Sign in to follow this  
robter

qualcuno mi aiuta?

13 posts in this topic

Fine anni '60 inizio '70 ma la roba francese è veramente brutta!

beh se consideri che il concorrente italiano a questo cambio (bassa-media gamma) era il campagnolo valentino non è che sia proprio un meglio

post-7212-0-33873500-1357412282.jpg

per dire, questo è un Huret Jubilée

Jubillee_drilled.jpg

a me piace assai

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fine anni '60 inizio '70 ma la roba francese è veramente brutta!

beh se consideri che il concorrente italiano a questo cambio (bassa-media gamma) era il campagnolo valentino non è che sia proprio un meglio

post-7212-0-33873500-1357412282.jpg

per dire, questo è un Huret Jubilée

Jubillee_drilled.jpg

a me piace assai

Si però io ho smontato e revisionato un Valentino Extra completo e diversi Simplex più recenti e di gamma superiore. Quello italiano è costruito con la cura necessaria ad un prodotto di quella fascia di prezzo, però è robusto e nello smontaggio non si è mai rotto nulla e tutta la viteria era perfetta. I Simplex oltre ad essere costruiti solo apparentemente bene, avevano delle molle che si rompevano come stuzzicadenti e viteria un po' scadente.

Morale, il primo l'ho pulito e ingrassato tutto ed è tornato nuovo. I secondi li ho buttati via.

Share this post


Link to post
Share on other sites

io direi piu 70 e oltre, considerando l'attacco a becco (era gia una soluzione per salvare i forcellini in caso di caduta)... nel 60 domninava la gian robert per la medio-bassa gamma. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fine anni '60 inizio '70 ma la roba francese è veramente brutta!

beh se consideri che il concorrente italiano a questo cambio (bassa-media gamma) era il campagnolo valentino non è che sia proprio un meglio

Si però io ho smontato e revisionato un Valentino Extra completo e diversi Simplex più recenti e di gamma superiore. Quello italiano è costruito con la cura necessaria ad un prodotto di quella fascia di prezzo, però è robusto e nello smontaggio non si è mai rotto nulla e tutta la viteria era perfetta. I Simplex oltre ad essere costruiti solo apparentemente bene, avevano delle molle che si rompevano come stuzzicadenti e viteria un po' scadente.

Morale, il primo l'ho pulito e ingrassato tutto ed è tornato nuovo. I secondi li ho buttati via.

su questo hai ragione simplex coi suoi LJ in plastica ha avuto un sacco di problemi (e pure io ora) a causa delle molle che perdono la tensione e che non poi regolare (sui super LJ tipo slant piu recenti non succedeva). poi oh tu parlavi di bruttezza e il valentino è brutto forte, ma riconosco la qualità (che poi s'è persa nei modelli bassa gamma tipo mirage...ma questa è un altra storia)

io direi piu 70 e oltre, considerando l'attacco a becco (era gia una soluzione per salvare i forcellini in caso di caduta)... nel 60 domninava la gian robert per la medio-bassa gamma. 

sulle bici francesi (e forse quelle italiane prima) la soluzione a becco precede quella sui forcellini, ma è continuata molto a lungo... per la valutazione (tranne basarci  su velobase) ci sta tutto tra '60 e '70.

nel '60 dominava la simplex come nel '50 e nel '40. solo con l'arrivo dei giappo simplex ha perso il mercato "generalista" (NOTA. non è un indicazione di qualità, solo di numeri prodotti) di gian robert in anni e anni non ho mai visto nulla..

quindi lo butto?... :)

se la molla di tensione del deragliatore fa il suo dovere il tuo cambio dovrebbe filare senza problemi

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fine anni '60 inizio '70 ma la roba francese è veramente brutta!

beh se consideri che il concorrente italiano a questo cambio (bassa-media gamma) era il campagnolo valentino non è che sia proprio un meglio

Si però io ho smontato e revisionato un Valentino Extra completo e diversi Simplex più recenti e di gamma superiore. Quello italiano è costruito con la cura necessaria ad un prodotto di quella fascia di prezzo, però è robusto e nello smontaggio non si è mai rotto nulla e tutta la viteria era perfetta. I Simplex oltre ad essere costruiti solo apparentemente bene, avevano delle molle che si rompevano come stuzzicadenti e viteria un po' scadente.

Morale, il primo l'ho pulito e ingrassato tutto ed è tornato nuovo. I secondi li ho buttati via.

su questo hai ragione simplex coi suoi LJ in plastica ha avuto un sacco di problemi (e pure io ora) a causa delle molle che perdono la tensione e che non poi regolare (sui super LJ tipo slant piu recenti non succedeva). poi oh tu parlavi di bruttezza e il valentino è brutto forte, ma riconosco la qualità (che poi s'è persa nei modelli bassa gamma tipo mirage...ma questa è un altra storia)

io direi piu 70 e oltre, considerando l'attacco a becco (era gia una soluzione per salvare i forcellini in caso di caduta)... nel 60 domninava la gian robert per la medio-bassa gamma. 

sulle bici francesi (e forse quelle italiane prima) la soluzione a becco precede quella sui forcellini, ma è continuata molto a lungo... per la valutazione (tranne basarci  su velobase) ci sta tutto tra '60 e '70.

nel '60 dominava la simplex come nel '50 e nel '40. solo con l'arrivo dei giappo simplex ha perso il mercato "generalista" (NOTA. non è un indicazione di qualità, solo di numeri prodotti) di gian robert in anni e anni non ho mai visto nulla..

il giant robert in francia era come la campagnolo in italia a quei tempi e non ci dimentichiamo anche il cambio huret. cmq non facciamo di tutta un'erba un fascio (anche se l'idea non è male). lo sviluppo di mercato che avevano a quei tempi e le aziende che esistevano erano di gran lunga molte piu di oggi... ognuno poteva dire la sua in qualche modo..

quindi lo butto?... :)

se la molla di tensione del deragliatore fa il suo dovere il tuo cambio dovrebbe filare senza problemi

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.