tif

Jovanotti fa proseliti tra i giornalisti del Sole24ore

28 posts in this topic

in fondo all'articolo si può votare da 1 a 5 stelle la qualità dello stesso.

Fate un po' voi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alla fine siamo sempre alle solite, le persone parlano per sentito dire senza aver mai provato una bici a scatto fisso.

...questi neofiti delle due ruote su pista rischiano ogni volta che inforcano i pedali la pelle propria e quella degli altri.

Io non ho la sensazione di rischiare la mia pelle ma soprattutto non credo di mettere a rischio qualcuno, credo sia molto più pericolosa la macchina, con quella sì che si mette a rischio la vita degli altri!

Share this post


Link to post
Share on other sites

parafrasando quello che c'era scritto sulla maglietta di un local ad amado, in portogallo (la sua era riferita al surf)

"fixed gear bikes suck, don't start"

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma poi questa gente c'è mai salita su una bici fissa? Gli skidderei sulle rotative..

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma c'è mai salito su una bici(anche non fissa)?

Share this post


Link to post
Share on other sites

i giornalisti da ste parti non sanno cosa dire fare ricerca. guarda quanti servizi vanno in onda che sono filamti di youtube presi a caso che spesso si rivelano delle cagate...

Share this post


Link to post
Share on other sites

mi sembra un giornalista "vorrei tanto ma non posso" di fatto elogia il mezzo ma non l'uso che, forse, vede fare per le strade. girando per milano mi comporto allo stesso modo (poco urbano) sia che giri in fissa che cn ruota libera, se esiste un problema legato al "rischio" il mio problema è quello di essere tamponato se sgommo con la fissa rispetto alla ruota libera...(giro con un 53x18, non è proprio reattivo, + freno ant.) le macchine non sono mai state un grosso problema, quando sono caduto l'ho fatto da solo (grazie ai nostri fantastici binari dei tram ovviamente).

città come milano e come roma (credo) hanno perso la dimensione ciclistica da un bel po' di anni (vedi lo storico vigorelli in disuso) è una questione culturale che non saremo di certo noi con le ns sgommate o i trick a cambiare...

è importante comunque che se ne parli, la curiosità è tanta e il fatto di aver visto all'aicma persone di una certa età quasi commosse nel rivedere bc pista fa un certo effetto...

i miei 2 cent

peace

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rischio ancora più elevato per chi, poi, invece degli attacchi a sgancio rapido tipo Look, o i semplici pedali, usa i pedali di una volta che usavano gli sprinter nelle gare su pista (qualcuno ancora ora) con i fermapiedi e le cinghiette di cuoio.

Eh, chiaro. Staccate subito le gabbiette e via di pedali flat, yepppaaaaaa!!!!!!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.