la trasmissione è più rumorosa.

Secondo me non è 1mm in + o - che sulla linea ti fa fare rumore o no, l'angolo descritto rispetto allo zero teorico sarebbe ridicolo agli effetti pratici... ma accetto volentieri smentite argomentate :-)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eccellente Jan. La lubrificazione della Dei è realmente spettacolare (mozzi e MC con ingrassatore, per non parlare del carter a bagno d'olio). Però, come hai brevemente accennato, la scorrevolezza di una Dei del tempo è leggendaria, e credo che ciò dipenda anche dalla qualità e accuratezza nella costruzione dei componenti e relative modifiche artigianali. Da questo assunto vorrei lanciare una piccola provocazione: come mai moltissime aziende o presunte tali, si lanciano nella produzione di "porcheria" o cinesate e quasi nessuno (ad eccezione

di Pegoretti e pochi altri) propone un prodotto artigianale serio, che vale realmente il prezzo richiesto?

Mi piace questa provocazione, anche se rischiamo di andare fuori tema....!

Credo i motivi siano molti e a 360°... Per esempio il fatto che una Dei del '38 costava tipo 3 stipendi mensili di un operaio e quindi era progettata per durare...almeno fimo al 2010 ! Altro fattore il costo della manodopera, che non può essere confrontabile con le leggi del mercato di oggi. E possiamo anche parlare della perizia tecnica del tempo, quando un qualsiasi tornitore era capace di fare in un attimo lavori molto accurati; mentre oggi un tornitore preciso e veloce, oltre che raro, ha delle qualifiche e prezzi da liutaio...e magari lavora in Ferrari :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eccellente Jan. La lubrificazione della Dei è realmente spettacolare (mozzi e MC con ingrassatore, per non parlare del carter a bagno d'olio). Però, come hai brevemente accennato, la scorrevolezza di una Dei del tempo è leggendaria, e credo che ciò dipenda anche dalla qualità e accuratezza nella costruzione dei componenti e relative modifiche artigianali. Da questo assunto vorrei lanciare una piccola provocazione: come mai moltissime aziende o presunte tali, si lanciano nella produzione di "porcheria" o cinesate e quasi nessuno (ad eccezione

di Pegoretti e pochi altri) propone un prodotto artigianale serio, che vale realmente il prezzo richiesto?

Mi piace questa provocazione, anche se rischiamo di andare fuori tema....!

Credo i motivi siano molti e a 360°... Per esempio il fatto che una Dei del '38 costava tipo 3 stipendi mensili di un operaio e quindi era progettata per durare...almeno fimo al 2010 ! Altro fattore il costo della manodopera, che non può essere confrontabile con le leggi del mercato di oggi. E possiamo anche parlare della perizia tecnica del tempo, quando un qualsiasi tornitore era capace di fare in un attimo lavori molto accurati; mentre oggi un tornitore preciso e veloce, oltre che raro, ha delle qualifiche e prezzi da liutaio...e magari lavora in Ferrari :)

Direi che hai colto nel segno, soprattutto per quanto concerne la perizia tecnica della manodopera e relativo costo.

Forse conta anche il fatto che nel '38, una bici di lusso come la Dei poteva essere considerata l'equivalente di un'auto di lusso di oggi, considerato il parco mezzi circolante. Da ciò anche la definizione di "Rolls Royce delle biciclette". Resta il fatto che anche oggi, una buona BDC costa quanto 3 stipendi medi, però non li vale assolutamente e soprattutto non durerà mai così a lungo. Ora però sto andando troppo fuori tema, sia per il topic che per il forum stesso, e mi scuso.

@Farfilo: credo che tu abbia ragione. Ho idea che una trasmissione senza rumore sia praticamente impossibile da ottenere su una fissa.

Share this post


Link to post
Share on other sites

sto seguendo con molta attenzione questo ot proprio perchè mi sto ponendo le stesse domande ,ho due fisse una (l'ultina fissata da me) che nn fà nessum rumore(credo una botta di culo) mentre l'altra ora mi sono accorto che fà molto rumore ,prima nn lo faceva credo o nn ci facevo caso,e adesso mi da davvero fastidio,sto provando con regolazioni millimetriche ma nn ottengo risultati. penso però che una trasmissione su fissa senza rumore sia possibile (ne ho 1 su 2)

Share this post


Link to post
Share on other sites

sto seguendo con molta attenzione questo ot proprio perchè mi sto ponendo le stesse domande ,ho due fisse una (l'ultina fissata da me) che nn fà nessum rumore(credo una botta di culo) mentre l'altra ora mi sono accorto che fà molto rumore ,prima nn lo faceva credo o nn ci facevo caso,e adesso mi da davvero fastidio,sto provando con regolazioni millimetriche ma nn ottengo risultati. penso però che una trasmissione su fissa senza rumore sia possibile (ne ho 1 su 2)

Boh. Allora i casi sono 2:

1) Ci vuole la botta di culo

2) Non sono capace io di regolarla al meglio.

Comunque non ci faccio una malattia, perchè non è che faccia

proprio "baccano"

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.