Richard

I cari pezzi vintage

52 posts in this topic

Dopo 4 anni di onorato servizio la mia guarnitura gipiemme strada 165 mi lascia...nel mezzo di una pedalata mentre ero fuorisella. Volo per terra, perso una lente degli occhiali e quasi rotto una clavicola. A parte che questo mi mette li su nell'olimpo delle cosce più potenti d'Italia (cazzate a parte stavo per farmi davvero male), state in occhio con la roba vecchia...non fa poi tanto buon brodo! Io intanto ho una prognosi di una settimana e svariati antidolorifici.5ea00642-e18d-4738.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

eh ineffetti è un po come quando ti trombi una fica vecchia si bagna di meno e si gonfia di piu

quelle giovani e nuove sono sempre bene lubrificate per uno scorrimento liscio.....

:D

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma non avrai sbagliato forum

no no è su quello giustio anzi giustissimo!

Cazzo che brutta disavventura! ma neanche un pò di crepatura precedentemente? così, di netto, mentre pedali e senza preavviso!? MERDA!

Avrà magari sbagliato a nastrare...

Share this post


Link to post
Share on other sites

conosco uno, andato in prognosi 2 anni fa, dopo una rottura improvvisa dell'attacco manubrio,

per aver picchiato una "facciata" contro la pipa ...

( mascella frantumata e vari interventi di plastica facciale )

..stava tornando la sera dalla stazione, quindi senza sollecitazioni particolari ....

Sempre stare attenti ai segnali dei pezzi vintage ^^

Share this post


Link to post
Share on other sites

cavolo questa è una vera merda! al diavolo i pezzi da nonni.

consolati con gli antidolorifici ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

eh ineffetti è un po come quando ti trombi una fica vecchia si bagna di meno e si gonfia di piu

quelle giovani e nuove sono sempre bene lubrificate per uno scorrimento liscio.....

:D

Si ma la gilf regala sempre emozioni

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi dispiace veramente molto per Richard, che immagino avrà bestemmiato in sanscrito antico, ma la colpa non può essere della natura "vintage" dei componenti come se avessero la data di scadenza come il latte. Io in pista ho piegato un manubrio nuovo provando la bici di un amico, il quale poi mi ha rivelato che "in effetti quel manubrio aveva una leggera ammaccatura": Estiquatzj!...

Io sto montando su un telaio una Guarnitura Campy Pista dell'82, mai usata, solo montata per una bici del Vigorelli e mai utilizzata (difatti è sporco l'alloggiamento per il perno centrale ma i denti della corona sono intonsi...): bèh, mi da molta più sicurezza quella che le cinesate che fabbricano oggi......

p.s.: un in bocca al lupo per Richard!... ;-)

Share this post


Link to post
Share on other sites

ho visto smontare mozzi campagnolo degli anni 60 stra usati e mai ingrassati, e trovarli dentro meglio di quelli nuovi....la discussione lascia il tempo che trova, con il carbonio capitano fattacci anche peggiori...

solo una umberto dei tipo R con freni a bacchetta non darà mai queste sorprese...

Share this post


Link to post
Share on other sites

ho visto smontare mozzi campagnolo degli anni 60 stra usati e mai ingrassati, e trovarli dentro meglio di quelli nuovi....la discussione lascia il tempo che trova, con il carbonio capitano fattacci anche peggiori...

solo una umberto dei tipo R con freni a bacchetta non darà mai queste sorprese...

in più bisognerebbe anche considerare che una guarnitura gipiemme strada di sicuro non era stata pensata per girare in fissa con skid e varie altre cavolate!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dopo 4 anni di onorato servizio la mia guarnitura gipiemme strada 165 mi lascia...nel mezzo di una pedalata mentre ero fuorisella. Volo per terra, perso una lente degli occhiali e quasi rotto una clavicola. A parte che questo mi mette li su nell'olimpo delle cosce più potenti d'Italia (cazzate a parte stavo per farmi davvero male), state in occhio con la roba vecchia...non fa poi tanto buon brodo! Io intanto ho una prognosi di una settimana e svariati antidolorifici.5ea00642-e18d-4738.jpg

pensi dipenda dal fatto che il pezzo era vintage? oppure magari dal fatto che fosse una guarnitura strada, adattata su un telaio pista, utilizzata in strada con una guida fixedgear?

vedendo dove si è rotta la pedivella mi sento di dire che forse skidda oggi, skidda domani, rallenta, spingi etc etc alla fine la pedivella ha detto "ohhhh ma sai che c'è di nuovo????... mavvaff............" :)

premesso che per quasiasi prodotto, di qualsiasi natura e tipo può avere il suo elemento marcio su una produzione di larga scala (su "n" pezzi uno ne può capitare che fa cagare) io direi che un pò il tutto è stato anche dovuto all'utilizzo inadeguato di un pezzo nato per fare altro.

credo che questo evento dovrebbe farci anche pensare sul modo in cui ognuno di noi si prepara una fissa (pignoni ruota libera saldati per bloccarli, perni adattati, telai nati per una cosa che ne fanno altre etc etc...)

ritengo che gli adattamenti, se pur funzionali, non sono sempre le soluzioni più affidabili.

facciamo un tipo di ciclismo sopra le righe. non lo dimentichiamo mai.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.