RandagioOfSteel

7100 vs 8100

8 posts in this topic

Buongiorno miei prodi, 

ordunque torniamo a favellare di come fermare la biga a passo di fante, per non indulgere a facili capovolgimenti di fronte nelle più ripide coste della contea. 

Veniamo al dunque, visto che sono recluso in maniera coatta, ho iniziato a spararmi qualche configurazione per una nuova XC cattiva per il mio vicino di casa (17 anni, beata gioventù), che vorrebbe passare dal cancello del decathlon (una vecchia rockrider con forcella a molla, non ricordo quale) a qualcosa di serio e visto che ha una buona gamba, credo sia arrivato il momento di dargli una mano.

Stavo visionando la nuova serie di shimano, 8100 e 7100, sappiamo tutti i problemi che hanno afflitto la prima serie degli 8000, poi risolti prontamente, adesso hanno tirato questi nuovi 8100 ed 7100. 

Parliamo dalle cose più importanti: la potenza frenante e la modularità dovrebbero essere gli stessi della serie 8000 7000 (leggermente migliorati, ma non da far gridare al miracolo), ed uguali tra le serie 7100 ed 8100, cosi come molto simili alla serie deore m6000, in poche parole le 3 serie frenano quasi uguale, quello che cambia sono le rifiniture, il peso ed alcuni dettagli tecnici. 

Nelle nuove serie 7100 8100 pinza e pompante sono stati aggiornati, nuovo attacco manubrio, secondo punto di contatto della pinza sul manubrio che dovrebbe aumentare la rigidità, bangio della pinza ora interno ed integrato, insomma dalla serie x000 alla x100 si sono apportati piccoli miglioramenti come giusto che sia, ma sono a qui a chiedervi: 

Spendere 40-50 euro in più per avere la serie 8100 rispetto alla 7100 sono giustificati per avere in più soltanto la regolazione del free stroke, perchè per il resto mi sembrano esattamente gli stessi freni, oppure mi è sfuggito qualcosa? Qualcuno conosce nel dettaglio le differenza tra le due serie?

Dovessi badare solo a frenata e modularità consiglierei ad occhi chiusi i deore m6000 che costano la metà degli xt m8100 e frenano quasi uguale, pur avendo una costruzione di livello inferiore come i pompanti (più piccoli) in plastica piuttosto che in ceramica o la mancanza del banjo, oppure la mancanza di una regolazione della leva senza attrezzi, ma dovendo assemblare una xc di livello ed in vista di una futura rivendibilità tra qualche anno, slx ed xt sembrano una scelta più azzeccata. 

Insomma la domanda è: tra 7100 ed 8100 la differenza è solo nella leva che ha il free stroke oppure c'è altro? 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Seguo con curiosità la discussione perchè non ho provato nè i 7100 nè gli 8100.

Sei focalizzato solo su Shimano o valuti anche Sram, Hope, Formula, ecc?

Rimanendo in casa Shimano, perchè non i Saint a quel punto? (sì, ok, son più da discesa, bla bla bla)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si è optato per shimano per una serie di motivi:

affidabilità, prestazioni, facilità di manutenzione, facilità di trovare i ricambi ed i consumabili (a buon prezzo), facilità di rivendita nel futuro. 
Nel complesso shimano è la scelta migliore ed il marchio giapponese si conferma essere un brand di alto livello.

per quanto concerne i freni da xc, ci sono freni che frenano più forte, più o meno alla stessa cifra come i formula cura 2 (li ho provati e frenano davvero forte) ma abbiamo deciso di restare su shimano per tutti gli altri fattori. 
 

7100 2 pistoni con pastiglie in resina si trovano a 132 euro (dischi esclusi.

8100 2 pistoni il prezzo varia dai 160-180 in base al tipo di pastiglie che montano (dischi esclusi).

A voler esagerare 7120 4 pistoni per avere più mordente ma sopratutto più modulabilità si trovano a 170 (dischi esclusi). 
 

perché teniamo stiamo tenendo in contro ianche i 4 pistoni? Perché oggi con una front si possono fare anche belle discese scassate ed avere un buon impianto è sempre buona cosa e perchè il ragazzo vorrebbe iniziare a fare qualche discesa più impegnativa, insomma visto il prezzo teniamo questa pinza in considerazione sopratutto in virtù della maggiore modulabilità della frenata.

Resta poi da capire se la differenza di prezzo tra slx e xt sia giustificata e non avendoli sotto mano è difficile fare una valutazione oggettiva.

 

Edited by RandagioOfSteel (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 27/3/2020 at 17:20 , RandagioOfSteel ha scritto:

Si è optato per shimano per una serie di motivi:

affidabilità, prestazioni, facilità di manutenzione, facilità di trovare i ricambi ed i consumabili (a buon prezzo), facilità di rivendita nel futuro. 
Nel complesso shimano è la scelta migliore ed il marchio giapponese si conferma essere un brand di alto livello.

per quanto concerne i freni da xc, ci sono freni che frenano più forte, più o meno alla stessa cifra come i formula cura 2 (li ho provati e frenano davvero forte) ma abbiamo deciso di restare su shimano per tutti gli altri fattori. 
 

7100 2 pistoni con pastiglie in resina si trovano a 132 euro (dischi esclusi.

8100 2 pistoni il prezzo varia dai 160-180 in base al tipo di pastiglie che montano (dischi esclusi).

A voler esagerare 7120 4 pistoni per avere più mordente ma sopratutto più modulabilità si trovano a 170 (dischi esclusi). 
 

perché teniamo stiamo tenendo in contro ianche i 4 pistoni? Perché oggi con una front si possono fare anche belle discese scassate ed avere un buon impianto è sempre buona cosa e perchè il ragazzo vorrebbe iniziare a fare qualche discesa più impegnativa, insomma visto il prezzo teniamo questa pinza in considerazione sopratutto in virtù della maggiore modulabilità della frenata.

Resta poi da capire se la differenza di prezzo tra slx e xt sia giustificata e non avendoli sotto mano è difficile fare una valutazione oggettiva.

 

La differenza di prezzo tra i prodotti di gamma diversa è sempre giustificata, la discriminante è se è giustificata per il tuo utilizzo. 

Gli Shimano a 12 sono fondamentalmente molto molto simili come feeling e come tecnologie, cambiano i materiali e le chicche che si trovano su XTR. 

Per una persona che si affaccia alla mtb io ti consiglierei il 7100, più economico in caso di caduta/distruzione. Ricordati che tutti i gruppi a 12 hanno l'attacco del manettini i-spec EV quindi non puoi usare i manettini a 11v/SRAM con attacco diretto.

Per esperienza ti sconsiglio il 4 pistoni su una XC, troppa potenza frenante e hai il rischio di mandare in crisi la forcella (specialmente se hai steli da 30/32mm) inoltre ha pochissimo senso mettere una pinza a 4 pistoni su un disco da 160mm. 

Se dovessi montare io la bici farei così: 

Impianti m7100 a 2 pistoni con 180mm davanti e 160 dietro, corona da 34 e 10-51 sempre SLX. Così facendo sei coperto per ogni situazione e hai una bici un po' più polivalente per un uso più Trail. Se la geometria del telaio te lo permette monta una forcella da 120mm con steli più abbondanti 34mm c.ca. 

Oppure in un ottica di risparmio montare XT m8000, non sono problematici come credi. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sull’impianto frenante, il ragazzo è quasi deciso per gli xt 8100. 
sulla trasmissione dobbiamo ancora parlare e decidere su cosa orientarci.

grazie per il contributo.

dimenticavo una cosa:

il discorso sui 4 o 2 pistoncini dei freni shimano in relazione alla forcella è un po’ una leggenda.

Possiedo sia un impianto a 4 che a 2 pistoncini, con lo stesso pompante e la differenza non sta nella potenza frenante (in realtà la pinza a 4 frena un po’ di più ma nulla da far gridare al miracolo) ma nella modulabilità.

la pinza a 4 è molto più lineare nel gestire la potenza, più dolce e regge molto meglio nell’affaticamento nelle lunghe discese.

la pinza a 2, da più botta iniziale, è meno modulabile e tende a scaldarsi di più nelle discese tecniche. 
 

non mi stupirebbe tra qualche anno vedere anche sulle xc pinze a 4 pistoncini.

quindi il discorso che una forcella da 30 non va bene con una pinza a 4 pistoncini è un po’ una fesseria e ti spiego perché:


perché frena di più e molto più violentemente un formula cura 2 (a due pistoni) che un slx o xt a 4 pistoni.

quindi il discorso al massimo sarebbe da fare in base alla potenza frenante rapportato alla forcella, più che al numero di pistoni/forcella.

Edited by RandagioOfSteel (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 27/3/2020 at 17:20 , RandagioOfSteel ha scritto:

Si è optato per shimano per una serie di motivi:

affidabilità, prestazioni, facilità di manutenzione, facilità di trovare i ricambi ed i consumabili (a buon prezzo), facilità di rivendita nel futuro. 
Nel complesso shimano è la scelta migliore ed il marchio giapponese si conferma essere un brand di alto livello.

per quanto concerne i freni da xc, ci sono freni che frenano più forte, più o meno alla stessa cifra come i formula cura 2 (li ho provati e frenano davvero forte) ma abbiamo deciso di restare su shimano per tutti gli altri fattori. 
 

7100 2 pistoni con pastiglie in resina si trovano a 132 euro (dischi esclusi.

8100 2 pistoni il prezzo varia dai 160-180 in base al tipo di pastiglie che montano (dischi esclusi).

A voler esagerare 7120 4 pistoni per avere più mordente ma sopratutto più modulabilità si trovano a 170 (dischi esclusi). 
 

perché teniamo stiamo tenendo in contro ianche i 4 pistoni? Perché oggi con una front si possono fare anche belle discese scassate ed avere un buon impianto è sempre buona cosa e perchè il ragazzo vorrebbe iniziare a fare qualche discesa più impegnativa, insomma visto il prezzo teniamo questa pinza in considerazione sopratutto in virtù della maggiore modulabilità della frenata.

Resta poi da capire se la differenza di prezzo tra slx e xt sia giustificata e non avendoli sotto mano è difficile fare una valutazione oggettiva.

 

 

22 ore fa, RandagioOfSteel ha scritto:

Sull’impianto frenante, il ragazzo è quasi deciso per gli xt 8100. 
sulla trasmissione dobbiamo ancora parlare e decidere su cosa orientarci.

grazie per il contributo.

dimenticavo una cosa:

il discorso sui 4 o 2 pistoncini dei freni shimano in relazione alla forcella è un po’ una leggenda.

Possiedo sia un impianto a 4 che a 2 pistoncini, con lo stesso pompante e la differenza non sta nella potenza frenante (in realtà la pinza a 4 frena un po’ di più ma nulla da far gridare al miracolo) ma nella modulabilità.

la pinza a 4 è molto più lineare nel gestire la potenza, più dolce e regge molto meglio nell’affaticamento nelle lunghe discese.

la pinza a 2, da più botta iniziale, è meno modulabile e tende a scaldarsi di più nelle discese tecniche. 
 

non mi stupirebbe tra qualche anno vedere anche sulle xc pinze a 4 pistoncini.

quindi il discorso che una forcella da 30 non va bene con una pinza a 4 pistoncini è un po’ una fesseria e ti spiego perché:


perché frena di più e molto più violentemente un formula cura 2 (a due pistoni) che un slx o xt a 4 pistoni.

quindi il discorso al massimo sarebbe da fare in base alla potenza frenante rapportato alla forcella, più che al numero di pistoni/forcella.

Allora: la potenza frenante di un freno dipende da due fattori:
(Per semplicità escludo il fattore disco).
Capacità impianto (quantità olio spostata) / Superficie frenante x coefficiente di attrito. 
Quindi:
Nel caso di due impianti Shimano la capacità impianto è uguale (la leva è la stessa), quindi la quantità di olio mossa è pressochè la identica.
Pertanto la forza applicata "spalmata" sulla superficie di quattro pistoni risulterà minore rispetto a quella su due pistoni soltanto (qui stiamo parlando di pressione). 
MA, essendo la superficie di contatto della pastiglia maggiore la risultante sarà una maggiore forza frenante.
Tè capì? 
La questione temperature e mantenimento della performance di frenata è tutto vero e giusto, niente da dire. 

Se metti in mezzo altri marchi non iniziare a fare confronti, la potenza di frenata è bene o male paragonabile (in termini di N), ciò che cambia spesso e volentieri è la quantità di olio per mm/corsa della leva, dando così la percezione di una maggiore pontenza a fronte di una minore corsa del dito. 
Tornando a bomba: ha senso mettere un 4 pistoni con un disco da 180mm su una forcella da 30 mm? Può mandare in crisi la forcella? 
No, non ha senso, anche se  le forcelle moderne sono molto rigide e permettono tali montaggi (io stesso ho una fox da 32 che permette di montare dischi fino a 203mm e i 4 pistoni) ciò non toglie che già con 2 pistoni e un disco da 180 sia già presente una flessione in frenata. 

Detto questo, sei libero di montare la tua bicicletta come preferisci e divertirti usandola. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie per il tuo contributo, apprezzo molto il tuo modo di approcciarti all’argomento e di esporti (chiaro ed educato) ma non sono d’accordo su alcuni punti per una serie di motivi che elencherò di seguito:

1) ho provato e posseduto tutte le serie di freni shimano e posso assicurarti che tra un xt a due o 4 pistoncini la differenza frenante è minima (in termini di potenza assoluta), ed infatti shimano dichiara solo un 20% in più tra un xt a 4 ed una a 2 pistoni. Se poi montiamo un 160 con la pinza da 4 ed un disco da 180 -200 con una pinza da 2, questa differenza scende a circa il 10%.
che significa questo? Che se tu pinzi a tutta forza una pinza a 4 pistoncini ha un 20% di forza in più, ma nell’uso quotidiano la forza sulla pinza viene sempre modulata in base a quello che serve, se  serve una potenza frenante X, pigeremo sulla leva in modo da raggiungere la potenza frenante X e questo non cambia dal tipo di freni che montiamo: se monto un’unità frenante meno potente, premerò di più la leva per raggiungere la decelerazione necessaria, se la monterò più potente userò meno la leva.

quello che ho trovato differente è la modulabilità della frenata: su una pinza a 4 pistoni, la corrispondenza tra forza sulla leva e frenata è molto più lineare che su una pinza a 2 e trovo questa cosa molto più importante della potenza in termini assoluti, perché la modulabilità permette di avere più controllo.
 

non sono d’accordo quando dici che tirando in ballo altri marchi la potenza frenante è bene o male paragonabile e perché non sono d’accordo? 
perché se anche la coppia media che esercita una unità frenante può essere simile, il sistema può fornirne una decelerazione maggiore. 
un formula cura (e chi li ha provati o li possiede può confermare quanto dico, ma tutti i test in rete confermano questa cosa) permette di far rallentare una bici in modo del tutto paragonabile ad una pinza a 4 pistoncini shimano, ed infatti sono unità frenanti dichiarate per enduro, nonostante siano a 2 pistoncini, lì dove tutte le altre case per questa disciplina usano pinze a 4. 

grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.