Pherrill'o

autostrade...

16 posts in this topic

Incredibile...noi siamo nel medio evo!

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

in olanda ci son già, sono proprio affianco alle autostrade

qua a milano invece è guerra all'area C

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non è che voglio difendere l'indifendibile, ma in certi Paesi, tipo Germania, certe cose possono farle anche perché non c'è nulla per km.

Se guardiamo la pianura padana dall'alto è tutto un paesino, palazzone, capannone, casettina, fabbrichetta senza interruzioni da Mestre fino a Torino. Se qualcuno volesse fare una pista ciclabile del genere in Italia ci vorrebbero almeno 20 anni per mettere d'accordo le varie amministrazioni, i privati, etc.

Premesso ciò qualcosa in più, anzi ALMENO QUALCOSA, si potrebbe fare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

sai che scannate in assetto crono!

scherzi a parte...figata, in tutto e per tutto

Share this post


Link to post
Share on other sites

...ora si che siamo veramente alla frutta.

scendiamo sempre più nella sezione "buco del culo del mondo":

http://www.corriere....65941ff6d.shtml

Le autostrade da noi sono vecchie di decenni, costruite dove non si doveva, espropriando terreni pagandoli una miseria. Riempite di auto e camion dai Signori Agnelli, padroni incontrastati del paese fino a qualche anno fa.

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se qualcuno volesse fare una pista ciclabile del genere in Italia ci vorrebbero almeno 20 anni per mettere d'accordo le varie amministrazioni, i privati, etc.

E' vero infatti questa è una condizione da società medioevale, arroccata su personalismi e biechi interessi personali e corporativi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non è che voglio difendere l'indifendibile, ma in certi Paesi, tipo Germania, certe cose possono farle anche perché non c'è nulla per km.

Se guardiamo la pianura padana dall'alto è tutto un paesino, palazzone, capannone, casettina, fabbrichetta senza interruzioni da Mestre fino a Torino. Se qualcuno volesse fare una pista ciclabile del genere in Italia ci vorrebbero almeno 20 anni per mettere d'accordo le varie amministrazioni, i privati, etc.

Premesso ciò qualcosa in più, anzi ALMENO QUALCOSA, si potrebbe fare.

voglio smentirti:

da molti anni mi occupo indirettamente e direttamente dell'asse milano torino, piatto, con tanti piccoli paesini uniti tra loro, ma anche tagliati a metà da ferrovia+autostrada.

bene, pensa che nel 2005 la regione piemonte (con il consenso della lombardia) ha PRETESO che a fianco della ferrovia veloce ci fosse una pista genericamente adatta all'uso per la protezione civile, ma senza alcuna specifica a riguardo se non la larghezza di almeno 3,5 metri. Di conseguenza fu fatta (e la vedi se fai l'autostrada) una stradina sterrata lungo tutta la ferrovia (ponti esclusi, ovviamente) che ora è piena di erbacce e non è mai e dico mai stata usata mezza volta...parliamo di quasi 100km di strada. Ora bastava modificare di poco le richieste (e quindi il progetto) fare una pavimentazione leggera (non ci passano i camion, ma delle bici) et voilà con l'aumento di costo del 1% di un opera da qualche miliardo di euro eravamo i primi ad avere l'autostrada ciclabile..... e invece

2 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non è che voglio difendere l'indifendibile, ma in certi Paesi, tipo Germania, certe cose possono farle anche perché non c'è nulla per km.

Se guardiamo la pianura padana dall'alto è tutto un paesino, palazzone, capannone, casettina, fabbrichetta senza interruzioni da Mestre fino a Torino. Se qualcuno volesse fare una pista ciclabile del genere in Italia ci vorrebbero almeno 20 anni per mettere d'accordo le varie amministrazioni, i privati, etc.

Premesso ciò qualcosa in più, anzi ALMENO QUALCOSA, si potrebbe fare.

voglio smentirti:

da molti anni mi occupo indirettamente e direttamente dell'asse milano torino, piatto, con tanti piccoli paesini uniti tra loro, ma anche tagliati a metà da ferrovia+autostrada.

bene, pensa che nel 2005 la regione piemonte (con il consenso della lombardia) ha PRETESO che a fianco della ferrovia veloce ci fosse una pista genericamente adatta all'uso per la protezione civile, ma senza alcuna specifica a riguardo se non la larghezza di almeno 3,5 metri. Di conseguenza fu fatta (e la vedi se fai l'autostrada) una stradina sterrata lungo tutta la ferrovia (ponti esclusi, ovviamente) che ora è piena di erbacce e non è mai e dico mai stata usata mezza volta...parliamo di quasi 100km di strada. Ora bastava modificare di poco le richieste (e quindi il progetto) fare una pavimentazione leggera (non ci passano i camion, ma delle bici) et voilà con l'aumento di costo del 1% di un opera da qualche miliardo di euro eravamo i primi ad avere l'autostrada ciclabile..... e invece

Bene a sapersi, ma credo che l'unico motivo per cui sono riusciti a farla sia quel "protezione civile". Per tutto il resto sono d'accordo, bastava un 1% in più.

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma secondo voi se per caso l'avressero realizzata,sarebbe stata utilizzata dalle sole bici??

Purtroppo in italia non abbiamo la mentalità per certe cose.

2 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.