Sign in to follow this  
Followers 0
Guest paolenji

TESI LAUREA MAGISTRALE INDUSTRIAL DESIGN: AIUTO!

SICUREZZA SULLA STRADA   20 members have voted

  1. 1. Perchè siamo così restii all'utilizzo delle protezioni in bici?

    • è scomodo e si perde tempo ed infilarsi mille cose
    • mi sento un idiota, o meglio il robocop della tangenziale
    • non saprei dove mettere casco & Co una volta arrivato alla meta
    • sono esteticamente pessimi, se li facessero più "fighi"....
    • uso solo il caso QUOTIDIANAMENTE
      0
    • uso tutte le protezioni senza problemi QUOTIDIANAMENTE
      0
    • non credo che la sicurezza dipenda dalle protezioni
    • uso da qualche anno luci in silicone
    • altro....specificare nei commenti :)

Please sign in or register to vote in this poll.

21 posts in this topic

Ciao ragassuoli e vecchiardi,

avrei bisogno del vostro preziosissimo aiuto...

dunque sono riuscito a convincere la mia Prof a sviluppare un progetto di tesi finale

sugli spostamenti urbani in bicicletta; più dettagliatamente sulla sicurezza.

Quindi vorrei raccogliere qui insieme a Voi (che siete presi matti come me)

del materiale come link di progetti o prodotti interessanti, impressioni sulle politiche

della viabilità e appunti sulla messa in sicurezza del ciclista urbano.

In particolare la mia tesi spingerà su questo particolare "momento storico" in cui la cultura

ambientalista, underground, e fashion stanno riportando l'attenzione comune sull'utilizzo

di questo fantastico mezzo di trasporto.

Spostarsi in bicicletta nn è una necessità, ma una sana abitudine,,,,, che purtroppo in questo paese

per mancanza di infrastrutture, cultura spezzata dal boom economico, e politiche adeguate

sembra più che altro un' "ardita" abitudine...

quindi spero che possiate aiutarmi con qualsiasi contributo a capire come colmare in senso

"pratico", questa falla quotidiana.

Per ora chiudo qui....se mi venisse in mente qualcosa, lo aggiungerò nei commenti.

Grazie intanto!!

Vi farò vedere e Vi inviterò soprattutto alla discussione del Progetto a Marzo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

esempio interessante da un paese in cui di certo non servono incentivi...

OLANDA

con parecchie contraddizioni, ma per ora va bene così...è un esempio di ciò che intendo come contributi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma ti possono interessare spunti internazionali tipo quello olandese? oppure vuoi focalizzarti solo sulla questione italica?

in caso ti posso girare qualcosa sui paesi scandinavi..

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma ti possono interessare spunti internazionali tipo quello olandese? oppure vuoi focalizzarti solo sulla questione italica?

in caso ti posso girare qualcosa sui paesi scandinavi..

no no...vorrei avere una visione più completa e allargata possibile per il momento,

di sicuro il confronto con altri paesi non può che aiutare! :)

grazie mille

Share this post


Link to post
Share on other sites

non so se ti possa interessare, la mia facoltà ha sviluppato questo

Share this post


Link to post
Share on other sites

va bene tutto :D

ciò che mi ha spinto a fare questo approfondimento è che a mio avviso,

anche qui sul forum, pur essendo una tematica all'ordine del giorno (e che riguarda tutti), se ne parla pochino.

paraddossalmente siamo più preoccupati che ci rubino la bici!

di sicuro con un confronto di idee, esperienze e visioni qualcosa di buono dovrà uscire ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non esiste il casco della New Era.

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Paolo, solo raccogliendo i miei post su Ciclistica.it (lì la polemica è quotidiana: ultima quella sul casco)la tesi te l'ho già scritta io, se poi ti prendi le discussioni intere ti conviene rinunciare al cartaceo perchè abbatteresti defintivamente l'Amazzonia... :-D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anche gli inglesi sono avanti...

http://www.bike2workscheme.co.uk/

Share this post


Link to post
Share on other sites

votato altro= Non e' questione di essere scomodo ma per quanto mi riguarda, da 2 settimane giro tutta Milano per trovare un casco decente e "comodo" (ovviamente senza spendere mucche di soldi) Solitamente quelli ritengo decenti capitano di essere scomodamente piccoli (anche la taglia XL)... Una simpatica commessa mi ha anche suggerito di cambiare la testa oppure tagliare un po' i capelli...

Poi se ti possa interessare so che anche la DIAP (POLIMI) (dipartimento di architettura e Pianificazione) ha fatto una marea di tesi su questa tema o sulle tematiche un po' piu' estese come Mobilita Urbana Sostenibile. Per ora nn riesco a ricordarmi qualcosa di più specifica.

Share this post


Link to post
Share on other sites

http://stoinfissa.wordpress.com/tag/paesi-civili/ qua c'è qualcosina.

Se cerchi un po' su internet, dovresti trovare anche un video su Malmo, ma non ho il link... Poi se vuoi c'è un sacco di materiale in svedese :P

Share this post


Link to post
Share on other sites

la butto li: contattare UBM per un punto di vista sia italiano che lavorativo?

occhio che se segui noi la tua tesi diventa un libro in volumi :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now
Sign in to follow this  
Followers 0

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.