Jump to content

Incidente e frattura bacino


Alessia
 Share

Recommended Posts

Comincio a rivalutare la mia esperienza dopo la moltitudine delle tue fratture! I nel 2014 a seguito di una caduta dalla bici in collina mi son sbriciolato. 

A differenza tua solo la parte superiore del corpo però: clavicola, 10 coste, tutte dal lato sinistro,  le 4 centrali davanti e dietro, il gomito, una vertebra cervicale, più il classico trauma cranico e un polmone quasi collassato.

Ero drogato come un cavallo da corsa perché tutte le volte che respiravo era una agonia infernale  però a parte quello le zampe stavano bene e nessuno si è presentato con un fucile in spalla!

Appena mi hanno dato l'ok la voglia di rialzarmi era talmente tanta che dopo 15 giorni steso immobile a letto mi son messo in piedi autonomamente senza infermiera accanto,  oramai stramazzavo a terra dal calo di pressione. 

Considerando che la bici è il mio mezzo di locomozione principale oltre che hobby agonistico (fa ridere perchè son scarsissimo), come te avevo una voglia matta di rimettermi a pedalare, anche solo per fare un giro in città. Alla prima visita di controllo dopo un mese ci son andato pedalando (con una mano sola) una bella idiozia perchè sarebbe bastata una spallata per rirompere tutto, ma ero giovine e sconsiderato!  

Tutt'ora continuo con la bicicletta,  ho continuato pure a fare qualche criterium (ho montato i freni alla fissa urbana però) mi son messo a fa gare di nuoto a un medio/mediocre livello e ho inserito pure il triathlon. 

Il recupero fisico è sempre subordinato a quello mentale, puoi essere a posto fisicamente ma se di testa non ti senti pronto comincerai a sentire tutti i mali del mondo, ma leggendo la tua voglia di riprendere a pedalare non credo che avrai questo problema anzi credo che sarà proprio il contrario 🙂 .

Aggiungo che non bisogna affrettare i tempi, la voglia di tornare a fare tutto come prima è sempre bella grande, bisogna prendersela con calma e riadattare il corpo e soprattutto, ascoltare le nuove sensazioni! 

Quindi,  buona fisioterapia, buona ripresa e buone future pedalate! 

 

 

 

 

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, Visconte Cobram ha scritto:

Ciao Alessia,

Provo grande rabbia nell'apprendere di quello che ti e' successo.

Ti porto la mia solidarietà e la mia vicinanza.

Sono contento che la tua fissa e' incolume, anche per me fra le mie tre bici la fissa e' la insostituibile.

Non ho esperienze dirette o indirette di traumi come il tuo ma, essendo la parte mentale una componente fondamentale per la qualità e velocità del recupero, non ho dubbi che spaccherai.

Facci sapere se ti serve qualcosa, magari ti possiamo aiutare.

Aggiungo una gif che ci sta sempre bene

 

 

1 ora fa, Thelorleo ha scritto:

Comincio a rivalutare la mia esperienza dopo la moltitudine delle tue fratture! I nel 2014 a seguito di una caduta dalla bici in collina mi son sbriciolato. 

A differenza tua solo la parte superiore del corpo però: clavicola, 10 coste, tutte dal lato sinistro,  le 4 centrali davanti e dietro, il gomito, una vertebra cervicale, più il classico trauma cranico e un polmone quasi collassato.

Ero drogato come un cavallo da corsa perché tutte le volte che respiravo era una agonia infernale  però a parte quello le zampe stavano bene e nessuno si è presentato con un fucile in spalla!

Appena mi hanno dato l'ok la voglia di rialzarmi era talmente tanta che dopo 15 giorni steso immobile a letto mi son messo in piedi autonomamente senza infermiera accanto,  oramai stramazzavo a terra dal calo di pressione. 

Considerando che la bici è il mio mezzo di locomozione principale oltre che hobby agonistico (fa ridere perchè son scarsissimo), come te avevo una voglia matta di rimettermi a pedalare, anche solo per fare un giro in città. Alla prima visita di controllo dopo un mese ci son andato pedalando (con una mano sola) una bella idiozia perchè sarebbe bastata una spallata per rirompere tutto, ma ero giovine e sconsiderato!  

Tutt'ora continuo con la bicicletta,  ho continuato pure a fare qualche criterium (ho montato i freni alla fissa urbana però) mi son messo a fa gare di nuoto a un medio/mediocre livello e ho inserito pure il triathlon. 

Il recupero fisico è sempre subordinato a quello mentale, puoi essere a posto fisicamente ma se di testa non ti senti pronto comincerai a sentire tutti i mali del mondo, ma leggendo la tua voglia di riprendere a pedalare non credo che avrai questo problema anzi credo che sarà proprio il contrario 🙂 .

Aggiungo che non bisogna affrettare i tempi, la voglia di tornare a fare tutto come prima è sempre bella grande, bisogna prendersela con calma e riadattare il corpo e soprattutto, ascoltare le nuove sensazioni! 

Quindi,  buona fisioterapia, buona ripresa e buone future pedalate! 

 

 

 

 

aaaaaa super super super grazie davvero!! non ho nessuna intenzione di affrettare troppo i tempi, mi sto impegnando ad ascoltare il mio corpo, capire cosa è bene e cosa è meglio non fare. Ma sono già gasatissima solo per il fatto che si sta avvicinando il momento! alla fine l'attesa è il piacere stesso no? l'emozione che sto provando, le aspettative che mi sto facendo su quello che proverò quando rimetterò per la prima volta il sedere sulla bici.... probabilmente un sacco di dolore haahha ma va bene così! grazie mille per le belle parole ❤️ 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Il 18/9/2021 at 08:40 , Visconte Cobram ha scritto:

 

Sono contento che la tua fissa e' incolume, anche per me fra le mie tre bici la fissa e' la insostituibile.

 

 

 

momento...momento...momento...momento...momento...momento...momento...

 

come si fa a sopravvivere con sole tre bici?? e la cx monomarcia? e la mtb? e la bici d'epoca? e la seconda bici da corsa? e la fissa da tracklocross? :-0

  • Like 1
  • Haha 2
Link to comment
Share on other sites

se posso permettermi parlo in parte per esperienza personale ed in parte perchè mi occupo di questo per lavoro..

ho una protesi d'anca della gamba sx in seguito ad una lussazione traumatica iliaca che ha portato tra le varie cose alla necrosi del femore ed una protesi bicompartimentale del ginocchio della gamba dx e pedalo regolarmente anche in fissa.

è molto importante che il recupero muscolare sia completo, che tu continui a lavorare sulla stabilizzazione delle articolazioni e in futuro controllare le infiammazioni e fermarle sul nascere.

quando hai "l'ultima" risonanza di controllo? c'è conflitto pronunciato nella sede acetabolare?

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

ciao Alessia

io pratico sports di endurance da quasi 20 anni. L'unico consiglio che mi sento di darti, è di affidarti a professionisti seri ed entusiasti del proprio lavoro. Ce ne sono molti, basta cercarli, e credere nel proprio percorso riabilitativo senza avere fretta. E senza l'ossessione della bicicletta a tutti i costi. 

Ce la farai. 

Buon tutto. 

Edited by Fuskal'etto (see edit history)
Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use. We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue. .