dabrain

WD40 - Ma cosa è?

24 posts in this topic

Leggendo sul forum si sente spesso parlare del wd40 come la soluzione a tutti mali. Non sapendo cosa fosse mi sono cercato delle info in rete e guarda qui cosa ho trovato:

http://lifehacker.co...i-not-use-wd 40

poi vado a vedere il sito http://www.wd40.it/ che dice l'esatto contrario... lo publicizza principalmente come lubrificante e poi con proprietà pulenti

quindi mi sono rivolto a wikipedia http://en.wikipedia.org/wiki/WD-40 che parla molto chiaro, WD40 -> Water Displacement 40th formula

quali sono le vostre esperienze a riguardo? vi si è corroso il pignone? sciolta la catena? è buono nel gin tonic?

Edited by dabrain (see edit history)
1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

nel gin tonic è così così... molto meglio nello spritz! :D

a parte di scherzi... se c'è un pezzo che non si svita/avvita o che non riesci a infilare/sfilare, stai pur certo che il wd40 sarà sempre al tuo fianco, pronto a combattere insieme a te le avversioni della meccanica ciclistica... :)

p.s. a me non ha mai dato problemi di nessun tipo...

aloha

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

il wd40 é il meglio in tutto...é la soluzione in tutto..forse anche all'artrite;)

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

ottimo per pulire la catena , lubrificare giunture , come sbloccante al posto dello svitol, per pulirsi le mani sporche di grasso, come repellente per l'acqua sui tubi del telaio ..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao,

come vedi dalla scheda di sicurezza (obbligatoria per legge) per ogni composto chimico distribuito in Europa, non è altro che una miscela di idrocarburi con con qualche additivo.

Sostanzialmente è una miscela tra benzine e gasolio e kerosene o giù di lì.

Chiaramente la composizione dettagliata non è specificata.

Ma Chimicamente è un sottoprodotto dell' industria petrolifera: Una micidiale inquinantissima benzina che va ad inzuppare gli stracci con i quali si lavano bici e catene.

Non deve stare a contatto con le mani e si devono usare i guanti.

Deve essere usata all' aria aperta e non nei garages o sottoscala al chiuso.

Utilizzando i prodotti spray si devono indossare gli occhiali.

Gli stracci sporchi dovrebbero essere gettati nei rifiuti speciali.

Chi lo fa?

Vedere Punto 3 della scheda allegata e i simboli di rischio presentati!!!

Non mi va di stare a far la tiritera, ma il WD40 deve essere usato con parsimonia.

M

wd40_super_sbloccante.pdf

2 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao,

come vedi dalla scheda di sicurezza (obbligatoria per legge) per ogni composto chimico distribuito in Europa, non è altro che una miscela di idrocarburi con con qualche additivo.

Sostanzialmente è una miscela tra benzine e gasolio e kerosene o giù di lì.

Chiaramente la composizione dettagliata non è specificata.

Ma Chimicamente è un sottoprodotto dell' industria petrolifera: Una micidiale inquinantissima benzina che va ad inzuppare gli stracci con i quali si lavano bici e catene.

Non deve stare a contatto con le mani e si devono usare i guanti.

Deve essere usata all' aria aperta e non nei garages o sottoscala al chiuso.

Utilizzando i prodotti spray si devono indossare gli occhiali.

Gli stracci sporchi dovrebbero essere gettati nei rifiuti speciali.

Chi lo fa?

Vedere Punto 3 della scheda allegata e i simboli di rischio presentati!!!

Non mi va di stare a far la tiritera, ma il WD40 deve essere usato con parsimonia.

M

Ma se lo uso con i guanti per l'artrite mi uccidono?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao,

come vedi dalla scheda di sicurezza (obbligatoria per legge) per ogni composto chimico distribuito in Europa, non è altro che una miscela di idrocarburi con con qualche additivo.

Sostanzialmente è una miscela tra benzine e gasolio e kerosene o giù di lì.

Chiaramente la composizione dettagliata non è specificata.

Ma Chimicamente è un sottoprodotto dell' industria petrolifera: Una micidiale inquinantissima benzina che va ad inzuppare gli stracci con i quali si lavano bici e catene.

Non deve stare a contatto con le mani e si devono usare i guanti.

Deve essere usata all' aria aperta e non nei garages o sottoscala al chiuso.

Utilizzando i prodotti spray si devono indossare gli occhiali.

Gli stracci sporchi dovrebbero essere gettati nei rifiuti speciali.

Chi lo fa?

Vedere Punto 3 della scheda allegata e i simboli di rischio presentati!!!

Non mi va di stare a far la tiritera, ma il WD40 deve essere usato con parsimonia.

M

Troppo pro per me... :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Parsimonia..?? Lo uso da sempre ed è fantastico per pulire con un bello spazzolino da denti vecchio, protegge, sblocca , io lo do' perfino nel nero del paraurti per farlo tornare nero lucido.. Uno cosi o lo sposi o lo dimentichi ...

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oltre a sbloccare, lubrificare, pulire, ecc....Io l'ho messo pure al posto del disinfettante nei piccoli infortuni che possono capitare in officina... con ottimi risultati...il WD40 è il prodotto definitivo!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao,

come vedi dalla scheda di sicurezza (obbligatoria per legge) per ogni composto chimico distribuito in Europa, non è altro che una miscela di idrocarburi con con qualche additivo.

Sostanzialmente è una miscela tra benzine e gasolio e kerosene o giù di lì.

Chiaramente la composizione dettagliata non è specificata.

Ma Chimicamente è un sottoprodotto dell' industria petrolifera: Una micidiale inquinantissima benzina che va ad inzuppare gli stracci con i quali si lavano bici e catene.

Non deve stare a contatto con le mani e si devono usare i guanti.

Deve essere usata all' aria aperta e non nei garages o sottoscala al chiuso.

Utilizzando i prodotti spray si devono indossare gli occhiali.

Gli stracci sporchi dovrebbero essere gettati nei rifiuti speciali.

Chi lo fa?

Vedere Punto 3 della scheda allegata e i simboli di rischio presentati!!!

Non mi va di stare a far la tiritera, ma il WD40 deve essere usato con parsimonia.

M

In quali casi lo useresti? CI sono alternative valide al wd40 per l'uso che noi ciclisti ne facciamo?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao,

come vedi dalla scheda di sicurezza (obbligatoria per legge) per ogni composto chimico distribuito in Europa, non è altro che una miscela di idrocarburi con con qualche additivo.

Sostanzialmente è una miscela tra benzine e gasolio e kerosene o giù di lì.

Chiaramente la composizione dettagliata non è specificata.

Ma Chimicamente è un sottoprodotto dell' industria petrolifera: Una micidiale inquinantissima benzina che va ad inzuppare gli stracci con i quali si lavano bici e catene.

Non deve stare a contatto con le mani e si devono usare i guanti.

Deve essere usata all' aria aperta e non nei garages o sottoscala al chiuso.

Utilizzando i prodotti spray si devono indossare gli occhiali.

Gli stracci sporchi dovrebbero essere gettati nei rifiuti speciali.

Chi lo fa?

Vedere Punto 3 della scheda allegata e i simboli di rischio presentati!!!

Non mi va di stare a far la tiritera, ma il WD40 deve essere usato con parsimonia.

M

In quali casi lo useresti? CI sono alternative valide al wd40 per l'uso che noi ciclisti ne facciamo?

Righe alla fine è un concorrente dello svitol, serve per aiutarti a sbloccare serraggi ostici. Secondo me su questi intrugli ci sono tante leggende, una filettatura sporca e corrosa non la sviti perché ci metti questi lubrificanti. Alla fine fa il lavoro dell' olio e del gasolio a seconda di cosa devi muovere.

Io lo userei solo per lubrificante "temporaneo", non sicuramente per la catena perché tanti idro carburi lavano più che lubrificare.

2 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao,

come vedi dalla scheda di sicurezza (obbligatoria per legge) per ogni composto chimico distribuito in Europa, non è altro che una miscela di idrocarburi con con qualche additivo.

Sostanzialmente è una miscela tra benzine e gasolio e kerosene o giù di lì.

Chiaramente la composizione dettagliata non è specificata.

Ma Chimicamente è un sottoprodotto dell' industria petrolifera: Una micidiale inquinantissima benzina che va ad inzuppare gli stracci con i quali si lavano bici e catene.

Non deve stare a contatto con le mani e si devono usare i guanti.

Deve essere usata all' aria aperta e non nei garages o sottoscala al chiuso.

Utilizzando i prodotti spray si devono indossare gli occhiali.

Gli stracci sporchi dovrebbero essere gettati nei rifiuti speciali.

Chi lo fa?

Vedere Punto 3 della scheda allegata e i simboli di rischio presentati!!!

Non mi va di stare a far la tiritera, ma il WD40 deve essere usato con parsimonia.

M

In quali casi lo useresti? CI sono alternative valide al wd40 per l'uso che noi ciclisti ne facciamo?

Righe alla fine è un concorrente dello svitol, serve per aiutarti a sbloccare serraggi ostici. Secondo me su questi intrugli ci sono tante leggende, una filettatura sporca e corrosa non la sviti perché ci metti questi lubrificanti. Alla fine fa il lavoro dell' olio e del gasolio a seconda di cosa devi muovere.

Io lo userei solo per lubrificante "temporaneo", non sicuramente per la catena perché tanti idro carburi lavano più che lubrificare.

Grazie per la chiarificazione, era quello che pensavo anche io, cioè serve per pulire dallo sporco. Ma visto che è un prodotto che 'unge' porta qualcuno a farne un uso improprio come lubrificante... poi altri si fanno prendere la mano...

Un ultima domanda: lo useresti sul carbonio?

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao,

come vedi dalla scheda di sicurezza (obbligatoria per legge) per ogni composto chimico distribuito in Europa, non è altro che una miscela di idrocarburi con con qualche additivo.

Sostanzialmente è una miscela tra benzine e gasolio e kerosene o giù di lì.

Chiaramente la composizione dettagliata non è specificata.

Ma Chimicamente è un sottoprodotto dell' industria petrolifera: Una micidiale inquinantissima benzina che va ad inzuppare gli stracci con i quali si lavano bici e catene.

Non deve stare a contatto con le mani e si devono usare i guanti.

Deve essere usata all' aria aperta e non nei garages o sottoscala al chiuso.

Utilizzando i prodotti spray si devono indossare gli occhiali.

Gli stracci sporchi dovrebbero essere gettati nei rifiuti speciali.

Chi lo fa?

Vedere Punto 3 della scheda allegata e i simboli di rischio presentati!!!

Non mi va di stare a far la tiritera, ma il WD40 deve essere usato con parsimonia.

M

In quali casi lo useresti? CI sono alternative valide al wd40 per l'uso che noi ciclisti ne facciamo?

Puoi usare anche lo Svitol, ma appartiene alla stessa famiglia, il fatto è che alternative valide ce ne sono poche. Attualmente esistono dei nuovi detergenti, ma più che altro indirizzati verso usi professionali che hanno composizione chimica simile ai detersivi comuni, ma che hanno proprietà disperdenti ed emulsionanti. Li usano le officine meccaniche e lavano ottimamente le parti sporche, ma alla fine il vecchio olio o grasso deve essere sempre usato. L' importante secondo me è di non farne un uso sconsiderato e utilizzare guanti in gomma nitrile (quelli azzurrini che vendono nei supermercati e che costano pochi spiccioli) quando si spruzza si usino gli occhiali e che il lavoro sia fatto all' aperto. Del resto dico quello che consiglia la scheda di sicurezza.

Buon lavoro a tutti.

M

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.