tony.vo

Salite epiche in Italia e fuori

55 posts in this topic

Apro questa discussione con lo scopo di raccogliere info utili per raggiungere le cime più famose (ma anche quelle meno battute), per es. da dove partire con la bici, come raggiungere il punto di partenza etc.

Abito a Torino e subito mi sono reso conto che da qui ci sono veramente tante opzioni ad un ora di treno. Elenco quelle che ho fatto nei mesi scorsi:

- Colle dell’Agnello - la stazione più vicina è Savigliano

- Susa - Moncenisio - Madeleine - Iseran - Susa

- Monginevro - Briancon - Izoard - Colle della Scala - Bardonecchia

- Colle delle Finestre (mi manca)

- Val di Viù - salita fino al lago di Malciaussia - Colle del Lys

- Verso la Liguria - Colle del Melogno

- Colle di Tenda (mai fatto vuoi per causa neve vuoi perché il tratto francese è sterrato); ho fatto il tunnel più volte. Da qui parte un bellissimo discesone fino al bivio per Sospel a cui si agganciano i due colli di Braus e Brouis con arrivo a Nizza.

Ho scoperto solo da poco purtroppo che c’è un treno che da Torino ti porta fino a Modane: si può così fare subito Telegraphe e Galibier dal versante giusto (nord) e arrivare a Briancon e poi tornare in Italia dal Monginevro o colle della Scala. Altrimenti si fa Susa Moncenisio Telegraphe Galibier Briancon Colle della Scala Bardonecchia (ma è un giro tosto immagino, credo siamo sui 200 km).

So che ce ne sono un infinità ancora, ma se vi va di elencare quelli che vi hanno entusiasmato di più e che sentite di consigliare, anche all’estero (Francia Spagna Svizzera per es.) darete degli spunti a me e a chi è interessato.

Sicuramente ci sono quelli obbligatori come lo Stelvio, ma Per es mi piacerebbe organizzare una volta per andare in Spagna e raggiungere la cime del Pico Veleta. Qualcuno ci è già stato?

 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Muro di ca’ del Poggio, se vuoi affrontare la zona fai base a valdobbiadene o Vittorio Veneto o Asolo così unisci la bici al Prosecco;

croce d’aune, partendo da pedavena (Feltre, BL, dove si trova la birreria pedavena che ci si arriva pure in autobus o con molta pazienza in treno) e scendendo dal versante in ombra che è vietato il transito alle auto, 10km di pendenza positiva;

Sempre vicino Feltre le scale di primolano (un nome su cui sbizzarrirsi), più belle che dure (foto)

FD2C8F36-B268-4A08-9912-C644F611B313.thumb.jpeg.ca312fa90c89eac1779145e014798567.jpeg

A6AAE89D-E84D-4A0E-8CF1-792DFDD85A9F.thumb.jpeg.d0efbab62ed5270d770b33209de427e8.jpeg

84AB6180-FD51-4BE9-9074-7533144DDC7D.thumb.jpeg.5afdf930bb303e683d0267a4b212b2c4.jpeg

Di nuovo in zona è sempre legato alla guerra cima campo, con tanto di sterrato. Traffico solo in agosto;

monte sante marie, tra le crete senesi, ma chettelodicoaffà! con le gomme da venticinque e la bdc in alluminio è Ideale per la digestione;

La rampa del garage di mio suocero però rimane la più dura in assoluto.

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Puoi venire dalle nostre parti a fare lo Zoncolan, anche se in fissa penso sia un po estremo...

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
38 minuti fa, TAD ha scritto:

Puoi venire dalle nostre parti a fare lo Zoncolan, anche se in fissa penso sia un po estremo...

Dimenticavo lo Zoncolan!!no va beh bdc ovviamente

Share this post


Link to post
Share on other sites

se vuoi fare un bel muro c'è il MURO DI SORMANO nel triangolo lariano tra Lecco, Como e Bellagio. Basta percorrere la strada che da Asso va verso i Piani del Tivano oppure salire da Onno. La pendenza varia dal 12% al 24%.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

al momento una delle salite più belle mai fatte è stata quella del Passo Gavia, partendo da Temù/Ponte di legno per poi scendere a Bormio.
Lo Stelvio (da Bormio), mitico, ma ad essere sincero a parte le emozioni interiori nella mitica scalata, la salita di per se non mi ha fatto impazzire dal punto di vista visivo.

Invece fatta settimana scorsa Lecco-Morterone, salita tranquilla, ma secondo me molto molto suggestiva.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

altra classica è il Monte Grappa, ci sono molte strade diverse che salgono,

fatta anni fa in fissa da Semonzo e discesa per Romano d'Ezzelino

  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

Spettacolo ragazzi!ottimi spunti.

che mi dite di Svizzera, Francia meridionale e Spagna?pico veleta?

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Aggiungo anche Torriana (fino alla rocca) da Villa Verucchio corta ed incazzata.
Poi lì in romagna ci sono un botto di salitelle divertenti e spaccagambe.

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
43 minuti fa, tony.vo ha scritto:

Spettacolo ragazzi!ottimi spunti.

che mi dite di Svizzera, Francia meridionale e Spagna?pico veleta?

 

Svizzera = @white-scorpion, anche ottimo metereologo

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
39 minuti fa, tony.vo ha scritto:

Spettacolo ragazzi!ottimi spunti.

che mi dite di Svizzera, Francia meridionale e Spagna?pico veleta?

 

in Svizzera c'è il passo del Maloja che ti porta in valle Engadina vista stupenda e valle incantevole. In Spagna ho visto solo le salite del cammino di Santiago e ti posso dire che le 2 salite più pesanti sono la prima tappa tra San Jean Pied de Port e Roncisvalle (Col de Leopoder) e poi El Cebreiro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.