Sign in to follow this  
saragozzass

Maza Corsa aka MaZaragozzaS (un telaio del forum) [update in ultima pagina]

18 posts in this topic

1 ora fa, filixeo ha scritto:

Figata, il fluo sulle ruote è ipnotico!

Sì, ti devo dire che all’inizio quando trovai ‘sta coppia di ruote, il verde fluo non mi convinceva troppo, ma su questa bici ho cambiato completamente idea.

poi c’è da dire che non sono adesivi, quindi se anche non avessi cambiato idea, me le sarei tenute così comunque! :)

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bomba 👍👍

non ho capito il discorso del deragliatore posteriore a parte credo adattatore per spostare proprio la posizione rispetto al forcellino....ma il braccetto é il suo? Oppure hai fatto modificare? sembra lunghino 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Galo ha scritto:

Bomba 👍👍

non ho capito il discorso del deragliatore posteriore a parte credo adattatore per spostare proprio la posizione rispetto al forcellino....ma il braccetto é il suo? Oppure hai fatto modificare? sembra lunghino 

Il braccetto risulta lungino perché ci ho montato questo: https://www.wolftoothcomponents.com/products/roadlink

che spostando il tutto un po' più in basso,è come se allungasse il braccio del deragliatore e quindi ti permette di montare un pacco pignoni con dentatura maggiore!

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
46 minuti fa, archiCyclist ha scritto:

che meraviglia!

telaio bellissimo! molto belli anche i forcellini! 

Grazie!

effettivamente i forcellini posteriori, che detta così può sembrare un particolare ininfluente, hanno contribuito non poco a farmi innamorare di questo telaio!

  • Like 1
  • Sad 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, riky76 ha scritto:

Capita quelle volte (ok a me capita un po’ troppo spesso) che fai la spunta dei pezzi fermi in garage e vien fuori la possibilità di montare una bici nuova, manca solo un telaio!

Chi mi conosce sa che sono un grande fan delle bici post moderne, ovvero dei telai classici in acciaio montati con componentistica moderna. Questa volta però è accaduto qualcosa di diverso e molto, molto più bello.

Come sempre ebay è mio grande amico e da una prima passata sul motore di ricerca ricavo una buona manciata di candidati ad entrare nel mio garage, tutti “ferri italiani”, tutti piuttosto ben messi anche se, ad esser onesto con me stesso, la scintilla non era scoccata per nessuno di essi. Poi, il secondo giorno accade quello che non mi aspettavo, ovvero trovo un’inserzione di un telaio moderno da strada, in acciaio, di fabbricazione Maza (modenesi). Il telaio è della mia misura, tutto verniciato nero lucido, e non ha alcun marchio, se non la pantografia “maza” sul ponticello del freno posteriore. Manca la forcella, che in questo caso dev’esser conica e, ironia della sorte, il mio amico Giacomo mi aveva pochi giorni prima restituito una forca Columbus che avevo usato come provvisoria quando avevo mandato quella del Vigorelli a verniciare dal sapiente Tony spray.

Quell’inserzione però è strana. Ha le foto, in interno, del telaio in vendita, nudo e crudo, ma ha anche una foto della bici montata, con delle grafiche adesive piuttosto particolari ed un qualcosa che mi fa continuamente dire: “ma io quella bici da qualche parte l’ho già vista!”. Ed infatti era proprio così. Il telaio in questione fu prima acquistato da @paltro e poi passato al caro saragozzas, che ne fece una bici da lunghe percorrenze davvero bella, ecco era proprio quella bici, quello è proprio il telaio appartenuto a saragozzas.

Si sa che, specie nel mio caso, le emozioni tirano sempre scherzi pesanti e questo è il caso. Ora mi sento addosso il dovere (e la voglia) di essere il nuovo custode di quel pezzo di ferro, non certo per tenerlo in una teca ma per fargli respirare ancora aria di strade nuove, aria di passi alpini.

Contatto il venditore che con grande gentilezza e disponibilità mi conferma tutto quello che avevo scoperto e mi fa anche un prezzo assolutamente ragionevole. In più, essendo lui a Ferrara, mi dice di conoscere il buon @Cecio che entra prepotentemente protagonista prendendosi l’onere di andarlo a ritirare personalmente, verificare che sia ancora geometricamente a posto (e chi meglio di lui…)  e me lo impacchetta con cura certosina in modo che affronti un viaggio sicuro anche in mano ai peggiori corrieri del nord italia.

Scartare il pacco è un po’ come sentirsi un bimbo a Natale e qui le emozioni sono ancora più amplificate dal sapere già che pezzo è dentro quello scatolone. La vernice è in ottimo stato, i filetti del movimento centrale pure. Non è una piuma, rispetto agli altri miei telai in acciaio, ma non è questo il parametro che gioca su di me la carta più importante. Quello che mi stupisce è l’ottimo livello di finiture e la, naturale, grandissima rigidezza torsionale che esprime, forte di quei tubi che definire “oversize” è ancora un eufemismo da quanto sono grandi e, si sa, il momento d’inerzia viaggia con il cubo della distanza dal baricentro quindi l’ingegnere che è in me inizia subito a gongolare.

Ad esser del tutto onesti, mancavano solo un paio di componenti come ad esempio la serie sterzo e qui, nuovamente, le emozioni la fanno da padrone per cui mi metto ancora una volta nelle mani del signor Chris King che nel 1976 (che annata!) iniziò la produzione dei migliori cuscinetti sigillati del globo, ed anche per una serie sterzo integrata riesce a venire perfettamente incontro alle mie esigenze. Prese anche due gomme nuove e comode da 28mm, tutto era pronto per il montaggio.

In questo frangente mi è stato di grande aiuto il mio caro amico @matteozolt che in un pomeriggio post (ottima) mangiata a messo su tutto con una precisione degno di una maison di orologeria svizzera. In un baleno era pronta e si sa, i primi chilometri sono belli come il primo sorso di birra quando hai sete.

Son davvero contento di questa bici e spero proprio che mi faccia compagnia per un bel po’ di tempo e, magari, in qualche bel viaggetto.

 

Ora le foto del montaggio:

IMG_0568.jpg

 

Ma quante bici hai?

Domanda : tua moglie/compagna, con tutte le bici che le porti a casa, non ti ha mai mandato a espletare i tuoi bisogni in un campo di ortiche?

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 1/9/2020 at 13:30 , lelegab ha scritto:

Ma quante bici hai?

Domanda : tua moglie/compagna, con tutte le bici che le porti a casa, non ti ha mai mandato a espletare i tuoi bisogni in un campo di ortiche?

la regola dice n+1 o s-1 si sa...

detto questo son stabilmente a 10 dato che ne era appena uscita una... in ogni caso:

1. stan tutte in garage

2. la somma di tutto quanto ammonta a meno del costo della bici unica del granfondistamediodelcazzo (R)

3. con moglie tutto bene per fortuna

4. non ricordo di aver mai comprato una bici tutta intera, anzi si la mia (unica) mtb nel 2010

5. moooolti qui del forum son sopra le 15 bici, non faccio nomi, ma voi sapete chi siete 

 

:-)

  • Haha 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.