franicio

articolo su tuttobiciweb

46 posts in this topic

from tuttobiciweb.it

Se non se ne parla adesso, a gennaio, a corse praticamente ferme, non se ne parla più. Allora colgo l’occasione per una libera uscita, lasciando un attimo il mondo del grande ciclismo per entrare nel mon­do parallelo del ciclismo mondano e fi­ghetto.

È una presa di posizione che sento di dover assumere, anche se passibile di epiteti come antica, retrograda, trinariciuta. Con chi ce l’avrà mai stavolta, si chiederà qualcuno. Ce l’ho con voi, con alcuni di voi, che andate in televisione e sui giornali, ma anche nei pub e nei locali alla moda, spacciandovi per ciclisti. Par­cheggiata fuori, lei, il mostro da due-tre-cin­que­mila euro: un vecchio telaio in acciaio riverniciato, una sella di cuo­io duro, un manubrio di for­ma varia, e soprattutto là sotto, dove scorre la catena, il nuovo mito, un recupero del passato, la scelta vintage e radical-chic dello scatto fisso.

Sì, dico a voi, ultimi arrivati alla bicicletta, dopo essere scesi dal Suv e dal­la bar­ca a Portofino. Avete fiutato che a New York e a Londra fa molto dan­dy metropolitano la bici con lo scatto fisso, ed eccovi subito in giro per le nostre città a spandere boria. Al vostro fianco, l’altro Rotary di nuo­va formazione, quello della bicicletta col motorino. In questo caso, per noi veterani e ortodossi, siamo ve­ra­mente al tradimento: lo sport del­la fatica annacquato e vilipeso, to­gliendo barbaramente di mezzo l’essenza stessa dell’esercizio, cioÈ la fa­tica. Ovvia­men­te il motorino È una grande cosa per obesi e cardiopatici, perché consente loro di usare co­munque il mezzo senza rischiare la morte. Ma non È di loro che parliamo, ci mancherebbe altro. Io parlo di quei ganassa che ri­corrono al mo­torino per guadagnare un pacco di minuti nelle gran fondo, o anche so­lo per staccare il geometra sugli strappi collinari nell’uscita domenicale. Ver­go­gna. Siete patetici.

Scatto fisso e motorino non hanno nulla, in sé, di vergognoso. Sono semplici ac­corgimenti tecnici per situazioni spe­cifiche e limitate. La degenerazione di questi tempi È tutta un’altra cosa. Direi che ha un nome terribile, per il ciclismo: moda. Sì, qualcuno ha lanciato l’ordine e tutto il gregge si È subito accodato. I rinnegati non si limitano ad usare il mo­stro a scatto fisso per le vie del centro. Si limitassero alle loro perversioni, sarebbero anche sopportabili. No, vogliono stravincere. Preten­do­no di raccontare a noi, che in bicicletta andiamo da sempre, quant’È bello usare la bicicletta. Sono come quei tizi che si sposano a cinquant’anni e poi tutte le sere spiegano il ma­trimonio a gente sposata da trent’anni. Lo stesso con lo scatto fisso: ci spiegano quant’È trendy, quant’È libidinoso, quant’È wow spostarsi dall’ufficio alla sauna con un unico rapporto, tendenzialmente molto duro. A noi, che sappiamo be­ne come sia ben più dura la real­tà: provassero, questi frufrù dell’ultima ora, cosa significa fare non di­co il Mortirolo, e nemmeno il Ghi­sallo, ma anche solo le Mura di Ber­gamo o il cavalcavia della Bovisa, con lo scatto fisso, provassero invece cosa significa ave­re sotto un bel cambio, che consente di passare all’agile, sublime e irripetibile in­venzione della tecnica e della pratica. Pro­vas­sero, una volta, ad usare davvero la bicicletta, non per scimmiottare gli yuppies della Grande Mela o della City londinese, non per essere come nelle foto dei mensili lucidi, ma semplicemente per sfruttarne tutti i vantaggi, di sa­lute, di risparmio, di serenità e soprattutto di libertà. Provas­se­ro, e poi si levassero dai piedi, possibilmente.

So bene che ogni moda a due ruote porta comunque acqua al mulino della grande causa. So bene che per tante aziende in difficoltà questa moda dello scatto fisso e dei motorini È una improvvisa possibilità di so­pravvivenza. Questo lo accetto. Ma mi piacerebbe che queste degenerazioni tecniche fossero solo una fase di passaggio, diciamo uno specchietto per le allodole, un’esca irresistibile per condurre poi tutti sulla retta via, l’unica possibile, l’unica sensata, cioÈ la bicicletta con il suo bel cambio a tot rapporti. Se invece avviene il contrario, se loro finiscono per dettare legge e noialtri per fare la parte dei poveracci antiquati, mi girano le scatole. Anche perché c’È qualcosa, o qualcuno, di molto peggio, in questi nuovi orizzonti…

Opinione strettamente personale: se sono in­sop­portabili quelli che dopo due giorni a scatto fisso vogliono spiegarci la grandezza e l’intelligenza della bicicletta, io sopporto ancora meno un’altra categoria. Quelli di noi, ciclisti da sempre, che li stanno pure ad ascoltare.

Cristiano Gatti, da tuttoBICI di gennaio

http://www.tuttobici...=news&cod=45636

Chi inizia?! ;-)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma cosa ha? Gli rode per qualcosa???

A parte tutto quello che gli si potrebbe dire, l'amico qua ha mai usato una bici a scatto fisso?

P.S.: Fuori chi ha la barca a Portofino!!!! Scommetto che ce l'ha Pherrill'o ed è anche montata Super Record!!!xD

Edited by GG1987 (see edit history)
2 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

a parte qualche sparata dice in gran parte la verità o quanto meno quello che traspare fuori del movimento che si è creato intorno allo scattofisso!

4 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se qualcuno ha l'account su tuttobiciweb gli descriva (in toni amichevoli, non minacciandola di una lenta e dolorosa morte) come si pedala su una scattofisso, anzi lo inviti a provarla, almeno per avere un reale termine di paragone, questo spara alla cieca in mezzo alla folla!

2 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io che il Ghisallo me lo sono sparato con la fissa - e non con un rapporto da criceto - che prima della fissa usavo la citybike, e ancora prima la mountain bike, che in città mi muovo solo ed esclusivamente in bici a porcoziofisso, non mi sento per nulla chiamato in causa da 'sto tizio con un po' di carogna addosso.

Coloro che scimmiottano una tecnica, uno strumento, uno sport ci sono in ogni settore.

Anche per quanto riguarda le bici a scatto fisso.

La sua generalizzazione però è alquanto brutale.

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sarei d'accordo in generale con la provocazione (io definisco gli scattofissati da aperitivo "neo-paninari"), tant'è che non rientrando nelle descrizione (alquanto generalizzata) non mi sneto toccato sul vivo. Ma l'autore assolutamente svacca quando scrive "Ma mi piacerebbe che queste degenerazioni tecniche fossero solo una fase di passaggio, diciamo uno specchietto per le allodole, un’esca irresistibile per condurre poi tutti sulla retta via, l’unica possibile, l’unica sensata, cioè la bicicletta con il suo bel cambio a tot rapporti. Se invece avviene il contrario, se loro finiscono per dettare legge e noialtri per fare la parte dei poveracci antiquati, mi girano le scatole."

Primo perchè cerca di far capire che l'importante è ratificare che lo strafigo è lui e non gli altri, secondo perchè si pone il problema solo quando è lui a passare per antiquato.

Io personalmente andavo a scatto fisso anche 10 anni fa e pure prima ancora, le mie bici sono tutto fuorchè trendy (basta guardarle) e mi son sentito sempre dare del pazzo antiquato senza che la cosa sconvolgesse il mio ego così tanto da scatenare una gara a chi ce l'ha più lungo.

Lo dico sempre a tutti i ciclisti: il problema non è nella bici, è dentro di te.....

3 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

mah a parte le verità vere o presunte...secondo me al caro cristiano gatti uno con la scatto fisso ha scopato la moglie(e si vede che lui non scopa da parecchio eh..)

6 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se qualcuno ha l'account su tuttobiciweb gli descriva (in toni amichevoli, non minacciandola di una lenta e dolorosa morte) come si pedala su una scattofisso, anzi lo inviti a provarla, almeno per avere un reale termine di paragone, questo spara alla cieca in mezzo alla folla!

ma pensi che uno che va davvero in bici non sappia come si peldali con uno scatto fisso? non sto parlando di barlafus del pedale ma di veri ciclisti! guarda che sta cosa del movimento continuo, flusso costante è un emerità cazzata inventata da chi in bici non ci è mai andato seriamente! qui entri alla pari nel discorso che si fà nell'articolo, di chi pensa che solo perchè usi una bici a scatto fisso sei in grado di raccontare la vera dottrina della bicicletta agli altri|

Edited by fra78s (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sarei d'accordo in generale con la provocazione (io definisco gli scattofissati da aperitivo "neo-paninari"), tant'è che non rientrando nelle descrizione (alquanto generalizzata) non mi sneto toccato sul vivo. Ma l'autore assolutamente svacca quando scrive "Ma mi piacerebbe che queste degenerazioni tecniche fossero solo una fase di passaggio, diciamo uno specchietto per le allodole, un’esca irresistibile per condurre poi tutti sulla retta via, l’unica possibile, l’unica sensata, cioè la bicicletta con il suo bel cambio a tot rapporti. Se invece avviene il contrario, se loro finiscono per dettare legge e noialtri per fare la parte dei poveracci antiquati, mi girano le scatole."

Primo perchè cerca di far capire che l'importante è ratificare che lo strafigo è lui e non gli altri, secondo perchè si pone il problema solo quando è lui a passare per antiquato.

Io personalmente andavo a scatto fisso anche 10 anni fa e pure prima ancora, le mie bici sono tutto fuorchè trendy (basta guardarle) e mi son sentito sempre dare del pazzo antiquato senza che la cosa sconvolgesse il mio ego così tanto da scatenare una gara a chi ce l'ha più lungo.

Lo dico sempre a tutti i ciclisti: il problema non è nella bici, è dentro di te.....

Stai zitto te..! che giri con la sella in carbonio ultraleggera..!..:-):-)

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sarei d'accordo in generale con la provocazione (io definisco gli scattofissati da aperitivo "neo-paninari"), tant'è che non rientrando nelle descrizione (alquanto generalizzata) non mi sneto toccato sul vivo. Ma l'autore assolutamente svacca quando scrive "Ma mi piacerebbe che queste degenerazioni tecniche fossero solo una fase di passaggio, diciamo uno specchietto per le allodole, un’esca irresistibile per condurre poi tutti sulla retta via, l’unica possibile, l’unica sensata, cioè la bicicletta con il suo bel cambio a tot rapporti. Se invece avviene il contrario, se loro finiscono per dettare legge e noialtri per fare la parte dei poveracci antiquati, mi girano le scatole."

Primo perchè cerca di far capire che l'importante è ratificare che lo strafigo è lui e non gli altri, secondo perchè si pone il problema solo quando è lui a passare per antiquato.

Io personalmente andavo a scatto fisso anche 10 anni fa e pure prima ancora, le mie bici sono tutto fuorchè trendy (basta guardarle) e mi son sentito sempre dare del pazzo antiquato senza che la cosa sconvolgesse il mio ego così tanto da scatenare una gara a chi ce l'ha più lungo.

Lo dico sempre a tutti i ciclisti: il problema non è nella bici, è dentro di te.....

Stai zitto te..! che giri con la sella in carbonio ultraleggera..!..:-):-)

Non è vero, è ancora impacchettata!!!... :-DDD

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se qualcuno ha l'account su tuttobiciweb gli descriva (in toni amichevoli, non minacciandola di una lenta e dolorosa morte) come si pedala su una scattofisso, anzi lo inviti a provarla, almeno per avere un reale termine di paragone, questo spara alla cieca in mezzo alla folla!

ma pensi che uno che va davvero in bici non sappia come si peldali con uno scatto fisso? non sto parlando di barlafus del pedale ma di veri ciclisti! guarda che sta cosa del movimento continuo, flusso costante è un emerità cazzata inventata da chi in bici non ci è mai andato seriamente! qui entri alla pari nel discorso che si fà nell'articolo, di chi pensa che solo perchè usi una bici a scatto fisso sei in grado di raccontare la vera dottrina della bicicletta agli altri|

Vabbe, ma questo non si può leggere per la cattiveria con cui si scaglia contro un'intera categoria! Può anche andare a vincere il giro d'Italia ma per me rimane un'imbecille.

Io poi con il cambio c'ho sempre litigato volevo farmi una classica bici da uomo singlespeed poi ho trovato questo forum ed ho provato lo scatto fisso e mi sono innamorato davvero di come ci si pedala sopra :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se qualcuno ha l'account su tuttobiciweb gli descriva (in toni amichevoli, non minacciandola di una lenta e dolorosa morte) come si pedala su una scattofisso, anzi lo inviti a provarla, almeno per avere un reale termine di paragone, questo spara alla cieca in mezzo alla folla!

ma pensi che uno che va davvero in bici non sappia come si peldali con uno scatto fisso? non sto parlando di barlafus del pedale ma di veri ciclisti! guarda che sta cosa del movimento continuo, flusso costante è un emerità cazzata inventata da chi in bici non ci è mai andato seriamente! qui entri alla pari nel discorso che si fà nell'articolo, di chi pensa che solo perchè usi una bici a scatto fisso sei in grado di raccontare la vera dottrina della bicicletta agli altri|

Vabbe, ma questo non si può leggere per la cattiveria con cui si scaglia contro un'intera categoria! Può anche andare a vincere il giro d'Italia ma per me rimane un'imbecille.

Io poi con il cambio c'ho sempre litigato volevo farmi una classica bici da uomo singlespeed poi ho trovato questo forum ed ho provato lo scatto fisso e mi sono innamorato davvero di come ci si pedala sopra :D

certo questo lo dice in maniera un pò troppo colorita e accesa, la sostanza però non si discosta dalla realtà dei fatti!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Venga a farsi la Milano-Torino in fissa quest'anno, vediamo quanti fighetti da aperitivo incontra!

Questo per dire che non tutti quelli che usano la fissa sono dei mollaccionihipsterposerciclisti della domenica.

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non capisco questo odio. Per me un ciclista è chi va in bici, punto.

Contropedale, bdc, graziella fa lo stesso, non si può criticare una persona dal mezzo che pedala.

Dalle stronzate che scrive sì però, mi ricorda la discussione sul tipo nel locale di Barcellona, che te ne frega di cosa fanno gli altri, soprattutto quando non ti danneggiano in alcun modo.

5 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Questo articolo dice cose vere, cose che io ho vissuto in prima persona, ma fa di tutte le erbe un fascio e soprattutto è carico di un odio insensato e immotivato.

Effettivamente ci sono cose che condivido, e ora spiego: nonostante il 2012 sia il mio ventesimo anno di vita, di bici ne ho fatta tanta, specie MTB. Da sempre giro Milano in bici e da altrettanto tempo tutti mi deridono con "pirla prenditi un motorino" oppure "pirla usa la macchina". A molti miei amici dicevo di usare la bici e gli chiedevo di girare per mercatini e vecchi negozi per costruircele insieme sia fisse che no. Nada, nessuno mi ha mai cagato di striscio.

Poi tutto d'un tratto (da qualche anno a questa parte) saltano su da ogni parte amici che mi vengono a spiegare quanto la bici è una bomba e mi chiedono se so cos'è lo scatto fisso. Sti cazzi. Effettivamente son cose che fanno girare le palle, specie quando il tuo amico pieno di soldi salta su con una fissa cinelli da 1500 Euri sonanti e manco sa mettere le gabbiette e le raschia per terra.

Detto questo (scusate lo sproloquio) l'articolo è pressochè delirante e non ci do peso. Ognuno gira come e quando vuole con che il mezzo di trasporto che più gli aggrada. E il Sig. Gatti non ha motivi per essere arrabbiato col mondo.

Edited by Eddano (see edit history)
3 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.