ilFausto

MC Campagnolo Chorus Incastrato!!!

17 posts in this topic

Salve a tutti,

 

Prima che mi finisca il calendario... vi espongo il problema sperando che qualcuno sia d'aiuto.

Praticamente arrivato al fatidico momento della sostituzione del mio movimento centrale ho scoperto che praticamente i denti su cui l'attrezzo fa presa sono praticamente inesistenti. Sono giá stato da un paio di meccanici ed entrambi hanno alzato le mani forse causa inesperienza in materia. Uno di loro ha cercato di trapanare da una parte e smussare dall'altra per poter avere un po di presa senza successo. Quindi vi prego aiutatemi a ridar vita alla mia bambina. Vi allego un paio di foto. Grazie in anticipo.

14367940740481041516730.jpg

1436794130683588922044.jpg

1436794162251590786414.jpg

Edited by ilFausto
Ringraziamenti (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites

l'unica che mi viene è saldarci sopra qualcosatipo un bullone cosi puoi svitare con chiave inglese....il problema è che saldare l'alluminio non è cosa da poco, ma se lo porti in qalche industria per me te lo fanno.

puoi provare ad incollare il bullone con lo stucco metallico colato abbondantemente, ma non so quanto regge

Share this post


Link to post
Share on other sites

immergi il movimento centrale per almeno 24h nello svitol, poi riprova assicurando l'estrattore al perno passante...

se non funzionasse, recupera uno dii questi


1270021489498_hz_fileserver2_925794.jpg

distruggi una calotta facendo attenzione a non disfare la scatola del movimento centrale e poi estrai la cartuccia.

ora puoi attaccare l'altra calotta da due lati...

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie per i preziosi consigli. È gia stato immerso in un olio penetrante x un paio di giorni e niente dafare. Stavo giá considerando di trapanarlo con uno di quelli @Luc anche se l'operazione proposta da @TheSnatch m'intriga, anche se devo convincere un amico che di saldature se ne intende a tribolarci un po su.

Vi terrò aggiornati sui progressi

Share this post


Link to post
Share on other sites

bha tribolarci......se sa saldare l'alluminio non credo sia difficile, anche perchè non si deve preoccupare ti spaccare l'mc che tanto è buttato.

o poi c'è gente che ci ha saldato direttamente sulla calotta tubi da 1.5m per avere un mega braccio e svitare tutto solo con lo sgardo

Edited by TheSnatch (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Hai provato a scaldare il la scatola MC con il phon (quello quello da 2000 watt) e svitare subito dopo battendo con martello e scalpello

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'attrezzo non fa proprio presa sui denti della calotta? Te lo chiedo perchè dalle foto non mi sembrano messi così male...con wd40 e pazienza secondo me si rimuovono senza danni.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora:

Niente saldature che non servono a niente sull' alluminio. Usa l' attrezzo consigliato da @Luc avendo l' accortezza di sostituire la punta di trapano con un tondino di acciaio di diametro che entri nel foro dell' asse centrale.

Usa un trapano a batteria che puoi regolare la velocità del mandrino e procedi, leva la calotta destra ed usa questro attrezzo o similari che si trovano in commercio. Io per un lavoro simile ho usato questo oggetto che ti metto in foto che mi prestò un vecchio meccanico., Smonti il tutto, poi un paio di calotte usate le puoi sempre trovare da qualche meccanico ben disposto.

Buon lavoro

M

DSCN0935.JPG

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se decidi di praticare il foro, ogni tanto spruzza lo sbloccante, che aiuta la punta a tazza.

 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Hai provato a scaldare il la scatola MC con il phon (quello quello da 2000 watt) e svitare subito dopo battendo con martello e scalpello

Hai provato a scaldare il la scatola MC con il phon (quello quello da 2000 watt) e svitare subito dopo battendo con martello e scalpello

Non ho provato col fono ma sono un po titubante sull'usare martello e scalpello su un telaio del genere...

Allora:

Niente saldature che non servono a niente sull' alluminio. Usa l' attrezzo consigliato da @Luc avendo l' accortezza di sostituire la punta di trapano con un tondino di acciaio di diametro che entri nel foro dell' asse centrale.

Usa un trapano a batteria che puoi regolare la velocità del mandrino e procedi, leva la calotta destra ed usa questro attrezzo o similari che si trovano in commercio. Io per un lavoro simile ho usato questo oggetto che ti metto in foto che mi prestò un vecchio meccanico., Smonti il tutto, poi un paio di calotte usate le puoi sempre trovare da qualche meccanico ben disposto.

Buon lavoro

M

DSCN0935.JPG

Non mi sembra per niente una cattiva idea. Riguardo al mc non mi preoccupo voglio solo estrarlo. Sai come si chiama l'attrezzo per caso?

Grazie

Cesare

L'attrezzo non fa proprio presa sui denti della calotta? Te lo chiedo perchè dalle foto non mi sembrano messi così male...con wd40 e pazienza secondo me si rimuovono senza danni.

Provato x 3 giorni di fila ma i denti sono proprio andati

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao, come al solito, sul forum c'è quasi tutto, basta saper interrogare il motore di ricerca interno.

Guarda questo link. Una volta che avrai tolto l' asse, potrai usare l' attrezzo che vedi in figura per svitare le  calotte.

L' attrezzo che avevo messo io, fu autocostruito da un vecchio artigiano e un nome non potrei darlo.

Mi ricordo però che una volta trovai qualcosa di simile, in rete.

Buon Lavoro.

M

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora:

Niente saldature che non servono a niente sull' alluminio. Usa l' attrezzo consigliato da @Luc avendo l' accortezza di sostituire la punta di trapano con un tondino di acciaio di diametro che entri nel foro dell' asse centrale.

Usa un trapano a batteria che puoi regolare la velocità del mandrino e procedi, leva la calotta destra ed usa questro attrezzo o similari che si trovano in commercio. Io per un lavoro simile ho usato questo oggetto che ti metto in foto che mi prestò un vecchio meccanico., Smonti il tutto, poi un paio di calotte usate le puoi sempre trovare da qualche meccanico ben disposto.

Buon lavoro

M

DSCN0935.JPG

ciao maurando. Non ho ben capito questo attrezzo in pratica è  come la chiave/estrattore per la calotta destra solo che a contatto della calotta ci va un bicchere dentato? Se è così buona idea.

perònel casodi movimenti a cartuccia mi pare di difficile applicazione 

Edited by TheSnatch (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao, ho usato questo attrezzo tre o quattro volte e funziona nonostante l' aspetto!

Una volta che hai sfilato la cartuccia o asse, infili la parte più lunga dal lato sinistro e avviti il pezzo più corto il cui perno passa dal foro dal quale esce il perno/asse. A questo punto usi il tondino di ferro come leva infilata trasversalmente e con un pò di forza applicata, potrai svitare la calotta. Questo attrezzo rudimentale va bene per calotte inglesi o italiane. E' sufficiente scambiare il foro trasversale dove si infila il tondino che fa leva.

L' attrezzo funziona per attrito e non ci va un bicchiere dentato, al massimo puoi fare una rondellona di carta vetrata da mettere tra la calotta e la superficie dell' attrezzo.

Il vecchio artigiano di Castelfiorentino (Graziano) ha venduto tutta la sua storica attrezzatura ad un tale che rivende nei mercatini dell' usato, (mannaggia a lui !). Quasi sicuramente qualcosa ritroverò al mercatino dell' Eroica.

Ma una chiave originale Campagnolo me l' ha regalata !

Saluti

M

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.