Yeknomic

Ciao a tutti!

9 posts in this topic

Salve, 

Mi chiamo Michele, sono di Firenze e ho la passione per le due ruote. Mi piace molto smanettare con tutto quello che odora di grasso sporco, soprattutto se dopo ci posso fare un giro. infatti è da quando mio padre mi ha comprato la mia prima Mtb (ruote 24  ma allora erano più grandi di me) che è stato subito amore. Oggi, dopo 10 anni circa (ne ho 24), purtroppo sono costretto causa lavoro a stare fermo tutto il giorno e a limitare le mie uscite in sella a 1/2 volte a settimana, quando mi va bene.  Perfortuna mi sto trasferendo vicino al lungarno e quindi presto potrò usufruirne di più.. la speranza è questa almeno!  

La mia fedele compagna è una pinarello corsa rossa, usata come bicicletta da battaglia da un amico albanese al quale sono stato contentissimo di sfilargliela per 100 euri secchi secchi, tanto lui di bici non ci intende una sega..anche di gamba non è buono.. non che io sia troppo meglio!

Comunque, è una gatta urbana, e il suo nome è cheeta. le ruote e sterzo/manubrio sono nuovi (le ruote erano usate pochissimo, quasi nuove). del resto, tutto quello che c'è (shimano 300ex, sella, telaio e forca) fa il suo dovere, anche se ha visto giorni migliori.  

Stavo pensando di cambiare il manubrio e di mettere  un riser più comodo e agile, adatto ad un uso urbano ma non prima di avere risolto un problema che mi sta facendo dannare la schiena e non solo! La forca è storta e non so cosa farci. Non voglio cambiarla, sapete darmi consigli su come raddrizzarla?

Ultimamente poi mi sta frullando in testa l'idea di montarmi una fissa... chissà come mai?

Quindi detto questo, Peace & Luv e buone pedalate a tutti!

 

 

IMG_20191128_121058.jpg

IMG_20191128_121223.jpg

IMG_20191128_121455.jpg

Edited by Yeknomic (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 ore fa, Yeknomic ha scritto:

La mia fedele compagna è una pinarello corsa rossa, usata come bicicletta da battaglia da un amico albanese al quale sono stato contentissimo di sfilargliela per 100 euri secchi secchi, tanto lui di bici non ci intende una sega..anche di gamba non è buono.. non che io sia troppo meglio!

Stavo pensando di cambiare il manubrio e di mettere  un riser più comodo e agile, adatto ad un uso urbano ma non prima di avere risolto un problema che mi sta facendo dannare la schiena e non solo! La forca è storta e non so cosa farci. Non voglio cambiarla, sapete darmi consigli su come raddrizzarla?

 

 

IMG_20191128_121058.jpg

IMG_20191128_121223.jpg

IMG_20191128_121455.jpg

Benvenuto,

oddio... le parole amico e sfilargliela non suonano benissimo nella stessa frase.

Quanto alla forca cosa intendi per storta? Non sono un esperto telaista ma non cercherei di “raddrizzare” troppo a casa.

Per la schiena prima di cambiare pezzi a caso (come ha sempre fatto il sottoscritto) ti consiglio di andare da un bravo Biomeccanico. Purtroppo sto ancora pagando il conto per non averlo fatto (sono fermo da Maggio e ho fatto laser, ultrasuoni, 4 infiltrazioni e ancora non ne sono uscito). Potrebbero essere i tuoi “100€“ spesi meglio nella vita, per me lo sarebbero stati.

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, [email protected] ha scritto:

Benvenuto,

oddio... le parole amico e sfilargliela non suonano benissimo nella stessa frase.

Quanto alla forca cosa intendi per storta? Non sono un esperto telaista ma non cercherei di “raddrizzare” troppo a casa.

Per la schiena prima di cambiare pezzi a caso (come ha sempre fatto il sottoscritto) ti consiglio di andare da un bravo Biomeccanico. Purtroppo sto ancora pagando il conto per non averlo fatto (sono fermo da Maggio e ho fatto laser, ultrasuoni, 4 infiltrazioni e ancora non ne sono uscito). Potrebbero essere i tuoi “100€“ spesi meglio nella vita, per me lo sarebbero stati.

Grazie per avermi messo in guardia! il mal di schiena mi è arrivato tutto d'un botto in questi giorni ma mi è venuto fuori dopo uno sforzo in bici, salita bestiale e poco allenamento + anteriore storto = contrattura della madonna. comunque se dovesse persistere non esiterò a sentire il dottore.  

Amico, si..un rapporto di odio e amore. Sfilargliela per dire, prima era un catorcio. addirittura fu lui a propormela per meno perchè gli servivano i soldi giusti per una corsa usata della sua misura. per lui era piccola. la taglia mi pare sia una 52, e lui sarà sul metro e 80 

per storta intendo che l'asse sul quale ruota il mozzo anteriore non è perpendicolare al tubo dello sterzo. di poco intendiamoci, ma quel poco che basta per sfancularmi la parte sinistra che durante la pedalate mi perde energia.. data la postura "scomoda" il tutto si traduce in movimento muscolare sbagliato. l'idea di raddrizzarla manualmente a casa è stata la prima cosa a cui ho pensato, ma oltre a non poterlo fare da solo,riuscire a rimetterla dritta giusta non deve essere proprio una passeggiata.

Share this post


Link to post
Share on other sites

abbassa la pipa, mettici un riser e trova una forca usata d 1" filettata. Non ti serve altro.

Lascia il biomeccanico che è solo un vezzo, trova la posizione più comoda a te ed il grosso è fatto.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Olio ha scritto:

abbassa la pipa, mettici un riser e trova una forca usata d 1" filettata. Non ti serve altro.

Lascia il biomeccanico che è solo un vezzo, trova la posizione più comoda a te ed il grosso è fatto.

Il riser lo l'ho comprato, aspetto che mi arrivi. la forcella non vorrei cambiarla ma aggiustarla. la pipa vedo di regolarla quando mi arriva il manubrio

Edited by Yeknomic (see edit history)
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 30/11/2019 at 12:42 , Olio ha scritto:

Lascia il biomeccanico che è solo un vezzo, trova la posizione più comoda a te ed il grosso è fatto.

La mia borsite ischiatica non è d’accordo, comunque ok. Ovvio che se uno ci fa pochi km può andare a sensazione, poi ci sono troppe variabili... io mi sono fregato cambiando il sellino,  facevo una media di 7-800 km al mese. Adesso 0 da Maggio :((

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, [email protected] ha scritto:

La mia borsite ischiatica non è d’accordo, comunque ok. Ovvio che se uno ci fa pochi km può andare a sensazione, poi ci sono troppe variabili... io mi sono fregato cambiando il sellino,  facevo una media di 7-800 km al mese. Adesso 0 da Maggio :((

Boh, credo che per fare commuting e qualche uscita/garetta non sia indispensabile il biomeccanico (a meno di non avere seri problemi).

Conosco un buon centinaio di ciclisti e anche qualche atleta (definirli Pro sarebbe troppo) e nessuno che ci sia mai stato.

sono e restano comunque opinioni ed ognuno è libero di prendere la sua scelta,

solo trovo esagerato dire ad una persona (che si è appena presa una bici da 100€) che dovrebbe fare una visita prima ancora di iniziare a pedalare.

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Neppure io sono mai stato da un biomeccanico, (inutile andarci ora che ancora sento fastidio la sotto e dopo 24 sedute laser-ultrasuoni-stretching e 4 infiltrazioni adesso mi han detto di provare il cuscino con il foro centrale per permettere di sfiammare la cosa) ho speso fior di quattrini... e ovviamente leggendo che non è la sua prima bici e che va 1-2 volte la settimana non mi sembrava un cattivo consiglio (per 80-100€?! L’avessi fatto prima io!). Pure io non ho mai avuto nessun problema prima di adesso.

Solamente un consiglio, che mi han sempre dato e non ho mai voluto ascoltare XD Sarò sfigato io

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.