Sign in to follow this  
oromisso

berlino e le bici

10 posts in this topic

Un interessante video sulla reale politica di Berlino riguardo i ciclisti

La parte sulle multe fa bollire il sangue

 

  • Like 6

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bel video,

specie l'idea e lo sviluppo.

Sulle multe che dire, sono per punire chi non rispetta il CdS...che sia in bici, in auto o in elefante.

Chiaro la cifra è molto sproporzionata.....maremma..

Share this post


Link to post
Share on other sites

tipa tosta...non voglio pensare a cosa direbbe se vivesse a milano.. ;-)

@oromisso ci si vede a giugno?  io e una banda di sciamannati veniamo su a fare la radrace il 19

di molto volentieri, vi si aspetta a braccia aperte e con birra d'ordinanza

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bel video,

specie l'idea e lo sviluppo.

Sulle multe che dire, sono per punire chi non rispetta il CdS...che sia in bici, in auto o in elefante.

Chiaro la cifra è molto sproporzionata.....maremma..

d'accorderrimo sul punire chiunque non rispetti il codice. Al contempo - e non a giustificazione dei ciclisti infrangitori - uno due domande se le fa pure sulla lista di priorità che la polizia ha in testa.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho pedalato a Milano, Parigi, Berlino, varie città della normandia e della renania.
A mio avviso Berlino, dopo essersi abituati a seguire le regole (cosa che a milano per esempio è già meno normale, e non sto parlando di mashare duro ogni incrocio con il rosso, ma anche solo girare a destra con il semaforo rosso), è la città che ho trovato più user-friendly.
Considerando il volume di traffico delle biciclette vs automobili e lo stile di guida che hanno i tedeschi, non mi sconvolge eccessivamente che le multe abbiano un rapporto 10:1. 
(sarebbe interessante sapere il numero delle contravvenzioni insieme ai soldi entrati, solo così si potrebbe capire il costo medio al singolo.) 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho pedalato a Milano, Parigi, Berlino, varie città della normandia e della renania.
A mio avviso Berlino, dopo essersi abituati a seguire le regole (cosa che a milano per esempio è già meno normale, e non sto parlando di mashare duro ogni incrocio con il rosso, ma anche solo girare a destra con il semaforo rosso), è la città che ho trovato più user-friendly.
Considerando il volume di traffico delle biciclette vs automobili e lo stile di guida che hanno i tedeschi, non mi sconvolge eccessivamente che le multe abbiano un rapporto 10:1. 
(sarebbe interessante sapere il numero delle contravvenzioni insieme ai soldi entrati, solo così si potrebbe capire il costo medio al singolo.) 

Milano è pericolosa, ma a Berlino la maggior parte degli automobilisti non usa la freccia, molti parcheggiano in doppia fila in mezzo alla strada, gli autobus ti sorpassano e tagliano la strada per andare alla fermata (ho avuto un incidente monstre con uno), i taxi sono un incubo, i pedoni mezzi ubriachi nelle zone della movida attraversano alla cieca per andare a trovare l'amico nel bar dall'altro lato della strada spuntando in mezzo alle macchine. Un agente di polizia a Kreuzberg, dopo le mie rimostranze per le bici parcheggiate sulle ciclabili mi ha detto che avevano ordini di andarci leggeri perchè ci sono pochi parcheggi (balla colossale, a Kreuzberg si parcheggia come in campagna). Certo, in centro tutto questo non si vede, tengono la città pulita, il traffico ordinato, danno l'immagini di ligi, rispettosi, severi con chi sgarra. Fai due passi fuori dalla cartolina per il mondo, e la realtà appare ben diversa. Non dico che non sia fatto nulla, e ci sono molte piste ciclabili (anche se i lavori in corso per la ciclabile su Karl-marxstrasse sono previsti per il 2028 - non è uno scherzo). Ma quando, in questa situazione, vedo quei dati sulle multe, mi girano le palle. E lo dico da persona che pensa che i ciclisti indisciplinati vadano multati.

Edited by oromisso (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho pedalato a Milano, Parigi, Berlino, varie città della normandia e della renania.
A mio avviso Berlino, dopo essersi abituati a seguire le regole (cosa che a milano per esempio è già meno normale, e non sto parlando di mashare duro ogni incrocio con il rosso, ma anche solo girare a destra con il semaforo rosso), è la città che ho trovato più user-friendly.
Considerando il volume di traffico delle biciclette vs automobili e lo stile di guida che hanno i tedeschi, non mi sconvolge eccessivamente che le multe abbiano un rapporto 10:1. 
(sarebbe interessante sapere il numero delle contravvenzioni insieme ai soldi entrati, solo così si potrebbe capire il costo medio al singolo.) 

Milano è pericolosa, ma a Berlino la maggior parte degli automobilisti non usa la freccia, molti parcheggiano in doppia fila in mezzo alla strada, gli autobus ti sorpassano e tagliano la strada per andare alla fermata (ho avuto un incidente monstre con uno), i taxi sono un incubo, i pedoni mezzi ubriachi nelle zone della movida attraversano alla cieca per andare a trovare l'amico nel bar dall'altro lato della strada spuntando in mezzo alle macchine. Un agente di polizia a Kreuzberg, dopo le mie rimostranze per le bici parcheggiate sulle ciclabili mi ha detto che avevano ordini di andarci leggeri perchè ci sono pochi parcheggi (balla colossale, a Kreuzberg si parcheggia come in campagna). Certo, in centro tutto questo non si vede, tengono la città pulita, il traffico ordinato, danno l'immagini di ligi, rispettosi, severi con chi sgarra. Fai due passi fuori dalla cartolina per il mondo, e la realtà appare ben diversa. Non dico che non sia fatto nulla, e ci sono molte piste ciclabili (anche se i lavori in corso per la ciclabile su Karl-marxstrasse sono previsti per il 2028 - non è uno scherzo). Ma quando, in questa situazione, vedo quei dati sulle multe, mi girano le palle. E lo dico da persona che pensa che i ciclisti indisciplinati vadano multati.

Hai perfettamente ragione sulla doppia faccia di Berlino, come ogni città, dopo tutto.
La cosa che mi fa sorridere è il fatto che ci siano le lamentele sui parcheggi delle bici, anche perchè noi qui possiamo solo sognare, e ci accontentiamo dei pali sperando che non rompa troppo le palle sul marciapiede :)

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 14 aprile 2016 at 09:32 , Ciclopendolare ha scritto:

Bè mio cognato che abita a Berlino e commuta ha preso circa 80 € perchè andava sulla ciclabile contromano...

E ce mancherebbe! 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.