mostrolindo

Misure telaio fixie vs telaio bdc non necessariamente coincidenti: perché?

23 posts in this topic

Io sono un po' più alto, circa 170 e sono S dappertutto, con attacco da 100 mm di solito.

Comunque S o M non significa niente.

Siamo tutti fatti in modo diverso.

Secondo me un orizzontale da 55cm, a meno che tu non abbia le braccia di un orango, è troppo lungo...

 

Edit : Ho di nuovo letto meglio sopra... Cioè la M anche per quelli alti 160cm?

 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

avevo una mtb....io sono alto 178, una ventina d'anni fa non mi ero fatto troppe domande quando la comperai, il telaio era 45 vert e 55 oriz, non sono mai riuscito a guidarla senza avere il maldischiena, era faticoso praticamente e sollevare la sella al limite non migliorava granché . per cui un telaio un po' più. grande secondo me non è un problema ma uno più piccolo può esserlo. nei telai grandi abbassando la sella e lo sterzo si converge ovvero si avvicina sella e manubrio, nei telai piccoli sollevando la sella la si allontana contemporaneamente dallo sterzo, quei 3 o 4 cm o quello che è. questa è la mia esperienza se può essere utile

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 ore fa, manuez ha scritto:

per cui un telaio un po' più. grande secondo me non è un problema ma uno più piccolo può esserlo.

La penso esattamente al contrario.

con telaio piccolo puoi aggiustare con fuorisella, stem e lunghezza del canotto forcella.

con telaio grande rischi di avere 2cm di fuorisella ed uno stem da 40mm...il che fa abbastanza cagare. Certa gente manco ha lo spazio per una luce posteriore sul tubo sella.

se non vuoi aver dislivello tra sella e manubrio allora hai sbagliato tipo di bici.

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
16 ore fa, Olio ha scritto:

Ho uno stem da 110 con -17º ed un riser.

39 minuti fa, Olio ha scritto:

se non vuoi aver dislivello tra sella e manubrio allora hai sbagliato tipo di bici.

Cosa rappresenta l'angolo? Usare uno stem da 60 non cambia la valutazione? Perché è necessario il dislivello tra manubrio e sella?

13 ore fa, oDonegan ha scritto:

Io sono un po' più alto, circa 170 e sono S dappertutto, con attacco da 100 mm di solito.

L'attacco che sto usando è da 60 mm. Non dovrebbe cambiare la valutazione riguardo l'adeguatezza delle misure del telaio?

Share this post


Link to post
Share on other sites



L'attacco che sto usando è da 60 mm. Non dovrebbe cambiare la valutazione riguardo l'adeguatezza delle misure del telaio?


Certo che cambia... In questo caso per me è sbagliata sia la misura del telaio che quella dello stem.
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, mostrolindo ha scritto:

Cosa rappresenta l'angolo? Usare uno stem da 60 non cambia la valutazione? Perché è necessario il dislivello tra manubrio e sella?

L’angolo è l’inclinazione dell’attacco. La maggior parte di quelli che trovi in commercio hanno un angolo di circa 5º\7º, altri sono 0º ed un altra misura comune è appunto 17º. Alcuni li puoi montare al contrario per avere l’inclinazione verso l’alto e guadagnare qualcosa in confort. 

Usare uno stem da 60mm ed uno da 120mm cambia completamente la reattività dello sterzo della bici, nonché la tua posizione in sella.

perché è importante il dislivello?

tu vuoi una bici veloce. 

Tenendo un giusto dislivello tra sella e manubrio, il tuo peso verrà meglio distribuito sulle due ruote. Da una parte avrai miglior controllo sull’avantreno e più tenuta sull’asfalto (grip), dall’altra scarichi un po’ di peso dal posteriore ottenendo l’effetto di una pedalata più “leggera”. Per rendere meglio l’esempio:

credi sia più piacevole pedalare una bici da corsa, o la stessa con un portapacchi e due borse?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 12/13/2019 at 22:08 , Olio ha scritto:

 

@pistamania poi mi spiegherai perché in presa bassa serve un telaio più corto.

 

Ciao @Olio

Immagina che la misura giusta per te.. per pedalare bene con un riser sia avere un orizzontale di 55....(devi avere il giusto fuori della e quindi il busto con una determinata angolazione, quella corretta per te, con l'angolo del collo che non sia da "guardacomevadobeneconilmiopursuitdi3tagliepiupiccolo")

Puoi mantenere la stessa angolazione del busto con una piega in impugnatura bassa sullo stesso telaio con orizzontale 55?

La risposta è no, se lo userai esclusivamente con una piega in impugnatura bassa o accorci l'attacco manubrio o il tubo orizzontale.

In pratica è per questo motivo che, chi fa strada e pista ha la bici da pista di solito di una taglia in meno della BDC. Perché sulla bdp si è sempre e solo in impugnatura bassa e poi perché la piega da pista ha un drop maggiore della piega da corsa....(soprattutto adesso che va di moda la compact)

Tieni presente che comunque indicativamente se confrontiamo BDC con bdp il tutto si riduce nell'avere 1 cm in meno sul tubo orizzontale e magari ridurre lo stem di un altro cm soprattutto se si usa la piega pista

Edited by pistamania (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites

@pistamania dimentichi due cose.

se usi un riser l’impugnatura sarà più larga, quindi l’angolo della schiena resta più o meno invariato.

la presa bassa di una piega è più indietro rispetto allo stem, quindi considerando che una piega sta tra i 40 e i 44 cm, si avrà in presa bassa più o meno la stessa posizione della schiena che avendo un riser da 60/70 cm.

metti le braccia tese in avanti fino a che le tue dita sfiorano il muro.

apri le braccia fino a circa 60cm e vedrai che ti sarai allontanato dal muro di circa un paio di cm. Questo spiega meglio quello che intendo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.