Jump to content

[How to] Sponsorizzazioni


 Share

Recommended Posts

Non so se scrivere qui o in caffetteria, nel caso, mod, spostate la discussione.

Una domanda che mi è sempre frullata nella testa: come si fa ad essere sponsorizzati pur non essendo dei pro?

E per sponsorizzazione non intendo ricevere cash peso dalle aziende, ma più umilmente fare da ambassador o evangelist( o chiamatelo come volete, ma non influencer) indossando abbigliamento o usando attrezzature di marchi emergenti ad eventi ciclistici ecc...

so che suona banale e anche naif, ma da qualche parte pur bisogna iniziare 😄

 

Edited by mariazzo (see edit history)
  • Like 3
Link to comment
Share on other sites

  • mariazzo changed the title to [How to] Sponsorizzazioni

io sono stato contattato direttamente da una azienda che era interessata a farsi conoscere e sfruttava il fatto che facevo cose "strane" con una bici "strana".

se sono interessati a questo genere di pubblicità vanno dirett loro a cercare i personaggi che potrebbero dargli visibilità nei limiti delle loro possibilità.

 

PS: se avessi un'azienda del settore non aspetterei che mi si presentasse uno qualunque a proporsi ma cercherei io quello che mi sembra migliore

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

Io non sono certo un addetto ai lavori, ma conosco/seguo un paio di ambassador e scrivo solo per evidenziare una cosa: la parola "influencer", che, anche se dici di non voler usare, è appropriatissima.
Intendo che quel paio che vedo su social e Strava (nello specifico penso ad un randonneur -vecchia definizione di ultracycler- e ad uno che fa sempre piazzamenti alle mediofondo della domenica), prima e durante la sponsorizzazione sono praticamente sempre lì a valutare/caricare/preparare contenuti sui social e, non ultimo, valorizzarli spammando nei commenti dei loro stessi post, in quelli di eventi o tramite messaggistica, richieste di condivisione.
Non giudico, eh, ma mi sembra che il mondo vada in questa direzione e, di nuovo mi sembra, che non ci siano alternative (a parte forse vincere qualche gara...).
Pensa che io partecipavo ai campioni per testare di prodotti alimentari o di consumo generico: era una goduria, bastava fare due recensioni e distribuire buoni sconto agli amici per ricevere barrette o shampi; ora se non hai un account Instagram iperattivo non ti considerano neanche per sbaglio (e di buoni sconto non ne danno più),

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

Se cerchi una sponsorizzazione le vie sono due, chiedi tuo sei talmente seguito che ti contattano direttamente le aziende, ma direi che la seconda opzione non è attinente al post. 

Nella mia limitata esperienza di corridore/direttivo  ho inviato 20-30 mail all'anno ad aziende del settore, ma non sempre, per sponsorship. Mai chiesto soldi ma solo materiale, il più delle volte si otteneva uno sconto abbastanza decente se le aziende erano grosse, mentre se erano piccole realtà era più probabile avere materiale gratis o veramente a poco, a fronte di grafiche sulle divise, x gare in un anno con foto e post vari.

Media delle risposte, non affermative bada, solo risposte, 1 su 5 circa. Noi come squadra avevamo un maglificio della zona (che ora sponsorizza la androni), un brand cinese di ruote che cercava visibilità (ruote al prezzo di costo, 200 per una coppia carbon), I pedali dalla vp che doveva spingere le linee corsa,  non ricordo che altro. Erano tutte piccole realtà che cercavano visibilità. Picche giustamente da tutte quelle aziende gia affermate che hanno ben altri canali di promozione. 

Diciamo che con un buon numero di followerz e profilo inerente ai prodotti che uno va a richiedere più probabile è diventare ambassador, ti danno due pacchi di prodotti e ti chiedono in cambio, se sono svegli, x foto con x like o interazioni.

Il mio consiglio è puntare local, è inutile chiedere a sis di diventare ambassador se sei pinco panco e loro hanno già la dossena e magnini, come anche inutile spacciarsi per influencer con 1000 follower e un trekking col cane ogni 4 anni. 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

5 minuti fa, Thelorleo ha scritto:

Il mio consiglio è puntare local, è inutile chiedere a sis di diventare ambassador se sei pinco panco e loro hanno già la dossena e magnini, come anche inutile spacciarsi per influencer con 1000 follower e un trekking col cane ogni 4 anni. 

E' questa la parte che non sempre mi torna^^'........vedo su instagram anche gente che con pochi follower (tra i 1.000/3.000) che cmq fanno endorser per marchi, a volte "significativi", a volte di nicchia......probabilmente fa gioco anche conoscere o far parte della "crew" giusta.

Link to comment
Share on other sites

2 minuti fa, Nekro ha scritto:

E' questa la parte che non sempre mi torna^^'........vedo su instagram anche gente che con pochi follower (tra i 1.000/3.000) che cmq fanno endorser per marchi, a volte "significativi", a volte di nicchia......probabilmente fa gioco anche conoscere o far parte della "crew" giusta.

O è gente del settore (parlando sempre di bici) tipo massaggiatori/preparatori/negozianti o come dici tu amici di amici che fanno pubblicità, o magari qualche commerciale allocco gli ha dato due buste di roba gratis a caso...

 

Link to comment
Share on other sites

53 minuti fa, filixeo ha scritto:

Io non sono certo un addetto ai lavori, ma conosco/seguo un paio di ambassador e scrivo solo per evidenziare una cosa: la parola "influencer", che, anche se dici di non voler usare, è appropriatissima.

al giorno d'oggi essere influencer "è tutto" 😄, ma il fatto che io non mi riferivo molto a quello. nel senso che per esserlo devi avere una base di fan esagerata ma se sei il "sig nessuno sui social" e che pedala e vuole provare a portarsi a casa del materiale tecnico senza doverselo comprare e portare in giro il nome del marchio...
butto lì come esempio: c'è l'aziendina XY (magari oltralpe/oceano) che fa i suoi prodotti, ma per ovvie ragioni non riesce ad essere presente a manifestazioni o GF importanti o cmq seguite. Ecco qui arriva tizio caio che dice ti faccio da brand ambassador. pedalo con il tuo marchio, mi faccio foto, le pubblico sui social (però io sono sig. nessuno) piuttosto tu le usi per dire "Hei noi ci siamo/siamo stati all'evento XZ". 

non sò...una roba del genere.

 

Link to comment
Share on other sites

7 minuti fa, mariazzo ha scritto:

... mi faccio foto, le pubblico sui social (però io sono sig. nessuno) ...

 

è questo il punto, se non sei nessuno non hai un ritorno d'immagine e quindi non puntano su di te (e non hanno interesse a farlo).

vale di puù quello che fa merdesimo ma con 1000 follower piuttosto che quello che finisce in top 10 ma non pubblica una fava

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

se non avete la gnocca non vi seguirà mai nessuno disposto a spendere in ciò che indossate! Cit.

  • Like 4
Link to comment
Share on other sites

3 minuti fa, white-scorpion ha scritto:

è questo il punto, se non sei nessuno non hai un ritorno d'immagine e quindi non puntano su di te (e non hanno interesse a farlo).

vale di puù quello che fa merdesimo ma con 1000 follower piuttosto che quello che finisce in top 10 ma non pubblica una fava

però è un po' un cane che si morde la coda sta cosa dei follower.
cioè da qualche parte bisogna pur cominciare. il bacino dei tuoi follower aumenta anche magari all'esposizione del marchio che porti in giro.
facciamo un esempio concreto: decido di partecipare al Dirty Kanza (o come cavolo si chiama Garmin bla bla) per i fatti miei. Sui social ci sono, ma ovviamente io non ho 5mln di follower come la ferragni. Decido di cercare qualcuno che mi supporti nell'impresa. Ovviamente io partecipo perchè voglio farla e finirla, non per arrivare sul podio. Quindi ho tutto il tempo per farmi i selfie con i prodotti dell'Aziendina Mario Rossi. ecco

Link to comment
Share on other sites

10 minuti fa, mariazzo ha scritto:

al giorno d'oggi essere influencer "è tutto" 😄, ma il fatto che io non mi riferivo molto a quello. nel senso che per esserlo devi avere una base di fan esagerata ma se sei il "sig nessuno sui social" e che pedala e vuole provare a portarsi a casa del materiale tecnico senza doverselo comprare e portare in giro il nome del marchio...
butto lì come esempio: c'è l'aziendina XY (magari oltralpe/oceano) che fa i suoi prodotti, ma per ovvie ragioni non riesce ad essere presente a manifestazioni o GF importanti o cmq seguite. Ecco qui arriva tizio caio che dice ti faccio da brand ambassador. pedalo con il tuo marchio, mi faccio foto, le pubblico sui social (però io sono sig. nessuno) piuttosto tu le usi per dire "Hei noi ci siamo/siamo stati all'evento XZ". 

non sò...una roba del genere.

 

Chiarissimo e non volevo darti contro! Sottolineavo che questi che vedo io non so quanti pochi follower abbiano ma ho l'impressione che si "devono comportare" come se fossero Charlize Theron a Venezia pur di mantenere l'ambassadority.
Ergo, ti chiedo se anche un signor nessuno (senza insinuare che tu lo sia, pour parler) è disposto mettersi a fare il selfie alla partenza e raccontare com'è andata la gara su Facebook, postare la foto dell'arrivo su Instagram, commentare e commentare, postare la foto della crosta se è caduto anche scrivendo banalità, pur di avere visualizzazioni, ecco.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Aggiungo una considerazione laterale: molti brand famosi sul lavoro (e/o sull'uso del tempo libero) di gente quantomeno non famosa usano sta storia come forma di pagamento.

Il quale e' abbastanza squallido e fondamentale scorretto, specie nel momento in cui chi deve "offrire il servizio influencer" per una ragione o l'altra (e.g. infortunio, cambio di abitudini, famiglia etc) non lo puo' piu' fare e viene rispedito nel dimenticatio per far posto ad un altro solo ancora piu' disponibile di "offrire il servizio influencer".

ma qui apriremmo un altro capitolo ed e' solo una mia personale opinione.

  • Like 3
Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use. We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue. .