dansar

Primarie PD Milano Vs Ciclabili

14 posts in this topic

pare che tra la paccottiglia promessoelttorale delle primarie del PD pare che quasi tutti inseriscano nei programmi qualcosa sulle ciclabili

ultimo stefano boeri (http://milano.repubblica.it/cronaca/2010/11/09/foto/buenos_aires_la_pista_ciclabile_di_boeri-8929472/1/ )

ora, dando per scontato che credere nelle promesse politiche, fatte poi alle primarie, equivale a credere di comprare notebook da simpatici venditori ambulanti fuori la stazione centrale a napoli

quanto influenzerà il vostro voto? quanto non lo influenzerà? continuerete a votare lega perchè avete la partita iva e volete risparmiare le tasse?

Share this post


Link to post
Share on other sites

anche la giunta moratti all'ultimo round ha iniziato a fare qualcosa per le bici, cosa abbastanza semplice, poco costoso, e discretamente sicuro, sono delle semplici strisce con un piccolo ostacolo/dosso, peccato per gli irrispettosi che ci parcheggiano sopra! solo però nella cerchia dei navigli.

Mi pare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ancora con ste ciclabili?!?

Io voglio lo sterrato e l'inserimento del cavallo per le strade al posto delle macchine

Poi tornerò a votare ;-p

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

boeri meglio lasciarlo perdere, in quanto pupazzo di ligresti. sulle ciclabili ci costruirebbe dei costosissimi loft, ma succhiami 'sto bosco verticale.

anche sacerdoti (in quanto verde) ha detto cose sensate sulla questione bici/ciclabile, lui stesso sostiene la stecca, ma non essendo sostenuto da nessuno di grosso il voto rischia di perdersi...

insomma. per farsi un'idea più precisa: li trovate tutti qua.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma succhiami 'sto bosco verticale.

questa non l'avevo mai sentita..

deh, il bosco verticale, uno dei progetti della riqualificazione isola-varesine-porta nuova è suo.

màs info qua, ma il suo progetto è quello che stanno costruendo giusto giusto sopra il buonanima bosco di gioia.

ricordiamo:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per chi volesse alternative per votare suggerisco di leggere il seguente programma....

http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/lombardia/trasporti.html

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tutti e tre sulle ciclabili dicono piu o meno la stessa cosa, ergo la cosa non può influenzare il voto di Borbuca.

Certo anche Grillo spinge sull'argomento, il movimento di Grillo però a mio modestissimo avviso ha delle grosse lacune:

- E' un movimento basato su una sola figura carismatica che ne detta la logica, tutto questo è troppo Berlusconiano.

- Di conseguenza, quando senti i suoi candidati, ci si trova davanti a cloni che ripetono alla lettere i dettami del capo, al 95% incapaci di avere un'idea propia che non sia quella di Grillo.

- La base raccoglie un'accozzaglia di persone apolitiche quanto di destra quanto di sinistra senza una propia coscenza, pecore, tante tante pecore.

- Grillo suca, non riesco piu a votare per un miliardario, anche se la persona piu buona della terra.

--

In liena di massima, evitiamo il BikeSharing:

Senza ciclabili non serve a nulla.

Costa di meno comprarsi una bici ( 100 euri bici '70 supersolida ) che dissanguarsi per affittare una al giorno.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma perchè, il bike sharing è anche ben utile per coprire tratti che con i mezzi diventerebbero troppo tediosi con i mezzi. e giustamente mi si può dire bene, allora prendi la bici a prescindere. chiaro, ma imho il bike sharing ha un sacco di potenzialità, e rende più piacevoli i viaggi lunghi o malserviti dai bus.

(poi sulle piste ciclabili non mi esprimo, io non le uso, mi trovo generalmente in impacci peggiori rispetto alla strada. strade ciclabili, e rispetto per la bici, questo ci vuole, ma non lo risolviamo con delle elezioni)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tutti e tre sulle ciclabili dicono piu o meno la stessa cosa, ergo la cosa non può influenzare il voto di Borbuca.

Certo anche Grillo spinge sull'argomento, il movimento di Grillo però a mio modestissimo avviso ha delle grosse lacune:

- E' un movimento basato su una sola figura carismatica che ne detta la logica, tutto questo è troppo Berlusconiano.

- Di conseguenza, quando senti i suoi candidati, ci si trova davanti a cloni che ripetono alla lettere i dettami del capo, al 95% incapaci di avere un'idea propia che non sia quella di Grillo.

- La base raccoglie un'accozzaglia di persone apolitiche quanto di destra quanto di sinistra senza una propia coscenza, pecore, tante tante pecore.

- Grillo suca, non riesco piu a votare per un miliardario, anche se la persona piu buona della terra.

--

In liena di massima, evitiamo il BikeSharing:

Senza ciclabili non serve a nulla.

Costa di meno comprarsi una bici ( 100 euri bici '70 supersolida ) che dissanguarsi per affittare una al giorno.

Rispondo alle tue affermazioni che vedo essere decise e sicuramente prese a ragion veduta.

Il movimento 5 Stelle prende origine da un blog ( quello di Grillo) che affrontava temi ampi su tutti gli aspetti della politica e della società. Il movimento nasce a Firenze, quando beppe grillo a seguito di numerose manifestazinoi spontanee riesce a riunire in un luogo fisico centinaia di persone che fino ad allora comunicavano via internet. Nella giornata di Firenze nasce il movimento attraverso la presentazione del NON STATUTO ( il non statuto era un documento che in precedenza era stato costruito da tutti i vari partecipanti ai meetup d'italia attraverso la piattaforma messa a disposizione dallo stesso grillo). Il NON STATUTO rappresenta dei valori base, precisi, tra questi valori vi è anche l'obiettivo delle piste ciclabili e dell'uso delle bici come mezzo di trasporto.

Il movimento attualmente è presente a Milano, vi sono delle riunioni periodiche ora sono alla 5. Si sta lavorando sulla lista civica e sul programma, oltre che sulle regole attraverso il quale il movimento in concreto dovrà operare anche successivamente alle elezioni. Al movimento potrà partecipare qualsiasi cittadino di buona volontà, purchè incensurato, non iscritto a partiti politici.

Dare il voto al Movimento non vuol dire votare Beppe Grillo, il quale non avrebbe a dire del NON STATUTO i requisiti per essere eletto, in quanto condannato a pena definitiva per avere commesso un reato!

Dare il voto al Movimento vuol dire votare persone fisiche nuove, che non hanno mai avuto ruoli polici o amministrativi. Vi invito a visitare le due regioni nelle quali il movimento è riuscito a fare eleggere dei suoi rappresentanti, il Piemonte e L'Emilia Romagna.

http://www.emiliaromagna5stelle.it/

http://www.piemonte5stelle.it/

Edited by championcip (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'importante è che la moratti cogliona torni a casa insieme al coglione salvini e alla merda de corato.

Detto questo, io faccio il tifo per Pisapia, anche se ho la certezza che vinca Boeri.

E son convinto che tra i due avrebbe maggiori possibilità di vincere alle elezioni proprio Boeri.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Costa di meno comprarsi una bici ( 100 euri bici '70 supersolida ) che dissanguarsi per affittare una al giorno.

L'abbonamento annuale costa 36 euro se non sbaglio...mi sembra un prezzo super.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.