pistamania

DODICI VELOCE test

19 posts in this topic

giovedì, bella giornata, qualche ora di libertà dal lavoro e un paio di girettini da fare in zona milano centro in orario trafficato.

Primo passaggio in zona ripamonti, 1 ora in anticipo rispetto alla mia tabella di marcia, mi porta a da 12!

gentili e disponibili come sempre chiedo di poter provare una loro bc..no problem detto fatto, della mia misura ce ne è una in acciaio che guarda caso monta la mia stessa sella...é perfetta!!!.... regolo l'altezza, posticipo il primo dei miei appuntamenti che diventerà l'ultimo in modo da essere comodo per riportarla e parto

Ecco quiindi le impressioni di una prova su strada di 3 ore di un telaio in acciaio dopo tanto tanto tanto alluminio.

La premessa è d'obbligo

Vengo da una CARRERA in alluminio con forcella carbonio, nata per la pista, la geometria è tradizionale (no slooping) la forca è una full carbon molto leggera (forse anche troppo) nel complesso la bc è impegnativa nervosa e molto reattiva, è xò montata con un riserino mtb e stem corto che la rendono comoda sulla strada.

La bc che ho provato è il telaio DODICI in acciaio modello VELOCE, le ruote ovviamente anche loro dodici.

Il telaio nn è di una bdc con i forcelli dritti, è progettato con geometrie da pista, il bb è alla giusta altezza e nn c'è il rischio di toccare in curva neanche con la 170...(tra l'altro parlando di giusta altezza..a me nn piacciono ne quelle che obbligano alla 165 sulle misure piccole ma neanche quelle che hanno il bb troppo alto... per un discorso di sensazione).

Il confronto lo pensavo “falsato” da un rapporto + duro presente sulla Dodici (io sono abituato ad uno molto leggero e a mulinare parecchio) che temevo avrebbe creato qualche difficolta nello skid ma la cosa che mi ha impressionato e che si nota immediatamente è che la bc skidda veramente facile, lo aveva gia evidenziato pablohoney quando ha sritto la rece sul suo telaio che però è lo SPECIAL....be questa caratteristica io l'ho ritovata anche sul VELOCE

Ma veniamo alla prova su strada ovvero tre ore su e giù per Milano in pratica 3 consegne in 3 ore tagliando completamente Milano da sud a nord a sud..........un pomeriggio da bike messenger!!!

le due sensazioni più evidenti che ne ho ricavato sono:

1) grande capacità di assorbire le vibrazioni, facile da condurre anche sullo sconnesso

2) feeling, precisione di guida e controllo.

Riguardo al punto 1 ho in mente un comportamento ben preciso della Carrera: quando la strada diventava sconnessa (leggi pavè) mi è difficile mantenere rotondo e preciso il controllo della pedalata, le vibrazioni diventano così forti che costringono ad alzarmi e ammortizzare con le gambe come in MTB, e tenere saldo e controllato il manubrio che con una geometria reattiva e nervosa tende sempre a svirgolare...... di solito le strade che percorro abitualmente mi fanno evitare tutti i tratti con il pavè. Col Dodici nello stesso frangente le vibrazioni sono decisamente smorzate e la cosa è evidente tanto nei pedali quanto sul manubrio (intendiamoci, se prendi una buca vera e propria la senti tutta come col telaio in alluminio, non ci sono santi…ma mediamente permette di mantenere una pedalata più fluida e rotonda e fa faticare meno per mantenere la situazione sotto controllo)

Riguardo al punto 2 : posso dire che mi sono abituato subito al nuovo mezzo, trovando subito un feeling fantastico. È precisa, maneggevole e scattante, meno aggressiva e nervosa di un telaio pro ma decisamente + controllabile ......anche nelle skiddate nn mi sono mai trovato con la sensazione di venir sparato via, la derapata è facile, dolce e costante e sempre gestibile e mai secca e nervosa.....(anche se questo dipende tanto dal copertoncino)

Faccio infine una considerazione dal punto di vista estetico.....

la forca mi piace parecchio, dritta, totalmente cromata, con la testa piatta e verniciata in tinta con il telaio e con le 2 stelle incise, il telaio nn è da meno...il carro post è cromato, la scritta dodici è incisa sul ponte oltre che sotto il bb e sui forcellini

quella che ho usato è color rosa carico, e ci stà.....è bella, c'è parecchia cromatura che la fanno elegante e sobria ed evidenziano la cura delle finiture.

mi riprometto di bruciare una ruota anche di uno SPECIAL prossimamente....

se Dade me lo lascia una giornata!!

bella li ciao a tutti

Share this post


Link to post
Share on other sites

complimenti per il report,

capisco che ho ancora molto da imparare!

ti faccio una domanda che potrebbe risultare stupidissima e se cosi fosse dimmelo...

da cosa può essere dovuta una skiddata secca e nervosa?

:)

Share this post


Link to post
Share on other sites

s3p

complimenti per il report,

capisco che ho ancora molto da imparare!

ti faccio una domanda che potrebbe risultare stupidissima e se cosi fosse dimmelo...

da cosa può essere dovuta una skiddata secca e nervosa?

:)

Idem

Bel report di pista e bella domanda s3p

Share this post


Link to post
Share on other sites

la domanda nn è stupida...è difficile dare la risposta....io do quella che è una mia opinione.....

dalle geometrie e dalla ruota in egual misura direi....

+ il telaio ti porta a caricare l'anteriore + il post è leggero e piu facile è skiddare...questo è chiaro.... il mio faggin da inseguimento era la prova eclatante skiddava da solo e tra l'altro lo si controllava anche bene in skiddata...io ritengo xchè l'angolo di sterzo ( inteso come valore dell'inclinazione del tubo di testa + rake della forcella) era morbido....

penso che oltre ad un anglolo di sterzo esasperato anche una differenza di 1 cm di bb drop in meno accentua il nervosismo ( le bcp mediamente hanno il bb + alto rispetto alle bdc ma a parità di misura ci sono differenze anche notevoli ad es 2 cm tra la stelbelpista 53x54fantastica! e il rossin montecarlo 53.5x53.5) e la cosa si sente.... sopratutto se l'avantreno è corto.

oltre alla geometria poi anche il copertoncino gioca il suo ruolo

se è consumato e di bassa qualità tiene di meno, lo skid parte prima è + liscio e la ruota nn si impunta, un copertoncino nuovo e di quelli buoni ha + tenuta,,tiene fino all'ultimo e poi parte di colpo a volte bisogna inclinare di + la bc e quando ritrova la presa lo fa in maniera + secca

Ultima cosa poi è anche il peso dell'antriore (ruota forka manubrio)....

quando avevo sulla carrera - che è belva e nervosa in tutte le situazioni- era montato l'aerospoke che pesa 3 volte tanto la shamal (mi sembra oltre i 2kg con il copertoncino) che uso abitualmente il carattere si era addolcito notevolmente e anche controllarla in skiddata sembrava meno impegnativo

Share this post


Link to post
Share on other sites

ottimo,

E' interessante sapere anche con che tipo di assetto eri, riser o piega pista,

Dalla rec mi pare di capire che eri abbastanza comodo alla guida.

Bene a sapere che il "Veloce" assorbe il pave' milanese, cosa' sicuramente anche dovuta dal fatto che montavi 2 copertoncini, senza nulla togliere anche alla pressione.

Io personalmente viaggio con palmer gonfiati a 10bar e radiale sul mio paletti pista, e mi basta solamente vedere da lontano il pave', che gia' mi tremano le palle!!

Con lo Special volgio esserci anche io.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ottimo,

E' interessante sapere anche con che tipo di assetto eri, riser o piega pista,

Dalla rec mi pare di capire che eri abbastanza comodo alla guida.

Bene a sapere che il "Veloce" assorbe il pave' milanese, cosa' sicuramente anche dovuta dal fatto che montavi 2 copertoncini, senza nulla togliere anche alla pressione.

Io personalmente viaggio con palmer gonfiati a 10bar e radiale sul mio paletti pista, e mi basta solamente vedere da lontano il pave', che gia' mi tremano le palle!!

Con lo Special volgio esserci anche io.

si si comodo....io nn sono mica radicale quanto te!!

riserino, copertoncini, 6 bar sono sufficienti, se posso scegliere preferisco in quarta ant e post

dai che merc facciamo una sgambata fino da 12 e vediamo di prenderlo uno special da provare x tutto pomerigio

piuttosto sett scorsa verso corvetto ho visto uno che in skiddata si stava facendo superare dal proprio culo!!quando si è girato derapando ho guardato la scritta sul telaio che sembrava un cinelli e ho letto PALETTI

.....solo li ti ho riconosciuto!!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

grazie per la risposta :)

molto precisa e tecnica e mi fa capire

che ho ancora moltissimo da imparare!

(infatti non è che mi sia tutto tutto chiaro heheh)

Share this post


Link to post
Share on other sites

ottimo,

E' interessante sapere anche con che tipo di assetto eri, riser o piega pista,

Dalla rec mi pare di capire che eri abbastanza comodo alla guida.

Bene a sapere che il "Veloce" assorbe il pave' milanese, cosa' sicuramente anche dovuta dal fatto che montavi 2 copertoncini, senza nulla togliere anche alla pressione.

Io personalmente viaggio con palmer gonfiati a 10bar e radiale sul mio paletti pista, e mi basta solamente vedere da lontano il pave', che gia' mi tremano le palle!!

Con lo Special volgio esserci anche io.

si si comodo....io nn sono mica radicale quanto te!!

riserino, copertoncini, 6 bar sono sufficienti, se posso scegliere preferisco in quarta ant e post

dai che merc facciamo una sgambata fino da 12 e vediamo di prenderlo uno special da provare x tutto pomerigio

piuttosto sett scorsa verso corvetto ho visto uno che in skiddata si stava facendo superare dal proprio culo!!quando si è girato derapando ho guardato la scritta sul telaio che sembrava un cinelli e ho letto PALETTI

.....solo li ti ho riconosciuto!!!!

GRANDE!!!!!!!!

Lunedi' preparati che ti voglio carico, quasi quasi mi porto lo spinergy dietro..

Share this post


Link to post
Share on other sites

LA BICI NN CENTRA NULLA...SE SEI CAPACE SEI CAPACE....IL DISCORSO è SOLO QUELLO....OVVIO SE VUOI FARTI 100 METRI DI SKID DEVI PUNTARE AL TELAIO....MAGARI UN PURSUIT O UNA NORMAL FIXED CON RUOTA DA 26 ANT E UN MANUBRIETTO CRONO....MA PER IL RESTO IO CON UN TELAIO TRADIZIONALE DA PISTA SUPER TIRATO CON RAPPORTO 48 16 SKIDDO OVUNQUE,SENZA PROBLEMI,METTENDOLA PURE DI TRAVERSO PER DIVERTIRMI......QUINDI BASTA DIRE CHE è IL TELAIO A FAR TUTTO,SERVONO LE GAMBE ,LA TESTA E IL CORAGGIO...E LA VOGLIA DI SBATTERSI PER IMPARARE!!!

la domanda nn è stupida...è difficile dare la risposta....io do quella che è una mia opinione.....

dalle geometrie e dalla ruota in egual misura direi....

+ il telaio ti porta a caricare l'anteriore + il post è leggero e piu facile è skiddare...questo è chiaro.... il mio faggin da inseguimento era la prova eclatante skiddava da solo e tra l'altro lo si controllava anche bene in skiddata...io ritengo xchè l'angolo di sterzo ( inteso come valore dell'inclinazione del tubo di testa + rake della forcella) era morbido....

penso che oltre ad un anglolo di sterzo esasperato anche una differenza di 1 cm di bb drop in meno accentua il nervosismo ( le bcp mediamente hanno il bb + alto rispetto alle bdc ma a parità di misura ci sono differenze anche notevoli ad es 2 cm tra la stelbelpista 53x54fantastica! e il rossin montecarlo 53.5x53.5) e la cosa si sente.... sopratutto se l'avantreno è corto.

oltre alla geometria poi anche il copertoncino gioca il suo ruolo

se è consumato e di bassa qualità tiene di meno, lo skid parte prima è + liscio e la ruota nn si impunta, un copertoncino nuovo e di quelli buoni ha + tenuta,,tiene fino all'ultimo e poi parte di colpo a volte bisogna inclinare di + la bc e quando ritrova la presa lo fa in maniera + secca

Ultima cosa poi è anche il peso dell'antriore (ruota forka manubrio)....

quando avevo sulla carrera - che è belva e nervosa in tutte le situazioni- era montato l'aerospoke che pesa 3 volte tanto la shamal (mi sembra oltre i 2kg con il copertoncino) che uso abitualmente il carattere si era addolcito notevolmente e anche controllarla in skiddata sembrava meno impegnativo

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

IL BELLO DEI PALMAR E CHE SON NATI PER FARCI IL PAVè.....NON A CASO NELLA PARIGI RUBè IL 100 PERCENTO DEI CORRIDORI USANO I TUBOLARI,PERCHè SONO OLTRE CHE PIù CONFORTEVOLI,MENO IMMUNI A FORATURE...VISTO CHE ALL INTERNO NN C'è UNA CAMERA D'ARIA ,E QUINDI NN PIZZICHI NEGLI SPIGOLI...E QUINDI PUOI PERMETTERTI DI USARE ANCHE UNA PRESSINE PIù BASSA!!!!!CMQ 10 ATMOSFERE SONO TROPPE...SE HAI UN TELAIO IN CARBON 10 ATMOSFERE TI SPACCANO IN 2 LA SCHIENA!!!

ottimo,

E' interessante sapere anche con che tipo di assetto eri, riser o piega pista,

Dalla rec mi pare di capire che eri abbastanza comodo alla guida.

Bene a sapere che il "Veloce" assorbe il pave' milanese, cosa' sicuramente anche dovuta dal fatto che montavi 2 copertoncini, senza nulla togliere anche alla pressione.

Io personalmente viaggio con palmer gonfiati a 10bar e radiale sul mio paletti pista, e mi basta solamente vedere da lontano il pave', che gia' mi tremano le palle!!

Con lo Special volgio esserci anche io.

Share this post


Link to post
Share on other sites

LA BICI NN CENTRA NULLA...SE SEI CAPACE SEI CAPACE....IL DISCORSO è SOLO QUELLO....OVVIO SE VUOI FARTI 100 METRI DI SKID DEVI PUNTARE AL TELAIO....MAGARI UN PURSUIT O UNA NORMAL FIXED CON RUOTA DA 26 ANT E UN MANUBRIETTO CRONO....MA PER IL RESTO IO CON UN TELAIO TRADIZIONALE DA PISTA SUPER TIRATO CON RAPPORTO 48 16 SKIDDO OVUNQUE,SENZA PROBLEMI,METTENDOLA PURE DI TRAVERSO PER DIVERTIRMI......QUINDI BASTA DIRE CHE è IL TELAIO A FAR TUTTO,SERVONO LE GAMBE ,LA TESTA E IL CORAGGIO...E LA VOGLIA DI SBATTERSI PER IMPARARE!!!

... si certo... partendo dal presupposto che a me skiddare non piace, ho imparato per vedere se ero in grado, poi stop, detto questo da telaio a telaio c'è la sua differenza, perchè se non la noti, beh, c'è qualcosa che non va....

ps: via il tasto maiusc...

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

con una create non sono risucito a skiddare neanche sul ghiaietto,

con un telaio da pista e un rapporto più duro invece viene facile

il telaio non fa tutto ma fa molto

Share this post


Link to post
Share on other sites

giovedì, bella giornata, qualche ora di libertà dal lavoro e un paio di girettini da fare in zona milano centro in orario trafficato.

Primo passaggio in zona ripamonti, 1 ora in anticipo rispetto alla mia tabella di marcia, mi porta a da 12!

gentili e disponibili come sempre chiedo di poter provare una loro bc..no problem detto fatto, della mia misura ce ne è una in acciaio che guarda caso monta la mia stessa sella...é perfetta!!!.... regolo l'altezza, posticipo il primo dei miei appuntamenti che diventerà l'ultimo in modo da essere comodo per riportarla e parto

Ecco quiindi le impressioni di una prova su strada di 3 ore di un telaio in acciaio dopo tanto tanto tanto alluminio.

La premessa è d'obbligo

Vengo da una CARRERA in alluminio con forcella carbonio, nata per la pista, la geometria è tradizionale (no slooping) la forca è una full carbon molto leggera (forse anche troppo) nel complesso la bc è impegnativa nervosa e molto reattiva, è xò montata con un riserino mtb e stem corto che la rendono comoda sulla strada.

La bc che ho provato è il telaio DODICI in acciaio modello VELOCE, le ruote ovviamente anche loro dodici.

Il telaio nn è di una bdc con i forcelli dritti, è progettato con geometrie da pista, il bb è alla giusta altezza e nn c'è il rischio di toccare in curva neanche con la 170...(tra l'altro parlando di giusta altezza..a me nn piacciono ne quelle che obbligano alla 165 sulle misure piccole ma neanche quelle che hanno il bb troppo alto... per un discorso di sensazione).

Il confronto lo pensavo “falsato” da un rapporto + duro presente sulla Dodici (io sono abituato ad uno molto leggero e a mulinare parecchio) che temevo avrebbe creato qualche difficolta nello skid ma la cosa che mi ha impressionato e che si nota immediatamente è che la bc skidda veramente facile, lo aveva gia evidenziato pablohoney quando ha sritto la rece sul suo telaio che però è lo SPECIAL....be questa caratteristica io l'ho ritovata anche sul VELOCE

Ma veniamo alla prova su strada ovvero tre ore su e giù per Milano in pratica 3 consegne in 3 ore tagliando completamente Milano da sud a nord a sud..........un pomeriggio da bike messenger!!!

le due sensazioni più evidenti che ne ho ricavato sono:

1) grande capacità di assorbire le vibrazioni, facile da condurre anche sullo sconnesso

2) feeling, precisione di guida e controllo.

Riguardo al punto 1 ho in mente un comportamento ben preciso della Carrera: quando la strada diventava sconnessa (leggi pavè) mi è difficile mantenere rotondo e preciso il controllo della pedalata, le vibrazioni diventano così forti che costringono ad alzarmi e ammortizzare con le gambe come in MTB, e tenere saldo e controllato il manubrio che con una geometria reattiva e nervosa tende sempre a svirgolare...... di solito le strade che percorro abitualmente mi fanno evitare tutti i tratti con il pavè. Col Dodici nello stesso frangente le vibrazioni sono decisamente smorzate e la cosa è evidente tanto nei pedali quanto sul manubrio (intendiamoci, se prendi una buca vera e propria la senti tutta come col telaio in alluminio, non ci sono santi…ma mediamente permette di mantenere una pedalata più fluida e rotonda e fa faticare meno per mantenere la situazione sotto controllo)

Riguardo al punto 2 : posso dire che mi sono abituato subito al nuovo mezzo, trovando subito un feeling fantastico. è precisa, maneggevole e scattante, meno aggressiva e nervosa di un telaio pro ma decisamente + controllabile ......anche nelle skiddate nn mi sono mai trovato con la sensazione di venir sparato via, la derapata è facile, dolce e costante e sempre gestibile e mai secca e nervosa.....(anche se questo dipende tanto dal copertoncino)

Faccio infine una considerazione dal punto di vista estetico.....

la forca mi piace parecchio, dritta, totalmente cromata, con la testa piatta e verniciata in tinta con il telaio e con le 2 stelle incise, il telaio nn è da meno...il carro post è cromato, la scritta dodici è incisa sul ponte oltre che sotto il bb e sui forcellini

quella che ho usato è color rosa carico, e ci stà.....è bella, c'è parecchia cromatura che la fanno elegante e sobria ed evidenziano la cura delle finiture.

mi riprometto di bruciare una ruota anche di uno SPECIAL prossimamente....

se Dade me lo lascia una giornata!!

bella li ciao a tutti

ciao, che taglia era il dodici veloce?? overlap???

Share this post


Link to post
Share on other sites

facciamo una colletta per regalare una tastiera nuova a paolo?

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Meno immuni a forature ? Quindi più soggette ;]

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.